Jump to content
Sign in to follow this  
eagle spotters

Futuro Rifornitore di Squadra

Recommended Posts

Si parla da tempo dell'imminente avvio della costruzione di un nuovo Rifornitore di Squadra che vada a sostituire il primo dei due vecchi rifornitori classe Vesuvio.

Da fonti giornalistiche parrebbe che l'orientamento sia quello di realizzare una unità analoga al rifornitore recentemente ordinato dalla Marina Indiana alla Fincantieri.

Si tratta di una unità da 27.000 tonellate, munita anche di doppio scafo, pertanto rispondente alla più recenti norme di protezione ambientale.

A parte il fatto che nel Bilancio Difesa 2008 pare non vi siano ancora i fondi per tale unità, qualcuno dispone di ulteriori info ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per fare una cosa fatta bene, però, la MM dovrebbe finanziare due rifornitori (magri simile a quella da te citata), in modo da mandare in disarmo il prima possibile i due Vesuvio.

In questo modo, diciamo nel 2015/2016, la MM si ritroverebbe con due grossi nuovi rifornitori, più l'Etna (tra l'altro in grado di fungere all'occorrenza come nave comando).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo che Vesuvio e Stromboli non entrarono in servizio assieme, ma a distanza di alcuni anni l'uno dall'altro.

 

Quindi cominciano con costruire e immettere in flotta la capoclasse, di seguito (4/5 dopo) ci sarà spazio (sugli scali della Fincantieri, ora sovraffollati) e denari (4/5 bilanci annuali ulteriori) su cui diluire l'impegno.

 

Ma se non cominciamo con la prima...

 

 

 

 

 

 

 

 

Per fare una cosa fatta bene, però, la MM dovrebbe finanziare due rifornitori (magri simile a quella da te citata), in modo da mandare in disarmo il prima possibile i due Vesuvio.

In questo modo, diciamo nel 2015/2016, la MM si ritroverebbe con due grossi nuovi rifornitori, più l'Etna (tra l'altro in grado di fungere all'occorrenza come nave comando).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, non dico di immettere in servizio due nuovi rifornitori dello stesso anno, dico di far partire insieme parte dei finanziamenti e iniziarle a costruire con un arco temporalre di un paio di anni.

Se poi quando, per ipotesi, il secondo nuovo rifornitore entra in squadra lo Stromboli ha ancora 1-2 anni di vita utile o si tiene in riserva pronto a reimmetterlo in servizio o si dismette completamente.

 

Anche perchè non vedo perchè dobbiamo aspettare che le navi cadano a pezzi prima di sostiuirle.

 

Si è visto cosa è successo con le Orizzonte che dovevano sostituire gli Ardito, questi sono stati ritirati da un bel pezzo e l'Andrea Doria sarà operativa tra una annetto.

Il Cavour doveva sostituire il Veneto, ma siccome entrerà in servizio diversi anni dopo la radiazione dell'incrociatore, non sarà più il suo sostituto ma la prima nave della nostra marina.

Le Maestrale stanno diventando molto vecchie, e per i prossimi anni ne avremo quattro ammodernate, e quattro in via di dismissione, e la prima Fremm per essere ottimisti l'avremo del 2013/2014.

 

Se non vogliamo ripeterci nel futuro conviene prevedere di sostituire le navi che abbiamo leggermente prima della loro fine, perchè sennò ci troveremo sempre a rimpiazzarle in ritardo.

 

E come quando uno fa un esame, magari si accontenta di un 25, ma comunque studia per un 30, perchè se studiasse per il 25, probabilmente non lo raggiungerebbe mai, ma arriverebbe a un 20/22.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il momento ci possiamo anche tenere Vesuvio e Stromboli, sono più urgenti le FREMM, U212A batch 2 e almeno 1 anfibia bella grossa.

 

Parlare di 4a unità anfibia è una chimera, perchè ora che entrerà in servizio sarà arrivata l'ora di radiare una delle Santi e anche per sottolineare ai politici che non è la sostituta al GG che dev'essere sostituito da ben altro B-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Parlare di 4a unità anfibia è una chimera, perchè ora che entrerà in servizio sarà arrivata l'ora di radiare una delle Santi e anche per sottolineare ai politici che non è la sostituta al GG che dev'essere sostituito da ben altro

 

Ecco, è proprio questo il problema che accennavo su, non è possibile continuare a sostituire le navi quando questa già sono state dismesse da un pezzo, in questo modo continueremo ad avere sempre una marina di navi - prototipo.

 

Per il momento ci possiamo anche tenere Vesuvio e Stromboli, sono più urgenti le FREMM, U212A batch 2 e almeno 1 anfibia bella grossa.

 

Ho i miei dubbi, come ce le mandi in giro le fregate e i cacciatorpedinieri se non gli fai accompagnare da validi rifornitori?

La nave anfibia, o la Cavour, come ce le mandi e le fai stazionare nell'Oceano Indiano (per esempio) senza navi rifornitrici??

 

E' lo stesso errore che sta facendo l'AMI, che vuole comprarsi 109 F-35 e poi farli accompagnare da quattro (dicasi quattro!) rifornitori KC-767A...

 

Ma no, tanto ci sono i rifornitroi USA che ci parano il...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma i C-130J sono una cosa, i KC-767A un'altra.

E poi già i C-130J non sono tantissimi, se iniziamo a calcolare i 6 impiegabili come aerocisterne come tali ciao.

 

I C-130J sono ottimi per rifornire gli elicotteri, e all'occorenza, possono rifornire Eurofighter, Tornado e domani l'F-35.

Altrimenti sono pazzi in UK che vogliono avere una flotta di 20 aerocisterne, o in Francia che ne hanno 12.

Detto tra noi, non pretendo di avere 10 KC-767, sarei soddisfatto se solo (tra qualche anno), si esercitassero le due opzioni (portando il totale da 4 a 6).

 

Ma parlando più in senso generico, io sono per avere le cose equilibrate.

Tanti caccia? allora un discreto numero di awacs in modo che questi caccia abbiano un senso nel loro operato.

Tanti caccia bombardieri? allora un buon numero di aerocisterne per appoggiare le loro operazioni.

Una buona flotta d'altura? allora anche dei rifornitori decenti per operare lontanto.

 

Se poi la nostra politica è di appoggiarci sempre agli USA o ad un'altro stato europeo (Francia o UK), allora mettiamoci l'anima in pace e accettiamoci come nazione secondaria.

Comunque chiudiamo l'OT che sennò i mod s'arrabbiano. ;D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo so anch'io che sono poche 4 aerocisterne, ma con il denaro che c'è direi che possiamo riternerci più che sodisfatti :offtopic:

 

 

Il problema è che i nuovi rifornitori, spero semplici AOR, non vengano a costare un occhio della testa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate, doppio post a causa della "volpe" impiantata

Edited by enrr

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il problema è che i nuovi rifornitori, spero semplici AOR, non vengano a costare un occhio della testa.

 

Non credo, anche perchè ho letto in giro che si potrebbe partire dal progetto di Nave Etna per farne qualcosa di molto più grosso, o dal progetto della nave rifornitrice ordinata dalla Marina Indiana, e comunque l'eperienza di Fincantieri in questo genere di navi è abbastanza ampia da sviluppare qualcosa di conveniente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...