Vai al contenuto
Aggiornamento forum 2018 Altre info ×
Accedi per seguirlo  
Ŵωλφ

AIDC IDF Ching Kuo

Messaggi consigliati

Ho trovato una foto che vedro di postare qui prossimamente di questo caccia in rete che spiegava di essere un caccia norvegese cosi chiamato AIDC F-CK-1A

 

CHI MI SA DIRE QLC?????????? sinceramente mi sembra molto simile ad un F.16.........

 

attendo informazioni

 

 

P.s. ho mandato la foto via email a gianni........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'aereo di cui parli è il seguente:

 

The program started in May 1982, after the U.S. government refused to sell F-16 and F-20 to Taiwan. It received assistance from the following U.S. companies: General Dynamics (airframe), Garrett (engine), and General Electric (radar). A total of four prototypes were built, with three single-seaters and one two-seater. Prototype No. 1 (10001) took off for the first time on May 28, 1989. Subsequently, Prototype Nos. 2, 3, and 4 made their first flights on September 27, 1989, January 10, 1990, and July 10, 1990, respectively.

 

Work on the ten pre-production aircraft (six single-seat, four two-seat) started in October, 1990, and were delivered during 1992-1993. The proposed number of IDF built was slashed from 250 to 130, with 28 two-seat aircraft, after the Bush administration agreed to sell 150 Block 20 F-16A/B to Taiwan. The first production was handed to ROCAF in January, 1994. The production rate was set at two aircraft per month. The last aircraft on order will be delivered in 1998. They will equip six fighter squadrons.

 

The fuselage of IDF closely resembles F-16 and F/A-18 since the program has received assistance from U.S defense contractors. The cockpit is very similar to that of F-16, with the sidestick controller on the right, the throttles on the left, and the Martin-Baker Mk 12 zero/zero ejection seat sloped at thirty degrees. There is one Elbit HUD, two Bendix MFDs, and Honeywell H423 inertial navigation system. Allied Signals' AiResearch Division helped design the environment control system. Canopies on preproduction aircraft and two-seaters are hinged on starboard side and open to port; while those on production single-seat aircraft are hinged on the rear and open upward.

 

Che io sappia si tratta di un aereo di usato soltanto dalla ROCAF (Taiwan), non sò dire se la Norvegia abbia acquistato tale aereo, però mi pare strano...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma dalla disposizione alare sembra un f16 mezzo scopiazzato da qualche paese.............

cmq ok.... io credevo di aver preso qlc che nemmeno esistesse lol..............

 

thanks---

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

a me sembra un F-16 con 2 modifiche.

2 motori

prese d'aria spostate

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il Ching-Kuo, meglio conosciuto come IDF, è un caccia sviluppato da Taiwan negli anni 80.

 

Il primo squadron è diventato operativo nel 1994, e da allora ne sono stati prodotti 130 esemplari di cui 28 boposto.

Non sembra, al momento, che sia prevista una ripresa della produzione.

 

l'IDF è stato sviluppando partendo dall'F-16 e dall' F-5 (di qui la parentela con l'F-18) che Taiwan ha prodotto su licenza. In pratica è un F-16 con le dimensioni e le prese d'aria di un F-5.

 

E' propulso da due motori TFE1042 di produzione locale, che gli danno una spinta di circa 8 tonnellate.

 

Il caccia ha un peso massimo al decollo di poco superiore alle 12 tonnellate, una velocità di Mach 1.2, un radar GD53 derivato dall'APG-67, armamento composto da un cannone Vulcan da 20 mm e 3900 kg di carichi bellici distribuiti su 4 punti d'attacco subalari, 1 centrale, 2 in fusoliera e 2 alle estremità alari, x un totale di 9.

 

Normalmente è armato con 2 missili aria aria classe Sparrow e 2 classe Sidewinder, e 2 serbatoi subalari.

 

 

Può trasportare i vari missili aria - aria di produzione locale, compresi gli Sky Sword II a guida radar classe Sparrow, nonchè gli antinave Hsiung-Feng classe Harpoon, e gli AGM-65 Maverick.

 

 

Questo caccia è stato una specie di sfida tecnologica, giacchè Taiwan non ne aveva uno stretto bisogno, potendo contare su una flotta moderna di aerei, come gli F-5 e gli F-16 e i Mirage-2000.

 

Ma ha voluto dimostrare (specie ai cinesi) di poter produrre un caccia da sè.

 

Ricordo che ci sono altri due aerei poco noti, derivati dall'F-16: il T-50 Sud Coreano e l' F-2 giapponese.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dimenticavo un paio di dati.

 

La quota max operativa del velivolo è intorno ai 16.000 metri.

 

Taiwan non ha mai divulgato il raggio d'azione del caccia, ma si ritiene che sia molto limitato.

 

Addirittura alcune fonti parlano di 180 km in missione di intercettazione senza serbatoi esterni, con 4 missili Sidewinder e 3 minuti di combattimento a pieno post-bruciatore.

 

Si tratta di valori simili a quelli dell' F-5, comunque.

 

Il raggio d'azione con serbatoi esterni e velocità subsonica è indicato in circa 1000 km.

 

Infine, alcune fonti riportano una velocità massima di Mach 1.8 anzichè 1.2

 

Sul punto c'è da dire che Taiwan ha dichiarato una velocità max di Mach 1.2, ma effettivamente il rapporto spinta/peso del caccia è tale da far dubitare che il velivolo non raggiunga almeno Mach 1.5

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io thinks che se hai basso pill non ti conviene nemmeno pensare di fare guerra se no ti si indebbolisce ancora di piu............

 

ma allora voi direte gli servono per difendendersi.......

 

si ma fino a dove......... si difendono bene solo contro materiale bellico della stessa scadenza....per il resto vengono altamente surclassati.... e chi è il doddo che avendo materiale non troppo buono decide di attacacre un altro paese???????????

 

 

Ave

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
io thinks che se hai basso pill non ti conviene nemmeno pensare di fare guerra se no ti si indebbolisce ancora di piu............

 

ma allora voi direte gli servono per difendendersi.......

 

si ma fino a dove......... si difendono bene solo contro materiale bellico della stessa scadenza....per il resto vengono altamente surclassati.... e chi è il doddo che avendo materiale non troppo buono decide di attacacre un altro paese???????????

 

 

Ave

forse è una questione di sicurezza

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L' F-5 ha avuto il merito di introdurre molte aviazioni al volo da combattimento supersonico.

 

Inoltre è un velivolo che poteva confrontarsi con il MIG-21, che era diffusissimo fra i paesi del blocco sovietico.

 

Bisogna poi considerare che esistono paesi il cui territorio è così piccolo che l' F-5 rappresenta una buona soluzione per la difesa aerea.

 

La Svizzera e Taiwan sono esempi lampanti.

 

In particolare x Taiwan l'F-5 è stato un buon caccia.

Infatti la sua scarsa autonomia era comunque sufficiente a difendere l'isola.

 

Inoltre gli avversari potenziali (i caccia cinesi) non avevano autonomia sufficiente per giungere sull'isola e imporre la propria superiorità aerea.

 

Quando sei arrivato sul bersaglio e sei ormai a corto di carburante, e ti restano solo un paio di minuti prima di dover invertire la rotta per rientrare alla base, certamente non fa piacere vedersi arrivare addosso un nugolo di F-5 appena decollati, armati con missili Sidewinder.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

con queste prospettive appena citate la cosa assume un altro aspetto.........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho qualche dubbio sui dati riportati per l'F-5...

Qua in Brasile l'F-5 è il caccia più diffuso per l'intercettazione. La FAB brasiliana ha provveduto alcune modifiche, e sotto riporto i dati ottenuti nel sito ufficiale della FAB per l'F-5E Tiger II:

 

Fabricante: Northrop

Tipo: Caccia Tattico

Motori: 2 (Gen. Electric J85-GE-21 a 5.000 lb di spinta)

Vel. massima: 2.112 km/h (mach 1.63 a 10.975 m)

Tetto: 15.790 m

Raggio di azione: 1.056 km (serbatoi pieni, 2 missili AIM 9-B o Phyton e 5 min di dogfight a 5.000 m)

Raggio di azione: 222 km (serbatoi pieni, 2359 kg di armamenti, 2 missili AIM 9-B o Phyton e 5 min di dogfight al livello del mare)

Pesi -

Vuoto: 4.346 kg

Massimo al decollo: 11.192 kg

Dimensioni -

Apertura alare: 8,13 m

Lunghezza: 14,68 m

Altezza: 4,06 m

Area delle ali: 17,28 m2

Armamento: 2 cannoni M39A2 de 20 mm con 280 colpi ciascuno, 2 missili Python 3 oltre fino a 3.175 kg di armamenti in 5 punti "duri".

 

Realmente, al livello del mare, l'autonomia è molto scarsa...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

qui mi sà che deve entrare in gioco qualche esperto...

 

...Gianniiii

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non capisco quale sia il problema, scusatemi.

 

 

Se sono i dati di autonomia, quelli che non collimano, allora tenete conto di una cosa.

 

 

Chiaramente se faccio decollare un F-5 con 3 serbatoi ausiliari e 2 missili aria - aria, magari da una pista che si trova a un migliaio di metri sul livello del mare, lo faccio salire senza fretta verso gli 11.000 metri, mantenendo una velocità di circa 500 km/h, è chiaro che spunto un raggio di azione anche di 1000 km e più e mi restano alcuni minuti di postbruciatore.

 

Vi riporto un testo estremamente professionale, sulle prestazioni dell' F-5:

 

Specification of Northrop F-5E Tiger II:

Engines: Two General Electric J85-GE-21A turbojets, 3280 lb.s.t. normal maximum thrust, 3500 lb.s.t. maximum military power, 5000 lb.s.t. with afterburning. Performance: Maximum speed: Mach 1.63 at 36,000 feet. Maximum cruising speed without afterburning: Mach 0.98 at 36,000 feet. Stalling speed 143 mph with flaps extended. Service ceiling: 51,800 feet. Initial climb rate: 34,500 feet per minute at combat weight of 13,350 pounds. Takeoff run: 2000 feet at weight of 15,550 pounds. Takeoff run: 5700 feet at maximum takeoff weight of 24,676 pounds. Landing run from 50 feet without braking parachute was 4650 feet at weight of 11,530 pounds. Landing run with brake chute was 2500 feet at 11,530 pounds. Range with maximum fuel was 1543 miles. Combat radius with 5200-pound ordnance load, maximum fuel, and two Sidewinders 195 miles. Combat radius with maximum fuel and 2 Sidewinder missiles 656 miles. Fuel: Total internal fuel capacity of 677 US gallons. One 150 or 275 US gallon drop tank could be carried on the fuselage centerline pylon and on the inboard underwing pylon. bringing total fuel capacity to 1502 US gallons. There is provision for inflight refuelling by means of a detachable probe. Dimensions: wingspan 26 feet 8 inches, length 48 feet 2 inches, height 13 feet 4 inches, wing area 186 square feet. Weights: 9683 pounds empty, 13,350 pounds combat, 15,745 pounds gross, 24,676 pounds maximum takeoff. Armament: Two 20-mm Pontaic (Colt-Browning) M39A2 cannon with 280 rpg in the fuselage nose. Two AIM-9 Sidewinder missiles could be carried at the wingtips. Five pylons, one under the fuselage centerline and four under the wings that can carry up to 7000 pounds of ordnance or fuel tanks.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma è sempre li la storia.......... dipende dalle condizioni con le quali viene usata l'autonomia di un aereo........... ma è cosi su tutto......... l'f-5 ha una sua automia, poi è evidente che se salgo velocemente oltre quota uso postbruciatori per aumentare il ritmo l'autonomia cala....... viceversa se ho tutto il tempo e faccio tutto come ha detto gianni, quella aumenta..........

 

ma scusate è cosi pure per la auto, dove sta il problema..........

se io prendo una bmw serie 3 tremila a diesel con 204 cavalli sbloccata, in autostrada con un litro ci faccio 5-7 kilometri alla velocità di 200-240km per strade normali con un litro ci faccio 15-20 kilometri a 80-100 km..... mi spiegate cosa non vi quadra.......?????

 

per me è normale a secondo dell'uso si può modificare per qualunque oggetto a motore la sua autonomia base sia per eccesso che per difetto......

 

 

AVE

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ma è che i dati erano molto discordanti

si vabbè ma bastava come ha fatto gianni fare i casi limiti.....e tutto si capiva......... si sà poi che nella pubblicazione di valori soprattutto se ufficiali si tende a esagerare......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le prestazioni di un aereo da combattimento sono sempre qualcosa di molto... fumoso.

 

Tenete conto che le prestazioni massime sono misurate con l'aereo in configurazione pulita, alla quota ottimale, tirato a lucido e con i motori nuovi di zecca, con i serbatoi di carburante quasi vuoti, il serbatoio di munizioni vuoto, magari con un pilota un po' mingherlino, possibilmente nei mesi primaverili o autunnali perchè il caldo e il freddo possono incidere negativamente sull'efficienza dei motori, e ovviamente senza il minimo carico esterno.

 

Condizioni che nella realtà non si ritrovano mai.

 

Di alcuni aerei io dispongo delle tabelle operative di servizio, quelle che usano davvero i piloti, e i dati sono molto diversi dalle schede ufficiali.

Devo verificare se ci sono problemi a inviarvene qualcuna, non so se sono declassificate o meno.

 

Poi considerate questo: di solito noterete che dopo l'entrata in servizio, certi valori vengono aggiustati.

 

Prendete l'F-22: all'inizio si diceva che filava max a Mach 1.6, poi si è passati a Mach 1.7 - 1.8, adesso si parla di oltre Mach 2.

 

Anche la velocità di supercrociera, fino a poco tempo fa indicata in Mach 1.4 - 1.5 , oggi viene indicata in Mach 1.6.

 

Questo avviene perchè durante le valutazioni operative, è come se i velivoli subissero una specie di rodaggio.

Nell'uso quotidiano i tecnici, i piloti, gli specialisti, imparano a gestire la macchina, a scoprire trucchetti che nemmeno i progettisti avevano immaginato.

 

Che devo dire... si scopre che aumentando un po' la lubrificazione lì... regolando diversamente il fusso di carburante qua... stringendo di più la valvoletta là... si ottiene un miglioramento delle prestazioni, e così via.

 

Per questo molto spesso quando volete avere davvero un'idea chiara delle prestazioni di un aereo, sono importanti solo certi valori: i pesi, il consumo specifico di carburante, la quantità di carburante interno, e così via.

 

Quando sapete il consumo del motore in relazione alla spinta (kg al secondo si consumo per ogni kg di spinta) potrete rendervi conto senza problemi, a una certa spinta, quanti minuti di autonomia ha quell'aereo in relazione al combustibile imbarcato.

Sapendo la velocità raggiunta con quella spinta e con quel peso di missione, potete calcolare l'effettiva autonomia.

 

Certamente sono dati molto difficili da trovare, e hanno senso soltanto per i tecnici ed i piloti.

 

Accontentiamoci quindi delle tabelle ufficiali, ma teniamo presente che i dati operativi sono sempre il 20-30 % in meno di quelli dichiarati, a meno che non sia precisamente specificato il profilo di missione, il carburante imbarcato, i carichi bellici esterni, la velocità tenuta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×