Jump to content

Attaccati da...


speedyGRUNF
 Share

Recommended Posts

Prendo spunto da un topic circa la sopravvivenza dei piloti,ma quello che vorrei sapere vale per tutti i militari,e in certi casi anche per i civili...

 

In base a quello che avete letto,sentito o che sapete,anche per esperienza personale,mi piacerebbe sapere come comportarsi ed eventualmente difendersi in caso di attacchi o minacce in cui un soldato potrebbe incorrere durante una missione o successivamente a una eiezione...

Escludiamo attacchi da uomini,civili o militari che siano,mi interesserebbero gli attacchi da animali di qualunque genere,di terra,cielo o mare,specialmente se ben intenzionati a trasformarti in cena senza troppi complimenti...

 

"Una volta un Berretto verde temè fortemente per la propria vita,trovandosi faccia a faccia con un criceto,dovette lottare per tre ore per averne ragione!"(Questa era una battuuuutaaaaa! :lol: )

Link to comment
Share on other sites

....

Escludiamo attacchi da uomini,civili o militari che siano,mi interesserebbero gli attacchi da animali di qualunque genere,di terra,cielo o mare,specialmente se ben intenzionati a trasformarti in cena senza troppi complimenti...

...

 

E' un po' troppo generica così la domanda, tutto dipende dall'ambiente in cui ti trovi; credo che i problemi più grossi li abbiano avuti gli aviatori che si sono lanciati in zone infestate dagli squali.

Link to comment
Share on other sites

Penso che gli basti semplicemente sparare con il fucile

Hai ragione,che sbadato...Mettiamo che sia disarmato.

 

Lender:Infatti volevo sapere in base a quello che ognuno di voi conosceva,c'è chi ne sa di piloti d'aereo,chi di Marina,chi di Esercito...Ogni tipo di soldato in ogni tipo di situazione :)

 

(EDIT:Scusate l'OT,ma è un'ora che sto cercando di fare le citazioni multiple ma finora ho ottenuto che se non stavo attento postavo tre o quattro post di fila...Lo so,sono Generale di Brigata Aerea,ma sono anche Generale degli Imbranati Informatici...Qualche anima buona ha la pazienza di insegnarmi? )

Edited by speedyGRUNF
Link to comment
Share on other sites

iniziamo a prevenirle , magari camminando controvento ( compatibilmente con la nostra destinazione) rimanendo sopraelevati , viaggiando di notte e dormemdo di giorno, ( per evitate ettacchi dei predatori)

una lampada al l'ultravioletto ci svelerà i nascondigli degli scorpioni, e poi .. avete presente jurassik park 3?: l'urina di leone ci terrà alla larga gli altri predatori ( attenti però alle leonesse in calore :lol::helpsmile::P )

usufruire dei corsi d'acqua fuori orario, ovvero non all'alba e tramonto per evitare lunghe code e incontri del 4° tipo ( dall'in terno di un coccodrillo)

se mi vengono in mente altre idee suicide ve lo dirò

ciao

Link to comment
Share on other sites

Andy MacNab in "Azione immediata" scriveva di quanto fosse importante un buon repellente per insetti nelle zone tropicali, oltre all'utilità di dormire sospesi su un'amaca anziché a livello suolo, per ridurre la visita di ospiti non desiderati. Forse più dei grandi predatori ci sarebbe da temere, in ambiente tropicale, serpenti velenosi e artropodi vari, per veleno o per la loro capacità di essere vettori di malattie. Non so se per i serpenti ci siano consigli pratici, a parte quello scontato di non pestarci un piede sopra apposta... Tenuto conto che in missione o in fuga si suppone che ci si muova facendo meno rumore possibile, per cui ci sono meno speranze di un allontanamento preventivo del rettile indesiderato.

Edited by lender
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...