Jump to content

Domanda su rottamazione aerei


Foley
 Share

Recommended Posts

Salve ragazzi. Volevo farvi una domanda. Ho letto che gli aerei vecchi una volta giunti alla fine del loro ciclo di vita non vengono rottamati , vengono eliminati tutti i fluidi quindi kerosene e altri liquidi e poi vengono sigillati e messi in un grandissimo "Cimitero degli aerei" situato in America perché costa troppo rottamarli. Adesso non so se la situazione sia cambiata e vorrei che voi mi spiegate un po come funziona questo Cimitero degli aerei. Inoltre qualcosa dagli aerei giunti a fine vita si può recuperare tipo : Sedili , sportelli per il bagaglio a mano posti sopra i sedili dei passeggeri , mascherine dell' aria, i vetri dei finestrini per usarli come ricambio negli aerei ancora in attività o comunque magari per essere riciclati. La maggior parte dei vecchi aerei se non vado errato era fatta in alluminio , eventualmente si possono smontare queste parti e fondere l' alluminio con altro alluminio nuovo in modo da poterlo riciclare e riutilizzarlo in altri prodotti. Infine anche gli pneumatici possono essere recuperati in modo da essere smaltiti secondo le leggi in vigore o per usarli come ingrediente per l' asfalto. Solo i motori non possono essere recuperati , nel senso non possono essere usati su altri velivoli. In questo caso si possono fondere le palette dei compressori e della turbina (che se non mi sbaglio sono fatte in titanio) in modo da usarle per costruire altre palette in titanio per motori o altri prodotti. Penso che tutto ciò sia molto costoso ma se la cosa è fattibile si possono ottenere materie prime nuove. Dalla paletta in titanio , fondendola si ricava altro titanio con cui fare una nuova paletta per un altro motore cosi come dalla plastica o dal vetro usato si ricava o un altra bottiglia , o nel caso del vetro anche i vetri per finestre o altri prodotti. Quindi tutto ciò va a vantaggio dell' ambiente e in quel terreno in cui prima c' erano milioni di aerei inutilizzabili , lo si può usare per costruire nuove abitazioni o per eventualmente renderlo coltivabile. Quindi secondo me le compagnie aeree oltre a rendere gli aerei meno inquinanti meno rumorosi e più leggeri (un esempio è il Boeing 787) devono renderli anche più riciclabili in modo da poter eventualmente abbattere i costi di produzione.Vorrei dunque sapere come funzionava questo Cimitero degli aerei e se eventualmente le aziende di produzione (AirBus e Boeing) stanno facendo progetti su come riciclare questi aerei o almeno riciclare quelli che verranno costruiti negli anni a venire.

 

P.s non sapevo dove scrivere la mia discussione , quindi l' ho scritta qui nella sezione Aerotecnica pensando che era la più idonea.

Link to comment
Share on other sites

Credo che i presupposti del discorso siano sbagliati.

Gli aerei non finiscono nei deserti dell'Arizona (di sicuro poi non tutti) perchè costa troppo demolirli, ma al contrario perchè li si vuole mantenere in buone condizioni spendendoci il meno possibile.

L'ambiente privo di umidità e i trattamenti protettivi consentono infatti non solo di recuperare pezzi di ricambio per altri velivoli similari in servizio, ma anche per eventualmente rimettere in servizio gli aerei dismessi ancora con un buon potenziale di ore di volo utilizzabili (i nostri F-16 per es provengono da lì) come diversi done usati come aerobersagli.

In questo senso non è che costi demolirli, ma sono costose le conseguenze della demolizione perchè si rinuncia a pezzi di ricambio o velivoli disponibili a basso costo per i più svariati usi e utenti.

Quando vengono a mancare questi presupposti o ce ne sono altri che ne consiglino la demolizione (per es quella di molti F-14 per evitare il mercato nero a favore dei Tomcat iraniani), gli aerei vengono demoliti eccome e i materiali preziosi sono recuperati tutti.

Oggigiorno il recupero di materiali da rottame è una fonte di approvvigionamento importantissima e sempre più utilizzata.

In sostanza i velivoli sono preziosi sia interi che da rottami e quindi è opportuno sfruttarne tutte le possibilità che offrono.

 

Qui puoi trovare informazioni sul più famoso dei cimiteri di aerei, e cioè quello dell' AMARC di Tucson in Arizona.

 

http://www.amarcexperience.com/Default.asp

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

Praticamente gli F-16 che teniamo noi sono già stati usati da altre forze aeronautiche straniere ? Questa non la sapevo , pensavo che erano stati richiesti dall' Aeronautica Militare Italiana e costruiti o su Licenza come per altri aerei di origine americana (mi pare che l' F-104 è stato costruito in italia su licenza correggetemi se sbaglio) oppure costruiti in America e poi trasferiti in Italia. Comunque si , mi riferivo propio a quel Cimitero , almeno cosi lo chiamavano dove l' ho letto. Quindi se ho capito bene : gli aerei radiati dal servizio vengono messi li per essere usati come ricambi per altri aerei ancora in servizio quindi non vengono demoliti perché più di avere un vantaggio si ha uno svantaggio perché poi non si hanno pezzi nuovi per gli aerei ancora in funzione. Se sono ancora buoni vengono rimessi in servizio in altre forze armate , come accaduto per l' Italia con gli F-16. Invece altri aerei (come gli F-14) vengono demoliti e ogni singolo pezzo viene recuperato e quindi riciclato giusto ? Però comunque per esempio , su 700 F-4 Phantom II conservati li , almeno il 20 % non lo possono demolire ? Cosi iniziano a recuperare piano piano tutti i pezzi che li compongono. Per esempio ipotizziamo che tra Italia e Usa ci sono circa 600 F-16 in attività. Dopo che sono stati sostituiti da altri aerei (mi pare che in italia l' F- 16 deve essere sostituito dall' F-35) 550 vengono demoliti e gli altri 50 , che sono in buono stato vengono messi in qualche museo come avvenuto per gli Shuttle che sono stati smistati in vari musei. Chi sa , poi magari qualcuno se è ancora buono può tornare utile alla NASA come accaduto per l' SR-71 che per un po' di tempo furono dati alla NASA per svolgere alcuni test prima di radiarli e metterli a dormire in alcuni musei.

 

P.s : Ma al' AMARC alcuni pezzi tipo motori o altro vengono venduti anche agli "esterni" cioè ai civili ? Per esempio quelli che hanno fatto il record dell' auto più veloce al mondo (la ThrustSSC) che montava 2 motori dell' F-4 Phantom II , dove li hanno presi i motori dell' F-4 Phantom II. Questo non riesco a spiegarmelo , quelli che hanno fatto il record o erano persone che lavoravano nel aeronautica oppure hanno chiesto un permesso speciale per prendere quei motori dall' AMARC .

Edited by Foley
Link to comment
Share on other sites

I nostri F-16 non sono affatto nuovi: appartengono anzi ai primi lotti produttivi e sono delle versioni A/B dismesse da tempo dagli USA che poi si sono standardizzati sulle C/D dei blocchi 40/42 e 50/52: semplicemente gli aerei italiani (presi in leasing) sono stati riattivati e revisionati visto che erano stati messi nelle condizioni di poterlo fare.

 

Gli F-4 sono ancora utilizzati come drone e aerobersagli al costo di conversione di 800000$ e sono ancora in servizio per esempio in Turchia. Demolire quelli stoccati non ha molto senso come non avrà senso demolire gli F-16 lasciandone 50 per i musei, perchè finiti gli F-4 qualche altro aereo dovrà fare da aerobersaglio e diventare fonte di parti di ricambio per centinaia di F-16 in giro per il mondo per parecchi anni ancora...Altro che 600: ne son stati prodotti più di 4000...

 

Gli F-14 prodotti sono stati in totale oltre 700. Non penso siano stati demoliti tutti e infatti all'AMAR, che è un sito sicuro, dovrebbero essercene ancora.

 

Ovviamente i motori per certi "sport estremi" provengono da qualche aereo dismesso, ma per sapere quale è meglio cercare informazioni su quei mezzi da record, visto che l'AMARC è famosa, ma non è l'unica fonte di componentistica aeronautica.

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

Grazie Flaggy , comunque il fatto di 600 F-16 era un esempio per farti capire io cosa intendevo. Una curiosità , se io o tu andiamo per ipotesi all' AMAR per prendere un motore , lo possiamo fare oppure ci cacciano fuori con un paio di calci nel popò ? Se si , sai anche 1 motore a che cifra può arrivare ? Per prenderne 2 quelli che hanno fatto il test con l' aereo-macchina o hanno avuto uno sconto (prendi 2 paghi 1) oppure devono avere prezzi accessibili.

Link to comment
Share on other sites

Guarda, quello dei record di velocità al suolo non è esattamete un mio campo di interesse...ed era la ragione per cui ti avevo detto di fare una ricerca specifica nel caso qualcuno non sappia risponderti qui.

Pare comunque che il record sia si detenuto da un veicolo bireattore (il ThrustSSC) e che sia equipaggiato con 2 Rolls Royce Spey, effettivamente un tempo montati sui Phantom britannici al posto dell'abituale J-79, usato invece più recentemente in un unico esemplare su un altro veicolo (il North American Eagle) assieme a gran parte dell'F-104 che lo conteneva per andare all'attacco del suddetto record (oltre 1200km/h).

 

Quanto li han pagati? Mah, queste imprese sono sempre ultrasponsorizzate e non penso ci sia un prezzo o un valore fisso, ma dipende dal caso specifico.

Ai musei gli aerei sono per dire anche donati e in questo caso il costo è zero per l'aereo intero.

 

Quanto al privato che va all'AMARC e vuole comprare qualcosa, bastava andare sulle FAQ del loro sito.

 

Can I buy an aircraft from AMARC?

 

No. Aircraft that are surplus to requirements are signed over to and disposed of by the Defense Reutilization and Marketing Office (DRMO). Sales of surplus equipment are frequently carried out but purchases can only be made if you are a company or individual who possess a licence to do so. Sales contain not only whole aircraft but also other aircraft parts for use as scrap metal, components, tooling, etc.

 

Combat aircraft that are sold are 'de-militarized' before sale, this consists of cuts being made to various parts of their structure to ensure they never fly again. There are a few exceptions to this but these usually involve agreement from the higher US authorities. Other aircraft types that are suitable for civilian operation can be purchased in one piece.

Link to comment
Share on other sites

altri aerei ; quelli con ancora ore di volo ed efficienti; vengono venduti interi...ovviamente privi di sistemi oprativi militari....

ma con ancora le capacità di volo di un aereo militare ossia capace del volo supersonico...per quelli fortunati :asd:

 

quì se ne vuoi uno...-------> http://www.military-heat.com/27/military-jets-sale-civilian-market/

 

guarda quì per rendere l'idea......che già ne mensionai alcuni esempi...

 

 

 

 

___________________________________________________________________________________________________

Edited by eugy78 Fishbed
Link to comment
Share on other sites

eppure c'è...!!! eccolo..prpprio nel nostro forum...ma un aereo pronto per la demolizione....NON è come un aereo radiato che però abbia ancora ore di volo...

è la stessa cosa di una vettura che deve andare allo sfascio..perchè è palesemente un rottame dove ha subito corrosione nello chassys e dove le sollecitazioni di una vita hanno indebolito la struttura...in confronto ad una stessa vettura che; anche con la stessa età, è stata tenuta da amatore e ha circolato pochissimo e perciò efficiente...

http://www.cuorealfista.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=854

 

http://www.aereimilitari.org/forum/topic/16100-finito-132-f-4d-phantom-cap-steve-ritchie/

 

Steveritchie.jpg

 

http://www.richard-seaman.com/Aircraft/Misc/F4dAirToAir/index.html

Edited by eugy78 Fishbed
Link to comment
Share on other sites

Bisogna vedere cosa ne pensa il capo meccanico. Una cosa è un aereo nuovo, una cosa è un aereo vecchio; anche durante la vita operativa vecchio e nuovo fanno molta differenza.

Anche uno vecchio, ma restaurato da una fondazione privata, non è come l'aereo nuovo.

Molti aerei anche operativi possono andare in volo anche con magagne varie e vengono accettati lo stesso dal pilota per la missione. Immagina un aereo vecchio di 50 anni (mezzo secolo).

Non penso siano molti gli aerei che "hanno circolato poco o pochissimo". Dato che sono attrezzature per decine di milioni di dollari, vengono usati fino all'ultimo (e pure oltre da qualcuno...).

Io credo che anche aerei rimessi a nuovo siano soggetti a severe limitazioni prestazionali, anche perchè sono sicuro che restaurarli e mantenerli costa un botto.

Ripeto: li voglio vedere in supersonico...

Edited by Vultur
Link to comment
Share on other sites

allora ti faccio l'esempio dagli "THE STARFIGHTER TEAM" sono 3 F-104 ; un CF-104D ex J.A.F. ; un CF-104 ex C.A.F. ; e un F-104G ex No.A.F.; + un G ex B.A.F. ancora non efficiente..

 

AS_starfight_May2001.jpg

 

sono stati acquistati privatamente da 3 piloti appassionati il principale è Rick Svetcoff ex pilota istruttore USAF su f-104 c ...veterano del Vietnam ecc... e detentore del primato d'altitudine (foto sotto)

 

 

la storia.. http://www.airspacemag.com/military-aviation/fastest-show-on-earth.html

 

http://whiteeagleaerospace.wordpress.com/2010/12/13/f-104c-world-altitude-mark/

 

starfighter-13.jpg

 

 

loro oltre alle esibizioni in volo agli air show; voli privati (per chi paga per fare un giretto nella stratosfera e voli supersonici), cooperano con la NASA per voli speciali ad alta altitudine per l'ambientamento dei futuri astronauti; quello che facevano una volta con gli NF-104N..non chiedetemi il perchè...ma la nasa poteva tenersi gli spilloni se effettivamente gli servivano.....mah!! sono cose loro..

ecco il filmato

 

 

comunque ci sono dei filmati in supersonico......con personale civile e militare...

 

 

 

_________________________________________________________________

oltre agli the starfighters team c'è anche quello di Mark Shermans

 

SCRIVO SULL'F-104 PERCHE' TEMPO FA FECI UNA RICERCA....SUI SUPERSTITI

Edited by eugy78 Fishbed
Link to comment
Share on other sites

Li conosco (non di persona ovvio). Diciamo che sono l'eccezione che conferma la regola e la regola è, o dovrebbe essere: "Aereo vecchio, vacci piano".

Perchè i grafici del manuale, disegnati dal produttore, sono riferiti all'aereo nuovo nuovo, uscito dalla fabbrica.

Chiaro che poi questi sono fior di piloti professionisti ed ex-militari: lo sapranno loro cosa devono fare e cosa no.

Comunque l'F-4D di prima deve essere veramente impressionante. L'hanno rimesso proprio a nuovo, con tanto di contenitori del napalm. La NASA aveva i suoi F-104 perchè quelli dovrebbero volare meno dei loro simili militari, per cui fanno meno ore e quindi "durano" di più.

Edited by Vultur
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...