Jump to content
Sign in to follow this  
sgurglio

PEACE MISSION 2007

Recommended Posts

30-Lug-2007

 

Con il decollo di una formazione di 16 elicotteri da Xinjiang Uygur - Cina per la Russia è iniziata ieri l'Esercitazione antiterroristica "Peace Mission 2007" .

 

La complessa manovra Russo-Cinese si svolgerà a Chelyabinsk per la parte russa e ad Urumqi

per la parte cinese.

 

In totale la Cina invierà 32 elicotteri divisi tra 16 MI-17 da trasporto e 16 Z-9 da attacco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Z-9? kualke info?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo Z-9 non è altro che l'SA 365, costruito su licenza dalla cinese Harbin, e la classificazione NATO Haitun. ;) Questo contratto d'affari, ancora più importante per la storia del Dauphin di quanto non sia stato il successo americano, è passato nondimeno praticamente inosservato anche sulla stampa specializzata.

Come pratica normale per i cinesi, anche questo contratto, per quanto corposo, era destinato sopratutto ad acquisire know-how e infatti gli ultimi 20 elicotteri erano costruiti con una percentuale crescente di parti prodotte in Cina. Questo fu solo l'inizio del processo che ha portato lo Z-9.

 

La Marina cinese, con la sua flotta in rapido ricambio, e ambizioni sempre più portate all'impiego d'alto mare, ha una necessità imprescindibile di elicotteri imbarcati, e al pari dell'Esercito, ha utilizzato anch'essa il Dauphin.

L'elicottero navale è la Z9-C con capacità ASW. Esso nasce dall'ordine posto negli anni '80 per 8 AS 565 Panther navali, con sonar filabile Thomson Sintra HS-12 e 2 siluri ET-52 (cloni dell'A.244, comprato in piccola quantità). La versione Z-9C ne è stata la derivata cinese. Esso ha un radar in banda X KLC-1, siluri ASW e capacità di guidare oltre l'orizzonte i missili C-803 antinave, simili agli OTOMAT (non si tratta però di cloni).

 

L'esercito, più di recente, ha schierato due versioni da attacco, la Z-9W "Attack" e la Z-9G "Night Attack", che si aggiungono alle varie versioni di trasporto e collegamento (Z-9, Z-9A, Z-9B, Z-9A "ECM", importante versione per contromisure elettroniche, Z-9A "Scout", Z-9A "Communications").

La versione base d'attacco Z-9W è entrata in servizio negli anni '90, con il 38imo gruppo d'armate di Beijing. Già dal tipo di unità che è andata ad equipaggiare, la macchina di nuovo tipo dà l'idea della quantità necessaria, destinata ad essere insoddisfatta sia per i costi, sia per qualche incomprensibile difficoltà che ha l'industria cinese a mettere in produzione in grande stile gli equipaggiamenti avanzati.

 

La versione base della seconda generazione degli Z-9G ha i seguenti dati:

 

Motori: 2 Turbomeca Arriel-1C1 produzione su licenza (WZ-8A). Capacità 1.140 l, +180 l ausiliari eventuali, in un serbatoio.

Equipaggio: 2

Lunghezza (senza rotori): 13,46 m

Altezza (idem.): 3,47 m

Rotore: principale, 4 pale; 11 per quello di coda

Pesi: 2.050 kg vuoto, 4.100 kg max, 2.038 kg carico utile

Prestazioni: Velocità max. 315 km/h, crociera max. 280 km/h, tangenza 6.000 m

Hover: 1.600 m senza effetto suolo, 2.600 m con effetto suolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...