Jump to content
Sign in to follow this  
marco9023

Delucidazioni su partenze e appontaggi.

Recommended Posts

Sentite ci ho pensato un pò prima di aprire questa discussione, non la ho messa dentro al cavour perchè mi sembra un argomento un pò più distante.

Allora mi piacerebbe avere delucidazioni riguardo al funzionamento delle catapulte delle portaerei convenzionali.

Oggi guardando un video ho pensato per la prima volta che se le cvn usa fanno partire gli f 18 in 50 mentri, perchè il cavour non potrebbe farcela???Prima di dire castronerie ho controllato la velocità del cavour 28 nodi, 2 nodi in meno rispetto alle cvn usa. 4 chilometri orari in meno sono una grande differenza??Inoltre la admiral kutzenov i suoi aerei gli fa partire senza catapulte (sarà anche più lunga del cavour ma partono su 33 che non sono certo dei vstol).

Poi per far atterrare gli f 18 ovviamente cavi d'arresto e qui mi viene qualche dubbio ma spostando i cavi un pò più indietro penso che un f 18 possa atterrare benissimo (c'è anche lo sky jump che lo potrebbe far rallentare intorno ai 40 km/h.

Per le catapulte ora si stanno sperimentando le catapulte magnetiche, quindi penso che per la partenza non ci siano problemi.

P.s. lo so che non è la prima volta che vi riempo la testa di f 18;portaerei convenzionali ecct. però devo dire che il superhornet ha qualcosa di fantastico quando parte e atterra sulla cvn usa, tengo a sottolineare usa purtroppo. :pianto:

Qui c'è la foto delle 2 catapulte che intendo io.

http://www.boeing.com/defense-space/military/fa18ef/images/f1takoff.jpg

E poi un f 18 super hornet costa 60,3 milioni di dollari mentre un f 35 83 (se i dati sono sbagliati prendetevela con wikipedia inglese). :asd:

Edited by marco9023

Share this post


Link to post
Share on other sites

una differenza sicurissima è questa, la catapulta che hai riportato nell'immagine è una catapulta a vapore, non descrivo il meccanismo ma la cosa importante e che il vapore viene generato utilizzando l'impianto nuclera della nave, percui su una nave come la Cavour prenderesti il vapore??? problema che come hai detto puo essere aggirato grazie alle catapulte elettromagnetiche, li pero servira un po di energia anche se ci saranno accumulatori piu che necessari, per il resto non so che dirti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra impossibile che il vapore venga generato solo con il propulsore nucleare, il calore del motore a petrolio non è sufficiente??

Si potrebbe produrre con qualche macchinario.

Share this post


Link to post
Share on other sites

in ogni caso l'f35 è un aereo un po' diverso dal superhornet ed è anche un po' superiore. infatti, se non erro, il lightning dovrà sostituire gli F18 hornet e gli harrier dei marines con le versioni C e B. l'F35 è stealth ed assolve il compito che ha l'hornet oggi, cioè sia compiere missioni di intercettazioni sia missioni di interdizione. comunque non è che con un aereo più grosso si va meglio, le catapulte servono più che altro per aerei come gli E2 o i C2 (la controparte cargo), non tanto per dei caccia leggeri o medi, se non erro. se proprio avessimo dovuto prendere gli hornet avremmo dovuto farlo negli anni '80 dove, al posto di costruire la garibaldi, avremmo dovuto fare una portaerei più grande, tipo la cavour, ma anche un pelino di più. solo che non credo che ai tempi ci fossero le catapulte elettromagnetiche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trasformare il Cavour in portaerei convenzionale richiederebbe l'aggiunta di catapulte , un ponte angolato nonchè di caldaie per mandare le catapulte stesse , praticamente ci sarebbe da riprogettare l'intera nave , per fare cosa ? Per avere un velivolo inferiore all'F 35 ?

 

Poi per far atterrare gli f 18 ovviamente cavi d'arresto e qui mi viene qualche dubbio ma spostando i cavi un pò più indietro penso che un f 18 possa atterrare benissimo (c'è anche lo sky jump che lo potrebbe far rallentare intorno ai 40 km/h.

 

A parte il fatto che se vuoi trasformare la cavour in una CTOL lo Sky jump deve sparire , poi serve per facilitare i decolli , non gli atterraggi , che vuoi dire ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vuoi spostare i cavi un pò più indietro, ovvero ancora più vicino al bordo poppiero del flight-deck... Scusa, ma l' appontaggio non ti pare già abbastanza difficile così?

Comunque tieni presente che le dimensioni della portaerei non condizionano solo la lunghezza del ponte di volo, ma in gran parte anche le capacità di stivaggio.

Inoltre, se usi tutta la lunghezza del Cavour come "pista", non ti resta spazio per nient'altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra impossibile che il vapore venga generato solo con il propulsore nucleare, il calore del motore a petrolio non è sufficiente??

Si potrebbe produrre con qualche macchinario.

su una nave a propulsione nucleare quel vapore e fatto praticamente gratis con altri tipi di produzione l'energia utilizzata ed il necessario per la produzione del calore sarebbe proibitiva

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie, comunque la mia domanda era più teorica che pratica, infatti lo so che il cavour non diventerà mai ctol.(A meno che un pezzo grosso della marina abbia le mie stesse idee :rotfl: ).

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'unico vantaggio di una Cavour CTOL (ma si farebbe prima a farne un'altra quasi) sarebbe l'utilizzo di F35C.

F18 è (sarà) un gradino sotto e rappresenterebbe una costosa (logisticamente) terza linea di volo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...