Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
riky69

Focke-Wulf Fw190 tamiya 1/48

Messaggi consigliati

Rieccomi con il secondo esemplare in cantiere :)

La mimetica scelta e' quella in uso nell'estate del 44 in nord Italia

 

foke-1.JPG

 

foke-2.JPG

 

foke-3.JPG

 

 

Ora mi serve un consiglio su come evidenziare le pannellatture ovvero non so se farlo ora o a fine verniciatura.

Altra cosa... qualcuno conosce e usa i kit tamiya per l'invecchiamento e sa consigliarmi come utilizzarli visto che le istruzioni allegate sono in giapponese ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Riky... Sbaglio o nell'area da me segnalata andava un po di stucco??? :unsure:

 

4fznth.jpg

Modificato da Blue Sky

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Riky... Sbaglio o nell'area da me segnalata andava un po di stucco??? :unsure:

 

4fznth.jpg

 

 

Non sbagli affatto :) infatti appena fatte le foto me ne sono accorto e quindi ho provveduto a stuccare la parte.

 

nei prossimi giorni altre foto con gli avanzamenti :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le foto ...sono utilissime per accorgersi di particolari che "dal vivo" stranamente risultano meno visibili...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Rieccomi con l'avanzamento dei lavori.

Il risultato raggiunto non mi soddisfa affatto e quindi ho deciso di ricomprare il modello e continuare pero questo cosi da sperimentarci sopra le tecniche di invecchiamento.

 

foke-4.JPG

 

foke-5.JPG

 

foke-6.JPG

 

foke-7.JPG

 

foke-8.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Folgore

Ciao Riky

 

Ehehe vedo che ti cimenti nelle macchie.. ma NO, non ci siamo. :pianto:

 

Ci vuole la pressione giusta... Quando fai la miscela colore/diluente , agitala bene in modo che sia omogenea e prova a spruzzare su un foglio... Da lì trovi la pressione giusta. Attento che la carta assorbe e la plastica no, quindi quando passi al modello abbassa un pochino la pressione... Per fare le macchie devi avere mano ferma, il foglio della mimetica sotto mano, pressione esatta e moooolta pazienza... Comincia a fare una macchietta molto leggera, aprendo poco l'ago. poi ripassi, se serve aggiusti la pressione...

 

Dalle foto vedo che molte macchie sono leggerissime altre sono "spante"... Avevi l'aerografo pulitissimo? Il colore ben miscelato?

 

Poi, non ho mai visto una mimetica così su un FW... mi puoi dare una foto a un esemplare così dipinto?

 

Ciao Ciao

 

Folgore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Folgore,

diciamo che e' la prima volta che riprendo in mano l'aerografo a "mano libera" e quindi ho peccato sul fatto di provare direttamente sul modello anziche su un foglio :furioso:

 

Comunque tutto fa brodo e dagli errori si impara molto :rotfl:

Per quanto riguarda la pressione ero su 1,5 bar (meno il mio compressore non eroga) ma credo che il colpevole (oltre che la mia mano) sia stato l'alcol che ho utilizzato al posto del normale dluente tamiya.

Dico questo perche mi sono trovato male nel dosare la vernice durante lo spruzzo e sopratutto ho avuto l'impressione che lvernice arrivasse gia secca sul modello :hmm:

 

Per quanto riguarda la mimetica l'ho trovata come colorazione disponibile del kit tamiya che ne include 3 di versioni la mia e' quella indicata come estate 1944 nord italia.

Non ho ora purtroppo la digitale sotto mano per fare una foto :( pero ti metto il linnk al sito tamiya dove puoi vedere il kit con le varie colorazioni: focke_wulf

 

Comunque andro avanti e lo usero come cavia per provare le tecniche di invecchiamento che ancora non ho provato essendo questo il mio secondo modello dopo 19 anni di fermo :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Riky,

come hai detto giustamente te... è tutta esperienza che si accumula, quindi anche se è andato male hai imparato qualcosa per fare meglio sul prossimo.

Un paio di consigli se posso però: la pressione a 1,5 è veramente troppo alta! per ottenere le macchie del tuo 190 si lavora con una pressione massima di tra i 0.7 e 1 bar. Se il tuo compressore non riesce ad erogare meno di 1,5 non è molto adatto per quello che serve a noi.

La diluizione dei Tamiya con l'alcool va più che bene... Il diluente specifico., altro non è che alcool isopropilico (se non sbaglio si dice così). Per ottenere quelle macchie bisogna diluire il colore all'80% in modo da avere delle sfumature morbide e senza sbavature.... :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mumble mumble.....non ho mai visto delle macchie simil su aerei crucchi della WW2 però come costruzione direi che è venuto fuori proprio bene....

piccolo OT: come faccio a vedere i Bar? io sul mio compressore ho i numeri in 10 20 30 40 ecc.

come faccio a capire a quanti bar sono?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Folgore
mumble mumble.....non ho mai visto delle macchie simil su aerei crucchi della WW2 però come costruzione direi che è venuto fuori proprio bene....

piccolo OT: come faccio a vedere i Bar? io sul mio compressore ho i numeri in 10 20 30 40 ecc.

come faccio a capire a quanti bar sono?

 

Quelli sono i PSI cioè i BAR in un altro sistema numerico... ;)

 

Riky: Ok capisco, che dopo 19 anni si è un pò arrugginiti e ti dò prefettamente ragione..

Prova a diluire i Tamiya cn acqua distillata invece che con l'alcool... Per maggior chiarimenti consulta gratuitamente.. KIT! Che aveva fatto delle prove in merito... :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nel "minestrone" che si è creato.... :lol: vorrei dire pure la mia....

 

l'alcool non è adatto con i colori Tamiya perchè pur miscelandosi bene con i suddetti colori acrilici, questi arrivano sul modello troppo asciutti....molto ma molto meglio il diluente X20 Tamiya che non so se contenga alcol isopropilico, ma personalmente per la realizzazione delle "macchie" o... quando è richiesta una precisione maggiore da risultati ottimali....

L'alcol rosa, l'alcol per i dolci o simili possono andare bene per la colorazione di superfici estese o di colore omogeneo, ma niente di più ;) (Idem per l'acqua distillata).

L'alcol isopropilico ho provato invano a cercarlo....chi l'ha provato ne parla molto positivamente. Si vocifera che i Tamiya siano diluibili anche con diluente alla Nitro, anche in questo caso chi ha provato ne parla positivamente......personalmente pur avendo due aeropenne Badger con guarnizioni in teflon (intaccabili dal "nitro") non ho ancora provato, ma non è detto che in fututo... -_- !!

Riguardo la pressione ottimale per l'aeropenna ognuno può parlare in base al modello che possiede...ma la verità è che ogni aeropenna o aerografo funziona in maniera diversa (mi riferisco alla diversità di marca e modello...) la mie per esempio sotto i 2 bar non "rendono".....macchie comprese. Generalmente i modelli a gravità (quelli con il serbatoio "sopra") richiedono meno pressione funzionano magnificamente anche con pressioni inferiori al Bar, e sono più adatti alla realizzazione dei particolari....mentre i modelli ad "aspirazione" (quelli con il serbatoio sotto) richiedono una pressione maggiore e per la realizzazione di particolari richiedono un'esperienza maggiore....

 

Ciao!

Modificato da Kit

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×