Jump to content
Sign in to follow this  
Leo1083

Guerra del Golfo

Recommended Posts

che all'alleato americano gliene abbiamo negate tante, ma tante, che ricambiare IL favore la volta che ne abbiamo avuto la possibilità non sarebbe stato male... non dico in Iraq, ma almeno in Afghanistan con la solidarietà internazionale ecc... (meglio questi argomenti?Siamo ben 10 anni dopo la fine della GF ;) )

 

Poi in Europa, ci siamo attenuti alla loro strategia, perchè noi come europei non ne avevamo una. Ed è più grave non avere idee, piuttosto che seguirne una.

 

Lo sò che questo forum è un luogo di discussione civile, altrimenti non avrei sprecato il mio tempo per intetvenire. ;)

 

Tu dici che all'alleato americano gliene abbiamo negate tante...... stà nelle possibilità di una nazione sovrana di rispondere si o no alle richieste di un alleato (dato che non tutte le richieste posso essere giuste).

Giusto per chiarire la mia posizione in merito All'Afghanistan e all'Iraq (non che me l'abbia chiesto qualcuno, ma :-D):

L'Afghanistan era un paese in mano ad integralisti islamici molto pericolosi (e l'hanno dimostrato!), ma chi originariamente all'inizio degli anni anni '80 ha iniziato a foraggiarli ed addestrarli (con la complicità dell'ISI pakistano) in nome della lotta al comunismo?

In Iraq c'era un tizio non molto democratico e che non andava per il sottile con i propri oppositori, ma chi ha contribuito al suo consolidamento e al suo armamento dalla fine degli anni '70 fino all'88?

Poi ad un certo punto si inventano le armi di distruzione di massa e connivenze con Al-queda per occupare il paese e rafforzare la propria industria bellica e petrolifera che avevano finanziato la campagna elettorale del 2001.

Solidarietà si, ma attenti a seminar vento che si raccoglie tempesta!

 

Io mi auguro che un giorno l'Europa trovi l'unità politica capace di affrontare le crisi internazionali senza parlare con 20 voci e per necessità doversi accodare alle decisioni altrui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
In Iraq c'era un tizio non molto democratico e che non andava per il sottile con i propri oppositori, ma chi ha contribuito al suo consolidamento e al suo armamento dalla fine degli anni '70 fino all'88?

 

Infatti l'Iraq non aveva T72, Kalashnikov e caccia MiG e Dassault Mirage, ma F16, fucili d'assalto M16 e Abrams e Bradley a sfare... ed in quel periodo non si divertiva a fare il "tiro al tacchino" sulle navi dell'US Navy con gli "americanissimi" missili Exocet...

 

:thumbdown:

 

Poi ad un certo punto si inventano le armi di distruzione di massa e connivenze con Al-queda per occupare il paese e rafforzare la propria industria bellica e petrolifera che avevano finanziato la campagna elettorale del 2001.

 

Beh... gli Al Samud sono sviluppati apposta per trasportare testate non convenzionali, quindi si possono considerare (in virtù dei trattati internazionali) come armi di distruzione di massa "virtuali" (che contano però come quelle reali... guardate un po' la US Navy quanto patisce per gli SSGN Ohio).

 

Inoltre c'erano ben 7 risoluzioni ONU (delle quali 4 autorizzavano un intervento armato in caso di violazione) nelle quali c'era scritto chiaro e tondo che l'Iraq non poteva dotarsi di tali tipi di armamenti.

 

Poi non importa avere il sistema d'arma completo per essere possessore di un'arma di distruzione di massa, basta avere anche uno solo dei componenti (o alcuni dei macchinari per il sito di produzione).

 

Inoltre nel 2004 il Consiglio di Sicurezza ONU, con tanto di risoluzione approvata, affermò l'intervento della Coalizione (che, visti gli Stati firmatari per numero ed importanza, non era poi così tanto unilaterale) in Iraq era stato ed era legittimo.

 

Poi qui su questo forum ho letto che sono stati rinvenuti 500 fusti con reagenti per testate chimiche. Non ne so molto, ma comunque basterebbero ed avanzerebbero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Infatti l'Iraq non aveva T72, Kalashnikov e caccia MiG e Dassault Mirage, ma F16, fucili d'assalto M16 e Abrams e Bradley a sfare... ed in quel periodo non si divertiva a fare il "tiro al tacchino" sulle navi dell'US Navy con gli "americanissimi" missili Exocet...

 

Se gli Usa avessero dato all'Iraq il loro nuovo M1 (se non sbaglio dovrebbe essere stato introdotto nei primi anni '80) sarebbero stati dei pazzi.

http://documentazione.altervista.org/usa_iraq_descret.htm

 

A me pare un pò la storiella del lupo e dell'agnello al ruscello...... se vuoi papparti qualcuno alla fine il pretesto lo trovi.

La risoluzione del 2004 è servita a raccattare i cocci, ovvero a legalizzare una situazione che tanto legale non era e che indirettamente discreditava l'ONU come organizzazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marvin, anche se posto da poco su questo forum, ti considero una persona molto preparata e intelligente, quindi non dire che gli USA hanno invaso l'Iraq perchè questo si era dotato delle famigerate "armi di distruzione di massa"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jolly, guarda che l'Iraq è dagli anni '70 che è dotato di armi di distruzione di massa ed inoltre gli Al Samud io non so come definirli se non come vettori per armi di distruzione di massa, visto lo scarso carico bellico, un CEP di centinaia di metri e... l'esplosione della testata all'apogeo. E se all'US Navy conteggiano ancora 22x4x10 testate termonucleari di 22x4 missili Trident che ha smantellato quando ha trasformato 4 Ohio in SSGN, solo perchè sui sub... è rimasto l'involucro esterno dei tubi lanciamissili... allora bisogna conteggiare anche gli Al Samud come armi di distruzione di massa. Inoltre, ribadisco, 7 risoluzioni ONU vietavano l'immissione in servizio degli Al Samud, con ben 4 che autorizzavano un attacco militatre all'Iraq in caso di violazione.

 

Leo1083: strano che l'Iraq fosse l'unico "cane da guardia" USA non dotato di armamenti USA. Guarda un po' i veri "cani da guardia" degli USA: Turchia, Norvegia, Corea Del Sud e Taiwan. Quelli si che sono veri cani da guardia, ed infatti fino ad una decina di anni fa avevano gli organici militari pieni zeppi di armamenti di origine USA. L'Iraq (il cane da guardia più cane da guardia che ci sia) invece... niente... o quasi... cos'aveva l'Iraq di americano? I C130 Hercules della Iraqi (compagnia di bandiera)? La versione civile, incapace di trasporto di carichi militari o di aviolancio paracadutisti. I Bell 214ST? Una ciofeca di elicottero prodotto solo in versione civile. Gli S76 trasporto VIP? Pericolosissimi sul campo di battaglia! Gli MD500 versione civile? La storiella ha fatto incazzare Governo ed FBI. E' per questo che la Hughes è fallita nonostante il megacontratto per 700 AH64 Apache! Gli unici aeromobili americani da combattimento erano i 5 AB212ASW costruiti dall'Agusta e che oggi militano nelle fila dell'AVES! Inoltre è stato l'unico cane da guardia che ha passato anni a fare il tiro al tacchino contro qualsiasi cosa del suo padrone gli capitasse sotto il naso!

 

Quindi, come fai a dire che gli USA lo hanno consolidato ed armato?

 

 

Ora voglio farti qualche domanda:

 

1) Con chi si è scontrato per anni l'Iraq? Rispondo io per te: l'Iran.

 

2) Chi ha fatto la @$#! di mettere Komeini alla guida dell'Iran? Rispondo io per te: un "mangiarane" che, coadiuvato da Amato, ha partorito quella ciofeca della Costituzione Europea e che è stato il 3° Presidente della 5^ Repubblica francese! Giscard (ricordate la scnetta all'aeroporto di Teheran con l'aereo presidenziale francese?)

 

Quindi:

 

3) Chi ha armato e consolidato Saddam vendendogli carri armati, aerei da combattimento, elicotteri, missili ed armamenti, oltre che a fornirgli un reattore nucleare ed informazioni per la produzione di armi chimiche?

 

 

GLI USA OVVIO... E CERTO... E TUTTO UN COMPLOTTO SIONISTO-IMPERIALISTA DELLA LOBBY EBRAICA DEL SENATO USA SPALLEGGIATA DALLA CIA CHE HA NASCOSTO NELLE PILLOLE PER IL PARKINSON VELENI PER UCCIDERE GLI EX PARTIGIANI COMUNISTI (QUEST'ULTIMA è UNA PERLA DEI COMUNISTI GRECI!!!) CHE LOTTAVANO PER LA LIBERTà DEI POPOLI SEGUENDO IL MODELLO DELL'UOMO NUOVO SOVIETICO! QUESTI MALEDETTI BORGHESI IMPEVIALISTI IMPVESENTABILI! :thumbdown::thumbdown::thumbdown:

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

 

E ancora insistono... :thumbdown:

 

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

 

Ai MOD: scusatemi l'OT, ma mi sembrava doveroso rispondere. :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marvin, tu fai il medesimo errore di Legolas nei post precedenti....

la politica estera di alcuni stati (USA e Israele) è intoccabile, chiunque osi anche essere minimamente in disaccordo è un comunista, talebano, anti-sionista, nazista....in un calderone idologico che farebbe scoppiare le tempie a chiunque!

Il mondo non è solo bianco e nero....ma composto da una varietà infinita di sfumature!

 

Ti sei preso il disturbo di leggere integralmente il link che ho postato precedentemente?

http://documentazione.altervista.org/usa_iraq_descret.htm

 

io penso di no, altrimenti non avresti risposto in quel tono.

E poi mi metti in bocca ipotesi e supposizioni che io non ho mai nemmeno pensato.

Edited by Leo1083

Share this post


Link to post
Share on other sites
E poi mi metti in bocca ipotesi e supposizioni che io non ho mai nemmeno pensato.

 

Cosa ti metto in bocca io????

 

In Iraq c'era un tizio non molto democratico e che non andava per il sottile con i propri oppositori, ma chi ha contribuito al suo consolidamento e al suo armamento dalla fine degli anni '70 fino all'88?

 

Non ti ricordi nemmeno quello che scrivi? ;)

 

 

Marvin, tu fai il medesimo errore di Legolas nei post precedenti....

la politica estera di alcuni stati (USA e Israele) è intoccabile, chiunque osi anche essere minimamente in disaccordo è un comunista, talebano, anti-sionista, nazista....in un calderone idologico che farebbe scoppiare le tempie a chiunque!

 

QUESTA E' LA PRIMA VOLTA CHE LA SENTO! GIURO!

 

A dir la verità è sempre vero il contrario. Qualsiasi cosa che fanno USA ed Israele è sbagliata per forza, e se non sei d'accordo sei un FASCISTA CAPITALISTA IMPVESENTABILE, SIONISTA E IMPEVIALISTA NEMICO DELLA PACE E DELL'AMBIENTE! Ma per piacere :thumbdown:

Edited by Marvin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facciamo un pò di Storia.

Fino agli anni '70 il maggiore alleato USA della regione era l'Iran (tant'è che gli americani vendettero allo scià addirittura i nuovissimi tomcat) mentre l'Irak era vicino a Mosca (anche se dire nell'orbita di mosca sarebbe eccessivo). Aveva partecipato con egitto e siria alle varie guerre anti-israeliane ed era fondamentalmente un paese arabo-nazionalista di quelli che credevano di poter distruggere gli ebrei con la forza degli eserciti convenzionali arabi.

 

Con la rivoluzione kohmeinista tutto cambia; di colpo gli americani non solo perdono il loro più forte amico nella regione (dopo Israele) ma se lo vedono trasformare nel loro peggior nemico in zona (una fra tutti gli ostaggi all'ambasciata americana). Ovviamente corrono ai ripari. Rafforzano l'Arabia Saudita e quando l'Irak attacca l'Iran negli anni '80 cercano di aiutarlo, ma senza grosse forniture di armi avanzate; intelligence, qualche arma sottobanco, insomma un profilo abbastanza basso. Perchè? Perchè l'Irak rimane nemico del loro più importante amico, Israele, che nell'82 (o 84 vado a memoria) bombardò un reattore nucleare sperimentale mettendo la parola fine all'atomica irakena.

 

Arriviamo agli anni 90, la guerra Iran-Irak è finita, l'URSS è agli sgoccioli e Saddam sperando di mettere le mani su un altro po di petrolio ddecide di attaccare il kuwait, amico degli usa. Gli USA non ci pensano 2 volte e liberano il paese ma non arrivano fino a Baghdad consci del fatto che l'Irak è fondamentale nel contenimento dell'Iran.

Gli anni '90 passano così in una situazione molto particolare, con Saddam in carica ma con metà dello spazio aereo del suo paese interdetto alla sua aviazione.

 

Arriviamo così all'11/9; Bush, dimenticandosi della lezione del padre, decide di regolare i conti con Saddam; WMD o no non sono comunque il motivo principale; l'obiettivo di Bush è esportare la democrazia nel medio-oriente. Lui sperava che diffondendo il virus della democrazia in Irak, essa si sarebbe poi estesa in tutti i paesi medio-orientali, che sarebbero quindi diventati nostri amici; la cosa andò malissimo, Bush commise gravi errori e giunse ad ottenere il contrario, ovvero una situazione peggiore di quella pre-11/9:una regione che da stabile diventa instabile con un Iran che, perso il suo principale avversario e fattore di contenimento si ritiene convinta di poter giocare alla potenza regionale scatenando una vera e propria escalation atomica (perchè questo è quello che avverrà se solo quei pazzi metteranno le mani sull'atomica). All'opposto gli americani si ritrovano invischiati in una lunga e difficile guerra contro-insurrezionale, guerra che ormai sono obbligati a vincere.

In caso di ritiro infatti l'irak cadrà bello bello nelle braccia di theran e a quel punto, presto o tardi, ci toccherà ritornare e combattere in quello che rischia di diventare un nuovo vietnam

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli americani hanno dato principalmente aiuto politico agli Iracheni, ma solo per difendere i suoi alleati del golfo, ma esisteva una precisa legge americana che vietava di vendere armi a Saddam.

L'Iraq è sempre un rimasto un vassallo Russo e Francese, paesi che, casualmente, si sono opposti duramente all'intervento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×