Jump to content

ice-man

Membri
  • Posts

    433
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by ice-man

  1. quindi il fatto di non ridurre la tangente dell'angolo di calettamento (tgi*2pigrecoR=Passo) mi comporta una efficenza minore. Questo a cosa è dovuto? (ti prego di entrare un pò più nei dettagli). Insomma da come ho capito io la spinta di un motore a elica è data dalle somme delle portanze delle singole pale e delle singole sezioni di ogni pala. La portanza per definizione è perpendicolare alla velocità quindi se io non riduco l'angolo di calettamento avrò direzioni di portanza (e quindi spinta) diverse che mi riducono l'efficenza... questo perchè all'estremità la velocità di rotazione sarà maggiore (mentre quella di traslazione sarà la stessa) quindi la componente finale della velocità avrà una direzione diversa (rispetto a quella di una sezione più vicina all'ogiva) quindi la portanza della sezione presa in esame avrà direzione diversa... questo è quello che determina la perdita di efficenza nella spinta? è giusto intenderla così o ci sono degli errori di fondo? Perchè se io devo mantenere uniforme il passo su tutta la pala la somma delle portanze di tutte le sezioni sarà minore rispetto a quelle che avrei se per ogni sezione chiedo il massimo. Difatti siccome all'estremità la velocità complessiva aumenta allora aumenta anche la portanza. In pratica il mio dubbio è... se io ho al centro del motore portanza massima 50 e all'estremità una capacità di portanza massima 100 la loro somma mi da 150 (lascio perdere le sezioni intermedie). Se però io devo mantenere tutto costante riducendo l'angolo di calettamento avrò che anche l'estremità avrà capacità 50 per mantenere uniforme le forze aerodinamiche. Quindi la mia portanza e quindi spinta complessiva non sarà 150 ma solo 100. Insomma 150 è meglio di 100 perchè teoricamente da più spinta. Ma ovviamente nel mio ragionamento c'è qualcosa che non tengo in considerazione ma che è importante altrimenti tutti i motori a elica farebbero come detto da me. Per cui mi chiedo.. cos'è questa cosa che mi costringe ad avere il passo uniforme su tutta l'elica? e infine (ultimo dubbio della serata) è giusto considerare il passo un qualcosa che è in funzione della portanza?. Insomma il passo è lo spostamento di un punto della sezione di una pala quando questa fa un giro completo. E questo spostamento è determinato dalla portanza (spinta) che ha il punto in quella sezione. Corretto questo ragionamento?
  2. Ragazzi ho una domandina.. Perchè le pale sono fatte in modo che ad ogni sezione il passo sia lo stesso? Che problemi può comportare il fatto che il passo all'estremità sia maggiore di quello vicino al centro del motore?
  3. il fatto che la sua sigla inizi con X indica che si tratta di un aereo sperimentale.. o sbaglio?
  4. mah... in realtà mi domando come abbiano fatto i pirati a non vedere un gommone carico di individui vestiti di nero nel bel mezzo del mare di giorno! che polli... anche i francesi però l'hanno rischiata grossa!
  5. Il limite massimo di quota come detto da Dominus non esiste se puoi utilizzare tutti i motori che vuoi (difatti mandiamo anche le sonde su marte che per arrivarci devono sfuggire ad una certa attrazione). Comunque ti spiego a grandi linee come funziona la faccenda nel volo atmosferico perchè poi in quello orbitale intervengono altri fattori come la famosa legge -gamma*Mt*m/Rt) Dunque sostanzialmente la quota teorica limite varia da velivolo a velivolo e dipende dalla resistenza e spinta in funzione della velocità che ha il velivolo in questione. L'aereo per poter salire di quota deve avere una spinta maggiore della resistenza a parità di velocità. Questo determina una Vz (velocità di salita dell'aereo) che è data dalla differenza della potenza di spinta e della resistenza diviso il peso. All'aumentare della quota però la spinta diminuisce e quindi diminuisce di conseguenza anche la Vz perchè la differenza tra spinta e resistenza (sempre a parità di velocità) è più piccola. Alla quota massima teorica di un velivolo avrò che Spinta-Resistenza è uguale a 0 (sugli assi cartesiani a una determinata velocità combaceranno i due grafici) e quindi Vz=differenza di quota/diferenza di tempo = 0 Pertanto se la differenza di quota è un numero finito ne deriva che il tempo deve essere infinito. Tutto questo per dirti che la massima quota teorica di un velivolo è raggiungibile in un tempo infinito quindi NON è raggiungibile. Inoltre la quota massima dipende dalla spinta (in pratica dal tipo di motore montato) e dalla resistenza. Questo è ciò che determina una quota limite in parole povere
  6. Emergenza terremoto: al lavoro i vigili del fuoco Sono oltre 1000 i Vigili del Fuoco che stanno affluendo nelle zone colpite dal sisma di magnitudo 5.8 Richter che la scorsa notte alle ore 3:32 ha interessato la provincia dell'Aquila. Oltre 300 i mezzi provenienti da tutti i Comandi provinciali molti dei quali già arrivati sul posto, soprattutto mezzi speciali per il movimento terra (escavatori, ruspe, trattori-apripista e bob-cat), attrezzature specifiche per la ricerca di persone sotto le macerie (geofoni, termocamere), 23 unità cinofile nonché gruppi elettrogeni e gruppi fari per consentire agli operatori di lavorare anche nelle ore notturne. Quattro elicotteri AB412 con personale SAF (Soccorso Alpino-Fluviale) a bordo, stanno sorvolando le zone terremotate per portare gli operatori direttamente in zone difficilmente raggiungibili e per determinare le priorità di soccorso. Tende per oltre 1000 posti letto, completi di coperte e materassi, sono state inviate per il ricovero delle persone evacuate, insieme con autocisterne per acqua potabile, cucine da campo e carri logistici per fronteggiare le prime necessità. Sono state, inoltre, potenziate le telecomunicazioni per le attività di soccorso con un autocarro 4x4 per comunicazioni satellitari e tre ponti radio mobili. Ingegneri provenienti da tutti i Comandi provinciali d'Italia stanno affluendo sul posto per effettuare verifiche strutturali sugli edifici lesionati. - Aggiornamento situazione operativa sisma ore 15.00 Alle ore 15.00 la situazione operativa dei vigili del fuoco vede operare nella provincia de l'Aquila 1000 unità operative e altri 500 soccorritori sono in arrivo. Il totale dei mezzi impiegati è di circa 450 e ulteriori 150 si stanno dirigendo sull'epicentro. Si sta provvedendo ad allestire i presidi per la gestione della logistica dei soccorsi. Numerosi salvataggi sono stati effettuati dalle squadre dei vigili del fuoco nella città de l'Aquila e nei centri limitrofi: circa 500 le persone messe in sicurezza di cui oltre 50 estratte vive dalle macerie. Nuova situazione Centri Assistenziali di Pronto Intervento (C.A.P.I) del Dipartimento dei vigili del fuoco: sono state inviate complessivamente 540 tende con 3350 posti letto, 1000 brandine, 5400 coperte, 9 generatori elettrici, 4 sistemi elettrici completi per l'alimentazione delle tendopoli, 4 torri faro e 176 body bag. Situazione operativa uomini e mezzi Vigili del Fuoco ore 16 - Centri operativi misti istituiti: 5 (L'aquila, San Demetrio, Pizzoli, Rocca di Mezzo, Paganica); - Personale inviato: 1640; - Mezzi inviati: 677; - Sezioni operative: 121; - Mezzi speciali: 113; - SAF (speleo - alpino - fluviali): 71; - Elicotteri: 4; - Unità cinofili: 31; - Posti letto: 4320; - Coperte: 5400; - Gruppi elettrogeni per tendopoli: 15; - Torri faro per tendopoli: 4 - Torri faro per soccorso: 22 - Campi base: 3 (L'aquila, Barisciano, Bazzano) - Carri Comunicazione Satellitare : 2 http://www.vigilfuoco.it/notiziario/notizia.asp?codnews=7962
  7. Le notizie dei soccorsi arrivati in ritardo probabilmente sono notizie vere... peccato che si riferiscano di soccorsi che arrivano da lazio, marche, toscana, campania. Sfido chiunque a fare 100-200 km in un quarto d'ora Roma, 09:48 TERREMOTO: VIGILI FUOCO,50 SEZ.OPERATIVE DA TUTTA ITALIA Sono una cinquantina le sezioni operative (ciascuna con 10 uomini e 2-3 mezzi) delle colonne mobili regionali dei Vigili del fuoco partite da tutta Italia per prestare soccorso alla popolazione colpita dal terremoto in Abruzzo. Le prime sette sono partite dal Lazio alle 4,05 e sono tutte gia' operative nelle aree piu' colpite dal sisma; alle 4,13 ne sono partite sei dalla Campania, alle 4,20 dieci dalla Toscana, alle 4,30 cinque dalle Marche. Immediato anche il coinvolgimento dei Nuclei cinofili da impegnare nella ricerca dei dispersi: i primi a mettersi in viaggio sono stati quelli di Perugia, Pisa e Campobasso. Con le luci del giorno nella zona sono in azione anche quattro elicotteri dei Vigili con personale Saf (speleo-alpino-fluviale). (06 aprile 2009) FONTE REPUBBLICA Per quanto riguarda Giuliani tengo a precisare che settimana scorsa (29-30 marzo) ci sono state due scosse di terremoto rilevanti (rispettivamente di magnitudo 3.8 e 4.1) la prima con epicentro a Sulmona la seconda con epicentro a l' Aquila. Quindi non credo che sia un pazzoide che ha manie di protagonismo in quanto ci ha azzeccato in pieno! Non ha previsto questo terremoto è vero ma magari in questa settimana non gli hanno dato possibilità di lavorare (supposizione mia)
  8. ragazzi se i soccorsi sono arrivati così tardi avranno un loro motivo. Non mi pare giusto criticare in questo modo
  9. ice-man

    Buonasera!

    Ciao Marika come ti ho detto in risposta al pm faccio anche io il primo anno al Polimi.. e a sto punto c'è una possibilità su due che facciamo il corso di istituzioni insieme... comunque benvenuta
  10. Interessante questa discussione!!! cmq per rispondere a BlackNight in modo semplice e chiaro... il profilo di un ala intercetta un tubo di flusso e ne devia la traiettoria. Questo mi determina la portanza ovvero la "nascita" di una Vi che è normale alla traiettoria del tubo di flusso. In poche parole l'ala butta verso il basso l'aria che investe il profilo (DOWNWASH) .. questa aria per il principio di azione reazione determina la portanza dell'aereo. Ma comunque da qualche parte dovrà pure risalire. Dove risale quindi? ovviamente sulle estremità alari generando quindi il famoso UPWASH. Per chi vola con gli alianti potrà capitare a volte che un uccello gli viaggi vicino alle estremità alari. Questo non avviene perchè il volatile si sente solo e ha bisogno di compagnia ma appunto per benificiare dell'UPWASH e quindi ridurre la sua resistenza indotta che è chiamata tale appunto perchè è indotta dalla portanza.
  11. Anti google? ma sbaglio o lui prende i risultati di google e google immagini e li mette nella stessa schermata?
  12. da quello che so io tutti i riconoscimenti che hai non valgono per i test delle accademie. Uno può essere un semplice ragazzo di 18 anni con un diploma e uno un ragazzo con laurea, brevetti di ogni tipo, corsi ecc.. per le accademie i titoli non dovrebbero dare punteggi aggiuntivi. Solo in caso di parità si guardano dei fattori che cmq nulla hanno a che fare con ciò che hai conseguito da civile. Magari però quest'anno le cose sono cambiate
  13. un video del lancio dove sta?
  14. anche se oramai hai scelto vai per bruxelles! sai che figura ci fai con un curriculum del genere? i soldi fregatene! anche perchè i genitori che ci stanno a fa?
  15. ice-man

    Portanza

    si infatti il mio dubbio era che una delle due teorie fosse sbagliata (visto che il prof me ne diceva una ma su internet si trova praticamente solo quella di bernoulli) e alla fine ho capito che quella riportata da tutti è una teoria semplificata per far capire la portanza ad impatto mentre quella detta dal prof è una spiegazione più precisa e giusta. Cmq grazie mille
  16. ice-man

    Portanza

    grazie mille per le risposte utilissime. Comunque ho capito la differenza tra quello ceh sapevo io e da quello insegnatomi dal prof. Quello che sapevo io (e quello riportato in tantissimi siti compresi quelli linkati da legolas) riportano una spiegazione semplificata di quello che avviene nella realtà. Perchè se per esempio prendiamo un profilo piatto (senza nessuna curvatura) non c'è bernoulli che tenga perchè la spiegazione non la si riesce a dare. Insomma la storiella delle particelle che percorrono spazi di lunghezza differenza viene a cadere e così cade tutta la teoria. La spiegazione fisica vera e corretta invece è che il flusso investe il profilo. Il profilo devia la traiettoria delle particelle. Le particelle in quanto subiscono una deviazione di traiettoria sono soggette ad una forza verso il basso (prendendo come riferimento un volo orizzontale). Questa forza che investe ogni singola particella è causata da una differenza di pressione presente sulle "facce" di ogni singola particella. Questo comporta che il dorso dell'ala presenterà un pressione minore mentre il ventre una pressione maggiore in quanto la forza con cui vengono deviate le particelle ha direzione e verso uguale alla forza peso. Confermo inoltre quanto detto da rollo che la differenza di pressione sul dorso rispetto a quella atmosferica è molto ma molto maggiore rispetto a quella che si viene a creare sul ventre. Grazie mille a tutti finalmente i miei dubbi si sono chiariti
  17. ice-man

    Portanza

    ritiro in ballo questa discussione per cercare di chiarire un dubbio che mi assilla. Quest'anno ho iniziato il mio percorso come ingegnere aerospaziale e l'altro giorno abbiamo fatto una lezione di tre ore sulla portanza. Io avevo una insignificante idea di cosa fosse la portanza ma il professore con le sue parole mi ha fatto capire che cannavo. In pratica ci è stato detto che la portanza dipende da una differenza di pressione tra dorso e ventre dell'ala (e fino a qui anche in internet tutti dicono la stessa cosa). Il punto è che questa differenza non è dovuta al fatto che una particella di aria che passa sul dorso deve percorrere più spazio mentre quella sul ventre deve percorrerne di meno. Ora la spiegazione che ci ha dato il prof la postero se serve più avanti (visto che dovrò fare dei disegnini che a parole è impossibile da descrivere ma siccome so che qui ci sono delle personi capaci mi chiedo: chi ha ragione? Perchè da come ci ha spiegato il prof spiegazioni di QUESTO tipo sono sbagliate. Ditemi voi.
  18. ice-man

    Softair

    il systema è una particolare asg che è molto pià fedele rispetto alle tradizionali asg e per questo in pochi ci giocano e nessuno la usa durante i tornei in pratica mentre un colt marui o classic army ha caricatori da 300 o 450 colpi e pesa meno del fucile originale il sytema ha caricatori da 30-40 colpi (non esistono maggiorati), pesa uguale all'arma originale e nel selettore vi è la sicura, il colpo singolo, la raffica da tre colpi e la raffica.. e poi se non sbaglio è tutta in metallo il che la rende più pesante ma più realistica comunque a me piacerebbe avere un sistema anche se nel nostro sport poi potresti trovarti in difficoltà.
  19. ice-man

    Softair

    partita triangolare con altri due club... divertente anche se poi sono andato via alla una che sono uscito in barca a vela
  20. ice-man

    Softair

    io ho giocato per un anno nei mercenari.. ora sono nella ghostsquad di lecco (la parte di club che si è divisa per motivi che ancora non ho capito ) più che altro le persone con cui mi divertivo di più se ne sono andate e così li ho seguiti... cmq nei mercenari ero Viper e nel vostro portale ci sono diverse foto con dentro anche me!
  21. un semplice auguri? quel che conta è il pensiero
  22. ice-man

    Softair

    se tu giochi nei mercenari di lecco no.. è un mio carissimo amico.. faccio paracadutismo assieme e giocavo nei mercenari assieme a lui
  23. ice-man

    Softair

    a me piace troppo il MARUI FUCILE MP5 SD6 (esteticamente) e difatti vorrei prenderlo comunque spara anche bene... se vuoi chiedilo a Swan che te lui ce l'ha e magari te lo fa provare
  24. ice-man

    4 novembre.

    io ho partecipato ieri ad una cerimonia a bergamo.. comunque confermo ogni città provincia festeggia il 4 novembre con iniziative diverse.. c'è chi fa mostre, chi dimostrazioni, chi picchetti e messe per i caduti ecc.. quindi probabile che anche a napoli facciano qualcosa, magari non una parata ma qualcosa la faranno di sicuro
×
×
  • Create New...