Jump to content
Guest sbarulla

Mitsubishi ATD-X - F-3

Recommended Posts

Un po’ difficile dirlo visto che appunto notizie non ce ne sono.

Se ad esempio si andasse a rilento per sviluppare il software dei comandi di volo non è che ci sarebbe da stupirsene. Di fatto l’inviluppo di volo è sempre ristretto all’inizio e le leggi che lo governano sono scritte anche sulla base dei dati ricavati dai voli precedenti e sulle base delle prevedibili modifiche che possono essere applicate al velivolo.

In fondo questo è un dimostratore e come tale serve per fare esperienza. Anche lo stare a terra per implementare modifiche evidentemente è contemplato senza che questo sia considerato un reale problema.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Flaggy ha scritto:

Si parla ancora di F-3 e del suo possibile motore XF9-1, che è allo stato di prototipo e che è piuttosto potente, molto più dell'XF5-1 del dimostratore in scala ATD-X.

https://www.flightglobal.com/news/articles/washington-tokyo-go-deeper-on-f-3-tech-transfer-r-457606/

Gli Americani sono a tal punto timorosi che i Giapponesi possano associarsi al programma 'Tempest' che sono arrivati a questa determinazione ... "We're gonna make them an offer they can't refuse" ...

B-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quote

The report suggests that Tokyo’s possible option of working with a European partner pushed Washington to be more generous in areas such as source of the code.

Si, ma il codice sorgente di cosa?

Questi vogliono un caccia da superiorità aerea stealth, mica un F-15 con gli steroidi. Torniamo all'ibrido F-22/F-35?

E' sempre stato un po' difficile convincere qualcuno a comprare qualcosa che non si intende acquistare per se.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Quote

 

Conclusion

Japan’s F-3 project may prove too ambitious and take up too many resources, especially defense dollars. It also could plunge Japan into an argument with the Pentagon and US Congress it probably does not want. For the above reasons, the F-3 project may never get underway.

 

https://www.asiatimes.com/2019/04/article/will-japan-really-build-a-modernized-f-22/

Magari è la cruda realtà, ma la decisione di incrementare il numero di F-35 e di prenderli direttamente negli USA va in questa direzione.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

E niente, invece vanno avanti col loro caccia e si faranno aiutare "solo" per i sistemi di bordo.

Japan rejecting foreign suitors in favor of homegrown design for new stealth jet, sources say

D'altra parte nella competizione con la Cina è comprensibile che si voglia mantenere quanto più possibile il controllo delle tecnologie utilizzate.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Un'amara delusione per la cordata europea che sperava di portare il Giappone nel programma Tempest ... 

Nell'articolo, però, le fonti anonime citate fanno notare che, per quanto riguarda molti dei sistemi di bordo, sarà pur sempre necessario l'appoggio delle industrie di altri paesi ... se non altro per ridurre gli enormi costi di ricerca e sviluppo ... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la sostituzione di nemmeno un centinaio di F-2 e di non si sa quanti dei 200 F-15 (che si suppone verranno rimpiazzati almeno in parte dal cospicuo numero di F-35 ordinati ufficialmente per rimpiazzare i pochi decrepiti F-4), lo sviluppo indigeno di un caccia in numeri relativamente bassi sarà un esborso discretamente inefficiente.

Anche l’F-2, per quanto simile all’economico F-16 e con molte comunanze (motore in primis), è finito col costare un botto.

Sicuramente l’F-3 costerà molto di più.

C’è da dire comunque che la cellula che loro si vogliono fare in casa è probabilmente la parte meno costosa (ammesso e non concesso abbiano accumulato con l’ATD-X sufficiente know how sulla stealthness), mentre lo sviluppo e l’integrazione dei sistemi è quella più impegnativa.

Con l’ATD-X però l’idea era di farsi da soli i motori, ed è una bella spesa se manco quella vogliono condividerla col Tempest.

Il Radar hanno le tecnologie per farselo da soli.

Chissà quindi qual è il collage che hanno in mente per far costare di meno un velivolo del genere.

Ad ogni modo, oltre al bagno di sangue economico, è facile prevedere lungaggini che non so quanto possano essere conciliabili con la sostituzione di aerei importanti ma anziani come gli F-15, se è un grosso caccia a elevata autonomia ed elevate prestazioni che hanno in mente di imporre come argine alle mire cinesi in quella parte di Pacifico.

In effetti L’F-35 si poneva benissimo come rimpiazzo dell’F-4 e pure dell’F-2 (che però verrebbe rimpiazzato dall’F-3), ma se può in qualcosa far meglio dell’F-15 è solo perché è più recente e non certo perché ne è l’ideale sostituto.

Gli americani hanno l’F-22 e tappano il buco in attesa del loro velivolo di sesta generazione ordinando F-15 con gli steroidi (altra soluzione non esente da critiche), ma i giapponesi forse avrebbero dovuto muoversi prima.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per l'aereo si era parlato finora di diverse configurazioni.

Ci sono state la 23DMU che sostanzialmente riprendeva l'ATD-X con impennaggi di coda tradizionali e la 24DMU che univa alla configurazione degli impennaggi a farfalla, una configurazione a tunnel centrale con stive in principali in tandem e secondarie laterali che ricordava molto qualla del Su-57.

5a9e2d91af56d_mitsubishif3.jpg.09f8e2a63

main-qimg-bf504319ed14c032220a26d61b54a3

Poi c'erano anche una 25DMU e una 26DMU che potremmo vedere come rielaborazioni  della 23DMU.

main-qimg-05b43d8333403048186f67c1976478

Il rendering precedente è stato invece abbinato alla richiesta di budget di fine 2019 per quello che ora è il Next Generation Fighter e richiama la velatura del 24DMU , ma con un'impostazione di fusoliera con motori ravvicinati e senza tunnel centrale.

Non è dato sapere se il fatto che l'ATD-X si avvicini alle configurazioni 23, 25 e 26DMU significhi che sia stata scelta quella impostazione o se il rendering recente non sia solo una di quelle scartate.

Si può se non altro dire che la configurazione del rendering di fine 2019 appaia di aspetto più moderno e più promettente dal punto di vista della soppressione della traccia radar grazie all'assenza di impennaggi orizzontali e ai condotti delle prese d'aria vistosamente ad S, sebbene dal punto di vista dell'agilità, se non abbinata a spinta vettoriale (a sua volta con implicasioni sulla stealthness) possa essere quella meno performante.

https://www.quora.com/How-is-the-Japanese-Mitsubishi-F-3-comparing-to-Chinese-J-20-J-31-American-F-22-F-35-and-Russian-Su-35-Su-57

 

 

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, TT-1 Pinto ha scritto:

Un 'rendering', recentemente rilasciato, del futuro caccia giapponese ...

 

Japan NG Fighter - Japan Def.Min..jpg

Infatti ... lo avevo tratto da AW&ST ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto che il Giappone si sia interessato al Tempest e che comunque gli appellativi “next generation” si sprechino in riferimento ad aereo o a parti di esso, potrebbe far pensare quello.

Io in realtà sono più pragmatico (anche nei confronti del Tempest o del FCAS) e comunque lo è anche chi ha scritto quanto ho linkato e che parla di 5,5 generation, riproponendo un’analoga definizione già usata ed abusata per aerei come ad esempio Typhoon e Rafale.

Realisticamente la carretta continuano a tirarla gli americani, sebbene non ci abbiano ancora mostrato manco un rendering affidabile associabile alle proposte di sesta generazione dei loro costruttori, mentre per quanto riguarda i requisiti caratterizzanti siamo ancora a livello di cose non necessariamente precluse agli attuali velivoli o comunque un po’ fumose (armi ad energia diretta, motori a tre flussi, capacità network centriche molto spinte, stealthness che non si capisce cosa, quanto e perchè).

Se dobbiamo giudicare a colpi di rendering (il che comunque lascia il tempo che trova...), nelle configurazioni 23, 25 e 26DMU e nello stesso ATD-X non vedo nulla che non si sia già visto su F-22 ed F-35 e nemmeno nella 24DMU e nel più recente rendering di dicembre vedo nulla che con ci fosse già sull’YF-23 di tren’anni fa.

Ho come l’impressione che la sesta generazione sarà altro, anche solo visivamente, in particolare con una più spinta integrazione fra fusoliera e ala, con l’intento di creare ampi volumi interni e nel contempo abbattere la traccia radar anche nelle gamme di frequenza più basse.

Prendiamolo per quello che è (un disegnino che ben che vada assomiglia vagamente a una delle configurazioni in studio), ma questa immagine di origine Northrop-Grumman esemplifica quello che mi immagino.

screenshotAtUploadCC_1519279098169.png

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esatto! Se l America mostra disegni della sesta gen il Giappone non può avere un dimostratore volante di quella generazione, tutto alpiu una quinta +

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...