Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
typhoon

Caccia Cinesi classe Lanzhou

Messaggi consigliati

Parliamo un pò dei nuovi caccia Cinesi della classe Lanzhou, a guardarli montano un sistema missilistico antiaereo che sembra simile al AEGIS, composto da un phased array radar e dai canonici VLS. il vettore è il missile HHQ-9 SAM e la nave ne imbarca 48, il sistema di guida è radar semi-attivo. La nave è lunga 153 metri e disloca 7000 ton., vorrei sapere cosa ne pensate.

 

052c1l.jpg

 

052c3l.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sulla carta si tratta di unità potenti, tutto sta a vedere se davvero il sistema di combattimento è paragonabile all'AEGIS americano.

 

Questo non può dirlo nessuno, ovviamente, perchè le capacità reali del sistema cinese sono del tutto ignote.

 

Però a guardare quelle antenne ad apertura sintetica, e in particolare alla loro forma bombata, vien naturale pensare che il livello tecnologico di quella realizzazione è ancora inferiore alle prime versioni dell'AEGIS (che ormai hanno oltre trent'anni sulle spalle...) dove le antenne sono perfettamente piatte, a testimoniare una qualità di controllo del fascio elettronico di gran lunga superiore.

E non a caso l'AEGIS cinese lavora in banda C (sotto il GHz) rispetto alla banda F (oltre GHz) dell'AEGIS.

Questo significa che il sistema cinese è in grado di interscambiare un minor numero di informazioni con i missili in volo e ha inferiori capacità di discriminazione dei bersagli.

 

La presenza del radar Band Stand accoppiato al sistema data link Ligh Bulb per la guida dei missili antinave mi lascia poi molto scettico sulle effettive capacità "fire and forget" dei missili YJ-62 antinave nei confronti di bersagli posti oltre l'orizzonte radar.

 

Pauroso poi il vecchio impianto Knife Rest per la scoperta aerea lontana... mentre il sonar è di produzione francese.

 

Insomma, credo che i cinesi abbiano messo il meglio della loro tecnologia (con qualche "innesto" di origine russa e francese) in queste unità, e abbiano realizzato una classe che si avvicina alle prime versioni dell'AEGIS.

Poi vedremo nella pratica se e come funzioneranno (i sovietici con la loro copia dell'AEGIS, il sistema Sky Watch, ebbero un sacco di rogne e non ha mai funzionato bene) e quante riusciranno a metterne in linea.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' vero che il Knife Rest può vedere aerei stealth a causa della banda in cui lavora ? :unsure:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

nella prima foto la nave sembra finta sembra 1 blocco d plastica ahah

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Va bene, se hanno deciso di diventare una potenza sullo stile di risiko, un sacco di navi di plastica... :P

 

Allora, sono molto interessanti le considerazioni sull'equipaggiamento, ciò che non è seconda a nessuno, è la volontà Cinese di pesare di più in campo internazionale, e lo può fare perchè rastrella molti investimenti e gli si aprono i mercati come le margherite a primavera, resta da vedere se non sono altrettanto fragili... dice confucio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
E' vero che il Knife Rest può vedere aerei stealth a causa della banda in cui lavora ? :unsure:

Premetto che il Knif Rest è un apparato di derivazione sovietica, di concezione estremamente datata, che su nessuna nave occidentale nessuno si sognerebbe nemmeno di prendere in considerazione.

 

E' un radar bidimensionale che lavora in banda A con potenza di picco intorno ai 100 KW, ed è entrato in servizio nel lontano 1952 (!).

 

La Banda A è una banda molto bassa in frequenza (parte da 30 MHz e arriva a 250) e quindi con onde abbastanza lunghe, il che può aver indotto qualche osservatore a pensare che debba avere buone caratteristiche contro gli aerei Stealth, per montare un radar così antiquato sulle unità più moderne.

 

La realtà è diversa: il Knife Rest è molto diffuso sulle unità cinesi, e continua ad essere utilizzato o perchè non hanno niente di meglio o perchè lo ritengono abbastanza resistente alle contromisure (più l'onda è lunga, più è difficile ingannare il radar).

 

I radar che riescono a vedere gli aerei stealth sono o i radar ultramoderni con tecnologie AESA (che hanno la capacità di discriminare piccolissimi ritorni radar, ma in ogni caso la distanza di scoperta è comunque limitata) oppure i grandissimi radar che operano sulle frequenze estremamente basse (ELF): sotto i 300 Hertz, per intenderci, quindi un ordine di grandezza un milione di volte inferiore a quello della banda A.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×