Jump to content

nuove unità anfibie


bluestriker
 Share

Recommended Posts

pochi giorni fa ho visto che la marina sta costruendo nuove navi anfibie ecco il sito http://digilander.libero.it/en_mezzi_militari/html/mmifuturo.html e mi chiedevo se con la sostituzione degli harrier a favore degli f35 gli harrier invece di essere "buttati" possano essere imbarcati su queste navi magari comprandone alcuni dagli usa visto che della descrizione della nave è scritto che può imbarcare velivoli stovl e che le dimensioni sono simili a quelle della classe invincible degli uk

Edited by bluestriker
Link to comment
Share on other sites

La pagina del blog che hai linkato è stata aggiornata l’ultima volta il 01/01/2010. Qui Binelli Mantelli descrive le future navi, e parla di uno slittamento da 3 a 6 anni in avanti rispetto alle date precedentemente previste per le nuove unità di assalto. Ma la situazione è fluida.

Attualmente dovrebbe essere in fase di progettazione una prima LHD o LHA, le cui caratteristiche non sono ancora note.

 

Avevo postato di recente in un altro thread:

 

Per le nuove LHD, anche se alcune fonti (RID) continuano a parlare di 3 unità in sostituzione dei Santi, mi pare poco realistico, con i tagli di Mr. Cottarelli. In precedenza si era parlato di una prima unità da 20000 tonnellate, forse più simile a una LHA (che dovrebbe essere tra le prime delle nuove navi a essere costruite) e quindi dopo una decina di anni solo di una seconda LHD. Insomma alla fine dei giri, 2 in sostituzione di 3 (o di 4 se si vuole considerare anche il Garibaldi).

 

 

Mantenere in servizio gli Harrier dopo che entreranno in servizio gli F-35B sarebbe una follia logistica. Tantomeno solo per queste unità. Forse la più importante delle nuove unità portaelicotteri potrà ospitare un limitatissimo numero di F-35B, con la scusa di "cross decking occasionale di emergenza". Aspettiamo che esca qualche novità, non dovrebbe mancare molto.

Link to comment
Share on other sites

io pensavo di mantenere in servizio gli harrier per i costi degli f35 e perchè gli harrier sono usati praticamente come bombardieri quindi sarebbero usati come supporto aereo alle truppe da sbarco e poi non credo che compreranno f35 solo per quel ruolo

comunque aspetto aggiornamenti sulle lhd anch io

 

P.S. sai se i tav resteranno come addestratori?

Edited by bluestriker
Link to comment
Share on other sites

Infatti, non avrebbe alcun senso mantenere in servizio gli Harrier e men che meno solo i velivoli da conversione operativa e quindi di un modello differente da quello in servizio (l'F-35B non ha una versione biposto, ma nemmeno ha molto a che vedere con l'Harrier anche da un punto di vista del pilotaggio e per l'addestramento si farà largo uso dei simulatori..). Oltretutto i due bibosto sono i più anziani del lotto a suo tempo acquisito.

 

Quando arrivaranno gli F-35B gli Harrier avranno dato tutto, sia da un punto di vista dell'efficacia operativa che soprattutto sotto il punto di vista della vita utile delle cellule.

 

Il numero di velivoli gestibile con le attuali risorse è poi comunque limitato.

Con una singola portaerei e in futuro con la LHD (ma solo in caso di indisponibilità del Cavour) la MM avrà bisogno di una ventina di velivoli e al momento non se ne può permettere più di una quindicina.

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

Scusate ho sritto male nel post precedente io intendevo mantenere in servizio gli harrier soloper le future lhd per fornire un supporto aereo come nelle lhd americane e poi se l armada continuera a usare gli harrier perche noi no e se gli harrier non potranno piu volare si useranno solo gli elicotteri come si ha itenzione di fare

Link to comment
Share on other sites

io pensavo di mantenere in servizio gli harrier per i costi degli f35 e perchè gli harrier sono usati praticamente come bombardieri quindi sarebbero usati come supporto aereo alle truppe da sbarco e poi non credo che compreranno f35 solo per quel ruolo

 

 

Non è che mantenere 15 F-35B costi di più di mantenere 15 F-35B e 10 Harrier, tutt’altro. Poi non capisco perché hai perplessità proprio nelle capacità di bombardiere dell’F-35. Alcuni critici del programma evidenziano anzi come il requisito dei Marines abbia condizionato forse troppo le altre due varianti. Il "Bravo" sarà probabilmente un sistema in grado di svolgere tutte le missioni dell’Harrier in modo più moderno ed efficace, oltre a svolgere anche altre missioni (il radar e i sensori del nuovo aereo l’Harrier se li sogna).

 

Scusate ho sritto male nel post precedente io intendevo mantenere in servizio gli harrier soloper le future lhd per fornire un supporto aereo come nelle lhd americane e poi se l armada continuera a usare gli harrier perche noi no e se gli harrier non potranno piu volare si useranno solo gli elicotteri come si ha itenzione di fare

 

La razionalizzazione delle linee di volo e manutentive è una tendenza che è in atto già da prima dello sviluppo dell’F-35. La US Navy ha demandato al Super Hornet i compiti che in precedenza venivano svolti da almeno 5 aerei diversi. UK ha rinunciato (un po’ a malincuore invero) a Harrier e Jaguar. L’USAF si appresta a tagliare gli A-10 e tu invece insisti a mantenere in linea due linee di volo per missioni praticamente identiche, con l’unica differenza che uno dei due aerei è molto più capace dell’altro?

 

Dalle LHD americane opereranno solo gli F-35, man mano che verranno sfornati in numeri tali da sostituire tutti gli Av-8, mentre per quanto riguarda l’Armada forse ti sfugge un fatto fondamentale: la Marina Italiana acquisterà (si spera) gli F-35B, mentre gli spagnoli non acquisteranno il nuovo aereo, per questo cercheranno di mantenere in linea gli AV-8 quanto più a lungo possibile, per non perdere le competenze di operare aerei ad ala fissa dalle tuttoponte, competenze che richiedono anni per essere acquisite ma pochi mesi per essere disperse. Il tutto magari nella speranza di un futuro miracolo per il bilancio della difesa spagnola.

Edited by Scagnetti
Link to comment
Share on other sites

Bluestriker, e cosa c’è di male a rottamare degli aerei?

Noto che c’è sempre una certa resistenza quando si tratta di “rottamare” un vecchio sistema d’arma.

 

Forse però bisogna mettersi nell’ottica che ogni sitema ha un suo ciclo, più o meno lungo a seconda della sua efficacia e della sua robustezza, ma che necessariamente arriva a termine.

La norma è che ogni mezzo venga sostituito, non che venga procrastinata sine die la sua dismissione.

Certo, ogni aereo può essere manutenuto in servizio per anni e anni, anche parecchio oltre la sua prevista e naturale scadenza, ma si deve considerare che la sua efficacia bellica cala quando obsolescenza e fatica strutturale si fanno sentire, mentre i costi dei ricambi possono aumentare a dismisura (specie per produzioni di poche decine di esemplari), così come il numero di ore di manutenzione per ora di volo. Chi segue questa strada è perchè non può proprio evitarlo.

 

La Spagna non è un esempio da seguire; ha solo finanziato un programma per tirare avanti la baracca per altri 10 anni, dopo di che c’è il buio: se lo facesse anche l’Italia, butterebbe dei soldi dalla finestra, pechè il sostituto c’è e il pianificatore deve organizzare in quegli stessi 10 anni il turnover, non certo duplicare inutilmente le linee.

Gli stessi Marines si sono comprati in blocco l’intera linea STOVL britannica non certo per accrescere le loro capacità usando 2 aerei, ma solo per tirare avanti con tranquillità e proprio perchè loro gli aerei li sfruttano e li fanno volare molto più di noi. Loro intenzione è solo tenere gli Harrier efficienti a prezzi decenti per il tempo necessario a sostituirli tutti con gli F-35B, un processo che comunque durerà svariati anni... come da noi.

 

Mettere gli Harrier sulla LHA? E per fare cosa? Far numero non serve e soprattutto costa, anche in piloti e specialisti, oltre che in carburante e pezzi di ricambio.

Nel caso italiano, se c’è bisogno di supporto questo lo fornisce direttamente il Cavour. Mettere Stovl sulla LHA sarebbe comunque una situazione contingente e anche in quel caso sarebbero F-35B, in un numero sicuramente inferiore a quello che alla fine acquisteremo.

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

In effetti gli harrier hanno fatto il loro dovere volevo solo sapere se le nostre lhd possono imbarcare aerei quella degli harrier era solo un ipotesi visto il costo degli f35 e i pochi fondi

Sapete invece i sea harrier indiani che fine faranno ho hanno fatto?

Edited by bluestriker
Link to comment
Share on other sites

Dovrebbero essere ancora lì, con un nuovo radar israeliano e tenuti assieme come possibile per operare da una ex portaerei inglese con una sessantina d'anni sul groppone.

 

http://www.flightglobal.com/news/articles/india-to-extend-sea-harrier-by-15-years-219935/

 

DSC05429-764879.jpg

 

Saranno sostituiti dai Mig-29 operanti da nuove (o rinnovate) portaerei STOBAR.

Ma questa è un'altra storia (OT tra l'altro...).

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...