Jump to content
Sign in to follow this  
nighthawk

Nuovo Incidente Aereo

Recommended Posts

purtroppo un'altra tragedia aerea si è verificata in grecia, ancora più grave visto che si presuppone la morte dei circa 120 passeggeri ciprioti a bordo.

 

ora non so quali siano le cause, ma ora volare è veramente proibitivo tra terrorismo e guasti o altro.

 

quali sono le cause di questa tragedia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La causa più probabile è la decompressione dell'interno dell'aereo. Il pilota del caccia greco che ha scortato l'aereo ha detto che aveva visto i piloti accasciati a terra, forse per la conseguente mancanza di ossigeno. Un altra possibilità si dice possa essere stata l'emissione di gas tossici da parte dell'impianto dia aria condizionata.

 

Cmq il pilota prima di morire aveva messo il pilota automatico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si...poi c'e kuel famoso sms inviato da non so ki ke dicevano ke se moriva di freddo e il pilota era morto...al tg ho sentito ke dicevanoi ke i piloti degli f-16 ke lo skortavano hanno visto una kosa agghiacciante nella kabina...non c'era il pilota......ecc ecc....

 

 

 

una vera tragedia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Morire per mancanza di ossigeno o per intossicazione?!?!??!

 

Azz...che morte agghiacciante e terribile.... :(:ph34r::helpsmile:

 

Quello che riporto di seguito l'ho preso dalle notizie Yahoo.

2436683560.jpg

 

Un aereo cipriota si è schiantato a nord di Atene provocando la morte delle 121 persone a bordo, sembra a causa di una perdita di pressione o ossigeno nella cabina.

 

 

"Il pilota è diventato blu", ha scritto un passeggero in un sms inviato al cugino, riferisce la tv greca. "Cugino addio, stiamo congelando".

 

 

Secondo la tv greca Alpha, il pilota aveva detto ai controllori del traffico aereo che il Boeing 737 della Helios Airways aveva problemi al sistema di condizionamento. Alcuni momenti dopo l'aereo - che volava a 35.000 piedi da Larnaca, a Cipro, verso Atene - ha perso i contatti.

 

I soccorritori non si aspettano di trovare dei sopravvissuti.

 

 

Nella lista dei passeggeri non risultano nomi italiani, ha detto un funzionario dell'ambasciata italiana ad Atene.

 

 

Un portavoce della polizia greca ha riferito che c'erano 115 passeggeri - di cui 59 adulti e 8 bambini diretti ad Atene e 48 che avrebbero proseguito per Praga - e sei membri dell'equipaggio a bordo.

 

 

I resti dell'apparecchio sono disseminati per un ampio tratto in un'area montuosa e disabitata circa 40 chilometri a nord di Atene. Solo la sezione della coda, con il logo della Helios, è riconoscibile.

 

 

"Ho visto molti corpi sparsi, tutti portavano ancora la maschera (d'ossigeno). La coda è stata tagliata e parti dell'aereo sono rotolate dalla collina a 500 metri da dove si è fermata la coda", ha detto un testimone a Reuters.

 

 

La polizia ha detto che 35 mezzi dei vigili del fuoco, otto aerei e tre elicotteri hanno operato sul posto, con 105 soccorritori.

 

 

All'aeroporto di Larnaca ci sono state scene di disperazione tra i parenti. Alcuni gridavano: "Quelli della Helios sono assassini".

 

 

Akrivos Tsolaki, capo della commissione che indaga sul disastro, ha detto ai giornalisti che le due scatole nere dell'apparecchio - che registrano voce e dati - sono state localizzate.

 

Due caccia F-16 greci avevano affiancato il jet dopo la perdita dei contatti con l'aeroporto internazionale di Atene.

 

 

Uno dei piloti degli F-16 ha riferito che non si vedeva il capitano nella cabina di pilotaggio, e che il copilota era accasciato sul sedile, ha detto a Reuters una fonte del ministero della Difesa greco.

 

 

Il ministero della Difesa ha detto di sospettare che la scorta di ossigeno o il sistema di pressurizzazione

 

Una portavoce della Helios a Larnaca ha detto: "Non abbiamo informazioni circa un problema con il sistema AC (dell'aria condizionata). Questo aereo aveva ricevuto la manutenzione ordinaria e aveva lasciato Cipro senza problemi".

 

Kieran Daly, direttore dell'Intelligence Trasporto Aereo, dice che la causa dello schianto è un "puzzle".

 

 

"Ci sono procedure molto buone per affrontare una carenza di ossigeno. Ci sono così tanti sistemi di allarme, l'equipaggio avrebbe dovuto essere a conoscenza del fatto che c'era un problema", ha detto a Reuters.

 

 

"Il commento del passeggero che era freddo suggerisce che l'aria non circolasse nell'aeromobile o nella cabina di pilotaggio".

 

 

Un portavoce della European Aviation Safety Agency, Daniel Holtgen, a Colonia, ha detto: "E' altamente improbabile che la perdita di pressione nella cabina da sola provochi un incidente simile. Avrebbero dovuto contribuire altri fattori".

 

 

MA SONO MORTI CONGELATI!!!!! :pianto::pianto:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Strano però, la mancanza di ossigeno...in effetti se vi è carenza di ossigeno e decompressione, fatti uno conseguenza dell'altro, le procedure contemplano l'immediata discesa dell'aeromobile a quote più basse, ove vi sia ossigeno e temperature non estremamente basse come a FL 35.

 

Credo maggiormente ad una intossicazione di tutta la carlinga probabilmente a causa di un malfunzionamento dell'impianto. Per la cronaca la climatizzazione di un velivolo viene effettuata con scambiatori aria- aria e spillata dagli stadi del compressore dei motori.

 

FL 35 corrisponde a circa 10.000 metri, a quella quota non vi è sicuramente ossigeno in concentrazione tale da permettere la sopravvivenza e le temperature sono di svariate decine di gradi sotto lo 0 (direi circa 40° C), ma non vi sono neppure montagne.

 

Chissà cos'è successo...

 

Povera gente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si infatti, anche io ho pensato subito che sarebbe bastato scendere ad una quota più bassa per evitare la mancanza di ossigeno e le temperature basse...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si pensa ad una intossicazione dell'equipaggio e dei passeggeri a causa di un malfunzionamento del sistema di ricircolo dell'aria a bordo.

 

Certo che è una brutta storia, se non fosse vera potrebbe essere un film horror...

 

poveracci :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

è passato molto tempo,e oramai sembra appurato che l'incidente sia stato provocato dall'erroneo posizionamento del comando della pressurizzazione su "mannuale" da parte di qualcuno rimastoignoto ,forse un tecnico della mantenzione,forse un addetto alle pulizie in vena di curiosità. Tra la miriade di attività che l'equipaggio doveva svolgere prima di decollare non gli è stato possibile verificare anche questopiccolo particolare,e credendo che la pressurizzazione fosse automatica, l'ascesa è continuata fino ai 35mila piedi ove ovviamente l'ossigeno nonè assolutamente sufficiente per sopravvivere,se non perpersone estremamente allenate aerobicamente e comunque perpochi minuti.

Se pensiamo a quante persone si muovono per un grosso aeroporto ogni giorno, entrano ed escono dagliaerei per pulizia,manutenzione, altri motivi,la possibilità che qualcuno entri nel cockpit e "giochi"con manopole e pulsanti potrebbe essere alta,am enoche le cabine nonsiano chiuse-a-chiave quando l'aereo è a terra

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...