Jump to content
Sign in to follow this  
Venon84

Tipi di motori

Recommended Posts

Salve. Data la mia ignoranza in ingegneria aereospaziale, qualc'uno potrebbe spiegarmi la differenza tra i propulsori usati oggi, i ramjet e gli scramjet?

 

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Ramjet o chiamato anche Statoreattore, è un particolare motore dove l'aria in entrata viene compressa dalla particolare forma divergente del condotto, una sua applicazione sono (o erano) i motori del Blackbird; come potrai intuire permettono una grande velocità.

 

SCRamjet, ovvero un motore dove l'aria in entrata viaggia a velocità supersoniche, credo che sia particolare anche il sistema di combustione e scarico, di più non so. Altra cosa, come motore, richiede un alta velocità iniziale, non so se sbaglio, ma mi sembra che i primi test effettuati montassere il velivolo su di un B-52 ed in quota utilizzassero un razzo per aumentare la velocità per poi accendere il motore.

 

Spero di non aver detto bestialità :D

 

 

P.s. Sul fatto che il ramjet fosse il motore del Blackbird ora ho qualche dubbio... apetto qualcuno con più competenza :P

Edited by Fred

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quel che sò i ramjet sono motori a reazione che non hanno parti in movimento( compressore, turbina) ma solo palette fisse nel condotto(statori). l'aria entra a grande velocità e viene compressa dalla forma del condotto (e credo anche dagli statori), poi entra in camera di combustione ed esce da dietro.. non essendoci compressore che gira non serve turbina. questi motori necessitano di velocità elevate x funzionare, quindi o accelleri l'aereo con altro motore e poi accendi il ramjet o lo sganci da un aereo madre che voli a sufficiente velocità.

 

x il blackbird i motori erano un mix tra turbogetto e ramjet(la turbina era all'interno del ramjet): la turbina veniva usata x le basse velocità poi veniva spenta ed entrava in azione lo stratoreattore

ciau

Share this post


Link to post
Share on other sites

In due parole, il ramjet e scramjet non hanno le parti rotanti del turbofan, e gli effetti di compressione ed espansione del flusso d'aria avvengono grazie al condotto in cui l'aria viene fatta passare.

 

Quindi per poter funzionare richiedono che il velivolo sia già in volo ad una certa velocità, in modo tale che entri aria dall'imbocco e che quest'aria possieda sufficente energia.

 

In pratica ci deve essere qualcosa che accellera il velivolo fino ad una certa velocità, a cui possano funzionare i ramjet e gli scramjet: almeno Mach 0.8 per i ramjet ed almeno Mach 6 per gli scramjet.

 

In particolare i ramjet funzionano esattamente come i turbofan, e quindi se il flusso in entrata è supersonico, lo rallentano nell'imbocco fino a che diventi subsonico: per questo la velocità max raggiungibile è limitata a poco più di Mach 5.

 

Invece negli scramjet (Supersonic Combustion RAMJET) il flusso non viene rallentato e la combustione avviene su un flusso supersonico: per questo si possono ottenere velocità nell'ordine di Mach 15, o anche più, in futuro.

 

Se hai qualche dubbio chiedi pure...

 

Direi che se non hai troppi problemi con l'Inglese, qui trovi tutto quello che vuoi.

 

Se invece preferisci qualcosa in italiano, puoi dare un'occhiata qui (il ramjet lo trovi indicato come stratoreattore).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie delle spiegazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...