Jump to content

Roma: cade in mare elicottero AM


Thunderalex
 Share

Recommended Posts

Un elicottero HH-3F dell’Aeronautica Militare è caduto ieri sera attorno alle 22,00 in mare al largo delle coste laziali, mentre era impegnato in una missione di addestramento dopo esser decollato da Pratica di Mare. A bordo erano cinque persone che sono state soccorse da una imbarcazione della Capitaneria di Porto, ma delle quali al momento si ignorano le condizioni.

 

HH3F.jpg

 

L'HH-3F Agusta Bell è un Elicottero medio Plurimpiego - /SAR (Search And Rescue)/ COMBAT SAR.

 

35 esemplari sono in dotazione all'Aeronautica Militare Italiana.

 

Si tratta di un aeromobile essenzialmente concepito per le operazione SAR; 20 delle 35 macchine sono standard "Alpha" mentre le ultime 15 sono standard "Bravo", cioè dispongono di equipaggiamenti Combat SAR.

 

Nel 2003 è stato finalizzato un contratto che prevede l'ammodernamento e l'aggiornamento relativamente agli equipaggiamenti avionici, l'installazione di sistemi di autoprotezione e di postazioni difensive.

 

L'equipaggio è salvo. L'elicottero, al solito, non credo sarà rimpiazzato... :pianto:

Edited by Thunderalex
Link to comment
Share on other sites

35 esemplari sono in dotazione all'Aeronautica Militare Italiana.

L'equipaggio è salvo. L'elicottero, al solito, non credo sarà rimpiazzato... :pianto:

 

quindi possiamo dire che sono 34 esemplari....ma comunque non dovrebbero essere sostituiti ?

Link to comment
Share on other sites

quindi possiamo dire che sono 34 esemplari....ma comunque non dovrebbero essere sostituiti ?

In teoria ai Pelican dovrebbero subentrare i Merlin ( :drool: ), in una versione derivata dall'US-101 C-SAR in gara negli States, mentre per gli AB-212 ICO si parla di di NH-90 o più probabolmente di AW-139, in entrambi i casi una macchina già èresente tra le FFAA italiane (la MMI e l'EI avranno gli NH-90, anzi l'esercito già ce ne ha alcuni, mentre i 139 sono stati ordinati dalla GC).

 

Inogni caso si punta ad avere un numero minore di 35, dato che i Merlin hanno dato prova (sopratutto con la RAF) di necessitare pochissima manutenzione (si parla di una revisione completa ogni, udute e udite, 550 ore di media, ogni circa 300 per quelli impiegati in Iraq, :blink: ).

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...