Jump to content
Sign in to follow this  
Freest-al

altra strada per diventare un pilota militare?

Recommended Posts

Salve ragazzi, vi spiego un attimino la mia situazione.. ho provato a fare il concorso dell'aeronautica militare e dopo aver accettato la mia domanda d'iscrizione, 2 settimane prima del concorso mi viene detto, tramite lettera, che la mia domanda è stata rifiutata poiché per soli 2mesi supero il limite d'età consentito.. questo è sempre stato il mio sogno, diventare un pilota dell'aeronautica militare, esiste un'altra strada per diventare un pilota militare? non ho alcun problema ne fisico, ne visivo, ne di cuore o di sangue, sono apposto come requisiti, l'unico problema è stato l'età, compierò 22 anni il 22 agosto 2012, mentre per loro 22 anni li devo compiere dopo il 31 ottobre 2012.

Per favore :helpsmile: me, ditemi che esiste un'altra strada, un altro qualsiasi metodo, modo per diventare un pilota dell'esercito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per l'esercito non so, ma tu vuoi fare il militare o cosa? Perchè se ti piace volare lo puoi fare anche da civile.

 

(P.S. Inizio cattivi pensieri: conosci nessuna bella ragazza israeliana o comunque ebrea? Se studi e diventi ebreo magari riesci a indossare un'uniforme dell'IDF. E quelli penso che ti fanno volare sul serio e quanto vuoi, altro che concorsi in accademia in Italia... Fine cattivi pensieri, chaffs, flares, chaffs, flares as required....).

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusa, ma che domanda è?

 

Il regolamento di ammissione e' quello, se non ci sono le caratteristiche il discorso è gia finito.

 

Ma se era il tuo sogno, perchè hai aspettato di avere 22 anni? Ti e' venuto un mese fa?

 

Comunque, nel caso puoi fare domanda per i corsi di 'allievi ufficiali piloti di complemento' sempre che ci sia un concorso entro il compimento dei 23 anni di età.

 

 

@vultur: no, non basta diventare 'ebreo' (che non è una nazionalità, ricordo...), serve ben altro. Banalmente, si trova anche qui:

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Israeli_Air_Force_flight_academy

Edited by madmike

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente Freest-al. Rien à faire. Come disse la moglie di Matusalemme: "Non basta, serve ben altro".

Un'altra guerra per esempio. Ma scatenarne una solo per montare su un F-16 onestamente mi pare proprio una porcata.

Inizia dal PPL se non l'hai già fatto e poi vai su su fino a pilota di linea (se ci riesci), magari all'estero.

Anche se coi tempi che corrono non ho idea di come vadano le assunzioni (per la retribuzione poi prendi righello e pennarello nero indelebile e tracciaci una bella croce sopra, ma tanto si sa: dove c'è gusto non c'è perdenza). Un altro campo potrebbe essere pilota d'elicottero. Hai 21 anni mica 90: puoi metterti a fare tutto.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per l'esercito non so, ma tu vuoi fare il militare o cosa? Perchè se ti piace volare lo puoi fare anche da civile.

 

(P.S. Inizio cattivi pensieri: conosci nessuna bella ragazza israeliana o comunque ebrea? Se studi e diventi ebreo magari riesci a indossare un'uniforme dell'IDF. E quelli penso che ti fanno volare sul serio e quanto vuoi, altro che concorsi in accademia in Italia... Fine cattivi pensieri, chaffs, flares, chaffs, flares as required....).

 

si ovviamente voglio fare il pilota militare, nell'aeronautica militare italiana

 

scusa, ma che domanda è?

 

Il regolamento di ammissione e' quello, se non ci sono le caratteristiche il discorso è gia finito.

 

Ma se era il tuo sogno, perchè hai aspettato di avere 22 anni? Ti e' venuto un mese fa?

 

Comunque, nel caso puoi fare domanda per i corsi di 'allievi ufficiali piloti di complemento' sempre che ci sia un concorso entro il compimento dei 23 anni di età.

 

 

@vultur: no, non basta diventare 'ebreo' (che non è una nazionalità, ricordo...), serve ben altro. Banalmente, si trova anche qui:

 

http://en.wikipedia...._flight_academy

 

lo so lo so dovevo pensarci prima, ma la storia a riguardo è un pò lunga.. il primo anno delle superiori l'ho perso per motivi personali, quindi è già slittato un anno per il diploma, poi è iniziato immediatamente il lavoro dando poco spazio per informarmi se esisteva una strada per realizzare il mio sogno (ero abbastanza ignorante in materia, mio cugino che è nella Folgore mi ha aperto la mente e la strada per quello che volevo fare spiegandomi passo passo come funziona), una volta saputo ciò mi sono messo d'impegno mettendo tutto me stesso nello studio, facendo corsi e dedicandomi a ciò per più di 8 mesi..e poi vado a scoprire ciò... comunque mi dicevi dei corsi di complemento.. in sostanza cosa sono? diventerei sempre un ufficiale dell'aeronautica? quindi avere accesso agli aerei militari ecc ecc

 

Niente Freest-al. Rien à faire. Come disse la moglie di Matusalemme: "Non basta, serve ben altro".

Un'altra guerra per esempio. Ma scatenarne una solo per montare su un F-16 onestamente mi pare proprio una porcata.

Inizia dal PPL se non l'hai già fatto e poi vai su su fino a pilota di linea (se ci riesci), magari all'estero.

Anche se coi tempi che corrono non ho idea di come vadano le assunzioni (per la retribuzione poi prendi righello e pennarello nero indelebile e tracciaci una bella croce sopra, ma tanto si sa: dove c'è gusto non c'è perdenza). Un altro campo potrebbe essere pilota d'elicottero. Hai 21 anni mica 90: puoi metterti a fare tutto.

 

per la vita da civile, come mi dicevi, l'ho pensato pure (anche se per me la vita da pilota militare è decisamente imparagonabile a quella da pilota civile di linea), il problema è che, anche se mi decidessi a diventare un pilota di linea, economicamente non sono completamente preparato dato che occorrono circa 60, 70 mila euro, quindi sarebbe veramente dura indirizzarmi per questa via, anche ormai credo di essere tagliato fuori dall'aeronautica.. ma a proposito sapreste darmi qualche informazione sul pilota di marina, pilota di complemento o pilota, sempre militare, di qualche altra forza armata e via dicendo? come elicotterista lo so che potrei riuscire dato che rientro nei parametri, però prima devo provare il tutto e per tutto su quello che voglio fare io.

 

PS: grazie a tutti per le risposte ed i consigli

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

...ma credo che tu abbia le idee un po' confuse a riguardo.....forse è meglio che ti guardi sul sito della difesa cosa puoi fare (e ricorda che in Italia il "pilota militare" è solo quello dell'aeronautica, l'esercito e la marina hanno i loro piloti ma non sono "tecnicamente" piloti militari).....ma soprattutto cosa vuoi fare??!!!...perchè mi sa che hai messo un po' di tutto dentro, anche compiti e ruoli diversissimi fra loro............e comunque ricorda bene che se riesci ad entrare in Aeronautica come pilota di complemento (l'unica strada possibile che hai ora con l'AMI e comunque molto molto difficile per la selezione che c'è da passare), paraddossalmente puoi finire comunque a fare l'elicotterista o il pilota di trasporti............pochi finiscono alla linea dei caccia.

Comunque ricorda ch ese partecipi al conocorso per AUPC (sempre se si chiama ancora così), ricorda che è un concorso pubbico e ti fa punteggio in più se hai la licenza di pilota privato per esempio...........

un mio conoscente che voleva fare l'elicotterista in polizia prima è entrato in polizia.....poi ha preso il brevetto privatamente di elicottero e pure quello di pilota privato perchè gli facevano punteggio...poi dopo un po' di anni è uscito il concorso e l'ha vinto grazie anche a tutta la gavetta fatta.................è una strada dura quella che hai scelto.....ci provano in tanti (io pure).....comunque la prima cosa da fare secondo me è prendere il brevetto privatamente che fa sempre bene in caso di concorso per pilota di complemento ( e poi ti rendi conto anche personalmente se sei portato o no come pilota...perchè se non sei più che sopra della media è meglio lasciare stare da subito)

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

forse non mi sarò espresso bene e avrò dato l'impressione d'essere confuso a riguardo ma, ti posso dire, che da quando ho iniziato lo studio cioè prima di questa estate, mi sono informato davvero tantissimo sul sito ufficiale dell'aeronautica, poi comunque la mia aspirazione massima ovviamente è quella di entrare in aeronautica militare, ma visto che la situazione è diventata drammatica e non sto trovando più modo di accedere, ho provato a chiedervi un'altra strada per entrare in aeronautica militare, O SE NON DOVESSE ESSERCI PIù NULLA DA FARE, CHE NON C'è SPERANZA DI ENTRARE, CHE NON CI SONO ALTRI METODI, ho chiesto per la marina militare, ma sempre da considerare che vorrei entrare come pilota di caccia no di elicotterista o aereo-cisterna da rifornimento.. il mio sogno rimane sempre quello.. fare il pilota di caccia. comunque per quel che vale, se i costi saranno accessibili, seguirò il tuo consiglio di prendere qualche brevetto, non si sa mai.

 

Grazie per la risposta e i chiarimenti

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

......però quando entri non sei tu che scegli cosa fare!!!...i corsi sono uguali per tutti, poi in base ai risultati finali, al rendimento globale, alle tue capacità, alle esigenze proprie, l'Aeronautica decide cosa farti fare.......tu puoi solo accettare la destinazione......mi pare chiaro che tutti o quasi entrano per fare i piloti da caccia, ma se non sei uno dei migliori del corso ci sono poche speranze......conosco ragazzi che sono finiti negli elicotteristi, alle scuole di volo ecc....e non è che la prendi benissimo te lo assicuro....quando sei "dentro" ti può succedere di vivere queste situazioni come un fallimento......(per me già essere riusciti ad entrare ed avere finito tutta la trafila per essere combat ready sarebbe un stato un successo!!...ma forse per questo non ci sono riuscito...)

...Ti dico solo che ai miei tempi in quell'anno (1987) al concorso in Accademia Aeronautica ci furono circa 6000 domande...i posti per il ruolo naviganti (diviso fra piloti e navigatori) circa 120 se mi ricordo bene.

Di questi 120 ne arrivarono alla fine dei 3 anni un ottantina...di questi solo un decina o poco più andarono alle linee degli F104 e dei Tornado..........questo solo per dirti le "probabilità" che si hanno di diventare pilota di caccia!!!!!

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

durissima!! beh comunque l'accetterei se dopo il mio impegno ci sono altri ragazzi più meritatevoli, alla fine c'avrò provato, posso comunque dire che ce l'ho messa tutta per diventare un pilota di caccia.

ok.. sotto questo punto di vista ho capito che comunque ho veramente poca scelta a riguardo, ma visto che tu hai decisamente più esperienza e conosci l'ambiente, sapresti dirmi come mi devo comportare ora? sempre per cercare di diventare un pilota, ricordo che sono nato il 22-08-1990, spero di non avere più problemi d'età in quest'altra strada, che spero, riesci a darmi, tu o qualcun altro.. a questo punto chiunque è ben accetto :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io terrei d'occhio il sito dell'AMI e lo monitorerei in attesa dell'uscita di un concorso AUPC.... qua c'è l'ultimo ...http://cercounlavoro.myblog.it/archive/2011/08/21/aeronautica-militare-concorso-10-ufficiali-piloti-di-complem.html .....però vedo che il limite è di avere 23 anni compiuti....non so se ci rientri dentro.........Nel caso che il limite rimanga 23 anni sarà dura che tu sia in regola con i requisiti per il prossimo concorso che uscirà.......................penso che l'unica è sperare che esca prima che tu compia i 23 anni, in questo caso ti sarebbe stato utile avere un brevetto da pilota privato (PPL), ma tenendo conto che ci vogliono un po' di mesi per il suo ottenimento sarà dura averlo ........nell'attesa quindi i scaricherei tutte le informazioni riguardo i requisiti fisici necessari per passare la selezione (soprattutto per quanto riguarda le misure antropometriche), e mi preparerei bene, molto bene in analisi matematica (direi l'equivalente di un esame universitario di Analisi 1) ed incrocerei le dita......sperando che esca in tempo......

 

...Ho controllato e fino ad Ottobre 2012 non sono previsti concorsi Aupc, dopo non si sa.....l'unica speranza è che ne esca uno nei primi mesi del 2013 perchè tu stia entro i 23 anni di età.........le speranze sono poche a questo punto......l'unico piccolo vantaggio è che avresti tutto il tempo per brevettarti PPL, pilota privato.........se poi non esce un concorso per Aupc puoi dirottarti su di un "mestiere" di pilota civile.....ce ne sono tanti e di grosse soddisfazioni...........ah un ultima cosa...il brevetto andrei a prenderlo negli USA che costa molto meno, ti fai più ore ed abilitazioni, impari bene la fonia inglese e ti eserciti in aree molto trafficate.....

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

sai ieri, 6 FEB, ho chiamato l'accademia per vedere se c'era una via d'uscita a questa situazione, se magari mi facevano fare ugualmente il concorso e vedere se, andava bene, magari, il mio superamento di poco, del limite d'età non era una cosa così grave... a quanto pare le regole sono regole e non si può più far nulla a riguardo. così ho chiesto per il concorso di pilota di complemento e mi ha detto che questo concorso è l'unico concorso aperiodico, cioè che il bando non esce annualmente bensì quando c'è la disponibilità di posti, a quanto ho capito, esce tipo ogni 2 anni circa, e c'è il pericolo che, dato il ritardo dell'uscita del bando, io superi, nuovamente, il limite d'età consentito. Beh speriamo bene, ne vorrei approfittare per chiarirmi qualche concetto... ho letto in rete della possibilità di diventare "AVIERE", ora le mie domande a riguardo sono queste:<br><br>-come si diventa aviere? c'è un concorso?<br>-l'aviere fa parte dell'esercito o di qualche altro ente? (non so se "ente" sia il termine corretto) <br>-un aviere, finito il suo corso, i suoi studi, è uguale ad un ufficiale dell'aeronautica? quindi c'è la seria probabilità che diventi un pilota di caccia?<br>-il limite d'età? e requisiti per accedervi?<br>-dove presta servizio un aviere?<br><br>comunque, franzisket, considera che il mio livello di lingua inglese è pari al primo livello del trinity, quindi diciamo conoscenze base, andare a fare un corso in America e parlare 24h su 24 in inglese è un impresa al quanto ardua per me, non so se riuscirei, magari se li trovassi qualcuno che mastica un pò d'italiano mi sarebbe troppo d'aiuto, ma affrontare il tutto in inglese non so se ci riuscirei. comunque, che differenze di costo ci sono per i brevetti tra l'italia e l'america? specialmente per il primo brevetto PPL...ho sentito anche che un altro Stato concorrente è la Spagna, anche li, ho saputo, che i prezzi sono inferiori a quelli nostri

Share this post


Link to post
Share on other sites

...l'aviere in aeronautica è semplicemente l'equivalente del soldato semplice per l'esercito, insomma sei di truppa e farai mansioni come vigilanza negli aeroporti, autista, cucina ecc ecc......per diventare ufficiale devi fare un corso ufficiali e per fare il sottuficiale idem....cmq sei vuoi entrare semplicemente in Aeronautica puoi farlo appunto facendo il concorso quando esce il bando per sottufficiali o ufficiali (mica tutti gli ufficiali in Aeronautica sono piloti militari...anzi tuttaltro...molti svolgono altri servizi).....

...per quanto riguarda il corso negli Usa rimango della mia idea....non occorre andare là già "imparati" con l'inglese.....tanto la permanenza dura qualche mese e vedrai che solo dopo un paio di settimane sarai già in grado di farti capire e di capire benissimo....ed alla fine del corso avrai una splendida padronanza anche tecnica dell'inglese...che è sempre spendibile molto bene in qualsiasi lavoro.................inoltre gli States ti offrono moltissime oppurtunità lavorative nel campo aereo che in Italia ti puoi solo sognare.................io non esiterei nell'andare...chi l'ha fatto non si è mai pentito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me Franziaket ha ragione.

Ma lascia perdere accademie e avieri. Avieri???? Come ti è stato spiegato, l'aviere è uno che monta di guardia tutto il giorno in piedi in un'altana con addosso un coso che fa bip se si sdraia lungo orizzontale a dormire (o se lo ammazzano). Sei matto???

Ma lascia perdere i militari e sto paese. Le regole sono regole ed è giusto, però quali regole? Un limite d'età serio per me sarebbe intorno ai 30 il resto sono balle colossali che differenza ci sarebbe tra uno di 18 e uno di 22 anni? Mia cugina dice assolutamente nessuna.

E poi che credi che ammesso che prendi il brevetto militare finisci sui Typhoon? Con i tempi che corrono capace che vai a pilotare una scrivania: timbrino e firmina e tanti saluti....

Franzisket ha ragione. L'inglese non è sto mostro sacro e guarda che parlo per esperienza: io ho cominciato in pratica come "traduttore" d'articoli scientifici per uno dei soliti baroni feudatari de noaltri, i quali alla faccia di qualunque necessità di aggiornamento a tutt'oggi continuano a non sapere una parola una d'inglese........... Quindi mi dici come s'aggiornano? E se ne vantano pure!!!!!!! Così hanno schiavetti e vassalli che nella speranza che gli si getti un osso gli traducono la roba e gli fanno relazioni ai congressi.

Vattene da qua.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dai per la storia dell'inglese credo che avete ragione, magari mi sono fatto un pò troppi complessi a riguardo, in America comunque che costi ci sono? per il brevetto? per la mia permanenza li? poi per l'aviere, sinceramente immaginavo che riguardava sempre un altro aspetto del volo, pensavo che, magari, avrebbero guidato carrette tipo tornado e cose più vecchie, invece degli eurofighter typhoon o gli, ultimissimi, F35 JSF. comunque ragazzi vorrei chiedervi, dopo queste delucidazioni a riguardo, la vostra opinione su questo problema, la mia situazione ormai la sapete, cosa mi consigliate? sempre nell'ambito militare, per un secondo accantoniamo il discorso civile, quindi brevetti PPL e via dicendo, per volare nel campo dell'esercito cosa posso fare? accantonando anche l'idea dell'elicotterista, so bene che, come mi ha già spiegato franzisket, ho veramente molta poca scelta a riguardo, sono pochissimi quelli che avranno la fortuna di accedere ai caccia, ma mettendo per scontato che il mio impegno sarà massimo e la forza di volontà non manca assolutamente, quale altra strada esiste per tentare di arrivare a questo obiettivo? ossia diventare un pilota di caccia.

PS: se qualcuno sa, comunque, i costi dei brevetti in America e anche dei costi della mia permanenza fino al conseguimento di esso, me li dica per favore, così almeno ho un'idea di quest'altra alternativa.

Grazie ancora per le risposte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah se è una fortuna accedere ai caccia non lo so: può darsi, io parlo come la volpe che non è arrivata all'uva, ma ai miei tempi di ore di volo ne facevano molte di più. Ma non credere che ti siedi in un aereo e fai Maverick con Goose. Oggi Goose te lo fa un computer e Maverick deve stare a sentire solo quello che gli dicono di fare quando gli dicono di falro. Riguardo poi agli istruttori civili in tacchi a spillo cui non devi il saluto, ma che ti valuteranno a fine prova lasciamo pure perdere hi hihihi

Adesso non è che ti voglio far rimbalzare in giro per il mondo come una scheggia impazzita, ma ci sono paesi dove prendere brevetti civili costa meno che in Italia. Ci sono paesi dove i requisiti fisici sono meno selettivi (ma non per questo meno sicuri) che in Italia (io ho visto con i miei poveri occhi un pilota dei Red Arrows a bordo del suo Hawk e con gli occhiali da vista, avrei voluto indagare, ma non ho potuto) e infine ci sono paesi che hanno accordi con altri paesi, per cui puoi prendere il brevetto in Brasile e poi lavorare come pilota d'elicottero negli USA. Per cui informati bene. Ma soprattutto non fermarti mai a quello che ti dicono: otto se non nove casi su 10 la cosa è molto meno complicata di quello che senti dire. Alla fine la scelta è semplice: o vai, o non vai. E' un fatto che dobbiamo accettare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

"è un fatto che dobbiamo accettare" grande ;)

avrai di certo ragione, un ignorante vede tutto con difficoltà e pessimismo, tutto ciò che comanda è l'informazione, la conoscenza e la cultura a riguardo, uno più sa e più si fa strada..ma..questo è il problema..sapere..ho chiamato l'accademia per varie info, ho cercato su google, sui fari forum, via email per l'esercito militare ecc ma è veramente difficile avere informazioni veritiere a riguardo, nessuno ha esperienza o è chiaro (riferito alle risp dell'accademia ecc) danno l'impressione che non sappiano neanche loro la risposta, oppure mi si viene detto.. bah secondo me forse dovresti in teoria ecc ecc..

comunque.. so che la figura di "goose" ormai non c'è più visto l'avanzare della tecnologia e anche per i nuovi velivoli monoposto.. non mi sento un "maverick", a parte per la determinazione, vorrei solo sapere come posso diventare un pilota di caccia, o quanto meno trovare una strada che mi ci può far arrivare, anche se dovrò sacrificarmi nello studio e nelle altre cose che mi sarà richiesto, lo voglio veramente con tutto me stesso!! spero che mi aiutiate a trovare una seconda strada, anche se sarà tortuosa, NON IMPORTA.. l'importante è che mi faccia raggiungere l'obiettivo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

"è un fatto che dobbiamo accettare" grande ;)

avrai di certo ragione, un ignorante vede tutto con difficoltà e pessimismo, tutto ciò che comanda è l'informazione, la conoscenza e la cultura a riguardo, uno più sa e più si fa strada..ma..questo è il problema..sapere..ho chiamato l'accademia per varie info, ho cercato su google, sui fari forum, via email per l'esercito militare ecc ma è veramente difficile avere informazioni veritiere a riguardo, nessuno ha esperienza o è chiaro (riferito alle risp dell'accademia ecc) danno l'impressione che non sappiano neanche loro la risposta, oppure mi si viene detto.. bah secondo me forse dovresti in teoria ecc ecc..

comunque.. so che la figura di "goose" ormai non c'è più visto l'avanzare della tecnologia e anche per i nuovi velivoli monoposto.. non mi sento un "maverick", a parte per la determinazione, vorrei solo sapere come posso diventare un pilota di caccia, o quanto meno trovare una strada che mi ci può far arrivare, anche se dovrò sacrificarmi nello studio e nelle altre cose che mi sarà richiesto, lo voglio veramente con tutto me stesso!! spero che mi aiutiate a trovare una seconda strada, anche se sarà tortuosa, NON IMPORTA.. l'importante è che mi faccia raggiungere l'obiettivo!

......beh nessuno ha la bacchetta magica!!!....è stato detto tutto ormai credo....le possibilità a questo punto sono quelle in precedenza esposte...non ce ne sono altre...............non vorrei essere cinico ma la realtà è questa.....non sei il primo e non sei l'ultimo che non riesce a realizzare i suoi desideri...occorre affrontare la realtà con maturità.........non è che uno decide un giorno di fare il pilota da caccia e se non ci riesce trattiene il fiato, tiene il muso come un bambino ed allora arriva qualcuno che l'accontenta!!!...il percorso anche se tu fossi riuscito ad entrare in Aeronautica (già molto molto difficile anche se avessi avuto i requisiti di età), per diventare pilota (non dico da caccia, ma solo pilota) sarebbe stato veramente veramente complicato e solo in pochissimi, oserei dire eletti, ce la fanno a costo di immensi sacrifici personali e famigliari.........e questo scusa la franchezza non credo che tu l'abbia capito.............per concludere è come se un ragazzo che non ha mai, dico mai giocato a calcio, ma magari visto solo partite alla tele e giocato alla playstation, si impunti e pretenda di andare a giocare subito nel Milan o affini...........mi sembra francamente impossibile ed irrealistico a mia personale opinione sempre parlando........................insomma non sai neanche che capacità personali hai nel volo, quello reale intendo.........se almeno provassi, anche con un corso di volo a vela o di Vds potresti rendertene conto............altrimenti così le tue recriminazioni mi paiono veramente campate in aria....................ho detto tutto con durezza forse ma con estrema franchezza e rispetto credo.........con affetto

Share this post


Link to post
Share on other sites

innanzitutto so perfettamente i requisiti che occorrono per entrare nell'accademia, tralasciando l'età che purtroppo la supero di 2mesi, sono veramente apposto...poi...il discorso dei sacrifici tra studio, a livello familiare, sopportare la dura severità delle persone con cui dovrei avere a che fare, mettere il massimo impegno e non mollare mai, questo, ho già detto, che si possono dare per scontate perchè ti assicuro che la determinazione non manca e non saranno di certo queste cose a farmi mollare la possibilità di realizzare un sogno. ok non ho mai volato, ma in 6mila che si presentano all'accademia hanno tutti volato? per quel che ho visto tra forum, ricerche su google, social network..sono contati quelli che hanno avuto una mini esperienza di volo. le attitudini al volo, ovviamente, sono necessarie e devono essere spiccate, ma questo lo si scopre li pian piano con i vari addestramenti e percorsi che si faranno in accademia. il discorso accademia, a quanto ho potuto capire, lo posso dimenticare..ma è possibile che sia l'unica strada? possibile che non c'è altro modo per diventare un pilota militare?

tornando alle tue parole, non sono un bimbo che tiene il broncio fin quando non verrà accontentato, sono un ragazzo che sta facendo il possibile per poter realizzare il proprio sogno (sapendo che dovrà mettere tutto l'impegno di questo mondo e sopportare situazioni estenuanti) ma sono sempre ed ugualmente qui! a provare...a tentare.. di trovare una strada che mi porti all'obiettivo, e ripeto, non m'interessa se sarà più dura e sarà più lunga se sarà più complicata o richiederà cose in più.. l'importante è che esista quest'altra strada e la imboccherò! costi quel che costi..

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma è possibile che sia l'unica strada? possibile che non c'è altro modo per diventare un pilota militare?

se ci fossero altre possibilità, si presuppone che l'Accademia non esisterebbe, no? :asd:

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'accademia di certo è il percorso perfetto da fare per diventare piloti, ma presumevo che esisteva un altro percorso capace di farti arrivare allo stesso obiettivo, magari mettendoci più anni, facendo più sacrifici e seguire un addestramento, una preparazione simile a quella dell'accademia.

Comunque...tornando alla solita domanda...qualcuno di voi, per esperienza o per conoscenza... sa, per caso, un modo per diventare piloti militare?? tralasciamo per un secondo la seconda opzione, cioè quella della via civile, concentriamoci su quella militare, la mia situazione l'ho già presentata nel primo messaggio che ho scritto, descrivendola, nei successivi, in un modo migliore. sapendo ciò, a questo punto, voi cosa mi consigliate? visto che ormai per l'accademia non posso più far nulla, cosa mi dite di fare? voi che avete esperienza e conoscenza in questo campo

Share this post


Link to post
Share on other sites

...ripeto per l'ultima volta : Aeronautica Militare: Accademia Aeronautica di Pozzuoli o con concorso per Aupc.

Marina Militare: concorso per piloti navali dopo aver frequentato l'Accademia navale di Livorno (comunque prima deve diventare ufficiale di Marina)

Esercito Italiano: pilota dell'Ale (Aviazione leggera dell'esercito) dopo l'Accademia di Modena o con concorso dopo comunque essere diventato ufficiali dell'esercito.

 

Ma ricorda il Pilota Militare in Italia è solo quello dell'Ami ......inutile dire che sei a posto fisicamente perchè non credo che tu ti sia mai sottoposto a tutte le prove mediche che ti fanno nei 2 gioni di selezione (io per esempio sono stato scartato perchè pur essendo dentro i limiti di altezza avevo una misura sbagliata di 1,0 cm in eccesso, rispetto al previsto negli standard Ami, della mia colonna vertebrale........tanta gente era stata rimandata a casa per questo.......poi mi hanno spiegato il trucco, dato che è una misura che ti prendono al mattino subito dopo aver dormito le tue vertebre si sono rilassate e quindi la colonna si è leggermente allungata, il segreto, come fecero altri ragazzi che conoscevano il trucco era di alzarsi un paio di ore prima in modo che i dischi delle vertebre avessero il tempo di "rischiacciarsi" prima del test, loro lo sapevano io no...) ........tornando a bomba, le strade pe rfare il pilota in ambito militare in Italia sono queste e solo queste ........non ne esistono altre........poi basta non ci sono altri mezzi....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ti capisco franz a me mi hanno scartato perchè ho tre palle e manco lo sapevo. Quelli con tre palle che invece lo sapevano, si sono alzati tre ore prima la mattina e se ne sono tagliata almeno una, lasciandosi le altre due per quando li avrebbero buttati fuori del tutto.

Il problema è se ci riprovi l'anno dopo: che ti tagli?

No raga, mi pare evidente che i posti sono così pochi e le domande così tante (e i filgi di... pure così tanti) che la fessura per infilarcisi si è ristretta a livelli che ormai sfiorano quasi il ridicolo. Ma in quale paese gli aspiranti cadetti devono alzarsi ore prima per accorciarsi la colonna vertebrale?

L'unca cosa che mi fece veramente incazzare fu vedere entrare gente che per davvero tutto avrebbe voluto fare nella vita, meno che il pilota militare.

Freestal te l'ho già detto che è semplice: se nun ce rientri nun ce rientri, orientati altrove che magari ti diverti pure.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

...beh almeno la mia esperienza è servita ad un ragazzo che ha preso il brevetto di pilota privato nel mio Aeroclub, alcuni anni dopo di me.....ha passato la visita medica con questo trucchetto (non quello di tagliarsi una palla....l'altro)...è entrato come Aupc ed alla fine è finito sui 104 (gli ultimi).....credo che abbia finito al carriera miliatare come istruttore in ambito Nato in Canada ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

...ripeto per l'ultima volta : Aeronautica Militare: Accademia Aeronautica di Pozzuoli o con concorso per Aupc.

Marina Militare: concorso per piloti navali dopo aver frequentato l'Accademia navale di Livorno (comunque prima deve diventare ufficiale di Marina)

Esercito Italiano: pilota dell'Ale (Aviazione leggera dell'esercito) dopo l'Accademia di Modena o con concorso dopo comunque essere diventato ufficiali dell'esercito.

 

Ma ricorda il Pilota Militare in Italia è solo quello dell'Ami ......inutile dire che sei a posto fisicamente perchè non credo che tu ti sia mai sottoposto a tutte le prove mediche che ti fanno nei 2 gioni di selezione (io per esempio sono stato scartato perchè pur essendo dentro i limiti di altezza avevo una misura sbagliata di 1,0 cm in eccesso, rispetto al previsto negli standard Ami, della mia colonna vertebrale........tanta gente era stata rimandata a casa per questo.......poi mi hanno spiegato il trucco, dato che è una misura che ti prendono al mattino subito dopo aver dormito le tue vertebre si sono rilassate e quindi la colonna si è leggermente allungata, il segreto, come fecero altri ragazzi che conoscevano il trucco era di alzarsi un paio di ore prima in modo che i dischi delle vertebre avessero il tempo di "rischiacciarsi" prima del test, loro lo sapevano io no...) ........tornando a bomba, le strade pe rfare il pilota in ambito militare in Italia sono queste e solo queste ........non ne esistono altre........poi basta non ci sono altri mezzi....

 

 

franzisket ti chiedo ancora un'altra cosa, mi hanno detto che è possibile entrare in aeronautica come VFP1 e una volta dentro presentare la domanda per entrare in accademia aeronautica, dicono che per coloro nel VFP1 il limite è di 2 anni superiore. è vero??

poi, per diventare un ufficiale dell'esercito cosa devo fare? e, se riesco, una volta diventatoci devo fare un concorso per diventare un pilota militare dell'esercito? e per AVIAZIONE LEGGERE DELL'ESERCITO cosa s'intende? cosa si guiderebbe?

 

grazie ancora

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diventeresti guidatore di elicotteri e/o aerei leggeri dell'Esercito o dei Carabinieri. Cominceresti da una cosa del genere (Hughes nh500):

 

nh500e7214mm812772g.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×