Jump to content

Recommended Posts

Ciao Highlander, spero che quanto scritto possa esserti utile.

 

Lo Yak-44 fu un progetto relativo a un aereo AEW per la marina sovietica, chiaramente ispirato all'E-2 Hawkeye statunitense. Concepito per essere impiegato dalle portaerei della classe Ulyanovsk, venne tuttavia cancellato a seguito del crollo dell'Unione Sovietica. Ne fu realizzato solamente un mock-up dalle ali ripiegabili.

Ma vediamo il contesto nel quale venne sviluppato.

Nei primi anni 80, con la costruzione di quattro nuove portaerei per la VMF, si rese necessario lo sviluppo di una piattaforma AEW per il loro supporto. La Yakovlev si concentrò sulla versione AWAC, credendo che la versione COD del velivolo potesse essere prodotta successivamente. Il design era simile a quello dell' E-2C, ma con un una capacità di carburante molto maggiore, con il raddoppiamento del peso e della potenza dei motori. L'equipaggio era composto da 5 membri, mentre le ali vennero progettate per essere piegate verso l'interno e leggermente in avanti per lo stoccaggio nell' hangar delle portaerei. Il contratto per la progettazione del potente radar a impulsi doppler venne affidato alla NPO Vega. Il radome avenva un diametro di 7,3 m, ed era montato su un pilone retrattile posto al di sopra della fusoliera posteriore.

 

Perfetto, ora mi rendo conto che la mia risposta è perfettamente uguale a quella di Pinto (entrambi i testi sembrano presi da Wikipedia). Chiedo scusa per la svista. :blushing:

Edited by nick_firefox
Link to comment
Share on other sites

IMHO Per le prestazioni aeronautiche le schede parlano da se, resta il dubbio se lo scalare verso una classe di peso superiore rispetto all'E-2 si traduca direttamente in maggior autonomia o se gran parte dei vantaggi di scala non venga bruciato per la sete di energia della non proprio efficente elettronica sovietica.

Sempre in tema di elettronica, cosa principale per un 'awacs. Penso che visti gli anni di ritardo che i sovietici portavano in ambito elettronico lo Yak 44 sarebbe stato ben inferiore agli gli E-2C con sistema radar

APS-139. che gli E-2C cominciarono a montare proprio nei lotti prodotti attorno all'inizio degli anni 90. Quindi grosso modo coetanei allo Yak44.

Link to comment
Share on other sites

Era un ottimo aereo in quanto tale, riguardo a radar e scatole nere non so.

Credo però che per avere un awacs basato su portaerei prima ci vuole la portaerei. Per avere le portaerei ci vogliono i soldi e la necessità di averle, quindi se tutto questo manca, allora manca anche l'awacs imbarcato.

Quando i russi dovettero fare a meno di una classe di vere portaerei fecero a meno anche dello stormo imbarcato.

Altro discorso secondo me è la Cina, che dato che il progetto dello Yak-44 era per lo meno molto promettente è probabile che ci metterà le zampe (e i soldi) sopra.

Da notare che lo Yak-44 avrebbe mantenuto la possibilità (e quindi anche le dimensioni e i pesi) di svolgere funzioni di carrier onboard delivery con tanto di rampa posteriore, come il Grumman Greyhound, però più grosso.

Per questo (e per altri motivi) lo Yak-44 montava due potentissimi turboprop (ma a me mi sanno di propfan...) progettati da quello che credo oggi è diventato lo Ivchenko-Progress Design Bureau. 13.000 shaft-horse-power ognuno. Più del doppio di una turbina RR del C-130J. Due eliche controrotanti con pale particolari fatte per le altissime velocità rotazionali (soniche): un'elica a sei pale dietro, una da otto davanti. Molto simile come configurazione ai poderosi propfan dell'eccellente An-70 e non so se mi spiego...

Edited by Hobo
Link to comment
Share on other sites

A proposito dell'impianto propulsivo .... cito da ....

 

263dg.jpg

 

The powerplant comprises two Muravchenko D-27 propfans designed by ZMKB 'Progress' (Zaporozhskoye Motorno-Konstrooktorskoye Byuro - 'Progress' Zaporozh'ye Engine Design Bureau); D-227s are also mentioned in some sources.

The engines were rated at 14,000 esph (10,290 kW), driving Aerosilia SV-27 contraprops of 4.49 m (14 ft 8 3/4 in) diameter.

The front and rear rows had eight and six scimitar-shaped blades respectively, running at different speeds to reduce noise and vibration.

Thus, being marginally bigger than the Hawkeye, the Yak-44 had 2.5 times the engine power.

Accordingly, it had almost twice the weight and a far greater fuel capability.

vyy4c4.jpg

 

rr4a2s.jpg

 

xoef7n.jpg

Link to comment
Share on other sites

Mi parevano Propfan... Wikipedia è sbagliata.

Il Muravchenko D-27 ha a che fare per caso con il Progress D-27 dell'An-70?

 

Notare sul nose gear dello Yak-44E dell'ultima foto, il braccio per la navetta della catapulta: era fatto per portaerei vere, con catapulte vere. Anche se forse poteva decollare dallo skijump, dato che di portaerei russe con catapulte a vapore io non ne conosco, ma è probabile che per prova qualcuna l'abbiano istallata: lo Yak-44 Wikipedia lo da per 40 tonnellate a pieno carico! All'anima della catapulta! (E del salto dallo skijump!).

Edited by Hobo
Link to comment
Share on other sites

Il Muravchenko D-27 ha a che fare per caso con il Progress D-27 dell'An-70?

Altra citazione .... questa volta da ....

 

jr4ehg.jpg

 

However, many aircraft have a tendency to grow in the course of design.

Soon the customer submitted a revised specification, requiring the An-70's MTOW to be increased to 123,000 kg (271,164 lb).

This was too much for the D-236T engines, which apparently had no reserves for uprating.

The Antonov OKB was forced to rework the project accordingly.

By 1990 the aircraft featured a new powerplant consisting of four 14,000 eshp (10,290 kW) D-27 propfans developed by ZMKB's new Chief Designer Fyodor M. Muravchenko and driving Aerosilia SV-27 contraprops of 4.5 m (14 ft 9 5/32 in.) diameter.

The need to use a 'clean sheet of paper' engine instead of one based on proven components undoubtedly contributed to the An-70's subsequent development problems.

 

 

http://www.ivchenko-progress.com/welcome.do?id=37&lang=en

 

http://www.ivchenko-progress.com/welcome.do?id=168

Link to comment
Share on other sites

Notare sul nose gear dello Yak-44E dell'ultima foto, il braccio per la navetta della catapulta: era fatto per portaerei vere, con catapulte vere. Anche se forse poteva decollare dallo skijump, dato che di portaerei russe con catapulte a vapore io non ne conosco, ma è probabile che per prova qualcuna l'abbiano istallata: lo Yak-44 Wikipedia lo da per 40 tonnellate a pieno carico! All'anima della catapulta! (E del salto dallo skijump!).

Torniamo a .... 121a1pu.jpg

 

The Yak-44E was intended to enter Soviet Navy service for operations from ‘Kuznetsov’ class aircraft carriers.

More exactly, it was to be stationed on board the carriers ‘Fleet Admiral Kuznetsov’ and ‘Ul’yanovsk’, both officially termed heavy aircraft-carrying cruisers.

The former ship (Project 1143.5) was a non-nuclear carrier intended originally for catapult launching of aircraft but completed without deck catapults (with only a ski-jump at the bows for fighter take-offs).

The ship was laid down in 1982 and launched as the SNS ‘Leonid I. Brezhnev’; she was later renamed SNS ‘Tbilisi’ and bore this name during the tests before finally entering service with the Navy of a different state – the Russian Federation – as the RNS ‘Fleet Admiral Kuznetsov’.

 

The SNS ‘Ul’yanovsk’ (project 1143.7) was to be the first Soviet fully-fledged CTOL aircraft carrier with a nuclear powerplant; for the first time it was going to be fitted with deck catapults for launching aircraft.

On 4th October 1988 the as-yet non-existent ship was officially included into the inventory of the Soviet Navy.

Construction started on 25th November 1988 at the Black Sea Shipyard in Nikolayev, the Ukraine, where all the other Soviet Aircraft carriers had been built.

However, on 1st November 1991, when the ship was 20% complete, construction was discontinued and the ship was excluded from the inventory; on 4th February 1992 she was broken up.

 

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti delle risposte. Molto esaurienti.

 

Altro discorso secondo me è la Cina, che dato che il progetto dello Yak-44 era per lo meno molto promettente è probabile che ci metterà le zampe (e i soldi) sopra.

 

 

Scusami Nick, ma i cinesi non stanno puntando a sviluppare una versione navalizzata della loro YJ-200??? Ne sai qualcosa?

Link to comment
Share on other sites

Io non ne so niente, ma sapevo del Beriev A-50 Mainstay (Il-76) che in Cina dovrebbe essere il KJ-2000 e di una versione del buon vecchio An-12, che dovrebbe essere l'Y-8 cinese ricondizionato ad awacs come KJ-200, ma sono tutti aerei basati a terra.

Link to comment
Share on other sites

In questo articolo ....

 

http://goo.gl/ig3Nw

 

.... apparso nello scorso Gennaio sul sito di "Aviation Week & Space Technology" si descrive il programma relativo alla costruzione di portaerei intrapreso dalla Cina.

 

In esso viene fatta menzione di un ipotetico velivolo AEW&C imbarcato ....

 

In 2010, Internet images appeared of a new airborne early-warning and control radar array of the size needed for a carrier aircraft. This followed a 2005 partial image of a turboprop-powered AEW&C.

 

Link to comment
Share on other sites

La portaerei "Ulyanovsk" .... che avrebbe dovuto ospitare anche gli "Yak-44" ....

 

 

2rh2p7d.jpg

 

.... due catapulte .... nonchè lo "Ski-Jump" .... però .... non si sarebbero fatti mancare niente .... :o

 

 

awt8iv.jpg

 

mt06mg.jpg

 

 

http://ru.wikipedia.org/wiki/%D0%A3%D0%BB%D1%8C%D1%8F%D0%BD%D0%BE%D0%B2%D1%81%D0%BA_(%D0%B0%D0%B2%D0%B8%D0%B0%D0%BD%D0%BE%D1%81%D0%B5%D1%86)

 

http://ru.wikipedia.org/wiki/%D0%AF%D0%BA-44

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...