Jump to content
Sign in to follow this  
icarus113

piani verticali nel tutt'ala

Recommended Posts

Salve raga, avendo il tutt'ala una scarsa stabilita direzionale, perchè gli Horten non dotarono i loro aerei delle winglets che avrebbero dato stabilta direzionale e inoltre riducono la resistenza indotta, o pensavano come Northtrop che oltre all'ala tutto è "resistenza"?(non credo che pensavano alla riflessione radar....)

Aspetto risposte, specie, dagli "hortensisisti"!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le winglets non servono per dare stabilità direzionale; esse dovrebbero servire "solo" a conservare tutta la superficie portante dell'ala fino alle estremità, allontanando da esse i vortici di estremità e riducendo la resistenza indotta (perchè i vortici sono più piccoli e lontani dall'ala).

Riguardo all'Horten se ne è parlato quà:

http://www.aereimilitari.org/forum/topic/7885-levoluzione-dellala-volante/

Edited by Hobo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve raga, avendo il tutt'ala una scarsa stabilita direzionale, perchè gli Horten non dotarono i loro aerei delle winglets che avrebbero dato stabilta direzionale e inoltre riducono la resistenza indotta, o pensavano come Northtrop che oltre all'ala tutto è "resistenza"?(non credo che pensavano alla riflessione radar....)

Aspetto risposte, specie, dagli "hortensisisti"!

 

In che senso non pensavano alla riflessione radar? L'Horten Ho 229 si può quasi considerare il precursore dei moderni aerei "Stealth".

 

Ne avevamo già parlato qui:

 

Horten Ho IX - Ho 229 "Hitler's stealth fighter"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le winglets non servono per dare stabilità direzionale; esse dovrebbero servire "solo" a conservare tutta la superficie portante dell'ala fino alle estremità, allontanando da esse i vortici di estremità e riducendo la resistenza indotta (perchè i vortici sono più piccoli e lontani dall'ala).

Riguardo all'Horten se ne è parlato quà:

http://www.aereimilitari.org/forum/topic/7885-levoluzione-dellala-volante/

Giusto, pero delle winglet un po maggiorate nelle estremita di un tutt'ala a freccia(quindi dietro il baricentro) farebbero anche da "coda"...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sebbene le winglet si basino su concetti vecchi quanto l'aviazione, in realtà l'idea è stata perfezionata e messa in pratica parecchi anni dopo la Seconda Guerra Mondiale...

Gli Horten quindi non pensarono certo a mettere le winglet per ridurre la resistenza indotta.

Quanto alla stabilità direzionale, sapevano che un tuttala a freccia era un aereo intrinsecamente stabile e sapevano di poter ottenere in questo modo la necessaria stabilità laterale.

I piani verticali d'altra parte nemmeno il B-35 li aveva e solo quando si perse il contributo stabilizzante delle eliche, passando al derivato B-49 a reazione, si decise di metterli.

In sostanza, un tuttala ben progettato non ha necessità di una o più derive per stabilizzare l'aereo intorno all'asse di imbardata come succede per i velivoli dotati di fusoliera.

D'altra parte il concetto stesso del tuttala prevede l'assenza della fusoliera e di conseguenza di tutte le superfici non indispensabili del controllo di un velivolo di questo tipo.

In sostanza sui tuttala non è che siano insispensabili le derive a prescindere, ma le si mette solo quando è necessario, come per il B-49, mentre per l'aereo tedesco non è stata riscontrata questa necessità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sebbene le winglet si basino su concetti vecchi quanto l'aviazione, in realtà l'idea è stata perfezionata e messa in pratica parecchi anni dopo la Seconda Guerra Mondiale...

Gli Horten quindi non pensarono certo a mettere le winglet per ridurre la resistenza indotta.

Quanto alla stabilità direzionale, sapevano che un tuttala a freccia era un aereo intrinsecamente stabile e sapevano di poter ottenere in questo modo la necessaria stabilità laterale.

I piani verticali d'altra parte nemmeno il B-35 li aveva e solo quando si perse il contributo stabilizzante delle eliche, passando al derivato B-49 a reazione, si decise di metterli.

In sostanza, un tuttala ben progettato non ha necessità di una o più derive per stabilizzare l'aereo intorno all'asse di imbardata come succede per i velivoli dotati di fusoliera.

D'altra parte il concetto stesso del tuttala prevede l'assenza della fusoliera e di conseguenza di tutte le superfici non indispensabili del controllo di un velivolo di questo tipo.

In sostanza sui tuttala non è che siano insispensabili le derive a prescindere, ma le si mette solo quando è necessario, come per il B-49, mentre per l'aereo tedesco non è stata riscontrata questa necessità.

 

OK :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sebbene le winglet si basino su concetti vecchi quanto l'aviazione, in realtà l'idea è stata perfezionata e messa in pratica parecchi anni dopo la Seconda Guerra Mondiale...

Gli Horten quindi non pensarono certo a mettere le winglet per ridurre la resistenza indotta.

Quanto alla stabilità direzionale, sapevano che un tuttala a freccia era un aereo intrinsecamente stabile e sapevano di poter ottenere in questo modo la necessaria stabilità laterale.

I piani verticali d'altra parte nemmeno il B-35 li aveva e solo quando si perse il contributo stabilizzante delle eliche, passando al derivato B-49 a reazione, si decise di metterli.

In sostanza, un tuttala ben progettato non ha necessità di una o più derive per stabilizzare l'aereo intorno all'asse di imbardata come succede per i velivoli dotati di fusoliera.

D'altra parte il concetto stesso del tuttala prevede l'assenza della fusoliera e di conseguenza di tutte le superfici non indispensabili del controllo di un velivolo di questo tipo.

In sostanza sui tuttala non è che siano insispensabili le derive a prescindere, ma le si mette solo quando è necessario, come per il B-49, mentre per l'aereo tedesco non è stata riscontrata questa necessità.

 

d'altra parte in tempi più vicini anche il B2 ha scelto di non avere derive verticali .....

o forse la stealthness ha prevalso sulla stabilità sull'asse di imbardata?

oppure ancora il fly-by-wire permette correzzioni in tempo reale?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La stealthness non prevale mai sulle richieste di stabilità!

Un aereo per volare deve essere stabile, in modo intrinseco e in modo artificiale.

La formula tuttala non richiede necessariamente le derive e nel caso del B-2 ,come detto varie volte in giro per il forum, probabilmente l'aereo è già stabile di suo sull'asse di imbardata.

In ogni caso è dotato di fly-by-wire...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La stealthness non prevale mai sulle richieste di stabilità!

Un aereo per volare deve essere stabile, in modo intrinseco e in modo artificiale.

La formula tuttala non richiede necessariamente le derive e nel caso del B-2 ,come detto varie volte in giro per il forum, probabilmente l'aereo è già stabile di suo sull'asse di imbardata.

In ogni caso è dotato di fly-by-wire...

 

chiaro :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...