Jump to content
Sign in to follow this  
gabriele.gheppio

sistema di guida missile stinger

Recommended Posts

Salve,

capitavo per caso da queste parti e vorrei approfittare della evidente prepazione di alcuni membri di questo forum.

Vorrei degli approfondimenti sul sistema seeker utilizzato dal missile per l'aquisizione e l'inseguimento dell'obbiettivo.

So ke utilizza dell'azoto liquido o qualcosa del genere per rilevare la fonte di infrarossi ma non conosco i particolari.

Spero la domanda non sia troppo specifica grazie in anticipo per la risposta.

Cordiali saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In breve il sistema Stinger è composto dal missile all'interno del tubo di lancio, sigillato ermeticamente con sali essiccanti all'interno (l'umidità ne dannegia i sistemi) un impugnatura removibile ( Grepstock) ed una batteria chimica della durata di 45 secondi (tempo più che sufficiente anche se non sembra).

 

La batteria funge anche da serbatoio per il gas Argon puro al 99,999% che si trova se non sbaglio ad una temperatura di -197°C, al momento in cui la minaccia aerea viene identificata visivamente si preme una leva con il pollice, la batteria comincia a dare energia ed il gas fluisce nel seeker.

Si comincia a sentire il "tono IR" una specie di ronzio che diventa più alto non appena si punta il missile sulla Plum dell'aereo, si continua a seguire l'aereo per 2-3 secondo in modo da essere sicuri di aver agganciato la traccia IR corretta, a questo punto si preme il pulsante di sgancio del seeker, permettendogli così di muoversi per rimanere agganciato con un angolo di 70°, si pone il bersaglio nella tacca di alzo e poi in quella di anticipo e si fa fuoco con l'indice, l'energia della batteria accende il motore di lancio.

Il motore di lancio si spegne prima che il missile fuorisca dal tubo imprimendo una prima rotazione, (il missile ruota su stesso in fase di crociera a 70 rpm) dopo 11 metri si accende il secondo motore che porta il missile a 700m/s in solo 0.7 sec. (una bella accellerazione)

A questo punto il missile continua ad essere alimentato dalla batteria interna, e la testa di guerra (390g di trirolite potenziata), posta vicino al motore di crociera, diviene instabile e pronta ad esplodere a causa del calore sprigionato da quest'ultimo, il missile esplode per impatto o dopo 17 +/-2 secondi dal lancio.

Bisogna essere in grado di eseguire l'operazione in un tempo massimo di 15 secondi per essere qualificati all'utilizzo dell'arma, anche perchè dopo 15 secondo un aereo che vola a bassa quota, diciamo 300 m/s, sparisce dal tuo campo visivo o dalla tua zona di intervento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...