Jump to content

Testamento biologico, ecco l'ennesima porcata ...


typhoon
 Share

Recommended Posts

http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/p...dratazione.html

 

Il Senato boccia gli emendamenti che avrebbero voluto cancellare il divieto

Nonostante il voto segreto, la maggioranza tiene. Marino: "Tradito principio di libertà"

 

Biotestamento, "Nutrizione e idratazione

vietate nella dichiarazione di volontà"

 

Gasparri: "Difendiamo la vita". Finocchiaro: "Avevamo lanciato un ponte"

 

---

 

Tra l'altro mi sa che la norma è pure palesemente anticostituzionale

 

Art. 32.

 

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

 

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

 

Penso che si siano chiaramente violati "i limiti imposti dal rispetto della persona umana", non viene rispettata in questo caso una volontà dichiarata.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 66
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

I referendum veramente importanti in Italia hanno destato sempre il giusto interesse, e nella popolazione c'è molta rabbia per essere rappresentati da politici che sembrano dare più peso ai richiami del vaticano che alle istanze di chi rappresentano.

Link to comment
Share on other sites

credo anch'io che un referendum in questa materia muoverebbe molti elettori o comunque la maggioranza.

In ogni caso anche se si parla di gastrostomia endoscopica percutanea e non di sondino naso-gastrico non è che cambia molto, sempre per come la vedo io...serve sempre un trattamento sanitario, non è che me lo potrebbe fare mia mamma in cucina

Link to comment
Share on other sites

si, ma una volta era anche obbligatorio votare ai referendum (e sarebbe meglio reintrodurlo questo obbligo: gli ignavi non hanno diritti)

 

ROMA - Testamento biologico, ancora scontro in aula. E stavolta, il duello è su un emendamento (approvato) che limita, e di molto, la dichiaraizone anticipata di trattamento da parte del paziente. La Dat, infatti, non sarà più vincolante. L'obbligatorietà sparisce dal provvedimento con un emendamento a prima firma Antonio Fosson (Udc), approvato dall'aula con 136 voti favorevoli e 116 contrari.

 

Le Dat erano state rese vincolanti dopo una dura battaglia in Commissione, che aveva sollevato non poche polemiche nella maggioranza. "Ci fermiamo alla non obbligatorietà - sottolinea Gaetano Quagliariello, vice presidente dei senatori Pdl - per non rendere questa legge soggetta a interpretazioni. Vogliamo lasciare al medico un margine per poter intervenire a fronte di nuove evidenze scientifiche".

 

Evidente il malcontento dell'opposizione, a partire dal senatore Pd Ignazio Marino che punta il dito contro la proposta di modifica targata Udc. "E' una presa in giro per i cittadini - incalza anche Felice Casson (Pd) - Le loro dichiarazioni anticipate diventano carta straccia".

 

Anche la capogruppo del Pd Anna Finocchiaro parla di "finzione": "Agli italiani - dice rivolgendosi al Pdl - avete spiegato che questa era una legge per poter scrivere il proprio testamento biologico, ora gli dite che invece non contano più niente. Mi pare che ormai il contrasto con l'art. 2 della Costituzione sia solare e il ricorso ai giudici e alla Consulta sarà inevitabile".

 

Durata da 5 a 3 anni. A Palazzo Madama arriva una decisa marcia indietro anche sulla durata della Dat. Sarà di 3 anni, e non più di 5, come invece era stato deciso dalla Commissione Sanità.

http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/p...asera-voto.html

 

mi immagino TV e Giornali: si, è una buona legge, molto equilibrata, che mette d'accordo tutti....

Link to comment
Share on other sites

la nutrizione non è trattamento sanitario ma, per come la vedo io, l'applicazione di un sondino naso-gastrico ad esempio è un trattamento sanitario anche se la sua funzione è quella di fornire nutrimento.

Dare da mangiare e da bere, a mio avviso, non è un trattamento sanitario.

Conosco una persona disabile cui danno da mangiare e da bere con il cucchiaino e, dar da mangiare e da bere, non mi pare proprio un trattamento sanitario neppure se, invece del cucchiaino, si usano altri sistemi.

Edited by dindon
Link to comment
Share on other sites

E già, sembra che siamo tornati all'epoca della sua amata Unione Sovietica!!! :thumbdown::furioso:

 

Ma cosa si deve leggere in questo forum?!?!?! :thumbdown::furioso:

 

Invece di dire l'ennesima sciocchezza per non dir di peggio visto il tuo abominevole post con tanto di calunnie e insulti immancabili sapresti che una volta chi non votata aveva qualche sanzione, sopratutto nei concorsi pubblici.

Edited by Leviathan
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

A seguito di ripetute proteste tolgo la vignetta.

Non ne avere a male, non si tratta di censura, ma offedeva la sensibiltà di qualcuno.

Edited by Dominus
Link to comment
Share on other sites

A proposito di chi dice sciocchezze e di chi insulta (allo staff del forum ed a tutti gli altri forumisti, il responso!), dal sito ufficiale della Presidenza della Repubblica e dal link della Costituzione della Repubblica Italiana, http://www.quirinale.it/costituzione/costituzione.htm , riporto, integralmente, l'art. 48:

 

TITOLO IV

 

RAPPORTI POLITICI

 

Art. 48.

 

Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età.

 

Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico.

 

La legge stabilisce requisiti e modalità per l'esercizio del diritto di voto dei cittadini residenti all'estero e ne assicura l'effettività. A tal fine è istituita una circoscrizione Estero per l'elezione delle Camere, alla quale sono assegnati seggi nel numero stabilito da norma costituzionale e secondo criteri determinati dalla legge.

 

Il diritto di voto non può essere limitato se non per incapacità civile o per effetto di sentenza penale irrevocabile o nei casi di indegnità morale indicati dalla legge.

 

 

 

Ovviamente, nella convinzione che tutti (?) conoscano la differenza che c'è tra il termine DOVERE ed il termine OBBLIGO!

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
Ovviamente, nella convinzione che tutti (?) conoscano la differenza che c'è tra il termine DOVERE ed il termine OBBLIGO!

 

Infatti io non voto dal 1976 e mi rifiuto di votare, forse lo farò (per i radicali) alle prossime europee. Forse.

Link to comment
Share on other sites

A proposito di chi dice sciocchezze e di chi insulta

Parli di te? non ho ben capito

 

Chi è più anziano di me (intruder te ad esempio? ) ti può ricordare tornando a prima, che una volta per chi non votava ai referendum subiva sanzioni. E' risaputo

Edited by Leviathan
Link to comment
Share on other sites

1) Parli di te? non ho ben capito

 

2) Chi è più anziano di me (intruder te ad esempio? ) ti può ricordare tornando a prima, che una volta per chi non votava ai referendum subiva sanzioni. E' risaputo

1) No, parlo di te, per essere chiaro!

 

2) Io sono più anziano di intruder e ti dico che è una CAVOLATA INTERPLANETARIA!!!

Link to comment
Share on other sites

Sarebbe sufficiente eliminare l'obbligo del quorum ...

In materia di normativa sui referendum, bisognerebbe cambiare tante cose, a cominciare dal numero di firme di elettori necessarie per chiederlo, 500.000, che è lo stesso di quando l'Italia aveva la metà dell'attuale popolazione!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
×
  • Create New...