Jump to content

Roma: cade in mare elicottero AM


Thunderalex
 Share

Recommended Posts

Un elicottero HH-3F dell’Aeronautica Militare è caduto ieri sera attorno alle 22,00 in mare al largo delle coste laziali, mentre era impegnato in una missione di addestramento dopo esser decollato da Pratica di Mare. A bordo erano cinque persone che sono state soccorse da una imbarcazione della Capitaneria di Porto, ma delle quali al momento si ignorano le condizioni.

 

HH3F.jpg

 

L'HH-3F Agusta Bell è un Elicottero medio Plurimpiego - /SAR (Search And Rescue)/ COMBAT SAR.

 

35 esemplari sono in dotazione all'Aeronautica Militare Italiana.

 

Si tratta di un aeromobile essenzialmente concepito per le operazione SAR; 20 delle 35 macchine sono standard "Alpha" mentre le ultime 15 sono standard "Bravo", cioè dispongono di equipaggiamenti Combat SAR.

 

Nel 2003 è stato finalizzato un contratto che prevede l'ammodernamento e l'aggiornamento relativamente agli equipaggiamenti avionici, l'installazione di sistemi di autoprotezione e di postazioni difensive.

 

L'equipaggio è salvo. L'elicottero, al solito, non credo sarà rimpiazzato... :pianto:

Edited by Thunderalex
Link to comment
Share on other sites

35 esemplari sono in dotazione all'Aeronautica Militare Italiana.

L'equipaggio è salvo. L'elicottero, al solito, non credo sarà rimpiazzato... :pianto:

 

quindi possiamo dire che sono 34 esemplari....ma comunque non dovrebbero essere sostituiti ?

Link to comment
Share on other sites

quindi possiamo dire che sono 34 esemplari....ma comunque non dovrebbero essere sostituiti ?

In teoria ai Pelican dovrebbero subentrare i Merlin ( :drool: ), in una versione derivata dall'US-101 C-SAR in gara negli States, mentre per gli AB-212 ICO si parla di di NH-90 o più probabolmente di AW-139, in entrambi i casi una macchina già èresente tra le FFAA italiane (la MMI e l'EI avranno gli NH-90, anzi l'esercito già ce ne ha alcuni, mentre i 139 sono stati ordinati dalla GC).

 

Inogni caso si punta ad avere un numero minore di 35, dato che i Merlin hanno dato prova (sopratutto con la RAF) di necessitare pochissima manutenzione (si parla di una revisione completa ogni, udute e udite, 550 ore di media, ogni circa 300 per quelli impiegati in Iraq, :blink: ).

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...