Jump to content
Sign in to follow this  
typhoon

Sottomarino S500

Recommended Posts

Ho cergato so Google e Wikipedia, ma non ho trovato propio nulla. Ho trovato solo il sito che hai postato tu, ma, con il passare del tempo, può darsi che usciranno degli articoli, lo spero per te.

 

 

 

CIAO!!! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest batterfield

Io ho provato su degli altri motori di ricerche ma il mio risultato e' pari a quello di berkut -_- mi dispiace.Ma come dice berkut potrebbe essere che col passare del tempo uscira' qualche articolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho cercato pure io prima di postare eh :rolleyes: speravo che qualcuno qui dentro (gianniii) ne sapesse qualcosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest batterfield

Gianni non si riferisce a motori di ricerca lui e' un motore di ricerca :okok::okok: Mitico gianni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' un progetto che la Fincantieri sta portando avanti assieme ai cantieri Rubin di S. Pietroburgo per delle nuove classi di sommergibili a propulsione AIP

 

Dovrebbero essere in sviluppo le classi S500, S800, e S1000

Share this post


Link to post
Share on other sites

Air Indipendent Propulsion, propulsione indipendente dal'aria, nei nuovi sommergibili U212 è realizzata con celle a combustibile alimentate da idrogeno ed ossigeno contenuti in serbatoi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest batterfield

Quindi si tratta di energia nucleare o no?scusa la mia imbecillita' :thumbdown:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermo quanto riferito da Mirgal, anche se i vecchi progetti sono stati oggi sostituiti dai progetti S600 S1300 e S1600 (la cifra indica il peso del sottomarino in tonnellate).

 

In particolare, si tratta di unità in cui i serbatoi di ossigeno destinati ad alimentare il sistema AIP, anzichè essere montati tra lo scafo resistente e lo scafo esterno, sono montati all'interno dello scafo (che quindi è uno solo, quello resistente).

 

In questo tipo di sottomarini, anzichè utilizzare le fuel-cells per produrre energia elettrica per far muovere il sottomarino in immersione, l'ossigeno viene utilizzato per alimentare direttamente i motori diesel, che sono a circuito chiuso.

 

Il vantaggio nei confronti delle fuel-cells è quello che il sottomarino può navigare in immersione profonda (senza snorkel) per periodi relativamente lunghi, con le medesime prestazioni che avrebbe utilizzando lo snorkel.

Ovviamente, però, dato che sono in funzione i motori diesel, la navigazione è tutt'altro che silenziosa.

Per la navigazione silenziosa però sono sempre disponibili le classiche batterie, come su qualsiasi sottomarino convenzionale.

 

Il motivo di montare l'ossigeno internamente, sta nel risparmio dei costi (il doppio scafo costa parecchio) e nella facilità di procedere all'upgrade dei sottomarini diesel esistenti.

 

Ciò nonostante il programma non sembra destinato ad andare oltre questi studi concettuali e qualche bel disegno, di cui posto un esemplare:

 

s6005gd.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gianni , ma perche' nei sottomarini non si usano pile a isotopi radioattivi di quelle che durano anni e sono usate per le sonde spaziali ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse le termocoppie sarebbero troppo grandi per generare i Kw necessari a far funzionare un motore elettrico navale :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Termocoppie ? spiegami un attimo plz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il decadimento degli isotopi radioattivi genera calore, la termocoppia converte il calore in energia elettrica, però non sò quanto sia fattibile il sistema per generare per esempio i 306 kW del sistema AIP degli U212, aspettiamo Gianni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gianni , ma perche' nei sottomarini non si usano pile a isotopi radioattivi di quelle che durano anni e sono usate per le sonde spaziali ?

Quelle pile sviluppano potenze dell'ordine di qualche decina di Watt.

 

Ce ne vorrebbero qualche decina di migliaia per poter far muovere un sottomarino. Ed è difficile che possano stare dentro lo scafo :P

 

Oggi come oggi per avere un sottomarino il più silenzioso possibile la soluzione migliore è sempre la classica accoppiata diesel + elettrico. Se poi il motore elettrico è alimentato con un sistema come quello del 212 riusciamo ad avere anche una autonomia notevole in immersione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...