Jump to content
Sign in to follow this  
Gianni065

Le portaerei cinesi

Recommended Posts

Avevamo già parlato della portaerei ex-russa Varyag, acquistata dai cinesi per farne un museo galleggiante o un casinò.

 

Oggi ho dato un'occhiata a una interessante ricerca, dalla quale risulta che:

 

Nel 1985 la Cina ha comprato la portaerei australiana Melbourne, in disarmo.

Anche quella era ufficialmente destinata a scopi civili (una casa da gioco galleggiante o semplicemente la demolizione per il recupero dei metalli) ma pare non sia stata mai demolita e anzi i cinesi ne hanno approfittato per studiarsi a fondo le sue catapulte a vapore (la tecnologia di queste catapulte è considerata quella più importante per realizzare una portaerei).

 

Nel 1998 i cinesi hano comprato la portaerei russa Minsk, per demolirla,

Ma non è mai stata demolita, ed è diventata un'attrazione turistica.

 

Nel 2000 i cinesi hanno comprato la portaerei russa Kiev, che non è stata demolita ma è stata usata per farne un centro ricreativo.

 

Nel 2002 sempre la Cina ha comprato la portaerei brasiliana Minas Gerais, e anche questa non è stata demolita ma è diventata un centro commerciale.

 

Ora, o i cinesi hanno una strana predilezione per trasformare le portaerei in centri turistici, oppure questa serie di coincidenze è davvero strana.

 

Un recente rapporto dell'intelligence americana afferma che la Varyag (acquistata nel 1998) è strettamente vigilata dalle forze armate cinesi ed è inavvicinabile.

 

Considerato che la Varyag, la Minas Gerais e la Melbourne hanno tutti gli ingredienti per progettare e costruire una portaerei abbastanza moderna, direi che bisogna rivedere le ipotesi sulla capacità cinese di costruire una portaerei: se vogliono possono farlo.

 

Intanto l'USNavy, che sinora stava affondando le sue vecchie portaerei dopo averle rese innocue per l'ambiente, in punti scelti per favorire la riproduzione della fauna marina (pesci e coralli adorano le vecchie navi) ha deciso che a partire dalla CV59 Forrestal (la prima superportaerei moderna) le affonderà negli abissi oceanici, per evitare che cinesi o altri possano studiarne i particolari costruttivi o addirittura portarsi a casa qualche pezzo.

 

Sta di fatto che, centri commerciali o case da gioco.... in un certo senso la Cina oggi ha cinque portaerei !!!

Edited by Gianni065

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel modo, prendono strutture a basso prezzo, le ammodernano ed ecco una flotta navale.

Perchè non usiamo anche noi questo truccho??

 

Apparte tutto è provato che le stiano rimettendo operative o le studiano soltanto??

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prove o non prove, sta tranquillo che non sono capaci di stare buoni, è nell'ottica Cinese, ottenere con ogni mezzo tutto il necessario per soppiantare le manchevolezze in ambito tecnologico, e questo "particolare" settore non viene meno.

 

Case da gioco un corno, è come se gli Hezbollah piazzassero una batteria di razzi al confine Libanese dichiarando che stanno solo giocando.

 

Abituiamoci a vedere le portaerei Cinesi solcare il mare sin da ora, secondo me, la US Navy, già lo fa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bel modo, prendono strutture a basso prezzo, le ammodernano ed ecco una flotta navale.

Perchè non usiamo anche noi questo truccho??

se non fossero tanto vecchie e i costi non siano proibitivi ok ma se la tecnologia è superata meglio farle nuove, piu avanzate e sicure e ke abbiano meno bisogno d manutenzione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhè certo, a parte la Varyag, le altre non sono in condizioni da poter essere riattivate e in ogni caso non potrebbero ospitare i moderni caccia imbarcati.

 

Ma ormai la Cina sa come si costruisce una portaerei e sa come si costruisce una catapulta a vapore, per cui se volesse potrebbe realizzare la prima portaerei nel giro di un quinquennio.

 

Il punto è che una portaerei è un aggeggio costosissimo, anche per un'economia come quella cinese, e questo è l'elemento che finora li ha tenuti a freno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se proprio iniziano a costruire portaaerei penso che non si limiteranno ad una convenzionale

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il punto è che una portaerei è un aggeggio costosissimo, anche per un'economia come quella cinese, e questo è l'elemento che finora li ha tenuti a freno.

Per ora...

 

Giusto ieri ho avuto modo di vedere i dati di uno studio sui PIL di USA, D, I, Cina, India, GB, F, a oggi, e le previsioni al 2020.

 

Piuttosto impressionante. Per quell'epoca il PIL cinese dovrebbe essere circa il 27% di quello mondiale, quello USA il 18% (attualmente è il 22%) e quello indiano il 9%.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ma le incognite sono troppe.

Il tuo studio ha pensato che le crescite economiche non sono infinite.

 

Dominus (che è sparito in circostanze misterioser, riposi in pace) aveva postato dei dati che provavano che, se la Cina non avesse modificato le strutture della sua economia, avrebbe fatto la fine degli Usa nel 1929 (la grande depressione).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leviathan, in uno studio che si occupa di cose future già utilizzare il verbo "provare" è abbastanza velleitario, quanto poi voler paragonare la situazione odierna con quella dell'inizio del secolo scorso... boh, io lo trovo piuttosto irrealistico.

 

Cina ed India stanno pianificando molto bene il proprio sviluppo economico: stanno sfornando un numero di laureati impressionante, e quindi gettano le basi per raggiungere l'eccellenza nella ricerca scientifica; stanno differenziando le fonti di approvigionamento energetico; stanno investendo nelle infrastrutture di base.

 

Inoltre hanno un bacino umano interno pressochè infinito, che ha un enorme bisogno di beni di consumo, cosicchè l'eventuale sovraproduzione può essere dirottata sul mercato interno che è sicuramente pronto ad assorbirlo.

 

Certamente si tratta di previsioni, da prendere con le molle, ma sicuramente se nascerà un competitor a livello mondiale per gli USA nei prossimi anni, questo sarà sicuramente la Cina.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...