Jump to content
Sign in to follow this  
-{-Legolas-}-

Laser in atterraggio?

Recommended Posts

Ho questa foto

 

060116n7981e0014sw.th.jpg

 

presa dal sito della Abram Lincoln, le immagini nella Gallery relative al 16/01/2006, e viene spiegata come im momento in cui l'aereo sta atterrando sulla portaerei, col sistema strumentale, per questo non mi spiego i fasci di luce se non con dei "laser" che guidano sul sentiero il caccia.

 

Possibile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui si gioca sulla parola "strumentale".

Quello nella foto è un sistema strumentale, ma non automatico, nel senso che è sempre il pilota a guidare l'aereo.

 

Nelle portaerei è presente un sistema ILS automatico che usa il radar e un fascio radio per l'atterraggio (che poi può avvenire in manuale seguendo le indicazioni del pilota, o in maniera del tutto automatica).

 

Quello nella foto, invece, è il normale sistema di appontaggio a luci: non è l'ILS come lo intendiamo generalmente, ma sfrutta dei fasci luce.

 

Entrambi i sistemi (ILS radio e ILS luci) sono presenti sulle portaerei.

 

Avrete visto altre volte quella specie di pannello luminoso con cui i velivoli vengono guidati all'appontaggio.

In passato erano semplici luci che più o meno funzionavano come un semaforo: sei troppo alto, sei troppo basso, troppo a destra, troppo a sinistra... il pilota manovrava finchè tutte le luci erano verdi: ma era l'ufficiale di appontaggio a manovrare le luci.

 

Adesso il sistema è molto diverso, usa delle lenti Fresnel montate su piattaforma giroscopica stabilizzata, che proiettano in cielo dei fasci di luce molto selettivi.

Non sono laser, sono proprio fasci di luce come quelli che si usano nelle discoteche.

 

Se il pilota si sta avvicinando correttamente, vedrà una luce ambra allineata con una serie di luci verdi in un'unica riga.

 

Se è troppo alto, o troppo basso, vedrà la luce ambra spostata rispetto alle luci verdi, oppure vedrà solo luci verdi o solo luci rosse, a seconda di quanto è troppo alto o troppo basso. Inoltre, più è fuori dal sentiero corretto, più le luci "flasheranno" con maggior frequenza.

 

Questo sistema, quindi, è del tutto automatico e del tutto indipendente rispetto alla valutazione dell'ufficiale di appontaggio, che in quanto essere umano, potrebbe anche sbagliare.

Quindi è un sistema strumentale, è un sistema che funziona automaticamente, ma non è un sistema che "pilota automaticamente l'aereo", nel senso che è il pilota a guidarlo.

 

Non so se ho reso bene l'idea.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gianni065

ottima spiegazione e corretta.

 

-{-Legolas-}-

Faccio notare comunque che nella foto, quei fasci luminosi che si vedono, sono solo le luci di navigazione dell'aereo, catturati con un tempo di esposizione alto, andando a generare le "strisce" sulla pellicola/sensore della fotocamera.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quindi è un sistema strumentale, è un sistema che funziona automaticamente, ma non è un sistema che "pilota automaticamente l'aereo", nel senso che è il pilota a guidarlo

 

A tal proposito....esiste un sitema che fa atterrare automaticamente l'aereo nella portaerei?

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Gianni: chiarissimo grazie, sopratutto perchè non sapevo che il sistema di luci fosse manovrato dall'ufficiale a bordo, in precedenza.

 

@Impala: mi sa che hai ragione, sono abituato a vederne a bizzeffe di quelle scie, ma il fatto che ci sia stata una descrizione del sistema "strumentale" che non capivo bene mi ha indotto ad escludere l'unica cosa sensata. Thx.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esistono dei sistemi di atterraggio automatico di areei militari, sia in terraferma che su portaaerei. un esempio e il sistema per lo Yak-36 VTOL russo. L'appontaggio è in genere automatico! E questo è in funzione da varie decine di anni...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque è verissimo, come dice Impala, che le luci di atterraggio, in caso di esposizione della pellicola con tempi di diaframma un po' allungati per le foto notturne, creano un effetto simile a quello della foto.

 

Ma non sono sicuro che sia questo il caso.

 

Infatti il Tomcat ha le seguenti "luci" di navigazione:

 

- luci di posizione giallo-verde sui due lati del muso

- luci di posizione giallo-verde alle wingtips

- luci di posizione giallo-verde alle tailtips

- luci di posizione giallo-verde ai due lati della fusoliera, posteriormente

- luce di posizione giallo verde sul pod optronico sotto il musetto

- luce di appontaggio giallo/verde/rossa sul carrello anteriore

- luce di navigazione rossa sulla semiala sinistra e sul motore sinistro

- luce di navigazione verde sulla semiala destra e sul motore destro

- luci anticollisione rosse sulle due derive verticali

 

Non sembra che la foto rispetti questa sequenza, però non voglio contraddire un fotografo esperto: quando si gioca sull'esposizione tutto può succedere!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi piace fare foto, ma da qui a essere esperto ce ne passa, per cui grazie per il "titolo" ma proprio non me lo merito.

 

Non si parla di F-14 Tomcat circa quel traffico in appontaggio, ma è sicuramente un altro aereo, complice anche la spiegazione delle luci fatta da Gianni065.

 

Quella foto è una tipica "notturna" che appunto restituisce questo tipo di effetto delle luci in movimento. La resa cromatica dipende da un mucchio di cose, tra cui anche l'eventuale fotoritocco fatta in post produzione, che sicuramente può aver alterato i colori iniziali.

 

Sganciandoci dalle considerazioni fotografiche ed effetti luci, parliamo di elettronica e di traffico aereo.

Non possono essere fasci di luce emessi da una stazione a terra (o in volo), perchè sono estremamente concentrati, cosa possibile solo mediante laser.

L'uso dei laser per avere tali rese, sarebbe molto ingombrante, molto costoso e oltretutto non avrebbe senso avere una tipologia diversa di lunghezza d'onda (che determina i diversi colori).

Inoltre la presenza di questi andrebbe ad acceccare i piloti (pensate che molti piloti hanno denunciato spesso il laser sparato nel cielo dalla Piramide dell'Hotel Luxor a Las Vegas).

 

Se fossero invece fasci di luce, di frequenza invisibile all'occhio umano (tipo infrarossi o ultravioletto), non emergerebbe questa differenza di colori sia delle luci che del cielo/nuvole/ombre.

 

Per me è solo l'effetto fotografico di tempi di esposizioni alti e grazie alla spiegazione di Gianni065, non si tratta di F-14, ma di altro traffico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai ragione Roby, senza contare che dovrebbe esserci un ricevitore ottico sull'aereo che atterra, il che (ora a freddo) non mi risulta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chissà perchè davo per scontato che fosse un Tomcat e quindi escludevo che potesse lasciare una scia simile, ma in effetti può essere un altro aereo.

Questo spiega l'effetto.

 

In ogni caso, per Legolas, il ricevitore ottico non serve: è l'occhio umano!

Le luci del sistema Fresnel Lens Optical Landing System (FLOLS) agiscono direttamente sulla retina degli occhi dei piloti.

Da terra tu vedi i fasci di luce, ne vedi tanti, ma se sei sull'areo che sta atterrando tu vedi solo una luce, perchè è solo quella che colpisce la tua retina.

 

Le lenti Fresnel sono progettate per emettere molteplici fasci in varie direzioni, ma grazie al gioco delle lenti ogni fascio è estremamente localizzato, per cui tu ne vedi solo uno dalla posizione in cui ti trovi, se sei in appontaggio.

 

Per questo dicevo che il FLOLS non è un laser (il laser emette un solo fascio, le lenti di FLOLS ne emettono tantissimi) ma l'effetto del singolo fascio è simile.

L'occhio però, lo percepisce come una semplice luce, perchè in effetti E' una semplice luce: sono le lenti a "geometrizzarla". Motivo per cui non danneggia l'occhio.

 

Date un'occhiata a questo link... in tema di foto:

 

http://www.airshowaction.com/nimitz/page1.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si accettano scommesse: che aereo è?

 

'spetta che edito un sondaggio...

 

EDIT:

 

non riesco ad editare questo messaggio per creare un sondaggio, se avete pazienza scrivete qui di seguito che aereo vi sembri.

Edited by -{-Legolas-}-

Share this post


Link to post
Share on other sites

solo i mod e admin possono modificarlo.....

 

a me sembra cmq....

 

aahhh...la foto e tropppo piccola!!.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è che ce ne siano tanti di modelli di aerei sulle CVN americane.

 

Se non è un Tomcat potrebbe essere un Hornet o un Viking o un Hawkeye, ma è impossibile stabilirlo a priori, visto che bisognerebbe tenere conto del fatto che si vedono solo le luci presenti nella parte inferiore dell'aereo (quelle superiori sono mascherate dalla sagoma), e che la disposizione delle luci principali è abbastanza standard (per quanto riguarda quelle di navigazione, mentre le luci di posizione variano da un modello all'altro ma non è detto che debbano sempre essere utilizzate).

 

Per saperlo, bisognerebbe calcolare l'ampiezza della strisciata (ossia calcolare l'apertura alare) ma è difficilissimo.

 

Meglio dedicarsi ad altro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè dai, ci ho provato, va bene lo stesso.

 

Grazie a tutti! :okok:

 

EDIT:

 

Ho trovato questa foto, potrebbe esssere interessante:

 

Foto

Edited by -{-Legolas-}-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...