Vai al contenuto

mkobau

Membri
  • Numero messaggi

    421
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Vittorie

    4

mkobau ha vinto l'ultimo giorno in 26 Dicembre 2014

mkobau ha il contenuto che piace di più!

Reputazione

19 Normale

Che riguarda mkobau

  • Rango
    Colonnello

Profile Information

  • Località
    legnano
  1. mkobau

    FW 190A-8/R2

    CIAO e benvenuto, le eliche tedesche erano stranamente verde scuro, hai altre marche disponibili? intendo come colori modellistici?, basta che cerchi RLM70 era lo stesso verdone usato nelle mimetiche fino al 1941, ed eviti "alchimie strane". Occhio anche ad altre "stranezze tedesche", gli interni dell'abitacolo erano in RLM66, molto scuro, ma vani carrelli, gambe del carrello erano in Rlm 02 completamente diverso. Prova a cercare altre marche di colori con la dicitura RLM, Ministero dell'Aeronautica Tedesca. La Tamiya per ovvi motivi commerciali segnala i suoi colori ma spesso non conviene fidarsi troppo. Marchiati RLM li trovi come Italeri-Gunze-Lifecolor belli e pronti. marco
  2. mkobau

    Colori acrilici, a smalto, Primer, trasparenti

    ciao dopo aver sverniciato con l'olio dei freni, io uso un trucchetto, prendo il kit e vado sul lavandino della cucina, sotto tengo una bacinella per evitare che piccoli pezzi si stacchino e uso un vecchio spazzolino da denti e passo sopra dentifricio o anche sapone, e passo il modello lavandolo. Toglie gli ultimi residui sia di vernice che di olio dei freni, comunque conviene sempre passare una mano di grigio primer (io uso tamiya grigi normali, non servono bombolette e altri specifici). A quel punto sei pronto per riverniciare tutto, stacca i trasparenti prima di iniziare i lavori.
  3. mkobau

    Colori acrilici, a smalto, Primer, trasparenti

    ciao riesci a fare delle foto della situazione?, ci aiuterebbe a capire il tutto, prova con un vecchio trucco, prendi un vecchio spazzolino da denti, mettigli del dentifricio e mettiti sotto un rubinetto di acqua tiepida con sotto un piatto/contenitore adatto, per evitare che perdi i pezzi nello scarico. Meglio che usi uno spazzolino duro e molto setoloso e dacci dentro. Togli elica, ogiva, e altre parti marco
  4. mkobau

    Colori acrilici, a smalto, Primer, trasparenti

    ciao era un bianco opaco su un A4 1/48, ho dovuto usare l'olio, altri acrilici vengono via anche con l'alcool, lo stesso kit sopra era aeromaster e bastò l'alcool. marco
  5. mkobau

    Colori acrilici, a smalto, Primer, trasparenti

    dipende da vari fattori, io per sverniciare un modello fatto con gli acrilici Tamiya dopo una confezione intera di chante Clair ho dovuto usare l'olio. Ho notato che funziona su colori da poco passati.
  6. mkobau

    Colori acrilici, a smalto, Primer, trasparenti

    probabilmente quando hai messo via il modello la vernice era ancora fresca, per sverniciarlo, alcune considerazioni: 1°quale marca hai usato?. 2° quanto tempo è passato dalla verniciatura?. Per sverniciare proverei con dell'alcol ma non su un cotton fioc, meglio un panno antistatico e olio di gomito, se no l'olio dei freni funziona sempre, comunque devi forzatamente sverniciare tutto. marco
  7. mkobau

    Pearl Harbour

    ciao moltissime delle scene del film sono vere, il Kaydet che si trovò in mezzo ai giapponesi, il cacciatorpediniere che aveva avvistato un sommergibile giapponese, il marinaio di colore (era un addetto di cucina, in pratica un lavapiatti) che abbatte un aereo giapponese con una mitragliera. Venne decorato dal Presidente con una alta onorificenza e se non ricordo male fu' il primo americano di colore a riceverla. Piuttosto che guardare il film recente patetico andate a vedere TORA TORA TORA. marco
  8. mkobau

    Pearl Harbour

    ciao, se osservi bene la scena di Tora Tora Tora dei 2 piloti che corsero a prendere 2 P40B su un aeroporto secondario, anche quel fatto è vero, codici 333 e 300, decollarono anche altri P36 e fecero discreti danni. Se quei radaristi fossero stati creduti e non avessero scambiato i jap per B17, molte cose sarebbero cambiate. Altra nota, i reduci dell'Arizona morti in seguito hanno avuto diritto di essere sepolti nello scafo.
  9. nessuna altra fonte ne parla, nemmeno le migliori riviste cartacee Flypast o Aeroplane Monthly e altri siti, è una bufala scritta dagli stessi "personaggi" che dicevano di Spitfire in Birmania, mai trovati e altro. sono spam da nemmeno citare. Se vuoi altre leggende parlano di Me109 sepolti nel sedime di Malpensa dove lavoro dal 1985 e oramai abbiamo "ribaltato" metri e metri di terreno semmai abbiamo trovato bombe di cemento ma 109 nulla a meno che non sia sotto il pavimento del mio ufficio al 1° piano!.
  10. la foto del sito è di uno dei 190D conservati negli Usa, già toppare e di brutto la versione per fare lo "specchietto per allodole" su un presunto ritrovamento che è un falso storico la dice lunga. In + nessuna altra fonte riporta questa notizia. Di simili notizie il web è strapieno, comunque gli aeroporti abbandonati in Libia e colonne di camion dopo il golpe di Gheddafi nel 1969 me ne raccontavano ingegneri dell'Agip colleghi di mia mamma. L'aeroporto in Etiopia è riportato su vari giornali del settore tra gli anni 70 e 80 e fonti Rai mi confermarono che esisteva il filmato, ma era politica Rai riutilizzare le bobine di filmati "poco interessanti" per metterci magari TG.
  11. a parte il pesce d'aprile in anticipo, la foto di un FW190d conservato in un museo americano, che la Turchia ebbe i 190 è vero, ma la notizia è "completamente una bufala!" ricorda gli Spitfire intatti in Birmania e le Harley nascoste in una gigantesca fossa comune a Cuba nel 1960!, evitiamo sensazionalismo. Semmai bisognerebbe capire se veramente in Siria in anni recenti c'erano G55 abbandonati. Comunque in anni senza "web e sensazionalismo" ingegneri di note case petrolifere italiane mi raccontavano che in Libia prima del 1969 c'erano aeroporti abbandonati pieni di aerei, e in Etiopia una troupe Rai filmò un aeroporto abbandonato italiano, nonostante ricerche fatte grazie ad amici che lavoravano in Rai sembra che il materiale sia stato "riciclato".
  12. mkobau

    per incominciare

    di una semplicità elementare, prendi un pennello meglio piatto per le superfici + grandi e uno a goccia piccolo per le parti "piccole", lo spalmi dove serve e aspetti 24h, vernici quello che devi verniciare, aspetti altre 24h e lo togli con le dita, funziona anche in certe mimetiche, e abbonda di brutto!, anche se sembra coprire l'area, asciugato si ritira, meglio "abundere che deficere!", io uso il gunze MR masking sol neo,ma preferisco l'Humbrol ma è introvabile. Il MR HOBBY/GUNZE ha incluso il pennellino ma è troppo grosso per piccole superfici. Per pulire i pennelli usa solo quelli dopo e puliscili con diluente sintetico da colorificio.
  13. mkobau

    per incominciare

    in qualsiasi scala il vecchio caro maskol.
  14. mkobau

    per incominciare

    se mi mandi una tua email o domani riesco a farti le foto del mio e le metto qui ma sono "negato" come fotografo, direi di cominciare con il Sabre, anche senza pilota, io ne ho uno fatto da scatola in versione Italiana a cui ho sostituito solo il sedile perché per i miei "standard" era inguardabile, non vedi molto all'interno viste le sue dimensioni. Comincia da quello che hai, è un ottimo kit, l'unico problema stà nell'incollaggio ali/fusoliera sotto, ma ne vale la pena.
  15. mkobau

    per incominciare

    + è grossa la scala e maggiore è la mole di dettaglio, non guardare "assatanati" che farebbero lo stesso in 1/700, visto che devi farti le "ossa" conviene partire da kits semplici e lascia stare chi spende 1.000 euro e ore per un modellino, impara a divertirti sopprattutto. Se vuoi iniziare con l'aerografo, compra le fengda che sono ottime, ne ho 3 e sono eterne.
×