Jump to content

Tornado andrà in pensione...


Recommended Posts

  • Replies 60
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

ragazzi...parlavo con un altro appassionato di aeronautica a scuola...e mi ha detto che neanche l'F-35 è invisibile ai radar come il tornado a bassa quota.Infatti mi diceva che gli f-35 dovevano essere sthealt...ma sono risultati solo "poco captabili ai radar".Che ne pensate???

Link to comment
Share on other sites

Direi che il Tornado si possa prendere ad esempio di come NON deve essere progettato un aereo Stealth... :thumbdown:

 

Chiaro che quando vola al di sotto dei fasci radar è "stealth" non senso stretto del termine (furtivo), ma in quel senso lì anche la mia macchina lo è... :okok:

 

Per quanto riguarda il Lighthing II: un simulacro durante la fase di valutazione ha dimostrato una sezione radar equivalente di 0.001mq. Questo valore sicuramente sarà relativo alla condizione di assetto che minimizza la RCS, un po' come nelle automobili si tendono a dichiarare valori minimi di consumi... :D Inoltre a differenza delle auto, questo valore sicuramente peggiorerà negli esemplari di serie e forse (purtroppo...) anche negli esemplari da esportazione.

Link to comment
Share on other sites

hehe in effetti il tornado con quella deriva dalle dimensioni da 1 campo da calcio è facilmente individuabile (non solo x quella... :rolleyes: )... :P dopotutto un aereo per essere stealth deve avere due derive, poichè devono essere inclinate....una sola inclinata non gioverebbe molto dal punto di vista aerodinamico :rotfl::lol:

 

L'Italia ha mai avuto velivoli a doppio timone? modello americano/russo :P ...attualmente non ne ha...in passato neanche da quel che so, ne ha avuti...

Link to comment
Share on other sites

beh, magari anche solo una deriva inclinata, con il gusto angolo su tutti e 3 gli assi può essere montata su un ipotetico velivolo stealth(ma magari anche no, la fisica non è il mio forte :P ) però a mio avviso verrebbe fuori un mezzo davvero brutto...

 

quindi si opta per le 2 derive inclinate, perchè quelle singole e dritte(se poi sono anche grosse) sono come specchi lucidati a regola d'arte per i radar...

Link to comment
Share on other sites

no guardate, in aeronautica si è fatto di tutto ma la singola deriva inclinata lasciatela proprio perdere!! una raffica laterale finirebbe per agire su tutti e tre gli assi...

 

cmq l'unica deriva non è usata per aerei a bassa osservabilità elettromagnetica soprattutto perchè forma un angolo di 90 gradi lo stabilizzatore (o taileron che sia), e gli angoli di 90 gradi sono tra le cose da evitare nella progettazione di velivoli stealth. Il tornado è tutto fatto di angoli di 90 gradi, dalle prese d'aria alla fusoliera e ovviamente ai piloni alari.

 

Cmq vale sempre la regola d'oro che qualsiasi aereo che voli sotto i fasci radar è stealth in senso stretto!! :D

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
oioioioi :):):)

leggendo in internet...ho trovato un testo in cui descriveva che l'f-35 sostituirà il tornado...ma,in nessuna delle tre versioni c'è il navigatore!!!(ovvero l'addetto ai sistemi d'arma)

<_<<_<<_<

inoltre un mesetto fa un pilota di eurofighter mi ha detto che per rimpiazzarlo c'è un programma EFA!!!cosi teoricamente ha escluso l'f35...

quindi vi chiedo se sapete qualcosa al riguardo...salutiiiiiiiiiiii :helpsmile:

Il Tornado rimarrà in carico all'AMI ancora per almeno 15 anni...

Link to comment
Share on other sites

L'Italia ha mai avuto velivoli a doppio timone? modello americano/russo tongue.gif ...attualmente non ne ha...in passato neanche da quel che so, ne ha avuti...

 

1) Il De Havilland Vampire, primo jet dell'AMI, aveva il doppio trave di coda, e quindi ovviamente due derive:

queste erano particolarmente piccole, in quanto il Vampire possedeva un solo motore, e quindi non vi era il rischio di spinta asimmetrica dovuta alla piantata di un motore.

 

2) Se tutto fosse andato secondo i piani, un caccia con doppia deriva starebbe entrando in servizio proprio in questi anni! :o

 

Infatti l'EF-2000 Typhoon avrebbe dovuto avere la doppia deriva!! :P

 

Purtroppo la Germania, che si occupava dello sviluppo della parte posteriore della fusoliera ed anche della doppia deriva, ebbe numerose indecisioni sul programma Eurofighter, e quindi si optò per la deriva unica, il cui sviluppo sarebbe stato molto più semplice.

 

Infatti ci si basò profondamente su quella del dimostratore EAP, che si ispirava a sua volta a quella del Tornado.

 

Doppia deriva significa soprattutto maggiore controllabilità ad elevati angoli d'attacco (in quanto le due derive vengono interessate meno dalla scia della fusoliera), e quindi migliore capacità di "puntare il muso", tipica ad esempio del Flanker.

 

Il typhoon comunque possiede ottime capacità di puntare il muso nonostante la deriva singola, grazie ad un espediente davvero geniale in quanto a semplicità ed efficacia....

Edited by Captor
Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

"Il typhoon comunque possiede ottime capacità di puntare il muso nonostante la deriva singola, grazie ad un espediente davvero geniale in quanto a semplicità ed efficacia...."

 

(Curioso) Ovvero?

 

Hanno messo qualche aletta da qualche parte per guidare l'aria sulla deriva?(sparo a intuito ovviamente)(si sa che il mio intuito fa acqua da tutte le parti)

Link to comment
Share on other sites

"Il typhoon comunque possiede ottime capacità di puntare il muso nonostante la deriva singola, grazie ad un espediente davvero geniale in quanto a semplicità ed efficacia...."

 

(Curioso) Ovvero?

 

Hanno messo qualche aletta da qualche parte per guidare l'aria sulla deriva?(sparo a intuito ovviamente)(si sa che il mio intuito fa acqua da tutte le parti)

Invece il tuo intuito ha fatto centro... :)

Le due alette sono ai lati dell'abitacolo, poco dietro e poco sopra ai canard.

 

Ho detto che è un espediente semplice ed efficace proprio perchè il paragone riguardava il Flanker (in particolare gli ultimi Su-30MKI & co.), dove lo stesso risultato (energizzare il flusso d'aria diretto alle derive, agli alti angoli d'attacco) è ottenuto mediante LERX (+ doppia deriva).

 

eurofighteran3.th.jpg

 

su30mkinz4.th.jpg

 

Quindi non male la soluzione del Typhoon, visto che ci si è dovuti arrangiare dopo le citate vicissitudini allo sviluppo della doppia deriva.

 

Tuttavia c'è da dire che le LERX dei Flanker (sempre quelle dei Su-30MKI &co., dove sono riprogettate ed ingrandite per permettere l'intallazione dei piani canard) contribuiscono ad aumentare l'enorme superfice bagnata dell'aereo, riducendo in termini relativi la portanza generata dalle semiali e quindi la resistenza complessiva.

 

Si sa che i Russi sono i maestri dell'aerodinamica.

 

Se ti interessa l'argomento, dai anche un'occhiata ai miei interventi qui, dove si parla di alette simili a quelle del Typhoon, ma poste in verticale, allo scopo stavolta di ridurre i vortici dei LERX che investivano le derive nei primi F-18. Chiaramente solo se ti interessa! :)

Edited by Captor
Link to comment
Share on other sites

Fantastico!Certo che mi interessa!

Bella discussione....

 

Ma quindi per permettere di ricevere aria fresca sulla deriva potrei paradossalmente aprire delle feritoie nell'ala per convogliare flussi d'aria sulla deriva ad alti angoli d'attacco?(o anche soffiare aria sulla deriva tipo ipersostentatore soffiato?)

Link to comment
Share on other sites

Ma quindi per permettere di ricevere aria fresca sulla deriva potrei paradossalmente aprire delle feritoie nell'ala per convogliare flussi d'aria sulla deriva ad alti angoli d'attacco?(o anche soffiare aria sulla deriva tipo ipersostentatore soffiato?)

Molto paradossalmente! :)

 

Le soluzioni che hai elencato tu sono effettivamente usate per il controllo dello strato limite alare (es. ipersostentatore soffiato dell'F-104 oppure le fessure dei normali double slotted flap).

 

Ma il flusso che serve a ridare autorità alla deriva più che delle ferritoie nelle semiali, richiederebbe un grosso buco nella fusoliera! :P E' quella che scherma la deriva.

 

Per quanto riguarda al soffiaggio, esso non è praticabile perchè una deriva è qualcosa di diverso (e più grande!) rispetto ad un ipersostentatore. Il soffiaggio dovrebbe essere potentissimo e non si saprebbe dove mettere gli ugellini che soffiano, anche perchè la deriva deve essere investita da un flusso con una certa incidenza, per poter creare la forza che riallinea il velivolo!

 

Molto più semplice montare un paio di alette da quattro soldi e testarle in galleria, non trovi? ;)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...