Jump to content

Gabriele19

Membri
  • Content Count

    162
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by Gabriele19

  1. io ho proprio quelli, Legato ed in effetti la parte peggiore sono i trasparenti...
  2. a quanto hanno venduto il Leone ??????? io ne ho uno in costruzione ed un'altra confezione integra (vorrei fare il caccia notturno) ma venderlo a quei prezzi di questi tempi potrebbe essere un affare !!! scherzi a parte, visto il contenuto è stato venduto letteralmente a peso d'oro...Secondo me poi, considerato che la casa produttrice sta convertendosi alla plastica short run (ecco forse perchè il 1018 in resina non è più disponibile) non è improbabile che lo stesso rispunti appunto in plastica...
  3. oltre alle coccarde qualche esemplare aveva dei codici di linea di colore nero in fusoliera; se non hai già risolto posso dare una occhiata nella mia documentazione
  4. A cosa stai pensiando?

  5. grazie mi auguro di finirlo in settimana: lo scoglio più duro sarà far passare l'aereo dell'antenna attraverso il canopy !
  6. correzione effettuata con successo e applicazione delle decals completata ora l'aggiunta di alcuni pochi particolari e poi è finito ! non sarà ulteriormente invecchiato : così come è è pure troppo se lo si raffronta con le foto del velivolo reale...mento della base del parabrezza...
  7. basandomi per lo più su questo post http://www.aereimilitari.org/forum/topic/8268-aviogetti-in-italia-nella-2gm/page__p__153912__hl__pete57__fromsearch__1#entry153912 ed anche su quanto precisatomi via pm dallo stesso Pete Zanella, ho iniziato la costruzione di uno dei YP-80A di base a Lesina nel dicembre 1944 usando il modello in scala 1/48 dell'F-80C Monogram; la prima operazione è stata la reincisione di tutte le pannellature che come era tipico della Monogram negli anni 60-70-80 erano in riliievo ... il modello era già in fase di colorazione con un colore a smalto X-Tra color per il grey ANA 512 quando Peter mi ha evidenziato che i vani carelli e gli interni dei flaps erano in alluminio e non in verde come li avevo fatti io...Per di più, dopo aver letto alcuni post segnalatemi da Peter su altri fourms stranieri, mi sono reso conto che l'abitacolo del YP-8OA era più corto dell'F.80C con il parabrezza che sul modello deve essere arretrato di ben 4 mm (!) differenza non di poco...le foto ritraggono il modello dopo la stuccatura e l'arretramento della base del parabrezza...
  8. ho terminato la costruzione di tre modelli in scala 1/48 di altrettanti velivoli tedeschi presenti nel Nord Italia nel periodo marzo-maggio 1945. AR 234 Pamperus del Sondercommando Sommer - Campoformido aprile 1945 ME 109 G 14 AS 1° GR. CT. 3 ° SQ. ANR marzo 1945 ME 109 G 10 ex 1° GR. CT. 2 ° SQ ANR maggio 1945
  9. ho intenzione di realizzare con il redivivo kit Italeri in 1/48 dell'UH-60 due frullatori della H.H.A. ovvero uno dei primi UH-60 A consegnati nel 1996 ed un esemplare più recente ovvero un UH-60 L Yanshuf 2 ; in entrambi i casi il kit di base andrà modificato all'esterno il primo negli scarichi dei motori il secondo per tutta una serie di antenne, cupolette, lanciatori di artifizi e per tutto il tronco di coda (è necessario procurarsi l'apposita conversione della Isracast, orami irreperibile ma che ho rinvenuto in un negozio USA a prezzi stracciati) . Anche le decals devono essere prese da fogli Isracast (ed anche qui botta di fortuna !!! un negozio italiano li stava dando via al 60% di sconto!) . Per la mofidiche degli scarichi del primo tipo (praticamente vanno ricostruiti) sono andato giù di stucco Tamiya... questa è la configurazione del kit e degli esemplari più recenti questa era quella dei primi tipi: le immagini successive mostrano in modo ravvicinato le differenze fra le due versioni
  10. Carissimo Vittorio che dire ? aspettiamo due o tre giorni e veniamo a Norimberga cosa uscirà da Italeri: incrociamo le dita...
  11. mi scuso con tutti Voi ma solo ora mi sono reso conto che non ho postato le foto del modello finito http://img.photobucket.com/albums/v331/luciani631919/stormo/IMG_6772_5_1.jpg[/img]
  12. Gabriele Luciani , Ten.r.Cav., con Amedeo Guilet - Lecce aprile 2005

  13. misura sui 55 cm; ho solo foto di viste generali e dei particolari (anche in questo caso già messe su modellismosalento) ...Se te le mando via mp , ti va di pubblicarle ? ho gli albums di photobucket al limite della capienza...altrimenti fammi sapere come fare
  14. :o accidenti me ne sono reso conto solo ora dell'asse !!!!!!!! la verità ? ho sbagliato...Ecco a cosa serve il confronto con altri appassionati...Quanto prima lo aggiusterò... Per le foto del W.I.P. posso metterle ma sia queste che le note sono quelle già messe sul mio sito: vanno bene lo stesso ?
  15. ciao se ti riferisci alla resina debbo dirti che una volta inali un pochino della polvere sempre di resina che si era sprigionata da un distacco di un pezzo da una matarozza di stampa (li stacco con un seghetto da traforo da orefice): ebbi subito un inizio di nausea e di soffocamento...da allora mi metto sempre all'aperto o quanto meno vicino alla finestra...
  16. stanno celebrando così i 50 anni di attività (faranno anche un libro sulla storiadella ditta ) ; da un punto di vista commerciale, sfrutteranno la mancanza di un kit ad iniezione del medesimo G.55 (gli stampi short run del gruppo MPM non hanno una distribuzione capillare come quella dei prodotti Italeri), la loro rete distributiva e vedrai quanti ne venderanno :pianto:speriamo ci sia qualche altra e vera novità più interessante; io vorrei tanto vedere ad esempio un Lince in 1/35 ed in plastica iniettata senza dover così ricorrere al kit in resina made in repubblica ceca...
  17. hai ragione e condivido in toto il tuo intervento : anche i colori acrilici per modellismo sono pur sempre colori, meglio usarli ad aria aperta mentre la povere di resina è micidiale, so di modellisti finiti al pronto soccorso per averla accidentalmente inalata...Meglio sempre prevenire
  18. dal profilo che hai pubblicato credo che tu abbia gia la monografia di Ali d'Italia - Ali stranieri in Italia- Gli altri Tedeschi o sbaglio ? nel caso ti serva fammelo sapere
  19. nel maggio 1994 fotografai gli interni di un AB 212 ASW imbarcato su nave Lupo; alcune di queste immagini furono poi pubblicate sul periodico Aerei Modellismo; se ti serve qualcosa fammelo sapere
  20. Andiamo per mare... chiaramente durante la manipolazione fotografica ho "toccato" i fili dell'antenna altre foto qui http://www.modellismosalento.it/index.php/Navi/mas-568-classe-q500q-4d-serie-da-kit-italeri-scala-135-cat-no-5608.html
  21. Mi permetto di risponderti citando quanto ho scritto sul mio articolo per il mio sito: "La riproduzione delle forme e dimensioni del carro in generale appare abbastanza buona (gli scarti sono di pochi millimetri) come anche quella della copertura antisdrucciolo delle superfici superiori del carro e della torretta. Non così la riproduzione sullo scafo inferiore, parte destra, della posizione degli assi delle ruote dei cingoli: in realtà questi sono perpendicolari fra loro mentre nel kit sono sfalsati, errore che si ripercuote anche nella piastra sottostante allo scafo che fortunatamente nel modello HobbyBoss è riprodotta come pezzo a parte … Le carenature dei perni delle ruote di destra vanno infatti spostate in avanti di almeno 4 mm., per pareggiarle con quelle di sinistra. Tale operazione è semplice anche se coinvolge lo scafo del carro nella parete destra e nella parte inferiore destra, semprese si una per i tagli un archetto da traforo;bisogna eliminare una striscia sulle zone anteriori della parete e della parte inferiore e quindi far “slittare” in avanti tutta la zona delle carenature degli assali delle ruote. Confesso che l'idea non è mia, ma è stata già messa in opera da altri modellisti frequentanti il forum del sito idf in scale..." In generale è un buon kit escluso il problema già detto ; la costruzione ha un intoppo veramente importante poi con le palle del canestro della torretta...sono oltre 80, sono in ottone e catenella vera non fotoincisa...
  22. Dopo il Centurion un altro bestione istraeliano ((http://www.aereimilitari.org/forum/topic/15808-carro-armato-centurion-idf-1967-scala-135/page__p__275870__fromsearch__1#entry275870 - e http://www.modellismosalento.it/index.php/Mezzi-militari/afv-club-135-cat-no-35159.html ) : il Mekava IV della Hobby boss in 1/35 e questa per farVi rendere conto delle dimensioni del kit e del carro: la torretta del Merkava (qui in fase pre invecchiamento) da sola è grande quanto uno Sherman intero... Maggiori info sulla costruzione del modello qui : http://www.modellismosalento.it/index.php/Mezzi-militari/merkava-iv-delle-israeli-defence-force-da-kit-hobby-boss-scala-135.html
  23. Come noto alla fiera di Norimberga saranno svelati i misteri (è il caso di dirlo: manco fossero segreti industriali ) sulle novità 2012 delle ditte di modellismo statico; una novità credo di averla già...divulgata si tratta della molto probabile ristampa del primo kit prodotto da Italeri, allora Aliplast nel 1968. Date una occhiata qui (anche se siete anche appassionati come me di storia del modellismo statico italiano) : http://www.modellismosalento.it/index.php/Novita/italeri-2012-fiat-g-55-scala-172.html e ditemi cosa ne pensate pure Voi
  24. tanta ma proprio tanta... anche perchè l'ho distribuita pure nei cofani motore più vicini alla coda ma così almeno ho evitare di dare troppo peso sulla gamba anteriore del carello...Ho usato il piombo di scarto datomi da un gommista (sono usatio per equilibrare le ruote di auto/moto) . Ieri ho ricevuto finalmente le ruote della True Detail: questa fine settimana finisco il modello con le correzioni
  25. se hai modo di vedere le foto (ad es. quelle molto chiare pubblicate su Aerei Modellismo 2/1990 e 5/1991) potrai constatare che quelle linee sono presenti su tutte le versioni del Diavolo a due code forse il kit Academy è un pò troppo profondo come incisioni (motivo per il quale in questo modello non ho usato colori ad olio per l'invecchiamento); in effetti durante l'assemblaggio me ne ero occupato di queste linee pensando dovessero essere stuccate ma se vedi la foto a pag. 30 di Aerei Modellismo 2/1990 (fra l'altro inerente un vellivolo della versione G ) noterai le linee in questione
×
×
  • Create New...