Jump to content

Foley

Membri
  • Posts

    6
  • Joined

  • Last visited

Foley's Achievements

Recluta

Recluta (1/11)

0

Reputation

  1. Grazie Flaggy , comunque il fatto di 600 F-16 era un esempio per farti capire io cosa intendevo. Una curiosità , se io o tu andiamo per ipotesi all' AMAR per prendere un motore , lo possiamo fare oppure ci cacciano fuori con un paio di calci nel popò ? Se si , sai anche 1 motore a che cifra può arrivare ? Per prenderne 2 quelli che hanno fatto il test con l' aereo-macchina o hanno avuto uno sconto (prendi 2 paghi 1) oppure devono avere prezzi accessibili.
  2. Se non vado errato si parla che in futuro i dirigibili possano ritornare di "moda". Se ciò avverrà sarà tutto merito dei computer. Mi spiego , un dirigibile è difficile da controllare , se lo uniamo a un computer che aiuta a manovrarlo , cosi come il computer aiuta il pilota a manovrare l' F-16 , penso che il dirigibile risulta più facile da manovrare. Se non era merito del computer aerei come l' F-16 non venivano mai creati. Eventualmente grazie ai computer anche i dirigibili possono ritornare di moda. Però poi c'è il problema che bisogna probabilmente adeguare gli aeroporti perché oramai i dirigibili esistenti sono pochissimi se non nulli il che vuol dire spendere altri € o $ per mettere le attrezzature necessarie al' atterraggio di un dirigibile e penso che pochissimi governi diranno di si.Inoltre penso che ci vorranno vari anni per rendere sicuri i dirigibili cosi come sono sicuri gli aerei attualmente.
  3. Praticamente gli F-16 che teniamo noi sono già stati usati da altre forze aeronautiche straniere ? Questa non la sapevo , pensavo che erano stati richiesti dall' Aeronautica Militare Italiana e costruiti o su Licenza come per altri aerei di origine americana (mi pare che l' F-104 è stato costruito in italia su licenza correggetemi se sbaglio) oppure costruiti in America e poi trasferiti in Italia. Comunque si , mi riferivo propio a quel Cimitero , almeno cosi lo chiamavano dove l' ho letto. Quindi se ho capito bene : gli aerei radiati dal servizio vengono messi li per essere usati come ricambi per altri aerei ancora in servizio quindi non vengono demoliti perché più di avere un vantaggio si ha uno svantaggio perché poi non si hanno pezzi nuovi per gli aerei ancora in funzione. Se sono ancora buoni vengono rimessi in servizio in altre forze armate , come accaduto per l' Italia con gli F-16. Invece altri aerei (come gli F-14) vengono demoliti e ogni singolo pezzo viene recuperato e quindi riciclato giusto ? Però comunque per esempio , su 700 F-4 Phantom II conservati li , almeno il 20 % non lo possono demolire ? Cosi iniziano a recuperare piano piano tutti i pezzi che li compongono. Per esempio ipotizziamo che tra Italia e Usa ci sono circa 600 F-16 in attività. Dopo che sono stati sostituiti da altri aerei (mi pare che in italia l' F- 16 deve essere sostituito dall' F-35) 550 vengono demoliti e gli altri 50 , che sono in buono stato vengono messi in qualche museo come avvenuto per gli Shuttle che sono stati smistati in vari musei. Chi sa , poi magari qualcuno se è ancora buono può tornare utile alla NASA come accaduto per l' SR-71 che per un po' di tempo furono dati alla NASA per svolgere alcuni test prima di radiarli e metterli a dormire in alcuni musei. P.s : Ma al' AMARC alcuni pezzi tipo motori o altro vengono venduti anche agli "esterni" cioè ai civili ? Per esempio quelli che hanno fatto il record dell' auto più veloce al mondo (la ThrustSSC) che montava 2 motori dell' F-4 Phantom II , dove li hanno presi i motori dell' F-4 Phantom II. Questo non riesco a spiegarmelo , quelli che hanno fatto il record o erano persone che lavoravano nel aeronautica oppure hanno chiesto un permesso speciale per prendere quei motori dall' AMARC .
  4. Salve ragazzi. Volevo farvi una domanda. Ho letto che gli aerei vecchi una volta giunti alla fine del loro ciclo di vita non vengono rottamati , vengono eliminati tutti i fluidi quindi kerosene e altri liquidi e poi vengono sigillati e messi in un grandissimo "Cimitero degli aerei" situato in America perché costa troppo rottamarli. Adesso non so se la situazione sia cambiata e vorrei che voi mi spiegate un po come funziona questo Cimitero degli aerei. Inoltre qualcosa dagli aerei giunti a fine vita si può recuperare tipo : Sedili , sportelli per il bagaglio a mano posti sopra i sedili dei passeggeri , mascherine dell' aria, i vetri dei finestrini per usarli come ricambio negli aerei ancora in attività o comunque magari per essere riciclati. La maggior parte dei vecchi aerei se non vado errato era fatta in alluminio , eventualmente si possono smontare queste parti e fondere l' alluminio con altro alluminio nuovo in modo da poterlo riciclare e riutilizzarlo in altri prodotti. Infine anche gli pneumatici possono essere recuperati in modo da essere smaltiti secondo le leggi in vigore o per usarli come ingrediente per l' asfalto. Solo i motori non possono essere recuperati , nel senso non possono essere usati su altri velivoli. In questo caso si possono fondere le palette dei compressori e della turbina (che se non mi sbaglio sono fatte in titanio) in modo da usarle per costruire altre palette in titanio per motori o altri prodotti. Penso che tutto ciò sia molto costoso ma se la cosa è fattibile si possono ottenere materie prime nuove. Dalla paletta in titanio , fondendola si ricava altro titanio con cui fare una nuova paletta per un altro motore cosi come dalla plastica o dal vetro usato si ricava o un altra bottiglia , o nel caso del vetro anche i vetri per finestre o altri prodotti. Quindi tutto ciò va a vantaggio dell' ambiente e in quel terreno in cui prima c' erano milioni di aerei inutilizzabili , lo si può usare per costruire nuove abitazioni o per eventualmente renderlo coltivabile. Quindi secondo me le compagnie aeree oltre a rendere gli aerei meno inquinanti meno rumorosi e più leggeri (un esempio è il Boeing 787) devono renderli anche più riciclabili in modo da poter eventualmente abbattere i costi di produzione.Vorrei dunque sapere come funzionava questo Cimitero degli aerei e se eventualmente le aziende di produzione (AirBus e Boeing) stanno facendo progetti su come riciclare questi aerei o almeno riciclare quelli che verranno costruiti negli anni a venire. P.s non sapevo dove scrivere la mia discussione , quindi l' ho scritta qui nella sezione Aerotecnica pensando che era la più idonea.
  5. Bene, Puoi dirmi qual'è il rimanente 10% che il pilota deve compiere, inoltre tutte le forze che lavorano nell' aereonautica militare e navale che fine faranno ? Verranno licenziati tutti rimanendo solo qualche EX pilota che guiderà l' MQ-REAPER dalla base oppure passeranno ad altri compiti (magari diventeranno forze di attacco da terra con in mano un bel fucile) ??? Se è cosi allora mi sa che cambierò ruolo , dal' aereonautica alle forze di terra.
  6. Salve Ragazzi. Mi presento. Mi chiamo Foley e ho 13 anni e quando avrò la maggior età vorrei entrare nel' esercito (oltre ad ottenere il Brevetto di volo per pilotare degli aerei personali). Volevo porvi la seguente domanda. "Sfogliando" le pagine di wikipedia e di questo forum ho notato che si stanno diffondendo aerei UAV ovvero senza pilota , pilotati da terra oppure utilizzando un volo programmato (per farvi un esempio sto parlando dell' MQ-9 REAPER per i militari e il Boeing X-48 per i civili che sarà disponibile nel 2030). Secondo voi in futuro le tecnologie permetteranno la sostituzione del pilota umano con un pilota totalmente robot oppure l' uomo continuerà a pilotare i suoi aerei come ha sempre fatto nei secoli scorsi ??
×
×
  • Create New...