Jump to content
TT-1 Pinto

FCAS - Accordo franco-tedesco per un caccia di nuova generazione

Recommended Posts

L'unica base credo sia il fatto che storicamente i francesi non amano le situazioni in cui ci sia più di un gallo nel pollaio, men che meno un gallo che vuole uscire dall'allevamento europeo (e che non credo accetterà i francesi per analoghi motivi)...

I tedeschi hanno i soldi, ma la volontà politica di spendere cifre enormi non c'è (come onestamente non c'è nemmeno un conseguente eccellente know how), basta vedere lo stato di prontezza operativa dei vari sistemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/3/2019 in 18:48 , Flaggy ha scritto:

Secondo questa opinione alla Germania resterebbero le briciole e alla Francia una palla al piede dal punto di vista dell'export: insomma un matrimonio del...FCAS.

Del resto bisognava aspettarselo . 

I tedeschi cercheranno di compensare con quote di lavoro adeguate sul progetto del futuro carro armato.

......" The way out of this problem may be simple. Perhaps it's best to view the FCAS is as a kneejerk response to the political nightmare that is Brexit. Once the dust settles over Brexit in a few years, history can resume its normal course: Germany can join the UK and BAE on its Tempest concept fighter, perhaps joined by Italy and Sweden. As for France, it has historically done well by going its own way. "....

Non si ci dimentichi, però del recente trattato di Aquisgrana che potrebbe essere fortemente vincolante ( sembra che su RID di Aprile ci sia un articolo sull'argomento ).

Appena esce me lo prendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quote

 

 ... ( sembra che su RID di Aprile ci sia un articolo sull'argomento ).

Appena esce me lo prendo.

 

Affrettati ... è già uscito da sabato scorso ... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da Parigi ... le proposte di MBDA in fatto di armamenti per i futuri caccia europei ...

Quote

Guided weapons specialist MBDA has unveiled a broad range of air-launched weapons concepts that could equip a future class of combat aircraft being studied by France and Germany, and also the UK.
Displayed at the European company’s outdoor exhibit, the products range in size from a lightweight glide weapon to a supersonic cruise missile, and span strike weapons to so-called “effectors”, which would be suitable for tasks potentially including electronic attack.

... flightglobal.com ... PARIS: MBDA unveils weapon concepts for European FCAS ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, TT-1 Pinto ha scritto:

Da Parigi ... rivelato il mock-up (o sarebbe, forse, il caso di dire ... la maquette?) dello FCAS ...

... flightglobal.com ... https://www.flightglobal.com/news/articles/paris-dassault-and-airbus-unveil-new-generation-fig-459013/ ...

https://www.youtube.com/watch?v=_l4VQ2cugHU

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 461707073_PAS-SCAF800x538.jpg.71f407ce9adad8663f23de4eb725ac27.jpg 

Fino a poco tempo fa era presentato così ... 

Ora, almeno in apparenza, sembra avere la zona caudale che ricorda quella dello YF-23 ... anche se non ho ancora visto immagini che lo mostrano da dietro ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie ... molto gentile ... 😁

Fra la vecchia configurazione e la nuova, quanto ad 'avvenenza', non saprei proprio quale scegliere ... e poi ... chi ci dice che la nuova sia quella definitiva ?

Lavoro da fare ne hanno ancora taaanto ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo la presentazione ho letto giudizi critici spietati della serie “è solo un quinta generazione qualche decina d’anni dopo F-35 ed F-22”.

A parte il fatto che i sesta generazione americani parimenti sono solo dei rendering che lasciano il tempo che trovano, dobbiamo prendere questi modelloni per quello che sono: una forma data a un nome o peggio a una sigla. Qualcosa di più concreto, seppur fintamente concreto,  verso cui catalizzare interesse.

L’aereo definitivo potrebbe alla fine anche essere così, ma solo in linea generale.

Soldi, credenziali tecnologiche e impegno politico ci diranno come evolverà l’aereo e, in un Europa che perde pezzi e unità, sono quelli più che il mock-up a destare qualche dubbio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Considerando le abitudini di Dassault, nel disegno mostrato da Pinto , vedo più un'evoluzione dalla forma  del nEUROn .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scricchiolii ... 😱

Quote

Dassault Aviation et Airbus commencent gentiment à perdre patience devant l'enlisement, au niveau politique, du programme de Système de Combat Aérien Futur ou SCAF. 
D'où cet appel conjoint du président de Dassault Aviation, Eric Trappier; et du président d'Airbus Defence & Space, Dirk Hoke, à "garder une dynamique collective pour bâtir l'Europe de la Défense". 
Un appel lancé à quelques jours du prochain Conseil des ministres franco-allemand qui doit se dérouler à Toulouse le 16 octobre prochain. 
"C’était il y a deux ans déjà que le président Emmanuel Macron et la chancelière Angela Merkel ont convenu de développer conjointement le Système de Combat Aérien Futur (SCAF). Cette annonce, majeure pour l’Europe de la Défense, doit maintenant continuer à avancer par le lancement sans plus attendre de la phase de démonstrateurs du programme", soulignent les présidents de Dassault Aviation et d'Airbus Defence and Space.

... air-cosmos.com ... SCAF : Dassault et Airbus commencent à s'impatienter ...

🇫🇷 🇩🇪 🇪🇸

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisogna vedere se si tratta di rallentamento , piuttosto che di insabbiamento ( = enlisement ) , cosa che mi sembra poco probabile.

Il fatto che si pensi di passare alla fase prototipica , senza il dimostratore, indica la volontà di accelerare il programma per timore che i tempi diventino troppo lunghi e i costi troppo alti.

" ... Cette annonce, majeure pour l’Europe de la Défense, doit maintenant continuer à avancer par le lancement sans plus attendre de la phase de démonstrateurs du programme", soulignent les présidents de Dassault Aviation et d'Airbus Defence and Space.   ...." , nonostante quello che dice il titolo .

Una situazione del genere avvantaggerebbe , appunto, Dassault , che può già contare sull'esperienza di principale progettista  del nEUROn, a probabile discapito di Airbus.

Inoltre,  la situazione economica tedesca , oggi , è molto rosea di quella di due anni fa e in Germania potrebbero aver remore ad aprire il portamonete. Si pensi a quanto successo col Typhoon.

C'è tuttavia un fatto nuovo ( e l'articolo evidenzia che il problema è politico )  : la situazione politica tedesca sta visibilmente cambiando con i due partiti principali ( CDU e SPD ) fortemente ridimensionati nelle ultime europee ( la SPD si è addirittura quasi dimezzata ) e la forte crescita dei verdi ; politicamente paragonabili ai nostri grillini questi sono ormai un partito estremista ma che sembra dover diventare necessario per la stabilità delle future coalizioni di governo tedesche . E nel medio lungo periodo potrebbero piantar grane sui programmi militari .

Edited by engine

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, engine ha scritto:

Inoltre,  la situazione economica tedesca , oggi , è molto (?) rosea di quella di due anni fa e in Germania potrebbero aver remore ad aprire il portamonete. Si pensi a quanto successo col Typhoon.

Manca qualcosa ... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

" molto meno " 😁 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Francia e Germania stanno appianando le divergenze per i progetti SCAF, MGCS e esportazione di materiale militare.

Sullo SCAF i due paesi hanno raggiunto un accordo per lanciare un programma per studiare e sviluppare:
piattaforma
sistema di sistemi
propulsione
remote carrier (drone e missili)
simulazione

Dassault Aviation e Airbus hanno ribadito l'intenzione di volare nel 2026, per introdurre in servizio il velivolo nel 2035/2040.

Esistono ancora delle divergenze sulla propulsione, con Safran e MTU su fronti opposti.


Parigi e Berlino hanno firmato un accordo anche per il nuovo carro da combattimento MGCS e un contratto per lo sviluppo sarà firmato all'inizio dell'anno prossimo. Le industrie coinvolte sono Nexter, Krauss-Maffei Wegmann e Rheinmetall.


Un accordo infine è stato trovato per le leggi sull'esportazione di materiale militare, in particolare a riguardo della presenza di componenti tedeschi su sistemi francesi. In un sistema in cui i componenti tedeschi sono al di sotto del 20% del sistema francese, i tedeschi non potranno opporre alcun veto all'esportazione.

https://www.latribune.fr/entreprises-finance/industrie/aeronautique-defense/armement-accord-entre-paris-et-berlin-sur-le-scaf-le-mgcs-et-les-exportations-d-armes-830833.html

https://www.air-cosmos.com/article/scaf-le-dmonstrateur-est-en-bonne-voie-21866

Share this post


Link to post
Share on other sites

MTU punta i piedi nell'organizzazione dello sviluppo del motore dello FCAS. La Direction Générale de l'Armement (DGA), che è responsabile del programma FCAS, vuole che le responsabilità siano chiaramente definite, al fine di non ripetere gli errori del programma A400M, di cui MTU aveva responsabilità per i FADEC, ma MTU non accetta le proposte sul tavolo. Un contratto sarà firmato nel gennaio 2020, ma se i problemi persistessero, allora Francia e Germania continuerebbero il programma senza aspettare i motoristi.

https://www.latribune.fr/entreprises-finance/industrie/aeronautique-defense/mtu-le-motoriste-allemand-qui-dit-nein-a-berlin-et-paris-831398.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente motore ? Si decolla pedalando ! Ecologia , ecologia !    🚴‍♀️

I primi nodi arrivano al pettine .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oppure fare un drone destinato a operare congiuntamente  con i futuri caccia , cosa che Airbus ha più volte enfatizzato nelle anticipazioni del FCAS attuale.

Sarebbe , inoltre , una compensazione ai tedeschi per riequilibrare la loro posizione subordinata rispetto a Dassault nel programma del caccia stesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente i governi di Parigi e Berlino hanno trovato un accordo sull'organizzazione industriale per realizzare il motore del FCAS.

Safran e MTU saranno soci paritari, ma inizialmente Safran sarà leader del progetto e MTU gregario. Successivamente sarà costituita una società paritaria per i contratti e la certificazione. La scelta di imporre un leader di progetto ben definito è stata presa per evitare di ripetere gli errori commessi con la progettazione del motore dell'A400M, dove le responsabilità non erano ben definite.

L'FCAS si regge su 5 pilastri di ricerca principali, di cui 2 assegnati alla Francia e 3 alla Germania.

https://www.latribune.fr/entreprises-finance/industrie/aeronautique-defense/scaf-berlin-et-paris-ont-trouve-un-accord-sur-les-moteurs-du-futur-avion-de-combat-europeen-834088.html

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/10/2019 in 19:14 , TT-1 Pinto ha scritto:

Determinazione ...

🇫🇷 🇩🇪 ... 🇪🇸 ???

Un po' meno determinato , il tizio sopra

" Hoke Europe's FCAS projects must merge "  ( AIRFORCES MONTHLY Gennaio 2020 pag. 33 )  ... " I believe both FCAS sides in Europe need to make compromises ; in the end we will benefit if we find a  " European  "  solution on how we approach defence  ...... "    

How to share work , Mr Hoke ? 🇩🇪 + 🇫🇷 + 🇪🇸 + 🇬🇧     ?🇮🇹 ?

Edited by engine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×