Vai al contenuto

riccardo.com

Membri
  • Numero messaggi

    40
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione

1 Normale

Che riguarda riccardo.com

  • Rango
    Recluta

Contact Methods

  • Sito Web
    http://
  1. riccardo.com

    Counter Rocket, Artillery, and Mortar defence

    C'era anche l'israelo-americano THEL che si occupava di distruggere razzi katyusha e colpi di artiglieria/mortaio in volo se non mi sbaglio
  2. riccardo.com

    Olimpiadi di Pechino:missili terra-aria!

    Non per dire ma nonstiamo andando OT? E poi i missili vicino agli stadi erano solo una dimostrazione di potenza cinese, cosiccome i reparti della PAP (People's Armed Police, polizia cinese) che in stile sovietico alla cerimonia d'apertura portavano la bandiera cinese a passo dell'oca per issarla. E poi chi poteva fare attentati dopo che tutti i piloti uiguri erano stati lasicati a terra per tutta la durata dei Giochi?
  3. riccardo.com

    Messe al bando le cluster bombs

    Le bombe non scelgono... colpiscono ogni cosa dove vengono dirette E a costo di sembrare epico o pacifista vorrei citare una fase che Giovanni Paolo II ha detto al seminario di Erice agli scienziati: "Anche oggi nell'era dei missili, come in quella delle lance e delle spade, ad uccidere è il cuore dell'uomo" E poi ricordo che nonostante le PGM in Afghanistan gli americani hanno bombardato un matrimonio credendo fosse una colonna talebana nella provincia di Helmand.
  4. riccardo.com

    BrahMos

    Si.. ma riguardo agli e-2 Per proteggere efficacemente un gruppo navale ci dovrebbe essere almeno un e-2 in costante combat air patrol E poi anche se intercettasse con il radar un aereo a 200 km non ci sono aerei adatti adatti ad attaccare nemici a distanze di più di 40-50 km da loro stessi perché gli f-14 e gli aim-54 phoenix sono andati in pensione e tutto si ridurrebbe a combattimenti aerei simili a quelli tra aeronautiche nemiche L'unica sarebbe tenere sotto sorveglianza satellitare le basi aeree o le navi da cui possono partire gli aerei lanciatori per avere un preallarme efficace
  5. riccardo.com

    Israele - Iran

    Non credo che il prossimo bomabrdamento delle centrali nucleari iraniane si farà via aerea per i motiiv: 1-tra centrali nucleari e mezzi sensibili sono circa 60 bersagli.Troppi 2-Per non avere perdite enormi bisognerebbe anche paalizzare la contraerea iraniana, che è comunque già in allerta, anche se il raid sulla centrale di Dayr Az Zavr in Siria ha mostrato quanto la contraerea russa sia efficaca 3-Mentre con Osirak si aveva la sorpresa strategica, gli iraniani si aspettano un attacco 4-Pensate alle ritorsioni iraniane e alle conseguenze mondiali dell'azione Poi a mio modo di vedere la leadership iraniana p fanatica ma non pazza: sa che in caso usasse l'arma atomica basterebbe lo stock israeliano a mandare circa 20 milioni di nuovi corteggiatori alle vergini del paradiso islamico o a polverizzare il paese Inoltre la difesa antimissile israeliana è più sofisticata di quella iraniana Quanto alle affermazioni anti ebraiche di Ahmadinejad sono rodomontate perché quando era sindaco di Teheran non ha mai intrapreso azioni anti ebree
  6. riccardo.com

    BrahMos

    coe fa ad intercettarlo se il flanker vola sotto? E poi avevo letto su u documenti su internet che i sovietici per risolvere i problemi di questo tipo mettevano assieme agle aerei che dovevano lanciare i missili (tipo backfire o flanker) aerei di socrta ( per impegnare i tomcat) e aerei da radar jamming e guerra elettronica
  7. riccardo.com

    BrahMos

    Riguardo alla possibilità di usare quest'arma in un attacco aereo come ho accennato Ma se l'aereo vola a pochi metri dal livello del mare, dovrebbe essere quasi impossibile per un e-2 pescarlo
  8. riccardo.com

    Wake homing

    si ma per seguire l'elica si affiderà al rumore o cosa?
  9. riccardo.com

    Wake homing

    Salve avrei una domanda Le armi wake-homing, letteralmente, dato che in inglese wake= scia, dovrebbero... seguire la scia giusto?O sono armi acustiche evolute? Come funzionano?
  10. riccardo.com

    BrahMos

    ma in teoria se il pilota attaccante (che si presume essere esperto) si mantenesse a un livello di volo molto basso e salisse solo quell'attimo per lanciare il missile ( o i missili) i tempi di reazione da parte dei difensori non sarebbero un po' cortini?
  11. riccardo.com

    logistica italiana

    bhe come dice il nome le unità da rifornimento servono a rifornire i soldati su campo di battaglia Sull'equipaggiamento andiamo dagli autocarri classici ai mezzi portamunizioni ai camion-cisterna per trasportarecarburante. Volendo gli autocarri da rifornimento possono anche portare soldati o materiali(es tende,shelter..)
  12. riccardo.com

    bmp 3

    ma per quanto riguarda la scarsa protezione non ci sono comunque i sistemi di protezione attiva? Ma cosa intendono su http://www.army-technology.com/projects/bmp-3/specs.html quando dicono Troop Carrying Capacity 7 with 2 additional?
  13. riccardo.com

    Rivolta in Tibet....

    occorre distinguere il significato politico da quello sportivo delle olimpiadi... In fin dei conti i boicottaggi di Mosca 1980 e Los Angeles 1984 non hanno sortito un grande effetto....in fin dei conti i sovietici se ne sono fregati e sono rimasi in Afghanistan fino all'89. forse sarebbe meglio,pre dare una lezione alla Cina,agire sull piano economico,perché è inutile parlare di Tibet,non partecipare a qualche gara olimpica e poi fare affari a go go coi cinesi Queso è il mio pensiero
  14. riccardo.com

    ss-n-22

    Sulla rivista della marina ho letto: "L’«SS-N-22» è sicuramente una delle minacce più temibili che le marine dei Paesi occidentali potrebbero trovarsi di fronte. Stiamo difatti parlando di un missile con una testa in guerra di 300 kg, che oltre a un carico bellico convenzionale ne può portare uno nucleare, propulso da un ramjet a propellente liquido associato ad un booster a propellente solido che conferisce al missile una velocità di oltre 2 mach. È chiaro che una velocità del genere riduce drammaticamente i tempi di reazione per la nave/bersaglio: in teoria dai 120/150 secondi necessari per rispondere con efficacia ad un «normale» missile antinave a 25/30. Lassi di tempo che non concedono certo molta libertà di azione per sedurre il missile o sbarragli la strada con un CIWS. Il «Sunburn» ha un raggio di azione nell’ordine dei 100 km e ha un sistema di guida che abbina un’unità inerziale, per la crociera, ad homing radar attivo. L’altra caratteristica che lo rende potenzialmente letale riguarda la sua altissima capacità evasiva. Il missile è difatti dotato di un design particolarmente indurito che gli consente di reggere anche a profili terminali con g alti (le fonti parlano di 15 g), potenzialmente in grado di privare i direttori del tiro della possibilità di calcolare la corretta soluzione di ingaggio. In più, ma ciò vale logicamente per ogni missile da crociera, in caso di ingaggio da parte di un CIWS ci sarebbe sempre il problema collaterale della nuvola di schegge che investirebbe la nave. A questo punto l’unica difesa che darebbe una certa garanzia sarebbe la scoperta e la distruzione della piattaforma di lancio, nave o aereo, prima che questa possa effettivamente lanciare il suo attacco. " Ma è davvero così letale?pensate che danno può fare allora una tarantul russa che di sunburn ne ha 16!
  15. riccardo.com

    Kalashnikov

    si... e comunque l'm16 funziona solo con una manutenzione ottimale,mentre gli ak sono composti solo da 4 pezzi e ti funzionano anche si li immergi nella m***a,nel fango,nella neve e sparano anche se ci passa sopra una jeep. Sinceramente in un ambiente come quello afghano va moooolto meglio un ak (senza contare che l'm-16 alla fin fine è plastica) Ah..quindi gli ak iracheni e afghani sono copie dei mitici modelli russi?
×