Jump to content
Sign in to follow this  
nabox

cannoni italiani

Recommended Posts

premetto, non so se il forum è quello giusto ma mi chiedevo se qualcuno è a conoscenza di dati sui "centri" delle artiglierie della Regia Marina nella II G.M. A me risultano solo buoni risutati dai bistrattati pezzi da 100/47 aann manon so nulla dei risultati dei calibri maggiori...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, i 100 si sono comportati bene, non per niente forse i DD sono stati le migliori navi della RM nel loro piccolo, i calibri maggiori soffrivano la qualità altalenante del munizionamento, apparati di tiro "artigianali" e pieni di difetti e lo scarso addestramento complessivo del personale.

In pratica i pezzi che sulla carta dovevano essere il punto di forza della flotta si sono dimostrati fallimentari su tutta la linea, mentre altri come i più anziani 152/53 degli incrociatori leggeri non hanno sfigurato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, i 100 si sono comportati bene, non per niente forse i DD sono stati le migliori navi della RM nel loro piccolo, i calibri maggiori soffrivano la qualità altalenante del munizionamento, apparati di tiro "artigianali" e pieni di difetti e lo scarso addestramento complessivo del personale.

In pratica i pezzi che sulla carta dovevano essere il punto di forza della flotta si sono dimostrati fallimentari su tutta la linea, mentre altri come i più anziani 152/53 degli incrociatori leggeri non hanno sfigurato.

 

condivido quanto scritto, mi incuriosirebbe proprio sapere (anche perchè purtroppo non saranno stati molti) il "quando" e il "contro chi" dei "centri" ... Certo so dei problemi dei 120 e 152 a culla unica, dei problemi di peso delle munizioni di grosso calibro....ma i 381, i 320 e i 203 hanno centrato qualcosa o hanno solo fatto "rumore"?

grazie per la cortesia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti posso subito dire che il temuto 381, per colpa dell'alta tolleranza di dispersione dei suoi colpi, non centrò mai nessun bersaglio.

 

Anche il 320 soffriva di una forte dispersione ma non so dirti se uno di questi colpi andò a segno.

Edited by Hicks

Share this post


Link to post
Share on other sites

andando molto a memoria:

 

381: colpi a segno e/o schegge su DD inglesi durante la Seconda Sirte, soprattutto su Kingston e Lively.

320: nulla.

203: un paio di colpi sul Berwick a Capo Teulada.

152: un paio di colpi sul Clepotra (CLAA classe Dido) alla Seconda Sirte, vari colpi a segno durante Pantelleria su DD inglesi, soprattutto Beduin e Partridge. frose qualcosa contro il Sideny a Capo Spada.

120 e 100: svariati colpi sull'Ajax durante una delle prime e disastrose (e fortunatamente ultime) sortite delle nostre torpediniere contro il traffico inglese, forse qualche colp su qualche DD durante i numerosi scontri notturni (dove abbiamo sempre preso botte da orbi) a difesa dei convogli e durante le azioni per la conqusita di Creta.

inoltre, i 100mm hanno conseguito una delle pochissime "vittorie" navali italiane: due nostre torpediniere da 600tonnellate, la Cigno e la Cassiopea, al prezzo dell'affondamento dell'una e del grave danneggiamento dell'altra, allontarono due caccia inglesi classe P il Pakenham ed il Paladin, danneggiando seriamente il primo, che il giorno dopo fu affondato dai nostri SM-79... il convoglio a cui facevano scorta avanzata, si salvò.

gli inglesi, sconcertati dall'avvenimento, millantarono che le due Spica fossero due incrociatori calsse Condottieri :asd:

 

ancora più magro il bottino dei nostri siluri: un solo siluro sul Mohawk, che affondò, da parte del Tarigo, durante la distruzione totale del convoglio Tarigo.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

andando molto a memoria:

 

381: colpi a segno e/o schegge su DD inglesi durante la Seconda Sirte, soprattutto su Kingston e Lively.

320: nulla.

203: un paio di colpi sul Berwick a Capo Teulada.

152: un paio di colpi sul Clepotra (CLAA classe Dido) alla Seconda Sirte, vari colpi a segno durante Pantelleria su DD inglesi, soprattutto Beduin e Partridge. frose qualcosa contro il Sideny a Capo Spada.

120 e 100: svariati colpi sull'Ajax durante una delle prime e disastrose (e fortunatamente ultime) sortite delle nostre torpediniere contro il traffico inglese, forse qualche colp su qualche DD durante i numerosi scontri notturni (dove abbiamo sempre preso botte da orbi) a difesa dei convogli e durante le azioni per la conqusita di Creta.

inoltre, i 100mm hanno conseguito una delle pochissime "vittorie" navali italiane: due nostre torpediniere da 600tonnellate, la Cigno e la Cassiopea, al prezzo dell'affondamento dell'una e del grave danneggiamento dell'altra, allontarono due caccia inglesi classe P il Pakenham ed il Paladin, danneggiando seriamente il primo, che il giorno dopo fu affondato dai nostri SM-79... il convoglio a cui facevano scorta avanzata, si salvò.

gli inglesi, sconcertati dall'avvenimento, millantarono che le due Spica fossero due incrociatori calsse Condottieri :asd:

 

ancora più magro il bottino dei nostri siluri: un solo siluro sul Mohawk, che affondò, da parte del Tarigo, durante la distruzione totale del convoglio Tarigo.

 

 

 

Grazie per le notizie che potrò così approfondire meglio

Edited by nabox

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piccola correzione Vorthex: sul sito della Marina Militare cita che il Kingston fu colpito da un 203 sparato dal Trento mentre una scheggia di un 381 fuori bersaglio di 80 yards colpì l’incrociatore Euryalus. Andando a memoria una svista è normale, io devo ringraziare internet.

 

Ecco la citazione completa tratta da link citato: "L’incrociatore inglese Euryalus, per esempio, incassò, il 22 marzo 1942, una scheggia proveniente da una granata da 381 del Littorio caduta a 80 yards di distanza, del peso di un quintale e lunga circa un metro. Dopo aver attraversato nove paratie quel grosso pezzo d’acciaio si arrestò, infine, contro la faccia interna della cintura corazzata posta al lato opposto di quella nave. Ripulita e montata su una tavola eternata da una targa d’argento, la scheggia in questione decorò, da allora in poi, il quadrato ufficiali di quell’unità. Ronald Sired, Enemy Engaged, Ed. William Kimber and co., Londra, 1957."

 

EDIT: Mentre per il cacciatorpedire Lively, questo sito riporta: "il Lively è colpito da una salva della torre poppiera del Littorio e deve ritirarsi".

Edited by Hicks

Share this post


Link to post
Share on other sites

il sito della marina militare riportava anche le pagliacciose dichiarazioni di Enzo Grossi come reali... quindi attenzione :asd:

in ogni per la Sirte i dati sono spesso discordanti, ogni sito riporta una versione. controllerò quella dell'ufficio storico della marina, non appena ho libro sottomano, benchè abbia una certa età come pubblicazione.

tuttavia, non è che cambia molto: colpivamo poco... gli altri facevano, in genere, poco di meglio.

 

EDIT

incrociando i dati del suddetto libro, invero piuttosto confusionali, con quelli di "the kelly's" di Langtree abbiamo:

Cleopatra: sicuramente colpito da un colpo da 152 (cosa straordinaria, visto che il B®ande Nere un altro poco e si capovolegeva, causa mal tempo), forse un secondo colpo non ben specificato, sicuramente schegge.

Euryalus: schegge

Havock: colpito da non si sa chi.

Kingston: colpito dalla Littorio con un colpo in pieno.

Lively: schegge da 381 in quantità.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

incrociando i dati del suddetto libro, invero piuttosto confusionali, con quelli di "the kelly's" di Langtree abbiamo:

Cleopatra: sicuramente colpito da un colpo da 152 (cosa straordinaria, visto che il B®ande Nere un altro poco e si capovolegeva, causa mal tempo), forse un secondo colpo non ben specificato, sicuramente schegge.

Euryalus: schegge

Havock: colpito da non si sa chi.

Kingston: colpito dalla Littorio con un colpo in pieno.

Lively: schegge da 381 in quantità.

Scusa, un paio di domande altrimenti faccio confusione:

 

Euryalus: schegge... di un 381 sparato dalla Littorio come riferiva il sito della MM?

Havock: colpito da non si sa chi.

Kingston: colpito dalla Littorio con un colpo in pieno ( da 381? quindi non dalla Trento con il 203).

Lively: schegge da 381 in quantità (e non colpito in pieno da una salva come riferito sul sito della MM).

Edited by Hicks

Share this post


Link to post
Share on other sites

per i primi due non si sa con precisione, alcui dicono Littorio, altri altre navi.

per il Kingston si, colpo in pieno da 381, che si portò via quasi tutta la sovrastruttura centrale e quello che c'era dietro.

per il Lively solo schegge, ma visto ch erano da 381... direi delle belle schegge.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà anche una magra consolazione ma questo punto possimo dire che almeno un colpo di 381 delle nostre corazzate andò a segno. Hai trovato anche da quale distanza la Littorio sparò quel colpo? ad ogni modo felice di ricredermi, grazie Vorthex

 

Fonte HMS Lively book

[...]

The 2nd Battle of Sirte

[...]

At 6:30, with the weather worsening to a force 5, with a 30 Knot wind and steep 20 foot waves, the Italians made a final attempt to round the smoke screen but the destroyers launched a torpedo attack from a range of 6,000 yards, which forced the Italians back, for although they were significantly outgunned, the British destroyers outnumbered theirs. No hits were achieved on the Italian ships, and HMS Havock received a direct hit from one of a salvo of 15 inch shells, which left her dead in the water, and HMS Lively was damaged by fire from the Littorio, this damaged a bulkhead and resulted in her speed being reduced to 20 Knots. Sikh was hit by fire from the Trento, and Lance, Legion, Kingston and Zulu all suffered damage. HMS Cleopatras bridge was hit by a 6 inch shell, and HMS Kipling was damaged by a 15 inch projectile.

Cosa ne pensi? trovano riscontro nei tuoi dati? Se confermato oltre alla Kingston direi che i 381 della Littorio ne hanno fatti di danni in questo scontro e i colpi a segno sarebbero addirittura più di uno. Anche la Wiki italiana in merito parla di 2 colpi a segno da parte della corazzata italiana a danno della Kingston e Havock ma non ritengo sia una fonte molto affidabile.

Edited by Hicks

Share this post


Link to post
Share on other sites

la distanza precisa non viene riportata, comunque i DD nemici stavano caricando, quindi non dovrebbe essere elevatissima.

in ogni caso si, la Littorio colpì almeno 2 caccia, magaro bottino, ma sempre meglio di niente. tra le altre cose, anche la Littorio fu colpita da un colpo da 120 sparato dai DD.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...