Jump to content

Gli Stati Uniti firmano accordo con la Polonia per base aerea dopo la visita di Obama


matteo16
 Share

Recommended Posts

19:14 - venerdì 27/05/2011

 

Varsavia, Polonia - La Russia in disaccordo

 

(WAPA) - Il ministro della difesa polacco Bogdan Klich ha confermato nella giornata di oggi che Varsavia e Washington firmeranno un accordo sullo schieramento permanente di un distaccamento aereo statunitense in Polonia dopo la visita del presidente Barack Obama nello Stato europeo.

 

I media polacchi hanno riportato il fatto che Obama potrebbe annunciare il trasferimento di uno squadrone di aerei F-16 dalla base militare di Aviano in Italia, al centro aereo di Lask nella Polonia centrale durante la sua visita a Varsavia di questi giorni (27 e 28 maggio).

 

Il distaccamento statunitense fornirà caccia F-16, aerei da trasporto Hercules e personale di terra periodicamente ospiti della Polonia, ha aggiunto il ministro. Klich ha espresso la speranza che il trasferimento degli F-16 possa avere inizio già nel 2013.

 

Nel frattempo la Russia ha avvertito la Polonia di non ospitare i caccia statunitensi, affermando che potrebbe attuare una contro-mossa. (Avionews)

Link

Link to comment
Share on other sites

Ma i Russi ancora si incacchiano per le basi statunitensi? Ma l'hanno capito che la Guerra Fredda l'hanno persa? Poi non saprei, magari da quelle parti il confronto è ancora acceso, dopo tutto la Polonia è da poco tempo nell'UE.

Link to comment
Share on other sites

L’annuncio di Obama: «Gli F-16 non lasciano la Base di Aviano»

Potrebbero essere distaccati soltanto temporaneamente in Polonia. Non tramonta, comunque, l’ipotesi di una loro sostituzione con gli F-35.

 

di Enri Lisetto

 

Detto e fatto. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha annunciato ieri l’accordo per il distaccamento di aerei americani in Polonia. Proverranno da basi americane ed europee. Si tratterà complessivamente di 48 velivoli, tra aerei da trasporto C-130 e cacciabombardieri F-16, a partire dal 2013.

Come primo passo, gli F-16 della California Air National Guard (riservisti statunitensi, i cosiddetti “piloti della domenica”) parteciperanno, a luglio, all’esercitazione con gli F-16 polacchi nell’ambito della pianificazione per garantire la sicurezza al torneo calcistico Euro 2012. Tra un paio d’anni il distaccamento vero e proprio. Arriveranno in Polonia «temporaneamente, per tornare, quindi, nelle loro basi originarie». «Le basi dai quali proverranno – precisa la Casa Bianca – non sono ancora state determinate, potrebbero essere americane o europee».

Tramonta, dunque, l’ipotesi, sollevata dalla stampa polacca e statunitense il 9 maggio, dello stanziamento definitivo degli F-16 di Aviano in Polonia. La notizia era stata smentita dal ministero della Difesa italiano e ieri il presidente Obama l’ha definita «inesatta». Leggendo tra le righe si evidenzia, comunque, la possibilità che gli F-16 “pedemontani” facciano parte del “pacchetto” polacco, seppur in parte e a tempo determinato: come avviene, ad esempio, per le missioni nel mondo e per le frequenti esercitazioni. S’allontana, quindi, il pericolo che la base di Aviano resti sguarnita o smantellata.

La presenza statunitense in provincia, lo ricordiamo, rappresenta la prima realtà occupazionale, generando un fatturato diretto di 300 milioni di euro che si moltiplica con l’indotto. Tra le ipotesi ultimamente più accreditate quella che prevede, nell’eventuale spostamento degli F-16 da Aviano (sono di stanza dal 1993 due squadroni di 21 velivoli ciascuno), la sostituzione con i moderni F-35, di cui l’aviazione americana e italiana hanno deciso l’acquisizione. I piloti Usa del Pagliano e Gori, hanno già effettuato un paio d’anni fa un corso, utilizzando i simulatori, a Washington.

 

29 maggio 2011

Link

Link to comment
Share on other sites

la ANG non è propriamente formata da "piloti della domenica", considerando che volano anche sui B-2.

con la ristrutturazione delle forze armate statunitensi, le varie forze di riserva sono state portate ad un livello praticamente uguale con quelle di servizio attivo.

ovviamente, il giornalista italiano non lo sapeva, però un giro su wiki poteva farlo...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...