Jump to content
Sign in to follow this  
giada

collaborazione per romanzo

Recommended Posts

Buongiorno a tutti, mi sono appena iscritta e spero di essere nel posto giusto per chiedere un aiutino su una cosa...Capirete ben presto che non m'intendo di areonautica, ma sto scrivendo un romanzo dove mi vorrei inventare ( sempre che non ci sia già) un aereo con delle caratteristiche particolari che è infatto usato da gente mooolto particolare.

Avete voglia di darmi una mano?

Comincio col dirvi alcune cose poi, in corso d'opera vedremo se cambiare o migliorare qualcosa in base alle vostre indicazioni.

Prima di tutto l'epoca è la nostra, le risorse finanziarie dei miei personaggi sono quasi illimitate e dal punto di vista tecnologico sono dei maestri, nel senso che potrebbero anche aver preso un aereo di un certo tipo e averlo modificato.

Deve essere veloce, il più possibile ecologico, con una capienza di circa venti-venticinque persone, dotato di una tecnologia che lo renda 'invisibile' ai radar, atterrare e decollare anche in verticale, che sia in grado di autopilotarsi e addirittura di poter ricevere comandi a distanza per alzarsi in volo e raggiungere la meta indicata, inoltre, che possa avere un aspetto esteriore che non desti sospetti, o che per lo meno che possa modificare la sua linea esterna durante l'avvicinamento al suolo per poter essere 'parcheggiato' in un aeroporto civile senza che tutti sgranino gli occhi...

Esiste già? E se non esiste, riuscirò ad inventarlo con una serie di dati plausibili anche se non proprio reali?

Grazie mille per qualsiasi risposta!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello che descrivi, in un certo senso, esiste gia.

 

Preso con le pinze, e con l'adattamento per una narrazione di avventura di fantasia, il White Knight della Virgin Galactic vola gia, non ha venti posti, ma con un pò di fantasia e risorse "quasi illimitate" quei buchi nella fusoliera sembrano proprio fatti apposta per diventare oblò per i passeggeri, non decolla verticalmente e non è invisibile ai radar, ma non dovrebbe essere un problema adattare dei motori in gondole basculanti e usare una tecnologia stealth per dei veri "maestri" del settore.

 

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao Giada

 

l' aereo che tu descrivi assomiglia molto all' Bell-Boeing V-22. È un convertiplano medio ad uso militare prodotto dalla Bell, per le forze armate statunitensi.

Grazie ai suoi motori basculanti é ingrado di decollare ed atterrare come un elicottero e di volare come un aereoplano.

Il disegno é molto simile ad un aereoplano ad elica a parte le grosse eliche :).

 

Auguri per il romanzo

Mirko

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie, anche per gli auguri!

Mi attira il white knight, così, a vederlo. Se lo dovessero modificare, su cosa dovrebbero intervenire? Nel senso, almeno è già abbastanza grande per le venti persone? Per la tecnologia stealth dovrebbero cambiare i materiali? Poniamo che partano da questo aereo, dove lo prendono? Cioè, dov'è verosimile che lo rubino/acquistino, dove stanno questi aerei di solito?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo Giada un simile mezzo non esiste in aeronautica (mi raccomando, scrivila correttamente questa parola nel tuo romanzo ;) ) e nemmeno è così facile crearne uno per raggiungere simili prestazioni, indipendentemente dalle risorse finanziarie impiegate, pena la credibilità di ciò che scriverai.

Combinare stealthness, velocità, decolli verticali e capacità di trasportate 20 persone rischia di produrre un mezzo che, oltre che difficilmente realizzabile, sarebbe tutto fuorchè poco appariscente e tale da non destar sospetti come richiedi.

 

Il White Knight, nato in realtà per trasportare una navetta da lanciare nello spazio, tanto per dire è tutto fuorchè stealth e poco appariscente e non decolla certo verticalmente. Il decollo verticale abbinato a un aereo a reazione (e quindi in grado di essere veloce) è una cosa difficilissima da farsi e t'assicuro che sarebbe rumoroso e consumerebbe secchiate di carburante, quindi tutto fuorchè ecologico come richiedi.

 

Ti consiglio di rinunciare tanto per cominciare al requisito della somiglianza con un velivolo convenzionale e anche alla velocità e, se bastano 500km/h, optare per un V-22 modificato (c'è anche il più piccolo AW609 ) a cui dare una forma (tutta da definire) per ridurre la traccia radar.

Un V-22 per quanto poco noto, ha il pregio di esistere e di volare veramente, ma purtroppo tu lo vuoi anche stealth e un velivolo stealth lo riconosci alla prima occhiata e non lo puoi scambiare per civile e nemmeno trasformarlo in qualche modo per farcelo assomigliare all'atterraggio.

 

Comunque sia, per ottenere la stealthness, immagina di dare alla fusoliera del V-22 una forma più squadrata, sfaccettata e meno tondeggiante (cerca foto di aerei come F-22, F-35 per capire cosa intendo per sfaccettata).

Portesti anche sostituire i due grossi rotori con due motori a reazione, ma ti assicuro che non sarebbe tanto facile far staccare da terra una roba del genere. Ti consiglio quindi di rinunciare a un po' di stealthness e velocità e di lasciare i rotori lì dove stanno.

 

Se una forma comunque così appariscente non va bene, allora pensa di caricare a bordo dei dispositivi di guerra elettronica.

In questo caso però l'aereo non sparisce dai radar ma li "acceca"...

 

Ti consiglio poi di non descrivere con troppa dovizia di particolari un simile aereo...Rischieresti di scrivere cose poco sensate poichè sarebbe giocoforza troppo diverso da qualsiasi altro e con dettagli unici e poco familiari ai non addetti ai lavori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, sì, giuro che lo scriverò giusto aeronautica, sorry...

Mmmhh....ok...ho un piccolo asso nella manica per quanto riguarda l' invisibilità, i miei personaggi sono davvero strani, comunque potrebbero anche usare un ologramma attivato sopra l'aereo per confondere almeno la vista una volta scesi a terra...o no?

Allora facciamo così, se la velocità va bene 500 km/h, il V-22 può trasportare venti persone? Non lo descriverò in modo troppo fino, ma vorrei almeno dire da cosa partono e dove lo trovano...Comunque ora vado a vedere qualche immagine così mi faccio un'idea...Grazie anche a te Flaggy.

 

Sì, sì, giuro che lo scriverò giusto aeronautica, sorry...

Mmmhh....ok...ho un piccolo asso nella manica per quanto riguarda l' invisibilità, i miei personaggi sono davvero strani, comunque potrebbero anche usare un ologramma attivato sopra l'aereo per confondere almeno la vista una volta scesi a terra...o no?

Allora facciamo così, se la velocità va bene 500 km/h, il V-22 può trasportare venti persone? Non lo descriverò in modo troppo fino, ma vorrei almeno dire da cosa partono e dove lo trovano...Comunque ora vado a vedere qualche immagine così mi faccio un'idea...Grazie anche a te Flaggy.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, il V-22 trasporta tranquillamente una ventina di persone.

L'AW-609 è invece troppo piccolo, ma almeno è un velivolo civile e ha un aspetto più rispondente ai tuoi desiderata.

In ogni caso i due velivoli adottano lo stesso concetto e il tuo velivolo potrebbe avere le dimensioni di un V-22 con le linee più pulite di un AW609.

Quanto agli ologrammi...mah. Mi pare che le applicazioni reali siano molto più terra terra e meno fantascientifiche...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per rendere scarsamente percettibile "stealth" un velivolo deve possedere le seguenti

capacità:

 

- Invisibilità radar: viene ottenuta tramite particolari geometrie

rivestimenti con particolari vernici e materiali speciali tipo il kevlar

evitare gli impennaggi di coda

 

 

- Invisibilità sonica: viene ottenuta abbassando la visibilità all' infrarosso per mezzo di motori

che producono meno calore ed in grado di raffreddare il flusso d' aria in uscita

 

- Invisibilità al visibile: si è ancora nella fase sperimentale, si ottiene con l' aiuto di telecamere

e luci che gli danno la capacità di essere quasi invisibile di giorno.

 

 

Penso che avendo come base un velivolo come il V-22 Osprey e perchè no un pò di fantasia tu ti possa

avvicinare al tuo velivolo ideale senza sconfinare troppo nella fantascienza.

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per Legolas: sono andata a vedere e se fosse ambientato un pò più in là sarebbe fantastico perchè ha un sacco di caratteristiche che vanno benissimo, ma adesso...a meno che...mò ci penso, grazie!

 

Il V-22 sembra realisticamente adattabile in effetti, grazie Mirk e grazie Flaggy. Ora mi metto all'opera e vedo cosa salta fuori, magari vi mando il pezzetto della descrizione quando l'ho fatta così mi dite se sia plausibile, tenendo conto che è un romanzo con alcune caratteristiche molto 'fanta', però anche che mi piacerebbe che se un esperto come voi dovesse mai leggerlo non storcesse il naso, piuttosto che sorrida benevolemente....

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Flaggy: come la conciliamo la stealthiness con le pale dello V-22? Il requisito di Giada per un velivolo stealth non diventa più difficile con la presenza delle pale dei motori del V-22?

Share this post


Link to post
Share on other sites

a VEDERLO COSì IN EFFETTI NON SEMBRA MOLTO DISCRETO, ma sentite un pò, un bel jet privato dalle linee normali e addobbato internamente di tutto punto, no? Io lo so che sto vaneggiando, abbiate pazienza...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si i rotori sono un bel problema. Ma qualcosa bolle in pentola.

Vedi l' ingresso degli elicotteri americani in Pakistan per catturare Bin Laden!

In questa vicenda i Navy Seals hanno utilizzato degli speciali elicotteri stealth,

mezzi sviluppati in segreto. Probabilmente,secondo gli esperti, si tratta di una

versione modificata dell' H-60 Blackhawk.

Edited by Mirk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mmm...mi sto confondendo...che cos'è il TR-3B? Stavo cercando roba ecologica e mi è saltato fuori questo aereo alieno forse non alieno ma boh...

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Flaggy: come la conciliamo la stealthiness con le pale dello V-22? Il requisito di Giada per un velivolo stealth non diventa più difficile con la presenza delle pale dei motori del V-22?

Infatti ho scritto che dovrebbe rinunciare a un po' di stealthness: di elicotteri stealth ce ne son stati, senza aver la pretesa di farli invisibili.

Purtroppo con i reattori non sarebbe mica tanto meglio.

Per far staccare da terra una roba del genere servirebbero motori ad elevatissimo rapporto di diluizione e quindi di diametro enorme.

Schermarne le pale e metterci una carenatura stealth non sarebbe proprio facile...

 

Come detto certe prestazioni le metti assieme solo in un velivolo necessariamente un po' troppo futuribile e non molto alla portata dei quanto attualmente disponibile a livello tecnologico.

 

Non conosco la storia e non so se certe caratteristiche siano proprio indispensabili al romanzo.

Sinceramente, come scritto da Giada, se è possibile un jet privato con motori recenti, un allestimento interno "ricco" e con un po' di vernice stealth e un po' di materiali radar assorbenti qua e là si ottiene un velivolo discreto, ecologico (si son fatti studi per ridurre i consumi dei motori a turbina del 20-40% e già i prossimi consumeranno il 10-15% in meno di quelli ora in servizio) e veloce senza sfociare necessariamente nell'incredibile...

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene.

 

Quindi per essere credibile senza diventare risibile (come specificato da lei stessa), Giada nel suo romanzo dovrebbe accontentarsi di un velivolo dalle modeste prestazioni stealth.

 

Giada oggi è così, le caratteristiche di un aereo sono frutto di un compromesso fra le necessità e le tecnologie disponibili: più cose aggiungi ai requisiti e più compromessi devi fare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

giada le tue specifiche sono quelle del blue bird degli X-men , non esiste un veivolo con queste caratteristiche , forse faresti meglio a inserire tutto in una realtà alternativa (per giustificare l esitenza di certe tecnologie) e prendere uno dei progetti "folli" della guerra fredda e immaginarlo come reale

 

 

la sospensione dell'incredulità ti può essere d'aiuto

 

i progetti della guerra fredda li trovi qui

 

http://www.secretprojects.co.uk/forum/index.php

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok ragazzi, ho capito che mi conviene fare un sunto delle informazioni e una bella cernita delle prestazioni che mi saranno indispensabili per questo strambo ma non troppo, aereo. Vi manderò le conculsioni, così mi dite la vostra. Grazie a tutti intanto e ora mi vado a vedere i link di cama81, grazie anche a te!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ehi! il concetto della volontaria sospensione dell'incredulità è splendido. Grazie davvero!

 

Ecco, se vuoi scrivere un libro e se vuoi che io lo compri, ti consiglierei di scordarti lo splendido concetto della sospensione dell’incredulità ...

 

Giada, un velivolo non è una nave, che da fuori la puoi anche camuffare da carretta mentre dentro puoi metterci Versailles.

Le macchine dell’aria, che lo vogliano o no, è da quando sono comparse che, per la loro stessa natura, fanno sgranare gli occhi alla gente e più le loro doti sono spinte e più la gente fa tanto d’occhi quando le vede.

E' che modestamente i mezzi aerei sono troppo belli e speciali per non attirare l'attenzione. Perfino quando se schiantano...

 

Forse tu intendi un velivolo che possa confondersi in mezzo a quelli che ogni giorno affollano normalmente gli aeroporti di tutto il mondo: tranquillizzati pure, il velivolo con le specifiche da te precisate sopra non riuscirebbe mai in questa impresa perché sarebbe una bestia tale da far girare la testa a chiunque appena lo vede.

 

Sopra hanno ragione, il tuo aereo può esistere, ma sarebbe davvero impressionante da vedere.

 

Il velivolo che secondo me più si avvicina alle tue richieste è un grande elicoplano con capacità cargo e struttura stealth. Non sarà veloce come un jet, ma è comunque molto più veloce di un elicottero. Va diciamo come un grosso turboelica plurimotore: 500 Km/h.

 

Parti dal grande Sikorsky CH-53 Super Stallion e dal Sikorsky S-97. Aggiungici lo stealth del RAH-66 Comanche e il gioco è fatto.

 

L’unica cosa sarà che la gente non potrà fare a meno di sgranare gli occhi ogni volta che lo vedrà arrivare. Il che significa che i tuoi dovranno ammazzare tutti quelli che li vedono. Ciao.

 

P.S.:

e ricordati che un velivolo è stealth è tale solo se viene illuminato dai radar sotto un certo angolo (in genere da davanti). Illumina da sotto o da dietro un F-22 e vedi che razza di rcs si ritrova .... Pari a quella di un aereo normale. Per cui tienine conto.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites
se vuoi scrivere un libro e se vuoi che io lo compri, ti consiglierei di scordarti lo splendido concetto della sospensione dell’incredulità

 

 

guarda che è il concetto fondamentale di tutte le opere letterarie dai tempi del mito , altrimenti tanto vale leggersi un manuale di volo di un aereo reale , inevitabilmente si devono prendere licenze letterarie ,persino tom clancy DEVE farlo. l importante èutilizzarlo in maniera corretta ,se si supera il limite del verosimile ,lo si dichiara al lettore, facendo un romanzo di pura fantasia.

 

 

Giada scusami ,mi pare di capire che questa sia un opera prima ,forse dovresti scrivere riguardo un qualcosa che ti è più conosciuto e familiare oppure ,in alternativa ,fare approfondita ricerca nel ambiente che vuoi descrivere : dovresti sia leggere riviste che parlano di difesa (RID è ottimo per avere un idea di come si è evoluta la tecnica militare ) sia studiarti per bene i post degli utenti più prepararti di questo forum; ti consiglio di cominciare da quelli di Gianni065.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, in effetti credo che il mio romanzo non possa essere ritenuto interessante se non si applica la sospensione di incredulità, a chi legge saggistica o resoconti storici per dire, forse non piacerà. Il punto è che quelo che sto scrivendo non si pone nè dalla parte della pura fantasia nè della pura realtà, il mondo che descrivo è quello reale, con alcune cose differenti che quindi devo inserire in un contesto 'normale'.

Vado sicuramente a guardare che dice gianni, (sempre che sia in grado di elaborare quello che leggerò) questo è soltanto il secondo romanzo che scrivo è vero. Lo so che potrei scrivere un bel libro su ciò che conosco, ma da quel che posso vedere in un certo tipo di romanzi l'autore parla di molte cose, alcune le conosce, ma altre no e quindi fa delle ricerche. E' come se uno di voi scrivesse un libro che parla di aeronautica e in una scena volesse inserire la preparazione di un soufflè di gamberi, che fa? Ripiega su una pasta in bianco? No, cerca la ricetta e magari se la fa spiegare da uno chef, in modo da rendere il tutto più completo. (Poi magari voi siete dei cuochi incredibili e l'esempio non calza, ma fa niente.) Ad avere la possibilità, magari quando sarò ricca e al decimo romanzo, potrò andare in una base militare che sarebbe lieta di prestarmi attenzione e di mostrarmi e spiegarmi ogni cosa, per adesso invece posso: cavarmela da sola cercando informazioni che purtroppo fatico a coordinare, oppure chiedere a gente come voi. Mi piace la seconda.

 

I protagonisti del mio romanzo sono tali per cui non posso dargli in mano una ciofeca e nemmeno una roba che faccia sgranare gli occhi, direi che posso rivedere le priorità e penso che per quello che se ne devono fare potrebbe essere sufficiente un aereo che sia veloce, ma niente di incredibile. Alla stealth ci pensano loro (e questa è una di quelle parti fantascientifiche che vi dicevo, non voglio che debbano uccidere tutti quelli che li vedono :asd: ), mi serve sì che possa essere pilotato a distanza diciamo, e che possa rimanere sospeso per aria e atterrare in verticale.

 

A questo punto, probabilmente sbaglio, ma forse è meglio un elicottero? In fin dei conti a livello di modifiche ci sarebbe poca roba e nemmeno tanto evidente esternamente...credo.

Lo so che sto cambiando le carte in tavola, l'ultima cosa che desidero è farvi perdere tempo, ma spesso le cose si cambiano in corso d'aoprea, sopratutto quando si è ignoranti sull'argomento...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Direi ottima scelta quella dell'elicottero, che per evoluzione naturale della tecnologia è la massima espressione del compromesso fra volo verticale, e trasporto di cose e materiali.

 

E questo giocherebbe in tuo favore per quel che riguarda la sospensione della credibilità, perchè ad oggi c'è un bel dibattito su un certo tipo di elicotteri stealth tenuti ancora avvolti nel mistero dai reparti delle forze speciali dell'esercito USA.

 

Sicuramente avrai sentito parlare dell'elicottero caduto durante l'operazione di "cattura" di Osama Bin Laden, e delle particolari caratteristiche stealth di cui quell'elicottero era/è dotato. Bene, qualcuno pensa che ci possa essere una versione ancora più spinta in fatto di stealthiness nascosta agli occhi dei comuni mortali, quindi te la potresti giocare come una carta speciale da tirare fuori nel libro.

 

La discussione è qui sul forum, appena la trovo la condivido.

 

Eccolo qui il topic sul RAID ad Osama Bin Laden nel nostro forum. Il riferimento alla "probabile" versione ancora più stealth te le devo trovare sulla rete invece.

Edited by -{-Legolas-}-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Elfo Legolas, sono andata a vedere i link ecc. Ci sta...Senti ma le porta venti persone? A quanto và? Un hangar che dovesse contenerlo che misure dovrebbe avere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottima domanda quella delle persone.

 

La sospensione della realtà la ottieni con quest'articolo.

 

David Axe fa l'ipotesi che dopo l'incidente allo Silenthawk, non ci sarebbe stato possibilità per il secondo di poratre via l'equipaggio dell'elicottero caduto, e quindi arguisce che un elicottero più grande abbia partecipato al RAID, insieme ai due Silenthawk dichiarati.

 

Nell'articolo è piegato bene. Con questo gioco di logica e carte nascoste, ad un certo punto potresti far credere al lettore che l'MH-47 modificato esiste davvero.

 

Dunque, il Silenthawk non può portare 20 persone. Partendo dalla versione per le forze speciali, l'MH-60 Pave Hawk abbiamo un massimo di 8-10 uomini di truppa da trasportare.

 

Lo MH-47 invece potrebbe portarne tranquillamente 33, come scritto qui. Ovvio che questi siano soldati stipati come sardine sui lati del vano di carico.Le caratteristiche di velocità le trovi in questa pagina. Tieni conto che a seconda dei pesi e dei carichi e sopratutto delle versioni, questi dati possono variare di una percentuale. Non raddoppiare, o dimezzarsi, ma variare.

Edited by -{-Legolas-}-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×