Jump to content

Future


Kit
 Share

Recommended Posts

Frequentando il forum, mi sono imbattuto più di una volta in questo prodotto...la Future, descritto come cera per pavimenti. Da ciò che si legge nei vari post in cui la Future viene citata sembra che questa sia il prodotto miracoloso che qualsiasi modellista deve assolutamente usare per la lucidatura dei propri modelli, specialmente per la successiva applicazione delle decals, e addirittura rendere i trasparenti "realmente vetrosi"....ebbene, siccome non ho ragione di dubitare che tutto ciò non sia vero..!! mi interesserebbe avere delle ulteriori informazioni sul prodotto...(ragion per cui ho aperto questo topic) soprattutto sarei interessato ai negozi in cui il prodotto viene venduto, dal momento che per ora non sono riuscito a trovarlo...chissà magari la Future viene commercializzata anche sotto altro nome..

Grazie anticipatamente a chiunque sia in grado di "illuminare" le potenzialità e le caratteristiche della "cera" sopracitata!! :P

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 246
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

mah, anch'io l'ho sempre sentita nominare e mi piacerebbe provarla...so solo però che qui in Italia è difficilmente rperibile e, se lo è, la si trova a costi notevoli...dovrebbe essere un prodotto americano...chissà chi è stato il primo modellista ad aver avuto la geniale idea di usare una cera da pavimenti a scopi modellistaici...BOH?!?

Link to comment
Share on other sites

Grazie anticipatamente a chiunque sia in grado di "illuminare" le potenzialità e le caratteristiche della "cera" sopracitata!!

 

Ti propongo quest'articolo (già postato in passato) spero ti sia utile! ;)

 

La cera per pavimenti "Future" è un prodotto della Johnson Wax Co. reperibile nei supermercati e nelle drogherie degli USA. In altre parti del mondo, come Gran Bretagna, Belgio e Francia, lo stesso prodotto è commercializzato con il nome "Kleer". Costa circa l'equivalente di 5 Euro al litro e, malgrado la definizione di "cera per pavimenti", in realtà è una vernice acrilica all'acqua che presenta la consistenza ideale per spruzzarla ad aerografo così com'è, evitando il problema di scegliere con cosa diluirla.

Nell'applicazione la Future tende ad essere molto indulgente: non dà mai luogo all'effetto "buccia d'arancia", non ingiallisce e resiste bene alla carteggiatura e alla levigatura. Data l'economicità, questo prodotto ha trovato numerosi impieghi anche in ambito modellistico oltre a quello ovvio come prodotto per la finitura lucida:

 

* per rendere i vetri degli strumenti: dopo aver dettagliato le lancette ed i numeri, si aggiunge una grossa goccia di Future sul quadrante dello strumento.

* per coprire graffi e macchie opache sulle parti trasparenti: si intinge nella Future il pezzo trasparente e se ne lascia defluire l'eccesso su un tovagliolo di carta, lasciando poi asciugare. L'esperienza ha dimostrato che questo prodotto non ingiallisce mai.

* come base per vernici e tinte improvvisate: alcuni aggiungono alla Future dei coloranti per uso alimentare, usandola poi per creare parti trasparenti colorate, oppure vi mescolano della vernice acrilica, o della polvere di pastello, per ottenere particolari tecniche di invecchiamento.

 

Alcune precauzioni da tenere presente usando la Future:

 

* Certi emollienti per le decal, in particolare il Solvaset, tendono ad alterare la Future, corrodendola o opacizzandola. Se il danno è lieve, può bastare una lucidata od un'altra passata di Future, ma nei casi più eclatanti si può dover rimuovere la Future (e le vostre decals) per rifare tutto da capo.

* Sui colori acrilici ad acqua della Tamiya la Future può dare luogo a risultati orribili, a meno che il colore di fondo sia veramente asciutto, e questo può comportare un'attesa di svariate settimane. Sembra che il problema risieda nel fatto che i colori Tamiya asciugano molto lentamente, ritirandosi leggermente, mentre la Future asciuga in modo più rapido e non si ritira, col risultato che lo strato di colore sottostante, ritirandosi finisce per fratturarsi. Tipicamente, questo accade alcuni giorni o settimane dopo avere applicato quello che sembrava una perfetta finitura di Future. L'unica soluzione a quel punto consiste nel rimuovere il tutto completamente e ricominciare da capo la verniciatura.(Tratto da www.ipmsitaly.com) wink.gif

Link to comment
Share on other sites

Dall'articolo proposto da Blue (eccezionale come sempre nel reperire informazioni..) questa Future sembrerebbe la "panacea" per tutti i modellisti, se non fosse per le "controindicazioni" citate nell'articolo stesso, principalmente la presunta incompatibilità con gli acrilici Tamiya e alcuni solventi per decals. Qualcuno (...fortunato nell'essere riuscito a trovare la cera ) che l'ha provata di persona può confermare o smentire, quanto sostenuto nel testo postato da Blue? ^_^

Link to comment
Share on other sites

qui un link sulla reperibilità di questa cera nel mondo http://www.swannysmodels.com/TheCompleteFuture.html

 

ah secondo l'articolista si vende anche nei supermercati interni alle basi Usa all' estero , chiedero a Grillo dov'è la base usa più vicina a casa mia :rolleyes::rotfl:

Edited by cama81
Link to comment
Share on other sites

Inizio col dire che la future non è commercializzata in Italia, nemmeno sotto altri nomi. Gli unici posti dove si può trovare sono nelle basi (Aviano, Sigonella, Napoli) quindi direi dove è praticamente impossibile entrare senza qualche angelo che ti dia un pass! Ad ogni modo su ebay.com ci sono già da tempo dei "furbetti" americani che la vendono a 15/16 dollari alla confezione... ma il suo costo effettivo è di 7, 99 US dollars La future è a tutti gli effetti un trasparente acrilico, come è riporatato anche sull''etichetta della confezione. Le istruzioni si raccomandano di eliminare la future dai pavimenti alm,eno ogni sei mesi, pena l'ingiallimento dello strato di trasparente (ma sui modelli non dà questa controindicazione grazie alla piccola quantità di prodotto che viene steso... e anche grazie all'eventuale strato di trasparente opaco che sigilla dall'aria la future). Il solvente per eccellenza della future è l'ammoniaca quindi tutte le sostanze che la contengono reagiscono al contatto: primo tra tutti il maskol!

Si utilizza anche come base per la stesa dei colori metallizzati della Aclad.

Con i trasparenti fa davvero miracoli, li rende lucidi e limpidi come cristallo ed elimina qualsiasi tipo di macchia o graffio. Su usa anche per "tappare" i piccoli buchi dovuti a bolle d'aria sui pezzi in resina. Ovviamente si può utilizzare come fondo trasparente ma bisogna fidarsi poco: a causa della sua estrema diluizione si rischia di creare delle colature impossibili da eliminare... quindi occhio a non avere la mano pesante! meglio stendere due mani leggere a distanza di mezz'ora l'una dall'altra (30 minuti sono il tempo con cui si essica totalmente). Usata come lucido, praticamente elimina qualsiasi possibilità di silvering delle decal. Inoltre, immergendo direttamente nella future decal vecchie si "rinfresca" il loro potere adesivo. La future è auto livellante... il che vuol dire che se ci immergete i vetrini, basta appoggiarli su di un fazzoletto o uno scottex e rimarrà solo la giusta quantità di cera su di essi. Può essre usata per "tagliare" il flat base Tamiya o Gunze per creare varie trasparenze:

 

3 parti di Flat Base + 1 di Future= Trasparente Molto Opaco.

2 parti di Flat Base + 2 di Future= Trasparente Opaco.

1 parte di Flat Base + 3 di Future= Trasparente Satinato.

Pura = Lucido.

 

La Future può essere anche diluita in alcool bianco per alleggerire il suo potere lucidante. Detto questo io l'ho provata "pura" sul mio 104 The Witch che era stato verniciato con Tamiya già Lucidi, e la Future ha formato dei piccoli grumi dovuti ad una superficie poco assorbente. Su colori opachi al contrario dà un'ottima resa. Occhio sempre a non esagerare perchè potrebbe letteralmente "spaccare" i Gunze, come quando si spacca la terra arida (per far capire).

Mi sento quindi di sconsigliarla ai modellisti alla prime armi... e tenerla solo per chi con l'aerografo già ha appreso una buona esperienza.

 

La leggenda vuole che un modellista americano, costretto a lavorare nel poco spazio di uno sgabuzzino dove erano contenuti anche prodotti per la casa (e questo è un problema abbastanza comune!) un giorno abbia rovesciato per sbaglio un pò di Future sul suo modello. Credendo di aver fatto un disastro... seccandosi invece notò che la cera formava uno strato lucido, resistente e assolutamente liscio... oltre alla conseguenza (non trascurabile) di lasciare il modello profumato alla pesca!

Questa è la leggenda modellistico/metropolitana più affermata sull'utilizzo della Future nel nostro campo... ma siete liberi di non crederci! :rotfl:

 

Per farvi un esempio su come può essere usata sui vetrini, il canopy di questo 326 è stato trattato con la Future:

 

2445087427_27e100b206.jpg

 

La future può essere anche mescolate (ovviamente in parti bilanciate) con gli acrilici Gunze per creare, ad esempio, l'effetto fumè dei tettucci degli F-16 AMI. :okok:

Edited by starfighter84
Link to comment
Share on other sites

Quindi, dato che abbiamo constatato che la future è un prodotto che si trova solo negli usa o su ebay a un prezzo folle, qualcuno ha qualche prodotto simile, reperibile anche qui? io ad esempio ho trovato un trasparente a smalto..che mi dite può andare bene come mano finale di colore?

Link to comment
Share on other sites

La Klear è più lattagginosa e non dà lo stesso effetto della Future... inoltre è più difficile da passare. Se si fa la spesa a quel punto conviene ordinare un pò di Future per me...

Cmq non è che abbia un prezzo folle sta cera... alla fine sono 10 euro scarsi, quindi decisamente abbordabili!

Damiano che tipo di smalto hai trovato? puoi provare ma io non mi fiderei troppo... sono sempre un pò restio a questi esperimenti con vernici non prettamente modellistiche! <_<

Link to comment
Share on other sites

ma non ho capito una cosa...per ottenere la massima trasparenza dei canopy e delle party trasparenti, bisogna immergerli direttamente o dare una passata di Future ad aerografo? Se usata con i flex-i-file, si può eliminare completamente la striscia centrale che si trova spesso sulle cappottine?

Link to comment
Share on other sites

La Klear è più lattagginosa e non dà lo stesso effetto della Future... inoltre è più difficile da passare. Se si fa la spesa a quel punto conviene ordinare un pò di Future per me...

Cmq non è che abbia un prezzo folle sta cera... alla fine sono 10 euro scarsi, quindi decisamente abbordabili!

Damiano che tipo di smalto hai trovato? puoi provare ma io non mi fiderei troppo... sono sempre un pò restio a questi esperimenti con vernici non prettamente modellistiche! <_<

é uno smalto trasparente, di una marca che fa smalti da modellismo..

Link to comment
Share on other sites

sul link che ho messo citano come prodotto sotto mentite spoglie anche il glassex che si dovrebbe trovare anche qui in Italia confermate che sia lo stesso ?

meglio c'è una foto di una confezione e io mi ricordo la pubblicità del glassex qui alla tv

Link to comment
Share on other sites

ma non ho capito una cosa...per ottenere la massima trasparenza dei canopy e delle party trasparenti, bisogna immergerli direttamente o dare una passata di Future ad aerografo? Se usata con i flex-i-file, si può eliminare completamente la striscia centrale che si trova spesso sulle cappottine?

 

Si può applicare anche ad aerografo o addirittura a pennello... ma i risultati migliori si ottengono immergendo il cockpit direttamente. Quale sarebbe la riga al centro che si trova sulle cappottine Damiano????!?!?!? :blink:

 

 

sul link che ho messo citano come prodotto sotto mentite spoglie anche il glassex che si dovrebbe trovare anche qui in Italia confermate che sia lo stesso ?

meglio c'è una foto di una confezione e io mi ricordo la pubblicità del glassex qui alla tv

 

No no! assolutamente! il glassex non va bene! e poi il glassex non ha la composizione della cera... è un liquido... quindi non direi che vada bene... :thumbdown:

Link to comment
Share on other sites

Ricapitolando....

La Future sembra essere quel prodotto miracoloso che dicono essere, ma anche trovarla sembra avere del miracoloso.... :pianto:. la Klear secondo Barone ha le stesse caratteristiche della Future ma qui i pareri sono discordanti...in ogni caso anche la Klear non è che si trova nel negozio sotto casa, e dati i prezzi simili (così mi sembra di aver capito...) secondo il mio modesto parere converrebbe acquistare la Future che in quanto a carisma sembra superiore o perlomeno le sue doti hanno dei pareri concordanti. Il prezzo di 10 Euro o giù di lì... ^_^ mi sembra tuttavia ragionevole se comparato al prezzo dei vari lucidi, colori, solventi o altro dedicati al modellismo. Tirando le somme su quanto detto sopra....Voglio la Future!! :helpsmile: chissà magari corrompendo la "donna delle pulizie" di una base USA.... :ph34r:

Link to comment
Share on other sites

aggiungo una mia piccola nota OT : perchè gli USA si portano in Europa persino la cera per pavimenti ? !! insomma far sentire come casa i propri militari facendo trovare la stessa cera che c'è in usa è un pò una cretinata

un conto è voler aiutare la propria economia ma , credo che spendano molto di più che aquistando certi prodotti in loco e si farebbero ben volere un pò di più dai locali

Link to comment
Share on other sites

Cama ti rispondo con cognizione di causa: tutti i diplomatici, militari o americani che lavorano presso istituzioni o basi qui in Italia, hanno notevoli sgravi economici. Ogni base e/o ambasciata ha al proprio interno uno spaccio con prodotti americani che possono acquistare a prezzi ancora più bassi che negli USA... grazie a molte detrazioni. Anche per la benzina vale lo stesso principio. In definitiva non gli conviene affatto andarsi a comprare gli spaghetti Barilla... ma alla fine li acquistano lo stesso perchè come mangiamo noi... se lo sognano proprio! il made in italy per loro è molto sentito... ci sono americani che si comprano Ducati e, anche se alla fine non gli conviene riportarsele in patria... affrontano cmq la spesa dello "shipping" e la sdoganazione conseguente. Eccolo lì che alla fine danno una mano anche alla nostra di economia... però c'è sempre qualcuno che è contro agli USA e alle basi che hanno in Italia. Andiamolo a chiedere ai cittadini di Aviano se gli danno fastidio.... vabbè, scusate l'off topic, era solo una mia personale opinione. Scusate di nuovo.. notte! :adorazione:

Link to comment
Share on other sites

Economia USA Vs Italia a parte, :rolleyes: tornando in tema e considerando che trovare la Future o prodotti similari è molto improbabile, per vostra esperienza...tra la suddetta "cera" e una vernice acrilica trasparente lucida di quelle che si trovano nei negozi di modellismo, c'è molta differenza? ovvero, per ottenere un risultato simile a quello che la Future promette se trattiamo un trasparente con queste vernici si ottiene lo stesso risultato o è meglio un prodotto specifico per trasparenti...!? <_<

Edited by Kit
Link to comment
Share on other sites

No Kit, non è la stessa cosa... La future ha al suo interno dei tensioattivi e delle sostanza apposite per dare maggiore "lucentezza" ai pavimenti... e di conseguenza alle superfici in genere. Prodotti specifici per trasparenti, oltre alla Future credo che non siano in commercio. Puoi lucidare un vetrino con la pasta abrasiva... ma non ottieni cmq lo stesso risultato che hai con la cera. In definitiva... la Future non si batte!

 

P.S. trovarla non è improbabile... su ebay la trovi. Sei della zona di Roma? te ne dò un pò io casomai... :)

Link to comment
Share on other sites

@ starfighter...grazie sia per l'ulteriore precisazione sul prodotto e per l'offerta dello stesso....purtroppo non sono di Roma...sig! :pianto: vedrò comunque di riuscire a trovare questa.....oramai chiamarla "cera" mi sembra riduttivo.

 

Possibile che nessuno si prenda la briga di venderla nei normali negozi di modellismo?!

 

Oggi sono andato a fre la spesa e .... B-) guarda caso mi sono ritrovato a "curiosare" :whistling: tra le varie cere per pavimenti, secondo voi la Emulsio, può vagamente assomigliare alla .... :adorazione: Future!!?

Link to comment
Share on other sites

Guest iscandar

l'unica sarebbe avere la composizione della "future" e confrontarla con altre cere, specialmente quelle usate dalle imprese di pulizia, da noi in ufficio sui contropavimenti viene data ogni sei mesi una "cera" che li mantiene lucidi e forma uno strato addirittura ci dicono di alzare i cavi altrimenti rimangono incollati

Link to comment
Share on other sites

No Kit... mi dispiace deluderti ma non va bene nemmeno la emulsio! qualcuno però un tempo (prima della scoperta della cera miracolosa) lucidava i tettucci con 100 passate di cera per legno... ma quella è preistoria oramai! ciao a tutti ragazzi... oggi si va in ferie! ci si sente a settembere... buone vacanze a tutti!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
×
  • Create New...