Jump to content

Super87

Membri
  • Posts

    264
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Super87 last won the day on September 5 2017

Super87 had the most liked content!

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Interessi
    Storia, economia, politica, amici, Juventus

Recent Profile Visitors

1,124 profile views

Super87's Achievements

Maggiore

Maggiore (5/11)

5

Reputation

  1. Sono anni che non scrivo più su questo sito perché è un covo di filoamericani. Ora è niente, ma 15 anni fa c’era una schiera di personaggi tipo vortex. Parliamo un po’ di fatti però perché sentendo certe affermazioni si potrebbe pensare che tra poco gli ucraini prendano Mosca…... Primo: l’unico velivolo di cui si ha la certezza che sia stato abbattuto dagli ucraini è un Kamov-52. Altroché 4-5 velivoli al giorno. Ci sono stati altri abbattimenti nei cieli, il primo e il secondo giorno, ma non si sa, per ora, cosa sia stato abbattuto e se fosse un velivolo ucraino o russo. Secondo: questione superiorità aerea. I russi l’hanno raggiunta. Gli ucraini non hanno ne missili antiaerei ne caccia da buttare nello scontro. I cieli sono completamente in mano ai russi. Sono riusciti a tirare uno o due Scarab sull'aeroporto di Rostov. Terzo: Obbiettivi. Mi fa piacere che su questo forum ci sia chi conosce gli obbiettivi dei russi e i tempi che hanno preventivato. Soprattutto considerando che siamo al quarto giorno di guerra e mi pare che l'Ucraina sia un paese piuttosto vasto. Non è la Georgia. Quarto: il numero di 3500 vittime proviene da fonte ucraina. Quinto: Kiev in questo momento è circondata. Non è stata circondata subito per permettere alla gente che volesse lasciare la città di farlo. Sesto: i russi stanno avendo due difficoltà: 1. i missili anticarro. Ne ha avute anche Israele l’ultima volta che ha invaso il Libano, con i loro supercorazzati Merkava. 2. episodi di resistenza di civili armati in vario modo (anche bottiglie molotov). Settimo: gli ucraini al momento sono a corto di armi. Gli occidentali gliele stanno mandando e Putin ha messo in stato di allerta le forze nucleari avendo promesso "ritorsioni gravi se altri paesi si fossero intromessi". Dare rifornimenti al nemico immagino sia una forma di intromissione per lui. Ottavo: l’offensiva si sta avvicinando a Dnipro da sud e da nord. Arrivati lì la guerra credo sarà chiusa. Infatti domani iniziano le trattative. Nono: l’ucraina è un paese messo male da anni. Ci sono zone in campagna che non hanno nemmeno le strade asfaltate, i servizi e vanno ancora in giro con i carretti. Per non parlare dell'enorme debito pubblico nei confronti della Russia. considerando che i "personaggi come vorthex" su questo forum ci lavorano e ti hanno anche "riabilitato" a suo tempo, passi in "contenuti moderati peramanentemente"... perchè anche i figli di putin come te, nonostante tutto, nonostante le panzane che si provano a propinare al prossimo, nonostante si sia assenti dal forum dal 2017, hanno diritto ad informarsi correttamente.
  2. Il flanker è il miglior caccia al mondo punto finito chiuso discussione esaustiva e riassunta nei dettagli tecnici ahahah ... ma nel 2017 ancora in un forum state??
  3. La mancanza di empatia e di capacità nel problem solving (...dasse na spicciata e una svegliata in soldoni...) è una cosa che noi italiani notiamo in qualsiasi paese straniero andiamo.
  4. Avete la minima idea della potenzialità di sviluppo della domanda interna che ha la Cina o l'India sul lungo periodo? Certo, oggi và male un po' per tutti, anche la Germania ha aumentato il suo debito pubblico ad esempio, ma bisogna valutare caso per caso, analizzando anche i dettagli e non solo un indicatore macroeconomico, come può essere il rallentamento della crescita all'interno di un contesto di crisi globale. Il problema della domanda interna (e quindi dell'eccrescimento del reddito medio delle grandi masse di contadini dell'interno del paese) è strettamente legato a un'altra questione: quella dello sviluppo della cultura dei diritti civili e della democrazia. Oggi lo sviluppo della Cina è legato sostanzialmente alle sole regioni del sud-est e quindi centinaia di milioni di cinesi sono ancora lontani da stili di vita paragonabili a quelli occidentali o a quelli del ceto medio cinese sviluppato sulle coste. Per non parlare di temi come il rapporto ancora estremamente alto input/output della loro industria, la produttività, l'efficenza energetica e la qualità media delle loro produzioni per l'export. In sostanza credo che avranno ancora per un bel po' il loro da fare (anche se forse con livelli di crescita del PIL più bassi).
  5. La primavera araba è un fenomeno iniziato e in piena evoluzione, con esiti del tutto imprevedibili di qui a pochi anni, figuriamoci sul lungo periodo. L' F-35 è un investimento a 20 anni che ci conferirà la superiorità tecnologica schiacciante. Poi sul numero si può discutere (anche se sotto certi margini non si può scendere). Ad esempio i MiG-29M andranno a paesi come la Serbia e la Siria e forse anche ad altri che si affacciano sul Mediterraneo. Piaccia o meno parliamo di un caccia paragonabile a Rafale ed Eurofighter (anche se ovviamente avranno alle spalle capacità di comando e controllo del tutto inferiori). Non ci si può far trovare impreparati perché l'unica cosa sicura sul lungo periodo è che saremo tutti morti.
  6. Interessante ed esauriente articolo sui presenti e futuri rapporti Cina-Russia, visti dal punto di vista cinese. Da notare come la questione (nonostante i nostri mass media ci trasmettano la sensazione di un'alleanza solida), sia ancora molto incerta ed aperta. LA CRESCITA DELLA CINA È UNA MINACCIA PER LA RUSSIA?
  7. @Holmes chi ha parlato di guerra? Si stava analizzando le implicazioni di questo genere di esercitazioni. Non è tecnicamente adiacente al loro territorio, però rientra tra gli interessi nella LORO idea di "sfera di influenza" quale potenza regionale, che è cosa ben diversa tenendo conto che ci sono altri paesi (parliamo del Giappone) che si affacciano direttamente su quel mare. Dall'articolo postato da fabio-22: Suvvia.
  8. Perché non dovrebbe servire? Anzi, addestrarsi in situazioni svantaggiate è molto utile per capire i limiti esistenti ed eventualmente trovare ottimizzazioni e soluzioni. Se uno si esercita sempre in situazioni dove puoi sfruttare i tuoi punti di forza (che si presume si conoscano molto bene) è chiaro che vincerai sempre. Invece, almeno in addestramento, è bene provare anche situazioni più rare favorevoli. In guerra, come hai detto giustamente: "le cose non vanno sempre come si vorrebbe".
  9. La questione del Mar del Giappone non è di secondaria importanza soprattutto tenendo conto che la Cina tecnicamente non si affaccia su questo mare, a differenza di Russia, Giappone e le due Coree (anche se solo per una sottile striscia di terra di una manciata di chilometri). Questo tipo di esercitazioni, al di là della ritrovata pacificazione diplomatica tra Russia e Cina, indica un modo di fare politica estera piuttosto aggressivo della Cina. Sono le navi cinesi che hanno fatto armi e bagagli e sono andate a nord a trovare i loro nuovi-vecchi amici per la pelle e l'esercitazioni infatti è stata chiamata "Mare unito". Viene da domandarsi perché la Cina si debba esercitare proprio in questa zona geopolitica calda se non per mostrare i muscoli. Fossi Corea del sud e Giappone non sarei tanto felice di vedere tutte queste manovre militari ai confini, senza contare i numerosi sconfinamenti dei bombardieri russi degli ultimi tempi.
  10. Hai mai visto come vanno in volo i piloti dei mig-31? http://www.youtube.com/watch?v=iAsSKA6Jgck Lo vogliamo vedere fare il cobra!!!
  11. Il giovanotto inizia a far vedere quello che sa fare... http://www.youtube.com/watch?v=QKj-gX7Q2X8 Sono convinto che prima o poi troveranno una soluzione più adatta ad uno stealth anche per gli scarichi!
  12. E' vero. La lunghezza dei proiettili APFSDS è stato un grosso problema che ha limitato l'efficacia del mostruoso 125 mm sulle lunghe distanze e ha costretto a ricorrere ai missili anti carro sparabili dal cannone. In generale i sovietici non hanno mai privilegiato la comodità degli equipaggi e, a dir la verità, nemmeno la sicurezza. Ovviamente avere tutta la riserva di proiettili sotto il sedere non aiuta ne la prima ne la seconda cosa. Non sono rare infatti le immagini di T-72 distrutti, con la torretta saltata per aria come un tappo si spumante...ti lascio immaginare il perché. Addirittura è successo che esplosioni delle cariche interne siano state innescate da mine anticarro. Per non parlare dei primi cannoni installati sui T-64 che si deformavano dopo pochi spari. Insomma i carri sovietici non erano un granché. Ma oggi le cose sono cambiate col T-80 e soprattutto con il T-90.
  13. Mi pare che si stia già aggiustando il tiro, considerando che si era partiti parlando di una copia del B-2 con la stella rossa in cima. Ora si dice che presenterà ALCUNE similarità col B-2. Vedremo quanta similarità ci sarà. Sono curioso in particolare di vedere cosa sapranno fare per schermare i motori e i loro scarichi e per limitare la RCS sul posteriore. Abbiamo capito che queste tre caratteristiche non erano così fondamentali per il PAK FA, ma qui parliamo di un bombardiere pesante che dovrà farsi delle belle scampagnate sul territorio nemico e quindi non potranno trascurare ulteriormente questi aspetti.
  14. Quindi anche l'India come la Francia s'è giocata la quinta generazione, a meno che non compri l' F-35, ma la vedo dura. Credo che abbiano trovato il loro limite, almeno per il momento. L'india sembra che non riesca a tenere il passo di Cina e Russia.
×
×
  • Create New...