Jump to content
Sign in to follow this  
CiccioMaugeri

Le foto del mio F/A-18E

Recommended Posts

Ciccio complimenti!

Senti siccome sono un modellista anche io o cerco di esserlo mi sembra che sul tuo modello hai dato anche lacca. o è effetto della foto?mi riferisco alla seconda foto..

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'effetto "lacca" (se ho capito così!) altro non è che il semplice riflesso della vernice, che in questo caso è quella lucida! Infatti se vai in negozio puoi trovare due tipi di vernici, quella opaca e quella lucida. Anche se quelle opache sono le più utilizzate negli aerei moderni e quelle lucide in quelli più datati (I e II WW e guerra fredda), io ho voluto utilizzarle per esaltare il fatto che l'aereo è un prototipo, quindi appena uscito dallo stabilimento... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco si. io uso i colori opachi della Humbrol però su qualche guida leggevo che dopo si può applicare anche la lacca.

va bene.

 

sono curioso di vedere come stai facendo la portaerei... B-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per ora non posso postare immagini del lavoro (anche perché ho fatto ben poco per via della tesi di laurea che dovrei consegnare questo lunedì, e i tempi sono molto ma molto stretti! :pianto:). Comunque avevo pensato il seguente lavoro:

 

1) fogli di plasticard 1mm c.a. per la realizzazione dell'asfalto, da incollare sul supporto in legno;

 

2) pensavo la posizione in piattaforma, ma il lavoro sarebbe notevole e dispendioso per via della realizzazione dei particolari dei margini della piattaforma stessa (antenne e via discorrendo)....quindi mi veniva in mente la posizione di controllo armamento vicino (ora non so come si chiama l'operazione che fanno) la catapulta;

 

3) scaletta e figurino, quest'ultimo mentre controlla le armi (sempre che lo trovo nella posizione desiderata!).

 

che ne dite?

;):P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissimo lavoro per l'F18.

Mi stavo chiedendo quando possa costare un modellino simile...

Perchè se trovo il tempo lo faccio sicuramente.

E poi dove lo vado a trovare il negozio che vende sti modellini? Ho capito che sono nella grande mela dell'Italia, ovvero Milano, ma non so da dove iniziare a cercarlo.

Sono proprio curioso di un ulteriore cosa. Come te lo danno l'aereo? Nel senso...Ti danno la fusoliera, le ali, i carelli, le superfici di controllo che poi vai ad incollare oppure ti danno ogni singolo pezzettino minuscolo da assemblare?

Ciccio (scusami per la confidenza del nome con cui ti chiamo ma non mi ricordo il nome dopo a Ciccio LOL) il tuo modellino quanti pezzi aveva da assemblare? Quanto ti è costato? Davano colle e vernici assieme oppure te le dovevi andare a prendere in separata sede?

 

Grazie in anticipo per le vostre risposte... ciao a tutti....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Gabry.

:D

Alloooraaa...i modellini li puoi acquistare presso dei negozi specializzati che, nelle grandi città come Milano, dovrebbero essere abbastanza diffusi, cerca nelle pagine utili alla voce modellismo. Questo F/A-18E mi è stato regalato per il mio compleanno (vedi topic precedente) da un mio carissimo amico che probabilmente l'ho ha acquistato presso un negozio a Catania (dove studio io).

 

Costo: i prezzi sono molto variabili in funzione della scala, del modello (nel senso di modellismo statico o dinamico, in questo caso è palesemente un modellino statico!) e della ditta produttrice. In genere per le scale medio-piccole come questa (1:72) i prezzi variano dai 10 euro fino alle 20 o poco più. Maggiore è il dettaglio, maggiore sarà il prezzo! Io quasi sempre lavorato con i Rewell, ma esistono marche più competitive e migliori, come la Italeri (tutta italiana!). L'esperienza è l'arma vincente in questi casi. :P

 

Presentazione del modello: quello che in genere acquisiti è un kit di montaggio. Mi spiego meglio: tutti i pezzi sono fissati in sprue e a gruppi, numerati in genere secondo uno schema pre-fissato di montaggio. Infatti nel kit è incluso un manuale (più che manuale una cronologia di operazioni di montaggio, in stile ovetto kinder! :P ) che ti illustra più o meno accuratamente la successione dei pezzi da incollare, le modalità e la verniciatura.

 

Consigli per un buon inizio: scegli un bel modello, che ti piaccia, semplice, senza troppi pezzi apparenti da incollare (puoi rendertene conto anche dall'aereo sul vero), procurati il materiale (tagliabalsa, stucco per modellisti, vernici adeguate, ecc.) e fai il pieno di... tanta pazienza! Come dicevo a lory in un post, se si vuole iniziare bene occorre non avere fretta!!! :)

 

Comunque fammi sapere se sei interessato e riesci ad organizzarti, magari posso darti qualche altro consiglio sul forum o privatamente! Un saluto, CIAO!!! :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciccio ma ti stai laureando in modellismo statico? :P

 

scherzo è che ho visto quanto ti piace e piace da morire pure a me. il tempo è un incognita sempre per tutti.per esempio il mio canadair della Heller è quasi pronto ma sono tre giorni che non trovo il tempo di incollare i carrelli.per prima di pasqua spero di lasciarvi una foto del velivolo costruito ma non verniciato.

 

Il prezzo varia dalla scala ma a volte anche dal negozio. infatti sia sui colori che sui modelli spesso ci sono differenze di 1 o anche 2 euro per prodotti della stessa marca.

 

I modelli della Revell offrono belle livree e assemblaggi precisi.

I modelli della Italeri sono più "seri" ma le istruzioni meno chiare di quelle revell( o forse siccome il mio modello Italeri è un Caproni le avevano fatte in stile "prima guerra mondiale")

Poi ci sono i modelli della Heller che sono forse i più economici e trovi spesso i kit con i colori e i pennelli.però i colori del kit fanno pena perchè dopo due giorni mostrano crepature.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Voi che cosa mi consigliereste come marca con cui iniziare.

Il modellino non è già verniciato di suo???

Pensavo sinceramente che la vernice con cui dipingere il modellino fosse solo una vernice trasparente per dare un effetto nuovo luccicante...mi sono sbagliato evidentemente...e quindi per le vernici la cosa quanto mi costerebbe?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rewell.

;)

Quaggiù in Sicilia le vernici non costano più di 2,50 euro a lattina. Considera che di vernici ne dovrai acquistare un po' (almeno quelle dei colori principali suggeriti dallo schema nonché quelle dei dattagli se vuoi, cioé per il cockpit e armi).

 

VERNICI INDISPENSABILI CONSIGLIATE (opache - matt, se il modello è moderno, lucide - gloss, se vecchio)

- NERO

- BIANCO

- ROSSO

- GRIGIO GABBIANO

- ARGENTO O ALLUMINIO

- FERRO

 

Ogni colore è presente in infinite tonalità, elencate secondo codici numerici speciali che troverai anche nello schema del kit. :D

 

ah non dimenticare il diluente, le colle (per polistirolo, meglio se liquida e con applicatore a pannello) e lo stucco (in tubetto, più economico). ;)

Edited by CiccioMaugeri

Share this post


Link to post
Share on other sites

guarda se sei proprio al primo e ti interessa il b 2 c'è della Revell scala 1:72 con inclusi i colori e il pennelo e la colla.

 

e come primo modello risolvi.

poi dopo una decina di modelli potrai passare all'aerografo se vorrai.

 

per i colori ciccio ha già detto tutto in maniera esaustiva!

 

buon vento!

Edited by edo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, considerando che non l'ho mai usato (e quindi nemmeno comprato!), stimerei il prezzo intorno ai 20 euro o più. (Edo se ne hai usato tu spara!)

Io infatti per ora, considerando che mi piace dipingere, preferisco la vecchia maniera... chiaramente i risultati con aerografo sono superbi, ma occorre un'abilità ed un'esperienza notevoli...(credimi, il percorso per l'aerografo è molto molto interessante, ma bisogna essere pazienti e cauti!).

Comunque io ti consiglio di iniziare per ora con il classico pennello...poi se la cosa ti piace e ti appassioni veramente allora te compri n'aerografo buono e ti diletti!

 

SUGGERIMENTO PENNELLI

- Piatti: grandi misure (fai un po' tu, in base alla tua abilità!) e uso prevalente per applicazioni estese (ali, piani di coda, fusoliera) e di fondo.

- Tondi: grandi e piccole. Quest'ultime anche piccolissime (1 e 0) per applicazioni precise (vedi tettucci, strisce su fusoliera e armi, ecc.).

 

:lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

E se io iniziassi comperando un modellino della revell e comporlo con mio fratello che in passato li faceva? Sarebbe buono come inizio?

Mio fratello ha fatto l'Efa, il Tornado e l'F86, ma purtroppo è da anni che sono scomparsi...probabilmente buttati..che peccato...tra l'altro erano stupendi...ha usato anche l'aerografo e quindi penso che sarebbe utilissimo montare un modellino nuovo in sua compagnia, seguendo passo per passo l'evoluzione...cosi imparerei pure a dipingere....e magari quando ne ho fatto 10 o 11 prendo l'aerografo e li dipingo tutti...

Volevo inoltre chiedere un ennesima cosa...per fare la colorazione mimetica di un aereo come si fa? Ho pensato che si facesse applicando un colore base (es. Verde) su tutto l'aereo, e che poi si poggiassero sulla vernice asciugata delle chiazze e che si rifacesse nuovamente l'aereo di un altro colore in modo che togliendo ste chiazze rimarrebbe il colore base in contrasto col secondo...ma poi in realtà, come si dovrebbe fare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh a dire il vero non ho mai provato a fare delle mimetiche maculate, ma penso che l'approccio sia più o meno quello... penso che alla mano di fondo si applichi quella maculata, poi con una seconda mano si rifinisce il lavoro, proprio come dici tu.

Per il lavoro "assistito" con tuo fratello, penso che sia un'ottima soluzione, soprattutto per l'apprendimento nell'uso dell'aerografo. Fammi sapere come andrà.

Per le mimetiche comq vorrei riconsultare il mio manuale, vediamo cosa dice in proposito...

A presto CIAU! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

:lol: Ti ringrazio per la disponibilità, comunque riguardo l'aerografo se ne parla tra molto tempo...per ora vediamo di acquistare un modellino e di portarcelo a casa.

Io adoro i caccia di attuale stampo, del tipo F-15 Eagle, F-16 Fighting Falcon, F111 Advark, Eurofighter2000 Typhoon, lo Skyhawk che non è proprio attualissimo :lol: , Panavia Tornado. Se qualcuno di voi mi trova uno di questi modellini con montaggio abbastanza facile (non demenziale grazie) glie ne sarei grato, almeno da avere un idea su quali aerei posso permettermi di costruire in questo momento...grazie a tutti per la vostra disponibilità, ve ne sono molto grato.

 

Ci sentiamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho costruito un tomcat e iniziato un su 27

riguardo la costruzione mi piace molto, ma sono negato per kla pittura e se per caso azzardo a colorare un modellino puntualmente stacco qualche pezzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro nighthawk ma tu quanto dipingi lo fai a modello assemblato? Spero (o comq penso!) di no! :o I pezzi vanno verniciati sulle sprue con la mano di fondo, staccati e assemblati, quindi successivamente con quella definitiva (comq è relativo, se si giudica la colorazione di un pezzo non ottimale, si danno più mani :) ), infine si ritocca per coprire fessure, creare effetti (vedi la cottura degli ugelli di scarico, ecc.), colmare eventuali mancanze con piccolissime pennellate, e ti assicuro che se hai svolto bene il lavoro di assemblaggio non si stacca niente! ;)

 

Per Gabry, ti consiglierei, se ancora in produzione, un F-16 (bello se ci sono decals di una TigerMeet! :okok: ) della Rewell in scala 1:72. Io ne montai uno circa 8 anni fa (ecco perché ti dico se la versione mia è ancora in produzione <_< ) oppure l'Eagle, che in questa scala in genere non crea problemi (le ali in genere sono monoblocco e non divise ;) ). Infatti uno dei problemi fastidiosi è la creazione di fessure dopo la stuccatura in fusoliera e ali (l'attacco in specifico). Comq fai la tua scelta e fammi sapere.

 

CIA'! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

per l'aerografo con 20 euro te lo compri un modello base e ovviamente la qualità è superiore al pennello ma anche l'aerografo ha i suoi contro. voglio dire certi particolari o li fai con il pennello o non li fai,secondo me.

Poi dipende anche se ti piace verniciare o no. per esempio io i modelli militari li faccio con il pennello sempre per piacere quando invece davanti mi trovo un quadrimotore boeing kc135 allora per dipingere la fusoliera giù con l'aerografo!!! :lol:

 

cmq visto che sei al primo modello lasciamo stare qua per l'aerografo.

 

magari per il modello puoi guardare qui:

 

tornado tiger meet questo è un bel modello.anzi bellissimo ma livello 4/5 quindi per ora non te lo consiglio...magari poi dai un'occhiata. io l'ho fatto ed è bello(il mio non è quello della foto però.magari poi posterò il mio).

 

cmq clikka qui sul sito revell e puoi vedere tutti gli aerei. in alto te li puoi selezionare per categoria tipo dal 20 al 49 oppure le ultime novità.

 

c'è pure il RAPTOR................. :drool::drool:listino revell aerei militari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille.

Volevo sapere se c'è una scala che viene utilizzata strettamente per segnalare la difficoltà del modellino. Se si quale?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora: per la verniciatura "maculata", prima si vernicia tutto l'aereo con un colore (solitamente il più chiaro della mimetica desiderata), dopodiché si procede a realizzare le "macchie" sempre dal colore più chiaro a quello più scuro. Se si usa il pennello, tratteggiare le "macchie" con cartacarbone o simile, se con l'aerografo, usare "mascherine". Sinceramente consiglio di iniziare a pennello (attenzione: certi particolari vanno verniciati prima del montaggio, altrimenti fai un pasticcio). Va detto però che il risultato ottenuto ad aerografo non è paragonabile...

Il tuo aereo è venuto bene, però l'effetto "lacca" non va bene nemmeno per un prototipo appena uscito di fabbrica... Prova ad "invecchiare" un po' il tuo modello, evidenziando i pannelli... Inoltre, la prossima volta, diluisci la vernice in maniera a poter ottenere il minor spessore possibile mantenendo la copertura del colore di base della plastica. Se la vernice è troppo spessa, perdi dettagli del modello...

Share this post


Link to post
Share on other sites

:huh: Che in lingua italiana vorrebbe dire? :huh:

:lol::lol::lol: Scherzo.

Comunque ho trovato un f-16 Fighting Falcon bellissimo e non molto difficile da montare a quanto vedo, ti fanno pure vedere in molti dei loro modelli le loro istruzioni, e non mi è sembrato molto diffiicile, anzi...ho notato che ci sono varie modalità di montaggio per il modello, nel senso che si può schegliere quali armi mettegli, se mettere la cabina aperta o fissarla come se fosse chiusa, persino i carrelli ti danno, insieme ai coperchi per il loro vano, nel qual caso volessi farlo senza carrelli, io ne ho visto uno a scuola di un F-104 Starfighter che era la fine del mondo, peccatto che era semi distrutto, mancava il carrello anteriore, e un serbatoio si era staccato e si era perso, è percaso normale che col passare degli anni i componenti assemblati al corpo dell'aereo tendano a perdere l'incollaggio ovvero a staccarsi???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Unholy grazie per la segnalazione... :):okok:

comq ho provato ad applicare una spugnetta imbevuta di colore alluminio e parzialmente essiccata per evidenziare in alcune parti l'usura oltre che l'evidenziazione a matita delle giunture (probabilmente in foto non si nota molto... <_< ). L'effetto lacca in effetti è palese nella zona del tettuccio dove sono poco intervenuto. Andrà meglio la prossima volta! :D

Ah Unholy avresti suggerimenti per la realizzazione della piattaforma? Come dicevo prima pensavo di realizzarla ma non volevo impegnarmi troppo! :unsure:

 

Gabry i modellini andrebbero sistemati in campane o in supporti e ben protetti da casalinghe e bambini! Se ben realizzato un modello non si rovina facilmente da solo, ma è anche importante, se tenuto scoperto senza protezioni di vetro o plexiglass, pulirlo con pennelli per eliminare la polvere. Questa infatti col tempo "appesantisce" il modello con conseguenze un po' sgradevoli: oltre all'accumulo di sporcizia nelle fessure, anche la lenta deformazione di carrelli, ali e quanto c'è di appeso... :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa proprio non la sapevo...

Hai ragione, la cosa che mi ha fatto ridere è di tenere i modellini lontani da casalinghe...io l'ho sperimentato con la pistola medioevale che avevo preso a verona...mia madre me l'ha buttata perchè non capiva che cosa fosse... :(

Comunque i modelli che vorrei fare sono:

F-4

F-5

F-20

F-15

F16

B-1

F-111

F-86

Panavia Tornado

Eurofighter2000 Typhoon

F-104

 

Che voi sappiate ci sono anche dei modellini simili anche per gli aerei di linea? Non penso....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...