Jump to content
Sign in to follow this  
Blue Sky

Achtung Mistel!

Recommended Posts

Il Mistel fu una delle armi più strane sviluppate durante l'agonia del terzo Reich.

 

Gli Artiglieri sovietici, che difendevano le teste di ponte sull'Oder nel marzo del 45 stentavano a credere ai loro occhi. In lontananza era apparso un aereo dalla strana sagoma. l'Aereo, picchiò ad una velocità incredibile e poi sembrò dividersi a metà. La Parte più piccola virò allontanandosi immediatamente, ma la sezione più grande, continuò ad avvicinarsi. I Russi, non potevano saperlo, ma stavano per essere colpiti dalla più più grossa bomba sviluppata in Germania nel corso della seconda guerra mondiale: una bomba volante con straordinarie caratteristiche.(AdC)

 

Il Mistel 1 fu la principale combinazione operativa ed ottenne il suo più grande successo nel marzo 45. Impiegati per arginare la marea dell'avanzata sovietica, in punti strategicamente importanti come i ponti sull'Oder e sul Neisse (a meno di 80 Km da Berlino) e il ponte ferroviario di Steinau, riuscirono a fermare i sovietici per ben due giorni.

 

Link interessante in merito al Mistel -_-

 

Mistel.jpg

 

mistel-us.jpg

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non dovevano essere piuttosto semplici da abbattere??? Tutto quel carburante ed esplosivo, sembra una preda facile da bersagliare....anche perchè non da l'idea di essere un mezzo molto manovriero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
interessante!!! Davvero non ne ero a conoscenza!!! Figoooo

Grazie!!! ;)

Non dovevano essere piuttosto semplici da abbattere??? Tutto quel carburante ed esplosivo, sembra una preda facile da bersagliare....anche perchè non da l'idea di essere un mezzo molto manovriero.

 

In effetti, Paperinik(Alias Consuelo ;) ), se sorpresi, in volo prima dello sgancio, erano diciamo facilmente abbattibili, anche perchè in caso di pericolo, l'aereo superiore, pilotato, sganciava l'aereo bomba e poteva effettuare le sue manovre evasive e combattere normalmente, nel caso in cui, tutto andava a termine ed il pilota dell'aereo guidato riusciva ad impostare lo sgancio come da istruzioni, la bomba volante, sia per le elevate velocità raggiunte e sia per l'effetto sorpresa(In effetti non penso sia rassicurante vedersi piombare un Ju 88 colmo di esplosivo sulla propria testa)riusciva a seguire il profilo di impatto raggiungendo il suo obiettivo!!! ;)

 

Comunque per delucidare qualche dubbio in merito, vi mostrerò il modo in cui avveniva l'operazione nella sua fase terminale!!!

 

Aneddoto raccontato da uno dei piloti di Mistel:

"Ci tuffammo in una vertiginosa picchiata, guadagnando velocità fino a raggiungere i 600 Km/h. L'Oberfeldwebwl (Maresciallo Capo) che era alla testa della formazione cominciò il suo avvicinamento finale, filando verso i ponti da sud. Egli aumentò ulteriormente la sua picchiata ed io lo seguii. Dovetti fare uno sforzo per mantenere il bersaglio, un ponte ferroviario a Steinau, al centro del mio collimatore. Questa era la fase più importante della missione. Bisognava tenere saldamente in mano il proprio sgraziato aereo nell'avvicinamento finale. Anche la minima deviazione avrebbe influenzato i delicati giroscopi dell'autopilota che controllava la grossa bomba volante sotto il mio caccia. Era un'esperienza che chiamavamo "Volare sui tuoi nervi", specialmente quando si parlava di attacchi su obiettivi pesantemente difesi. Il punto ideale di sgancio era pressappoco a mille metri dal bersaglio. A quella distanza la bomba volante difficilmente avrebbe mancato l'obiettivo, ma nemmeno l'antiaerea leggera nemica avrebbe potuto sbagliare. L'indicatore di velocita segnava 650 Km/h mentre il mistel continuava la sua picchiata. L'autopilota stava funzionando perfettamente e l'intero sistema aerobomba volante avrebbe potuto volare senza nessuno che lo guidasse. ma dov'era finito il temuto fuoco antiaereo? "Ora potevo distinguere chiaramente il ponte in ogni suo dettaglio: una struttura a travi di ferro che poggiava su solidi pilastri in muratura. Per essere sicuri di farla crollare, anche con la testata bellica di tre tonnellate, il Mistel avrebbe dovuto centrare esattamente uno di quei pilastri, cosa che richiedeva una precisione millimetrica ma anche di una buona dose di fortuna. "Potevo vedere la sezione del ponte inquadrata nel mio collimatore. Una piccola correzione ed il reticolo illuminato e uno dei pilastri coincisero perfettamente. Adesso! Una leggera pressione sul pulsante di sgancio fu seguita dal suono attutito dei bulloni esplosivi e subito il mio Bf 109 divenne libero. Una brusca virata verso Ovest e poi mi rivolsi a guardare indietro! Un'enorme fontana eruttò verso il cielo. Non potevo capire se fosse stata fatta di acqua di fango o di terra, o della solida struttura del ponte per via di una grande nube di fumo che copriva il ponte, ma ora avevo altre cose a cui pensare. Gli artiglieri sovietici si erano infine svegliati e stavano sparando all'impazzata. Improvvisamente un altro aereo apparve al mio fianco. Dopo un primo istante di terrore, riconobbi il Bf 109 che era sopra il mistel di testa e la paura lasciò il posto ad un enorme sollievo. Entrambi sollevammo sprezzamente i nostri pollici in segno di soddisfazione, nessun problema! Nessuno di noi sapeva con precisione dove ci trovassimo, ma eravamo entrambi delle "Vecchie Volpi" ed individuare e riconoscere una linea ferroviaria, una città o un'autostrada per orientarci non costituiva un problema alla luce del giorno. Per di più avevamo appena concluso con successo la nostra prima missione con i mistel!!! :okok: (AdC)

 

Spero di esservi stato di aiuto !!!! :adorazione:

 

image.jpg

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Certo che i tedeschi ne avevano di inventiva...!!!

 

Oltre all'inventiva, sapevano unire capacità organizzativa, ad efficienza operativa; ma non da meno erano gli inglesi e gli americani!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa sorprendente dei tedeschi è che riuscirono a mantenere queste caratteristiche quasi fino alla fine,nonostante le enormi perdite,le 1000 difficoltà di approvvigionamento,la stragrande superiorità aerea alleata e i continui bombardamenti su città,industrie,linee di comunicazione ed aeroporti stessi.

 

Operazioni grandiose come la "Bodenplatte" del capodanno '45,o le stesse operazioni dei Mistel,a pochi mesi dalla fine delle guerra,rilevano una capacità organizzativa enorme.

 

Gli americani e gli inglesi avevano anche loro grandi capacità organizzative ed inventiva,ma non avevano certo i problemi dei tedeschi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
La cosa sorprendente dei tedeschi è che riuscirono a mantenere queste caratteristiche quasi fino alla fine,nonostante le enormi perdite,le 1000 difficoltà di approvvigionamento,la stragrande superiorità aerea alleata e i continui bombardamenti su città,industrie,linee di comunicazione ed aeroporti stessi.

 

Operazioni grandiose come la "Bodenplatte" del capodanno '45,o le stesse operazioni dei Mistel,a pochi mesi dalla fine delle guerra,rilevano una capacità organizzativa enorme.

 

Gli americani e gli inglesi avevano anche loro grandi capacità organizzative ed inventiva,ma non avevano certo i problemi dei tedeschi.

Quoto su tutto ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'Idea di un aereo montato sul dorso di un'altro non era nuova,. Gli inglesi avevano fatto un tentativo utilizzando un idrovolante Short Mayo progettato in origine per il servizio postale transatlantico. L'Applicazione della Luftwaffe era leggermente differente. Per gran parte della seconda guerra mondiale, la Germania non ebbe in servizio un vero bombardiere pesante. Tuttavia uno degli obiettivi che l'Oberkommando der Wehrmacht (Il Comando Supremo tedesco) voleva disperatamente colpire richiedeva un massiccio carico di bombe: la base della flotta britannica a Scapa Flow nelle Orcadi. il Mistel sembrava la risposta adatta. La teoria era semplice. Un bombardiere bimotore non pilotato sarebbe stato riempito con esplosivo guidato sul bersaglio da un'aereo più piccolo montato sul dorso. I primi esperimenti ebbero luogo nel 1942. Nel 1943, la combinazioe ideale venne trovata nell'associazione tra un vecchio bombardiere Junkers Ju 88 con un caccia FW 190 o un Bf 109 sul dorso. Il pilota del caccia guidava la combinazione utilizzando i motori i motori del bombardiere fino al momento dello sgancio, così in questo modo entrambi i componenti raddoppiavano il loro raggio d'azione, l'inferiore perchè non doveva affrontare il ritorno, e quello superiore perchè non aveva bisogno di consumare combustibile nel tratto d'andata. Nel ruolo di bombe voleanti gli Ju 88 erano impressionanti. Vennero infatti costruiti per contenere una carica cava da 3.8 tonnellate dotata di spolette molto sofisticate. Durante le prove, la carica aveva perforato in modo agevole svariati metri di cemento armato. I Primi mistel divennero operativi con Il KG 200 (Unità speciale della Luftwaffe) nel maggio 1944; tuttavia l'attacco su Scapa Flow dovette essere abbandonato quando l'invasione della Normandia presentò obiettivi più pressanti. I Mistel vennero poi utilizzati verso la fine del 1945 quando la situazione bellica della Germania era agli sgoccioli. Un attacco strategico contro le centrali elettriche vicino Mosca venne pianificato ed abbandonato, e i Mistel vennero impiegati nel tentativo di rallentare l'avanzata delle armate alleate distruggendo i ponti. Per poche brevi settimane, sembrò che i Mistel potessero compiere miracoli, quando i loro attacchi riuscirono ad ostacolare l'avanzata sovietica; ma si trattava di un successo illusorio, infatti c'erano semplicemente troppi nemici, ed il mistel si dimostrò solamente un fuoco di paglia. (AdC)

 

mistel_originalfoto.790x525.jpg;)

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pensare che parecchie di queste idee le ebbero solo sul finire della guerra mi fa riflettere sull'esito che la guerra avrebbe avuto se i tedeschi tutte queste invenzioni le avessero avute prima...

 

E non mi riferisco solo ai Mistel o a V-1 e V-2...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pensare che parecchie di queste idee le ebbero solo sul finire della guerra mi fa riflettere sull'esito che la guerra avrebbe avuto se i tedeschi tutte queste invenzioni le avessero avute prima...

 

E non mi riferisco solo ai Mistel o a V-1 e V-2...

 

 

E' vero quel che dici, ma se analizziamo tutti gli equipaggiamenti bellici tedeschi dall'inizio alla fine della guerra ci accorgiamo che c'erano moltissime soluzioni geniali in ogni campo ciò a riprova delle capacità progettuali dei tedeschi!!! :shutup:

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me questo è unchiaro esempio del arte di arrangiarsi, non avendo un bombardiere pesante si sono inventati sta cosa. Fai il meglio con quel che hai.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il Mistel è concettualmente molto diverso da un bombardiere pesante (che i tedeschi avevano, per inciso). esso è molto più simile ad un missile ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
il Mistel è concettualmente molto diverso da un bombardiere pesante (che i tedeschi avevano, per inciso). esso è molto più simile ad un missile wink.gif
:mellow:

 

Infatti, se leggi bene, è stato creato per ovviare alla carenza di un vero bombardiere pesante(Per parte della durata della guerra) , di conseguenza, diciamo che lo stesso bombardiere, diventa carico bellico di elevata potenza distruttrice, comunque un'idea degna di nota ;)

 

Gli "alleati" realizzarono la bomba atomica.

 

Anche questo non mi pare poco.

Sottoscrivo :drool: Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

un bombardiere pesante è concepito per bombardare un area mediamente estesa come una fabbrica, il Mistel era concepito per "attacchi chirurgici", come ponti, viadotti ed in alcuni casi navi. è ovvio che i ruoli si possono anche invertire, ma questo è un altro paio di maniche.

Share this post


Link to post
Share on other sites
un bombardiere pesante è concepito per bombardare un area mediamente estesa come una fabbrica, il Mistel era concepito per "attacchi chirurgici", come ponti, viadotti ed in alcuni casi navi. è ovvio che i ruoli si possono anche invertire, ma questo è un altro paio di maniche.
:huh:

 

Io penso che portare un carico bellico di elevata potenza in grado di distruggere un bersaglio (Duro), era prerogativa di un bombardiere che avesse comunque capacità di portare un carico bellico notevole, quindi anche se il fine è chirurgico, una testata a carica cava da 3.8 Tonnellate, poteva causare danni ingenti anche ad una fabbrica, inoltre, lo stesso mistel fu utilizzato solo per colpire punti nevralgici in quanto la Germania a fine guerra non era più in grado di operare su vasta scala; comunque a riprova di tutto bisogna ricordare che Furono progettate missioni contro La base britannica di Scapa Flow, (che non era un ponte), e contro le centrali elettriche vicino Mosca, tutte missioni che sarebbero state condotte da bombardieri pesanti!!! ;)

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

distruggere un bersaglio indurito non è prerogativa di un bombardiere pesante. infatti, gli inglesi, per danneggiare realmente i bacini-bunker degli u-baot tedeschi e la corazzata Tirpitz, dovettero ricorrere a bombe speciali di grossissime dimensioni e con una ricercata capacità di penetrazione, modificando profondamente i bombarideri atti a portarle.

al contrario prerogativa di un bombardiere pesante è attaccare bersagli areali poco protetti con grosse quantità di bombe, anche non perforanti.

 

ovviamente, come ti ho detto i ruoli si possono invertire in casi di urgenza o, come nel caso dei tedeschi, nel caso manchi una cospicua flotta da bombardamento pesante.

 

in ogni caso, una carica cava da 3.8 tonnellate non avrebbe fatto gran danni ad un bersaglio "così arioso e spazioso" come una fabbrica, come invece l'avrebbero fatti una pioggia di bombe GP.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest maxtaxi

Il MISTEL è nato per attacchi contro obj paganti e puntiformi fermi!

La base di Scapa Flow era la Base della Home Feet britannica e non.

 

Ricordiamoci che da qui partivano i convogli per la Russia.

 

Il Mistel sarebbe stato pronto anche un anno prima ma l'alto comando tedesco voleva effettuare un attacco in grande stile in modo da cogliere l'attenzione dell'opinione pubblica mondiale e abbassare il morale della popolazione.

 

Avevano bisogno di condizioni meteo eccellenti. Per due volte erano pronti ad attaccare ma non si fece nulla a causa appunto delle condizioni del tempo.

 

La grande offensiva russa, che liberò poi Stalingrado fece dirottare il progetto contro i russi e le centrali elettriche. ENIGMA ci ha messo del suo e pur trovando i piloti disposti a effettuare un attacco del genere, 10 ore in andata e 5 a ritorno, gli alleati ben pensarono di attaccare l'aereoporto dove erano disloccati i bombardieri. Su 25 18 furono completamente distrutti.

 

Il Mistel è stato usato anche contro il ponte di barche degli alleati di Arnhem.

 

Il MISTEL nasce perché la Germania non aveva un bombardiere strategico!

Share this post


Link to post
Share on other sites
distruggere un bersaglio indurito non è prerogativa di un bombardiere pesante. infatti, gli inglesi, per danneggiare realmente i bacini-bunker degli u-baot tedeschi e la corazzata Tirpitz, dovettero ricorrere a bombe speciali di grossissime dimensioni e con una ricercata capacità di penetrazione, modificando profondamente i bombarideri atti a portarle.

 

Certamente non potevano portarcele con i P40, inoltre, il Mistel , non ti sembra incarnare ciò che hai espresso in questa frase?

Scusa ma la Tirpitz, fu affondata dai Lancaster e quest'ultimo è stato proprio un Bombardiere Pesante simbolo della II War, infine, le bombe di cui parli le TALLBOY al di fuori di un bombardiere pesante, penso che difficilmente si sarebbero sollevate da terra ;)

 

ovviamente, come ti ho detto i ruoli si possono invertire in casi di urgenza o, come nel caso dei tedeschi, nel caso manchi una cospicua flotta da bombardamento pesante.

 

Infatti, è per questo motivo che si optò per la soluzione Mistel

 

in ogni caso, una carica cava da 3.8 tonnellate non avrebbe fatto gran danni ad un bersaglio "così arioso e spazioso" come una fabbrica, come invece l'avrebbero fatti una pioggia di bombe GP.

 

Su questo ho i miei dubbi, anche pensando il fatto che bastava cambiare il tipo di testata per ottenere risultanti devastanti, cosa che comunque, era stata prevista dalla Luftwaffe ;)

Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

la mia frase sta proprio a simboleggiare la diversità di ruoli e capacità tra bombardiere pesante e Mistel e che, in casi estremi, tali ruoli possono essere invertiti, a volte con grosse modifiche, credo, quindi, che non hai ben capito il mio precedente post.

 

per la questione carica-cava: a tutt'oggi le cariche cave si utlizzano solo nel ruolo controcarro ed antinave... chissà perchè :rolleyes:

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites
la mia frase sta proprio a simboleggiare la diversità di ruoli e capacità tra bombardiere pesante e Mistel e che, in casi estremi, tali ruoli possono essere invertiti, a volte con grosse modifiche, credo, quindi, che non hai ben capito il mio precedente post.

 

:scratch:

 

Non ho capito affatto, le operazioni segnalate da te sono state tutte eseguite da bombardieri pesanti, quindi a meno che non mi aiuti a capire, stiamo qui fino a domani!!! :(

 

per la questione carica-cava: a tutt'oggi le cariche cave si utlizzano solo nel ruolo controcarro ed antinave... chissà perchè
:scalata:

 

Guarda che è stato specificato che si potevano adottare testate diverse in base alle diverse esigenze quindi!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono state eseguite da bombardieri pesanti, appositamente ed estesamente modificati, dato che, nei precedenti bombardamenti effettuati da bombardadieri pesanti, non si avevano avuto risultati.

 

si ma queste testate fuorno montante o erano solo un idea? da quello che ho letto furono usate solo cariche cave...

Share this post


Link to post
Share on other sites
si ma queste testate fuorno montante o erano solo un idea? da quello che ho letto furono usate solo cariche cave..

 

Erano delle opzioni sperimentate, quindi per renderle operative ci voleva un nonchè ma visto l'andamento della guerra e le varie conseguenze, fu tutto accantonato!!! ;)

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×