Jump to content
Sign in to follow this  
vezz

HAARP

Recommended Posts

ho letto recentemente che questo progetto viene considerato da russi, ucraini e cinesi come una nuova arma geofisica in grado di provocare disastri naturali di gigantesche proporzioni in varie zone del mondo... vorrei sapere se è veramente in grado di modificare in modo così massiccio il clima tanto da provocare questi disastri.. grazie

haarp_sunny_day.jpg

Edited by vezz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quelli che l'hanno detto dovrebbero ricoverarsi da uno psichiatra.

 

Se prendi una lampadina da 10 watt e l'accendi, poi ti allontani un paio di chilometri, più o meno ricevi la stessa energia che viene emessa da HAARP nella ionosfera....

 

HAARP serve solo a studiare le aurore boreali e i fenomeni connessi alla ionizzazione degli strati esterni dell'atmosfera, e per non aspettare che si verifichi un'aurora, in un certo qual modo la provoca emettendo onde radio ad alta frequenza.

 

L'impianto ha una potenza di oltre 3 milioni di watt, ma l'emissione che raggiunge la ionosfera è inferiore alla normale irradiazione solare, per cui è perfettamente innocua.

 

P.S: stà a vedere che alla fine diranno che lo Tsunami l'hanno provocato gli USA?

Ormai manca solo quello alla lista...

Edited by Gianni065

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho letto anche questo e che le alluvioni in cina siano causata da questo impianto... sinceramente prima di credere a queste cose chiedo conferma a qualcuno magari piu esperto di me..

Share this post


Link to post
Share on other sites
P.S: stà a vedere che alla fine diranno che lo Tsunami l'hanno provocato gli USA?

Ormai manca solo quello alla lista...

perchè ci voleva qualche problema a piazzare uan bomba H la sotto? <_>

Share this post


Link to post
Share on other sites
ho letto anche questo e che le alluvioni in cina siano causata da questo impianto... sinceramente prima di credere a queste cose chiedo conferma a qualcuno magari piu esperto di me..

Ma queste cose non c'è nemmeno bisogno di chiedere conferma.

 

E' il buon senso che deve farti capire che sono balle.

 

Il giorno in cui una nazione disporrà di un'arma del genere, sarà l'unica nazione sulla Terra...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ora, volevo chiederti se sai qualcosa sul programma istituito da i servizi segreti di usa, uk, canada , nuova zelanda ed australia ( nsa, gchq,cse,gcsb e dsd) chiamato "echelon", da quel che ho capito era volto a spiare tutte le comunicazioni come fax , telefoni ecc...

qui cè qsa al riguardo...

http://www.tmcrew.org/privacy/caq/sorvegli.htm

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il sito non lo guardo nemmeno, conosco bene Echelon.

 

Echelon non è un vero e proprio sistema, ma un concetto.

 

Se dispongo di migliaia di sensori in tutto il mondo, è normale che ottengo una moltitudine di dati, ed è impossibile che un essere umano, o una moltitudine di esseri umani, possa analizzare milioni di dati al giorno per discernere quelli utili da quelli inutili.

 

Quello che hanno fatto gli americani, è stato appunto di mettere in rete i loro sensori, e lasciare ad alcuni super-computer il compito di analizzare quei dati.

 

Partiamo quindi dai sensori: quali sono?

 

Sono sensori ESM, per lo più, in grado di intercettare il traffico radio militare e civile, e in questo traffico, ovviamente, sono comprese anche le comunicazioni telefoniche cellulari, i ponti radio ecc..

 

Poi ci sono sistemi di intercettazioni delle telecomunicazioni via Web.

 

Questo non significa che se accendete il telefonino e chiamate la vostra ragazza, Echelon vi ascolta.

 

I sensori coprono solo delle zone sensibili del globo, come il Medio Oriente, ad esempio.

 

Le comunicazioni locali sono generalmente ignorate (ci vorrebbero troppi sensori) mentre quelle che avvengono a grande distanza (come quelle internazionali) possono essere intercettate dalle stazioni di ascolto e dai satelliti.

 

Ora, come agisce Echelon?

 

I suoi computer analizzano le parole, e cercano quelle chiave.

 

Se una conversazione intercettata risulta interessante perchè intercorrono più volte termini chiave (pensiamo ad esempio ai termini "attentato" e "esplosivo") il computer la inserisce in un archivio speciale, dove gli analisti possono esaminarla e decidere se va approfondita oppure no.

Se si rendono conto che quella conversazione è significativa, allora essa viene "marcata".

Il computer memorizza il tono e il timbro di voce dell'interlocutore, e la prossima volta che intercetta quella stessa voce, ci fa più attenzione.

In questo modo, è possibile pian piano restringere il cerchio attorno al sospetto, e individuarlo fisicamente.

A questo punto può scattare nei suoi confronti una sorveglianza tradizionale.

 

Ovviamente Echelon può servire ad altri scopi, come quello di individuare un ricercato (dal nome, o dalla voce).

 

Echelon costituisce una minaccia per la privacy?

 

Quello che i giornali non dicono è che qualsiasi servizio segreto, compresi quelli italiani, dispone di apparecchi in grado di intercettare le comunicazioni , senza autorizzazione del magistrato.

Questo è inevitabile, se si vuole che quei servizi svolgano i compiti per i quali sono predisposti.

 

Se vogliamo, il sistema americano è certamente più rispettoso della privacy rispetto a quelli comunementi utilizzati: infatti l'analisi delle conversazioni è affidata a computer, non a esseri umani, e solo le conversazioni sospette sono analizzate dagli esperti dell'antiterrorismo. Ai quali, di sicuro, non interessa affatto conoscere le vicende intime di una casalinga di Praga...

 

Per cui, se uno non fa niente di male, non ha nulla da temere.

 

E in fondo, Echelon è stato creato con precisi scopi di antiterrorismo, al massimo di spionaggio militare.

Non intacca la vita privata dei cittadini, e anzi è uno strumento importante per difenderli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

questo vezz credo che neanche gianni lo sappia e se lo sa non lo viene certo a dire a noi.... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
ok grazie, ma i sensori come sono fatti? come vengono messi sul territorio?

Figuriamoci, non è poi così segreto.

 

Come ho già detto, Echelon è solo un concetto per utilizzare al meglio quello che già c'era.

 

Centri di ascolto molto sofisticati sono presenti in varie infrastrutture americane e della NATO (presso le basi militari, ad esempio, come quella di S. Vito dei Normanni in Italia - oggi smantellata).

 

In Italia oggi c'è rimasto solo qualcosa a Napoli, ma tutta l'area mediterranea è ormai coperta dalle unità navali di intelligence.

 

Altri centri si trovano in Inghilterra e in Germania, ed è probabile che anche qualche base concessa dai paesi dell'ex URSS sia utilizzata a questo scopo.

 

Poi ci sono altri centri in Giappone.

 

Tenete conto, però, che ogni nave, ogni portaerei e ogni aereo elettronico (come gli AWACS e i vari ricognitori elettronici) sono essi stessi dei punti di ascolto del sistema Echelon.

 

Infine, ci sono i satelliti.

 

Probabilmente anche presso le ambasciate di nazioni sensibili sono installati dei centri di ascolto.

 

Voglio ribadire: tutto questo già c'era, solo che Echelon lo ha integrato in unico sistema di analisi.

 

Non pensate, quindi, che i sensori siano nascosti chissà dove o piantati sopra i pali della luce in mezzo alle strade...

 

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

perchè hai messo i puntini alla fine ci manca qualche posto dove potrebbero stare?? :blink::blink::huh:

--------------

e se non chiedo troppo posti qualche foto di questi aggeggi da JAMES BOND??

--------------

sapendo queste cose da oggi sono + sicuro!! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

pinegap19ba.th.jpg

questo è il centro di smistamento delle informazioni dell nsa

station112ii.th.jpg

questo è quello della nato security agency in germania a Bad Aibling

caq63crypto78dx.th.jpg

questo è quello in uk... credo pero che le prime 2 trattino dello stesso posto

Edited by vezz

Share this post


Link to post
Share on other sites

...huh??nsa non era national security.......o c'e anke un' nsa kon nato security....kredevo fosse national....?

Share this post


Link to post
Share on other sites

cè sia la nsa ( national security agency) in usa e la nsa (nato security agency ) in europa per la nato a bad aibling in baviera

Edited by vezz

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora non ci sono andato molto distante sul topic centrale dedicato al complottismo :rolleyes: ormai non le critico più certe cose mi chiedo solo: quanta gente le segue? No perchè se sono tanti ci potermmo organizzare, qualcuno con tanta fantasia, qualcuno con tante nozioni scientifiche ( un minimo di credibilità ci vuole, eh!) ed avremmo trovato un modo ingegnoso di far soldi, sempre che ci stiate .... :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora non ci sono andato molto distante sul topic centrale dedicato al complottismo :rolleyes: ormai non le critico più certe cose mi chiedo solo: quanta gente le segue? No perchè se sono tanti ci potermmo organizzare, qualcuno con tanta fantasia, qualcuno con tante nozioni scientifiche ( un minimo di credibilità ci vuole, eh!) ed avremmo trovato un modo ingegnoso di far soldi, sempre che ci stiate .... :rotfl:

 

Se vuoi ti cito un ex-regista, un ex-giornalista e un... tuttora baffone che hanno battuto questa strada ben prima di te...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...