Jump to content
Sign in to follow this  
Washburn

Stovl Russo

Recommended Posts

girando in internet ho trovato un aereo russo lo JAK-141, che non avevo mai visto, con tecnologia Stovl, si è visto solo a qualche manifestazione aerea:

 

JAK-141 Foto

Share this post


Link to post
Share on other sites

si chiamava Freestyle, è rimasto allo stadio di prototipo, a metà anni '90 i progetti sono stati comprati da Lockheed e guarda caso è uscito l' F35 :ph34r:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhè, non esageriamo...

 

La Lockheed non ha mai comprato il progetto YAK-141 che era e rimane russo.

 

La Lockheed ha consultato gli ingegneri che progettarono lo YAK-141 per verificare se la soluzione adottata dalla YAK per le prestazioni VTOL (1 motore principale e due motori per la spinta in verticale) fosse in qualche modo adattabile alla versione VTOL dell'F-35 (che è strettamente imparentata, a livello progettuale, all'F-22) ma poi la Lockheed decise che il sistema russo era troppo complesso, e preferì adottare il sistema che ha oggi l'F-35 (un unico motore F-135 derivato dall'F-119 del Raptor, con una ventola verticale collegata a azionata dal motore principale).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sempre un adattamento del Foxhound...non vi pare!???!!! :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bhè, non esageriamo...

 

La Lockheed non ha mai comprato il progetto YAK-141 che era e rimane russo.

 

La Lockheed ha consultato gli ingegneri che progettarono lo YAK-141 per verificare se la soluzione adottata dalla YAK per le prestazioni VTOL (1 motore principale e due motori per la spinta in verticale) fosse in qualche modo adattabile alla versione VTOL dell'F-35 (che è strettamente imparentata, a livello progettuale, all'F-22) ma poi la Lockheed decise che il sistema russo era troppo complesso, e preferì adottare il sistema che ha oggi l'F-35 (un unico motore F-135 derivato dall'F-119 del Raptor, con una ventola verticale collegata a azionata dal motore principale).

ma non si puo negare che la soluzione adottata sia quella russa...

Share this post


Link to post
Share on other sites

poi c'era anke il yak 38...

Share this post


Link to post
Share on other sites

A volte non vi capisco...

 

Easy, ho detto esattamente il contrario.

Lo YAK-141 e l'F-35 non hanno nulla in comune.

L'F-35 ha la pianta in scala ridotta dell'F-22, monta il motore dell'F-22 e usa una soluzione tecnica per la spinta VTOL del tutto originale, opposta a quella dello YAK-141.

 

Per Jackflanker, che c'entra il Foxhound (MIG-31) con F-35 e YAK-141???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè Easy... una vista del genere è solo ingannevole.

 

Entrambi gli aerei hanno l'ugello posteriore che piega verso il basso, ma questo è solo una necessaria conseguenza del sistema di distribuzione della spinta adottato.

 

Lo YAK-141 ha adottato ben due motori anteriori e un motore con ugello orientabile posteriore, l'F-35 ha adottato unico motore con ugello posteriore e fan anteriore, l'X-32 adottava unico motore con vari ugelli orientabili laterali e posteriore.

 

E' normale che devi orientare verso il basso l'ugello posteriore, se i due punti di spinta sono posizionati uno avanti e uno dietro.

 

Ma questo non significa copiare: per fare alzare verticalmente un aereo, due sono le soluzioni: o lo alzi agendo in contemporanea avanti e dietro simmetricamente, o lo alzi agendo sui lati in maniera simmetrica.

 

Gli americani investigarono entrambe le soluzioni.

 

Ma questa è una scelta di fondo, come dire che a un aereo ci metto due ali, due timoni di profondità e due derive verticali, oppure due ali, due timoni e una deriva, oppure un motore o due, una presa d'aria ventrale o due laterali, sono scelte di partenza, niente di più.

 

La tecnologia che consente di gestire l'angolazione dello scarico principale di un moderno motore a getto, è cosa relativamente recente.

Prima i materiali e le tecnologie metallurgiche non consentivano di gestire il calore dei gas di scarico a piena potenza, e si ricorreva alla soluzione di spillare o deviare aria e gas.

 

Ma a parte questo, le soluzioni ingegneristiche adottate dall'F-35 sono del tutto diverse da quelle dello YAK-141, e notevolmente più semplici e affidabili.

L'F-35 gestisce tutta la potenza del suo motore per decollare verticalmente, mentre lo YAK-141 è legato alla potenza dei motori più piccoli anteriori.

 

Questi sono di circa 4000 kg ciascuno, quindi 8000 kg in tutto. Il motore posteriore può aggiungere a questo punto la sua potenza, ma deve mantenersi attorno a un valore 6000-7000 kg per non creare problemi di stabilità.

E considerato che lo YAK-141 ha un peso a vuoto di 11 tonnellate, a fronte di una spinta verticale che non può superare le 15, ecco che di fatto ha a disposizione solo 4 tonnellate, o poco più, per pilota, armamento interno, carburante e armamento esterno.

Risultato: lo YAK-141 non può decollare con un carico bellico superiore ai 1000 kg e il suo raggio d'azione è molto ridotto (intorno ai 500 km con due missili aria-aria).

 

Al contrario l'F-35 ha un solo motore (ed è una bella semplificazione, come affidabilità, mantenzione, pesi, costi e consumi), con il quale può distribuire (tra ventola anteriore e ugello posteriore) una spinta complessiva che sfiora le 18 tonnellate, a fronte di un peso a vuoto che è di circa 9 tonnellate, il che lascia quasi 9 tonnellate a disposizione per carburante interno e armamenti.

L'F-35 è più leggero proprio perchè ha un solo motore anzichè tre.

 

Quindi, solo immaginare che ci sia una parentela tra due aerei così diversi dal punto di vista tecnologico, è assurdo.

 

Vorrei evidenziare la semplicità ed efficacia della soluzione adottata dagli ingegneri della Lockheed per l'impianto propulsivo:

 

lockheed%20jsf%20cutaway.jpg

 

 

Per quanto riguarda la configurazione aereodinamica, essa è strettamente derivata da quella dell'F-35, come dimostra questo confronto in pianta:

 

f16-f35-f22.jpg

 

ed è completamente differente da quella dello YAK-141

 

yak141_schem_01.gif

 

che peraltro è lungo 60 piedi, avvicinandosi dimensionalmente più a un F-22 che un F-35.

 

La verità è che questa storia che l'F-35 sarebbe una copia dello YAK-141 è nata ed è stata pompata parecchio in una serie di siti orientali (russi, cinesi, slavi) come forma di propaganda e di disinformazione, così come è stato detto che l'F-15 era una copia del MIG-25.

 

Certo, la Lockheed si cimentava per la prima volta in un'avventura VTOL, ed è normale che si sia consultata con quanti più ingegneri qualificati in questo tipo di progettazione, compresi quelli della YAK.

 

Probabile che abbiano analizzato attentamente la formula dello YAK-141, per capire quali fossero state le ragioni che hanno determinato il fallimento del programma (costi, eccessiva complessità, pesi ecc...) e non ripetere gli stessi errori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non mi stupisco più di tanto che due caccia che devono svolgere le stesse funzioni

presentino caratteristiche simili, anche durante la guerra fredda ci sono stati numerosi aerei che erano simili ad un omologo della parte avversa (esempi ce ne sono anche troppi per elencarli ) questo non vuol dire che sia copiato , per quanto possa essere efficente un servizio segreto non si pùo riuscire a copiare con cotanta regolarità e sistematicità,vuol dire,invece, che gli studi di progettazione sono giunti per vie parallele a risultati simili.

 

questo succede anche in campo non aeronautico pensate a quante controversie per la paternità di questo o quellol invenzione...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per Jackflanker, che c'entra il Foxhound (MIG-31) con F-35 e YAK-141???

Dico solo che frontalmente ricorda vagamente, soprattutto per le prese del motore il Mig31 ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Easy: l'ho letto anche io quel trafiletto sulle riviste di questo mese, e devo dire che sono sulla linea di Gianni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×