Jump to content

La Consulta boccia la legge 40, è parzialmente illegittima


typhoon
 Share

Recommended Posts

Queste "leggi porcata" potranno anche passare il parlamento, ma prima o dopo si trovano sempre a fare i conti con la costituzione e con i ricorsi dei cittadini. La legge sul testamento biologico credo (e spero) che subirà la stessa sorte.

 

La Consulta boccia la legge 40, è parzialmente illegittima

 

Il limite dei tre embrioni posto dalla legge 40 non va bene. Per questo la Consulta lo ha bocciato come illegittimo. La legge del 2004 sulla procreazione medicalmente assistita è stata esaminata oggi: i 15 giudici hanno terminato l'udienza pubblica, in cui hanno ascoltato le motivazioni in base alle quali è stata sollevata la questione di legittimità costituzionale su alcuni articoli della normativa, e la difesa dell'Avvocatura dello Stato. Un'udienza di due ore e mezza, animata dallo scontro tra le parti. Alla fine, la decisione: almeno sul limite dei tre embrioni, la legge 40 non funziona. Se si potranno creare più di tre embrioni, la conseguenza sarà anche che gli embrioni potranno essee selezionati, anche se in realtà la legge lo vieta: un gran caos, che spingerebbe forse il Parlamento a riaprire il caso e a rivedere il tutto.

 

Già nel 2006 la Consulta aveva ritenuto inammissibile la questione di legittimità relativa all'articolo 13, sollevata dal tribunale di Cagliari chiamato a giudicare il caso di una coppia talassemica che aveva richiesto di effettuare la diagnosi embrionale preimpianto. Questa volta sono state esaminate tre distinte ordinanze del 2008, emanate dal Tar del Lazio e dal Tribunale di Firenze, relativi all'articolo 14 della norma, che prevede la formazione di un numero limitato di embrioni fino a un massimo di tre, da impiantare tutti contestualmente, vietando la crioconservazione al di fuori di ipotesi eccezionali.

 

"Se, come pare, la decisione della Corte ha come obiettivo quello di eliminare il divieto di creare più di tre embrioni e dell'obbligo di impianto degli embrioni creati, si produrrà come inevitabile conseguenza la possibilità di selezionare gli embrioni migliori e scartare gli altri", avverte il professor Alberto Gambino, ordinario di diritto privato e direttore del Centro di ricerca in scienze umane dell'Università europea di Roma. Quindi la Legge 40 sarebbe tutta da rivedere.

Edited by typhoon
Link to comment
Share on other sites

Beh ma fini a riguardo sta mantenendo una sua coerenza personale encomiabile a suo rischio, visto che gran parte del suo partito, anche riferito solo ad AN, e del suo elettorato non condivide.

Per il resto la legge è assurda in toto, ma purtroppo agli italiani non è importato molto del referendum quindi che se la tengano.

Link to comment
Share on other sites

Un altro effetto delle "leggi porcata"

 

Legge 40, stop della Corte: fecondazione all’estero per 10 mila coppie

 

Chi ne ha la possibilità economica prende e se ne va all'estero perché la legge in Italia li obbliga a seguire "principi etici" a cui non credono minimamente. Chi non può invece si rassegna

Link to comment
Share on other sites

scusate un secondo, (nella mia ignoranza di studioso occasionale di bioetica non riesco proprio ad arrivarci) ma dove vedete tutta questa vittoria nel togliere questo limite?

non so, se date un po' un occhiata a certe documentazioni si dice chiaro e tondo che l'impianto di più di tre embrioni può risultare pericoloso per la donna (gravidanze plurime difficili, gravidanze ectopiche -fuori posto, fuori dall'utero- per cominciare)

non lo so, a me questa non sembra etica, ma tutela della donna :blink:

 

EDIT:

spero poi che sappiate gli effetti, per così dire collaterali di questa pratica nota come Fecondazione assistita

Link to comment
Share on other sites

Già mentre l'impianto di tre embrioni porta raramente ad una gravidanza e costringe la donna a innumerevoli trattamenti ormonali per ottenere una gravidanza poi parliamoci chiaro: secondo te hanno messo quel limite (che, per la cronaca, non esiste da nessuna altra parte tant'è che si impiantano molti più embrioni) l'hanno messo per la salute della donna o per non commettere omicidi di piccoli e teneri embrioni?

E vogliamo parlare della norma sadica del divieto della diagnosi pre impianto?

Al legislatore, e alla chiesa che è il mandante della salute della donna non glien'è mai importato nulla, questa è la verità.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Diciamo che illogico e demenziale è la pretesa di avere un figlio a tutti i costi, magari a 50 anni invece che a 25. Ma, dal primo momento che si decide di dare comunque questo tipo di possibilità, lo si faccia bene.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
bhè non sono solo donne un pò avanti con l'età a richiedere la fecondazione assistita, ma anche giovani con problemi di fertilità sopratutto

 

Credo si dovrebbe accettare anche il fatto di non poter avere figli. Ma anche in questo caso, comunque, se la legge decide che ti puoi togliere il capriccio, deve essere consentito farlo bene e non con tutti i distinguo che soddisfano le pruderie di certa gente.

Link to comment
Share on other sites

Posso essere d'accordo con intruder, c'è sempre l'adozione, però ovvio che se uno vuole un figlio davvero "suo", per quanto assurdo possa sembrare, è giusto che gli venga data la possibilità in maniera civile

 

un'altra assurdità della legge è il divieto di controllare se gli embrioni sono sani o meno prima dell'iniezione e questo per me è illogico e demenziale.

 

A quello alludevo parlando di diagnosi pre impianto.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
Posso essere d'accordo con intruder, c'è sempre l'adozione, però ovvio che se uno vuole un figlio davvero "suo", per quanto assurdo possa sembrare, è giusto che gli venga data la possibilità in maniera civile

 

Infatti io questo ho scritto. Detesto questa mania del figlio-a-tutti-i-costi che sa tanto di capriccio, complici anche certi cialtroni che hanno trasformato un desiderio in un obbligo per la società da esaudire, ma visto che la legge glielo riconosce legalmente, almeno lo si faccia correttamente e civilmente per tutti quelli che lo vogliono fare.

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

Mah insomma io penso che:

1) Il decidere se avere o no un figlio rientri nella sfera delle libertà individuali su cui lo stato non ha diritto di esprimere un giudizio etico e morale. Posto che esistono delle tecniche mediche che rendono la cosa possibile, non è lo stato a dover imporre una propria visione. Sta alle coppie scegliere se adottare o sottoporsi a fecondazione assistita

2) In Italia si fanno pochi figli, quindi anche per la società "il capriccio illogico e demenziale" di una coppia di 25-enni con problemi di fertilità di avere un figlio la vedo come una cosa giusta e buona, posto che è una libera scelta e non una imposizione

Edited by Rick86
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...