Jump to content

nuovo sottomarino ibrido russo


cama81
 Share

Recommended Posts

Allora i russi hanno sempre stupito per come riuscissere a trovare soluzioni ad dir poco originali colmando cosi il gap con gli occidentali adesso leggete come hanno risolto il loro problemi con gli AIP ....

 

:blink: :blink: Hanno realizzato un ibrido nucleare / disel con un piccolo reattore che serve solo per ricaricare le pile .

 

http://www.defensetech.org/archives/003918.html

Link to comment
Share on other sites

più che altro mi chiedo visto che già hai tutti i problemi di un SSN perchè ti metti anche il diesel ? usa solo il nucleare se te lo puoi permettere non solo dal punto di vista economico ma anche di sicurezza , operativo , ect. ect.

Link to comment
Share on other sites

Beh perchè un reattore utilizzato per produrre energia elettrica oltre ad essere dimensionalmente più piccolo è anche molto meno complicato e può funzionare a ciclo chiuso con manutenzione minima, quindi è anche potenzialmente abbordabile per molti paesi che certo non possono permettersi di operare una flotta di SSN.

Non dimentichiamo che ad un reattore nucleare usato per la propulsione c'è attaccata tutta la trasmissione, con tutto ciò che questo comporta.

Inoltre a questo scopo si possono adattare anche reattori non concepiti come propulsori, con le conseguenti economie.

Questa si presenta come una soluzione interessante, anche per gli stessi americani che si trovano nella scabrosa situazione di far fronte alla sostituzione dell'importantissima flotta sottomarina di taiwan, indispensabile per la protezione dell'isola, a cui però i costruttori di sommergibili convenzionali non possono far fronte per le pressioni cinesi.

Link to comment
Share on other sites

più che altro mi chiedo visto che già hai tutti i problemi di un SSN perchè ti metti anche il diesel ? usa solo il nucleare se te lo puoi permettere non solo dal punto di vista economico ma anche di sicurezza , operativo , ect. ect.

 

Tutti gli SSN/SSBN/SSGN hanno a bordo propulsori diesel di emergenza. Sui 688 è affettuosamente chiamato Clyde (...gira a destra Clyde!;)), per via della sua affidabilità e della "popolarità" che ha riscontrato presso gli equipaggi.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...