Jump to content

viata 85

Membri
  • Content Count

    50
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Normale

About viata 85

  • Rank
    Sottotenente
  1. viata 85

    Carri armati israeliani - discussione ufficiale

    L'MBT affronta i carri avversari tramite l'armamento principale utilizzano proiettili ad energia cinetica o chimica, affidando alla potenza del cannone la distruzione dei veicoli avversari. L'aggiunta di lanciatori per ATGW sui veicoli per la fanteria è stata introdotta per fornire a questi mezzi la possibilità di affrontare carri armati nemici altrimenti invulnerabili all'armamento di piccolo calibro di cui dispongono. La sovrapposizione di questi due elementi in un MTB porterebbe solo svantaggi in termini di peso, ingombri e complessità senza portare benefici al tipico ingaggio di bersagli di un carro armato, ovvero il tiro diretto fino a 4-5 km di distanza. I veicoli lanciamissili sono nati per fornire capacità anticarro a unità leggere e meccanizzate, come i BRDM-2 dotati di Spandler, i Panhard HOT o i LAV-TUA, e questa capacità è oggi affiancata dalla necessità di disporre di missili in grado di colpire non solo veicoli ma anche edifici o bersagli di altra natura da distanze maggiori, utilizzo per il quale non occorre disporre di un veicolo lanciatore complesso e pesante come un MBT.
  2. viata 85

    Carri armati israeliani - discussione ufficiale

    Sul veicolo in questione ci sono ancora numerosi elementi misteriosi e da quanto ne so non ci sono ancora foto chiare del sistema di lancio o di un veicolo in azione. E' confermata l'identificazione come lanciatore di missili (dovuta alla somiglianza di alcuni componenti ad altri già noti ed installati su altri scafi) ma non ci sono indicazioni certe sulle caratteristiche del sistema ne una conferma ufficiale riguardo la tipologia del missile impiegato, anche se si presume si tratti dello Spike. Inoltre il cannone da 105 mm sembra finto in alcune foto, in modo da rendere il veicolo difficilmente distinguibile da un normale Magach da lunga distanza. In ogni caso l'accoppiata cannone/lanciamissili è diffusa praticamente dalla nascita dei missili stessi. Per fare un esempio cito l'AMX-13 con missili SS-11 oppure numerosi AIFV con lanciatori più o meno sofisticati accoppiati all'armamento principale costituito da cannone o mitragliera, vedi Bradley, Marder, la serie BMP o il recente Terminator... La differenza principale sta nei missili stessi che si sono evoluti nel corso degli anni passando da un utilizzo solamente anticarro, come gli SS-11 o gli AT-3 Sagger, alla possibilità di un impiego multiruolo contro veicoli, postazioni interrate o edifici. Tornando al veicolo lanciamissili israeliano mi pare invece curiosa la scelta dello scafo M-48 invece di utilizzare altre piattaforme più moderne come ad esempio scafi di Merkava 1.
  3. viata 85

    Aeronautica Militare Ucraina

    La stragrande maggioranza dei missili aria-aria e terra-aria sono dotati di spoletta di prossimità e testata a frammentazione per avere una maggior probabilità di colpire il bersaglio, compresi quelli in dotazione a Russia e Ucraina. Gli aerei da combattimento dell'aeronautica ucraina sono generalmente dotati di cannone da 30mm.
  4. viata 85

    F-22 Raptor - discussione ufficiale

    Buongiorno a tutti! Avrei bisogno di un chiarimento riguardo l'evoluzione della capacità aria-suolo del Raptor. Da quanto ne so nel 2005 venne eseguito un primo aggiornamento che portò all'implementazione nell'armamento dell'F-22 delle bombe JDAM GBU-32. Successivamente nel 2009 venne avviato l'upgrade increment 3.1 con la possibilità di utilizzo delle SDB GBU-39. Tuttavia le mie informazioni riportano il primo lancio di una SDB nell'esercitazione Combat Hammer 2012 specificando che tutti i precedenti lanci di armamento di caduta erano dovuti alle prove di integrazione condotte da test units e che quindi è da ritenere quella data come raggiungimento effettivo della FOC con le armi aria-suolo. Corretto?
  5. viata 85

    AgustaWestland AW-101 - discussione ufficiale

    Pragnetto quello nella foto è un SH-90 non un AW-101
  6. viata 85

    SAAB JAS-39 Gripen - discussione ufficiale

    Riguardo al referendum svizzero, pur ammirando l'approccio democratico alla questione, ritengo anche io che sia stato un errore. L'acquisto di materiale militare è una questione troppo tecnica per sottoporla ai cittadini comuni dei quali il 99% avrà tenuto in considerazione solo la parte economica. Doveva essere invece una presa di posizione politica da parte del governo che doveva assumersi interamente la responsabilità per le conseguenze della scelta del nuovo caccia, favorevole o meno. Ricordiamoci inoltre che molte aziende svizzere avevano già sottoscritto diversi contratti o avviato delle trattative in questa direzione e che il Gripen incarnava molto bene tutte le caratteristiche e i compromessi imposti/necessari/sostenibili dalla Svizzera Riguardo al Gripen E Svezia e Saab giustamente non mollano, sono in una fase importante di mercato con il Brasile e ritengo il loro aereo uno dei pochi velivoli militari occidentali che potranno avere qualche successo commerciale in futuro insieme all'F-35. E' normale anche l'ulteriore ordine di Gripen da parte dell'aeronautica svedese che si sforza di mantenere una difesa efficace anche in considerazione delle recenti tensioni internazionali. Proprio oggi hanno innalzato il livello di allerta in alcuni settori delle proprie forze armate.
  7. viata 85

    Swiss Air Force

    Grazie Hornet! Riguardo al cannone automatico per la DCA allora probabile si tratterà del sistema Mantis, gia in servizio in Germania e evoluzione del precedente Skyshield sempre basato su un'arma da 35mm.
  8. viata 85

    Swiss Air Force

    Si conosce qualche dettaglio in più riguardo il futuro sistema per il programma BODLUV 2020? Nelle poche informazioni che ho trovato si parla di un interessamento ad avere una capacità antibalistica con cooperazione internazionale.... Per quanto riguarda l'upgrade degli F-18, non era/è già in corso un programma denominato Upgrade 25 per il loro aggiornamento con l'adozione di un nuovo RWR, Data-Link 16, visore del casco JHMSC e integrazione del pod ATFLIR e dei missili AIM-9X? A che punto sono?
  9. viata 85

    Ariete

    Tralasciando l'aspetto manutenzione e il reale numero di Ariete efficienti, dal mio punto di vista non sussistono le condizioni tecniche ed economiche per procedere con l'aggiornamento dei nostri carri. Per dotarli di capacità operative adeguate alle circostanze odierne bisognerebbe procedere con un programma di ricostruzione sulla falsa riga di quello eseguito sugli Abrams; rivisitazione totale della protezione soprattutto nei confronti di IED e mine, sostituzione del propulsore, aggiornamento del sistema di controllo del fuoco e integrazione di tutti quei sistemi C3 indispensabili per operare con i comandi e con altri assetti moderni Solo il cannone è ancora adeguato. Facile capire che un'operazione del genere, anche su un numero limitato di carri, sia del tutto fuori portata per le esigue risorse della difesa e anche per le sue esigenze.. Interventi minori o solo su una parte di questi componenti non sono altro che palliativi. In ogni caso l'Esercito sembra ancora intenzionato a aggiornare circa 50 carri con un kit per operazioni urbane di cui finora non si conoscono le caratteristiche e un'altra cinquantina con un intervento tradizionale(fonte RID). Non conoscendo in dettaglio questi aggiornamenti non è possibile esprimere un giudizio(sempre che vengano poi realizzati) ma penso sia un'operazione creata per mantenere la capacità carrista e le sue esperienze piuttosto che per avere una linea carri veramente combat ready, magari in attesa di tempi migliori o di decisioni più drastiche. Questo è il conto da pagare per la decisione di dotarsi di un carro nazionale(chiamato Tricolore all'inizio) invece di affidarsi a progetti esteri di successo in un periodo nel quale l'industria italiana non aveva ancora sufficiente esperienza nel settore, oltre al fatto di essere da soli in tale avventura. Alla fine si è ottenuto un buon carro tutto sommato, ma con il peggiore dei difetti, quello di essere nato vecchio di 15-20 anni.
  10. viata 85

    B-2 spirit

    tra l'altro la flotta di B-2 è reduce da un periodo di attività intensissima, con il record di aprile con ben 839 ore volate in 142 missioni e una disponibilità operativa del 70%(fonte Combat Aircraft Monthly)
  11. viata 85

    marina australiana

    Problemi per la nuova LHD Canberra alla prima uscita in mare http://www.naval-technology.com/news/newsaustralian-navys-new-canberra-class-lhd-damaged-during-maiden-sea-trials-4287168
  12. Grazie mo-mo,argmento molto interessante che rivela un "mondo" molto ben nascosto fino a poco tempo fa. Cercherò di documentarmi ulteriormente
  13. Buonasera a tutti Mi permetto di utilizzare questo topic per porre un quesito ai forumisti elvetici Recentemente ho letto un vecchio articolo riguardante le artiglierie in fortezza in territorio svizzero,in particolare le batterie di Bison da 155mm posizionate ad alta quota nei punti strategici. Vorrei sapere se questi pezzi e le artiglierie più vecchie sono ancora in servizio o se sono state smantellate.. è vero che ad un certo punto si pensò di sostituire l'aviazione con postazioni fisse di artiglieria in grado di coprire a scopo difensivo tutto il territorio(in particolare nell'articolo,datato 1998, si cita il vantaggio di poter utilizzare i cannoni con qualsiasi condizione metereologica più semplicemente rispetto agli aerei),anche se poi non se ne fece niente? Sempre nell'articolo si sottolinea anche la cura con il quale l'esercito svizzero ha costruito e protetto queste batterie,dotate di bunker con spessi muri,protezione NBC e corazze reattive in corrispondenza dell'apertura per la bocca da fuoco,investendo ingenti cifre,segno di una grande fiducia in questa tipologia di difesa. Ovviamente ogni informazione in più è graditissima!! Grazie
  14. viata 85

    VENDO materiale vario per modellismo

    Quello in resina è un Ferret? Di che marca è?
  15. viata 85

    FREMM - discussione ufficiale

    Non metto in discussione le tue informazioni e la tua fonte,ma piani così ampi che portano al 2035,cioè tra 23 anni e 2 mesi,che parlano della realizzazione di una seconda Cavour,spostamento F-35 AMI alla MM,decisioni nel 2018........mi sembrano giusto visioni futuri,pareri su come possa evolversi la situazione,ma di certo non programmi attendibili. Meglio attenerci ai prossimi 6 o 7 anni ed aspettare l'ingresso in servizio delle unità finanziate o in costruzione,poi si vedrà... Tornando in tema riguardo le FREMM,la marina o qualche fonte ufficiale ha già confermato il finanziamento (anche parziale)delle unità fino all'ottava?
×