Jump to content

antenato tedesco del B 2


Evy
 Share

Recommended Posts

Salve!! recentemente ho letto un articolo sulle armi segrete della Germania nazista. Ha attirato la mia attenzione un aereo progettato dai fratelli Horten per l'azienda Gothaer Waggonfabrik. Ebbene questo velivolo, noto col nome di Horten Ho 229, anticipa sia la linea che le caratteristiche, per quanto possibile all'epoca, del famoso b 2 spirit della Northop. Sembra che, con la caduta del regime, gli americani abbiano trovato un prototipo dell ' Ho 229 e l'abbiano mandato proprio alla Northop, per sottoporli a dei test. Dopo anni, non so di preciso quanti, perchè non riesco più a trovare l'articolo originale, la Northop avrebbe tirato fuori il suo b 2.

Siccome nella scheda del b 2 non mi sembra di aver trovato niente che rimandasse a questa storia, e neanche su internet se ne parla, vorrei sapere se qualcuno ha informazioni più dettagliate o se addirittura si tratta di una "bufala".

 

Grazie per l'attenzione

 

horten-go229_11.jpg&w=800&h=560&ei=APzdT4K9NuWJ4gTgwviiCg&zoom=1&iact=hc&vpx=306&vpy=57&dur=16&hovh=188&hovw=268&tx=146&ty=98&sig=110179418440825477991&page=3&tbnh=156&tbnw=208&start=20&ndsp=12&ved=1t:429,r:1,s:20,i:142

Link to comment
Share on other sites

La Northrop ha prodotto qualche altro tutt’ala, ben prima del B-2 che è un tantino più avanzato del vecchio progetto Horten che, nell’era del fly by wire, non aveva più nulla da insegnare da un punto di vista aerodinamico.

Le ali volanti di Jack Northrop affondano le radici negli anni trenta (come d’altra parte anche i progetti degli alianti dei fratelli Horten che comunque ispirarono il progettista americano) e portarono all’N-1M e più tardi hanno dato origine ad aerei come il B-35 a elica e B-49 a reazione. Sebbene il primo volo di un XB-35 risalga al 1946, il progetto del B-35 inizia nel 1941, quando il Gotha 229 non era stato nemmeno progettato.

 

E’ vero che a fine guerra un Horten 229 finì negli Stati Uniti e fu studiato proprio dalla Northrop, vista la sua esperienza con le ali volanti, ma già molto era stato fatto dagli Americani in questo campo e ancora troppo lontano era il B-2.

Semplicemente il concetto dell’ala volante ha avuto un lungo sviluppo e le diverse esperienze fatte con progetti diversi sono state tutte utilizzate dalla Northrop.

In sostanza però che l’aereo tedesco abbia ispirato il B-2 è una bufala.

E vero invece che in tempi recenti, nel 2008, Northrop Grumman, in collaborazione con National Geografic abbia realizzato una replica in legno dell’aereo tedesco con lo scopo di misurarne la traccia radar, ottenendo che era estremamente bassa, anche se ovviamente l’aereo non era uno stealth, come non lo erano tutte la ali volanti precedenti.

Link to comment
Share on other sites

Ma quel Documentario di N.G. lo visto, ed anche alcune Trasmissioni in merito qui in Germania.

Ora non so i travasi tecnologici, ma certo che al B2b ci assomiglia,

vista anche la posizione dei due Motori e la posizione della Cabina.

Poi si parlava anche un progetto di un Bombardiere a 6 Motori di cui adesso non ho le misure.

Magari qualche ispirazione se la sono presa ......

Link to comment
Share on other sites

Non è che ci siano molti modi di fare unala volante...

Se devi fare un aereo tuttala stealth, i motori li devi annegare nellala e labitacolo lo devi mettere lì...

Il B-2 ha poi una configurazione aerodinamica instabile e il bordo duscita a dente di sega.

Queste ed altre caratteristiche influenzano un progetto molto più di quanto possa fare una vaga somiglianza che non ha a che fare con lispirazione ma con il concetto stesso che sta alla base del velivolo.

I progetti tedeschi della fine della seconda guerra mondiale hanno spinto molti ad eccessivi voli pindarici: non è che lo stato dell'arte dell'ingegneria tedesca degli anni quaranta fosse così avanzato da poterne trarre ancora benefici a distanza di decenni...

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...