Jump to content
Sign in to follow this  
Venon

accelerazione di gravità - g

Recommended Posts

So che è un fattore che dipende da molti altri fattori ma...

 

 

durante una virata di 180° di un ipotetico elicottero, compiuta nel minor spazio possibile, a quanti g sono sottoposti gli occupanti del veicolo?

Ovviamente non voglio saperlo di tutti gli elicotteri esistenti :ph34r: ma conoscere all'incirca il range entro il quale si attesta questo dato. Non so, prendendo come esempio un Mangusta e un...banale elicottero da trasporto civile.

 

nb: è l'inversione di questo tipo la manovra che genera più g all'interno dell'elicottero? o ce ne sono altre? [escluso l'incidente :rolleyes: ]

 

 

E, sempre con lo stesso ragionamento di cui sopra, a quanti g sono sottoposti gli occupanti durante un decollo verticale effettuato alla massima potenza?

 

 

 

:lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'è qualcosa di simile qui

non so se ti può aiutare

Edited by flankedd

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so quanti g possano generare i motori sia partendo da fermo (mmm pochi secondo me).Anche nella virata piatta nel minor spazio possibile che dici te non dovrebbero incassarsi troppi g ruotando l'elicottero sul rotore...Molto più pesante una virata in velocità tirando il ciclico secondo me.

Cmq credo che la manovra in un elicottero che provoca più g sia piuttosto la chiusura di uno split a "s" (insomma...un immelman al contrario o un mezzo looping partendo dal punto più alto).Ovvero l'elicottero prende velocità e quota (di sicurezza) alza il muso di una decina di gradi mentre continua ad avanzare ,ruota sottosopra e chiude la figura con un mezzo looping.Probabilmente nel punto più basso con i motori a tutta forza si fanno incassare molte più sollecitazioni a macchina e pilota.

Ricordo che un elicottero americano sperimentale(mmm il black widow?) si schiantò dopo che durante un'esibizione il pilota sbagliò un tonneau nella fase rovescia e cercò di rimediare chiudendo con questo mezzo looping.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ovviamente non intendevo la rotazione sul posto :lol:

Intendo un elicottero in volo rettilineo a velocità sostenuta che decide di tornare indietro inclinandosi di tot gradi a dx o a sx...rimanendo alla stessa quota!

 

 

 

 

Cmq sto leggendo nel 3d segnalatomi da flankedd, anche se si parla prettamente di aerei e non di elicotteri. Non ho letto nulla di nuovo, tranne alcuni valori limite dei caccia.

 

 

Di elicotteri nessuno sa niente? :pianto::)

Edited by Venon

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ovviamente non intendevo la rotazione sul posto :lol:

Intendo un elicottero in volo rettilineo a velocità sostenuta che decide di tornare indietro inclinandosi di tot gradi a dx o a sx...rimanendo alla stessa quota!

 

 

 

 

Cmq sto leggendo nel 3d segnalatomi da flankedd, anche se si parla prettamente di aerei e non di elicotteri. Non ho letto nulla di nuovo, tranne alcuni valori limite dei caccia.

 

 

Di elicotteri nessuno sa niente? :pianto::)

 

Prendendo ad esempio l'Apache non so quanti G prenda nella manovra da te descritta ma ti dico sicuramente non piu di +3.5 G e -0,5 G ; questo se è disarmato se armato il fattore di carico positivo si riduce a circa +2,5G

Come puoi notare sono valori piuttosto bassi ma non c'è da sorprendersi perche per quanto possano essere strette le manovre le velocita sono comunque piuttosto contenute avento come risultato bassi fattori di carico.

Non so se i fattori di carico da me indicati si riferiscono a limiti strutturali o a limiti dell'inviluppo di volo, però l'elicottero per manovrare si affida all'energia del suo apparato propulsivo piuttosto che all'energia cinetica converita dalle superfici aereodinamiche come fa invece l'aereo; da cio ne deriva che anche volendo con tutta probabilita le "scarse caratteristiche manovriere" siano una limitazione a "sfasciare" l'elicottero.

Inoltre il -0,5G di carico non deve stupire visto che gli elicotteri sono estremamente allergici ai G negativi. :D

 

PS La maggior parte degli elicotteri d'attacco hanno tutti valori simili, l'HIND che non rientra nella categoria tiene solo 1,75G ;)

Edited by Einherjar

Share this post


Link to post
Share on other sites

interessante questa discussione..invece se ruota su se stesso da fermo? e se ruota in movimento? (quest'ultima non so se cambia cmq chiedo lo stesso)

Share this post


Link to post
Share on other sites
interessante questa discussione..invece se ruota su se stesso da fermo? e se ruota in movimento? (quest'ultima non so se cambia cmq chiedo lo stesso)

 

Prova ad alzarti e ruta su te stess...ecco ai provato grossomodo gli stessi G del pilota dell'elicottero che ruota su se stesso :lol: in realta il pilota è appena un po piu stressato perche il punto dell'elicottero che è fermo (il rotore) si trova ad una modesta distanza dal pilota moltiplica la distanza per la velocita di rotazione eeh.. fai un po di conti. :lol:

 

Per la seconda domanda se l'elicottero mantiene la rotta, stessa risposta di prima ;)

Edited by Einherjar

Share this post


Link to post
Share on other sites
Prendendo ad esempio l'Apache non so quanti G prenda nella manovra da te descritta ma ti dico sicuramente non piu di +3.5 G e -0,5 G ; questo se è disarmato se armato il fattore di carico positivo si riduce a circa +2,5G

Come puoi notare sono valori piuttosto bassi ma non c'è da sorprendersi perche per quanto possano essere strette le manovre le velocita sono comunque piuttosto contenute avento come risultato bassi fattori di carico.

Non so se i fattori di carico da me indicati si riferiscono a limiti strutturali o a limiti dell'inviluppo di volo, però l'elicottero per manovrare si affida all'energia del suo apparato propulsivo piuttosto che all'energia cinetica converita dalle superfici aereodinamiche come fa invece l'aereo; da cio ne deriva che anche volendo con tutta probabilita le "scarse caratteristiche manovriere" siano una limitazione a "sfasciare" l'elicottero.

Inoltre il -0,5G di carico non deve stupire visto che gli elicotteri sono estremamente allergici ai G negativi. :D

 

PS La maggior parte degli elicotteri d'attacco hanno tutti valori simili, l'HIND che non rientra nella categoria tiene solo 1,75G ;)

 

 

Io sono un appassionato di automobili e mi ritrovo a rapportare certe situazioni con il mondo delle auto, dato che la fisica è una per tutti :D

 

i maggiori carichi non dipendono molto dalla velocità assoluta, ma in relazione alla sterzata e alla velocita stessa.

 

esempio: si ha maggior trasferimento di carico in un tornante fatto a 50 all'ora, piuttosto che in un curvone autostradale fatto a 200km/h.

 

Infatti mi premeva sapere quanti g raggiunge un elicottero che nel minor spazio e tempo possibile compie una virata di 180°...un tornante in aria insomma :lol:

 

 

 

 

vedo che mi parli di 3,5g..non son pochini? :ph34r:

 

grazie cmq dell'intervento :D:D :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Prendendo ad esempio l'Apache non so quanti G prenda nella manovra da te descritta ma ti dico sicuramente non piu di +3.5 G e -0,5 G ; questo se è disarmato se armato il fattore di carico positivo si riduce a circa +2,5G

Come puoi notare sono valori piuttosto bassi ma non c'è da sorprendersi perche per quanto possano essere strette le manovre le velocita sono comunque piuttosto contenute avento come risultato bassi fattori di carico.

Non so se i fattori di carico da me indicati si riferiscono a limiti strutturali o a limiti dell'inviluppo di volo, però l'elicottero per manovrare si affida all'energia del suo apparato propulsivo piuttosto che all'energia cinetica converita dalle superfici aereodinamiche come fa invece l'aereo; da cio ne deriva che anche volendo con tutta probabilita le "scarse caratteristiche manovriere" siano una limitazione a "sfasciare" l'elicottero.

Inoltre il -0,5G di carico non deve stupire visto che gli elicotteri sono estremamente allergici ai G negativi.

Bell'intervento!!! ;)

 

vedo che mi parli di 3,5g..non son pochini?

Non puoi pretendere +9 -3, Mica stai sul Raptor :rotfl:;):lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 no....ma +4 o +5 si hihihihihihi

 

Volevo ben dire anche perchè nel virare a +9G, un elicottero dubito riesca a tenere i rotori al suo posto!! :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io sono un appassionato di automobili e mi ritrovo a rapportare certe situazioni con il mondo delle auto, dato che la fisica è una per tutti :D

 

i maggiori carichi non dipendono molto dalla velocità assoluta, ma in relazione alla sterzata e alla velocita stessa.

 

esempio: si ha maggior trasferimento di carico in un tornante fatto a 50 all'ora, piuttosto che in un curvone autostradale fatto a 200km/h.

 

Infatti mi premeva sapere quanti g raggiunge un elicottero che nel minor spazio e tempo possibile compie una virata di 180°...un tornante in aria insomma :lol:

 

 

 

 

vedo che mi parli di 3,5g..non son pochini? :ph34r:

 

grazie cmq dell'intervento :D :D :okok:

 

Credo che hai letto in maniera approssimativa il mio post :drool:

 

Come puoi notare sono valori piuttosto bassi ma non c'è da sorprendersi perche per quanto possano essere strette le manovre le velocita sono comunque piuttosto contenute avento come risultato bassi fattori di carico

Se leggi attentamente puoi notare che nella frase è sottointesa l'importanza del raggio della manovra ma che tirando le somme la velocita è comunque troppo bassa per ottenere fattori di carico di una certa entita e a riprova di cio posso dirti che:

 

Usando per esempio il caso da te riportato.....Intendo un elicottero in volo rettilineo a velocità sostenuta che decide di tornare indietro inclinandosi di tot gradi a dx o a sx...rimanendo alla stessa quota.....,Infatti mi premeva sapere quanti g raggiunge un elicottero che nel minor spazio e tempo possibile compie una virata di 180°...un tornante in aria insomma ,bene la manovra da te riportata non è tipicamente da elicottero visto la possibilita dello stesso di poter girare su se stesso agevolando la manovra,ma se ipoteticamente si compiesse la manovra da te descritta senza adoperare le peculiarita di manovra dell'elicottero; potremmo calcolare che per compiere una virata del raggio di circa 300 metri a una velocita costante di 360 kmh si ha un fattote di carico di solo +2G piu o meno. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si si avevo capito..ma il fatto della bassa velocità è appunto relativo..se intendevi sta cosa non si era capita dal post, e cmq diciamo la stessa cosa. Il punto era che anche con basse velocità, l'angolo ridotto di 'sterzata' produce molto carico. A parità di velocità è l'angolo che crea carico :D

 

 

 

per la seconda parte...tutto chiaro :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vero... Il G è influenzato dalla velocità con la quale si cambia la direzione non dalla velocità.

Chiedete a un pilota acrobatico di pitts o extra (non sono dei fulmini di velocità) quanti G incassa.. Siamo a valori da aereo da caccia..

Cmq vi assicuro che quasi 4 g si sentono eccome.Molte persone non abituate possono anche svenire già a partire da quei valori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cmq vi assicuro che quasi 4 g si sentono eccome.Molte persone non abituate possono anche svenire già a partire da quei valori.

Dipende se sono continuativi o istantanei!

Share this post


Link to post
Share on other sites

so che le montagne russe più cazzute evitano di superare 4,5/5 g per evitare problemi alle persone che ci salgono su. E credo che la sollecitazione là duri una manciata di secondi, non di più

Share this post


Link to post
Share on other sites

4g continuati ovviamente... non iniziamo a chiedere per quanti secondi..varia da soggetto.:9

un looping chiuso in maniera particolarmente stretta è già molto duro

Edited by Takumi_Fujiwara

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si si avevo capito..ma il fatto della bassa velocità è appunto relativo..se intendevi sta cosa non si era capita dal post, e cmq diciamo la stessa cosa. Il punto era che anche con basse velocità, l'angolo ridotto di 'sterzata' produce molto carico. A parità di velocità è l'angolo che crea carico :D

 

 

 

per la seconda parte...tutto chiaro :okok:

 

Lo so che stiamo dicendo la stessa cosa

 

Come puoi notare sono valori piuttosto bassi ma non c'è da sorprendersi perche per quanto possano essere strette le manovre le velocita sono comunque piuttosto contenute avento come risultato bassi fattori di carico

 

Io mi riferivo ad un'esempio pratico ed intendevo dire che per quanto possano essere strette la manovre che: l'elicottero é in grado di compiere praticamente e le stesse nel caso di un elicottero non possono essere cosi strette da portare a valori di G eccessivi ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×