Jump to content
Sign in to follow this  
Gian Vito

Northrop SM-62A Snark

Recommended Posts

Non c’è nulla che indichi una diversa modalità. Ma la W-39 aveva due diverse spolette, è possibile che a bassa quota la barometrica venisse disattivata subentrando quella ad impatto. Si potrebbe allora immaginare una semplice “caduta”sul bersaglio da 150 metri di quota. Oppure una esplosione con lo Snark in volo orizzontale. Non ho nulla, però, a supporto di queste due ipotesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel bene e nel male, che siano gli anni '50 o il 2000 non significa nulla. Trovo curioso che gli Snark non potessero essere guidati nell'ultima fase, mi pare una cosa vecchia, facevano così le V-1 tedesche.

I russi avevano missili da crociera e antinave a guida radar passiva e attiva nell'ultima fase. La differenza sarebbe che quelle erano armi "tattiche", mentre lo Snark voleva essere strategico, quindi voleva essere un'arma autonoma intercontinentale, nel senso che gli aerei o le navi-guida potevano essere preda delle difese sovietiche.

 

Le V1 NON avevano alcuna autoguida finale, ma un semplice giroscopio, e infatti erano armi che colpivano si e no Londra (sempre che non cadessero in campagna) . Per i missili sovietici, posto che i missili antinave sono tutta un altra cosa rispetto a un missile terra terra (vedere la testata di un Tomahawk e di un Harpoon per credere) non mi risultano, se non in epoca MOLTO successiva, missili sovietici aria-terra di tipo strategico con guide 'particolari', che peraltro, con testate megatoniche, non si capisce bene a che servirebbero.

 

Comunque che lo Snark non fosse visto, nemmeno all'epoca, come gran cosa, lo dimostra la sua storia e lo sviluppo contemporaneo o quasi del Navajo da mach3 (come gia detto).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su questo mi pare siamo della stessa idea: infatti la testata di uno Snark che guida finale aveva? Proprio come una V1, staccatasi dal motore, la testata dello Snark cadeva per terra senza guida.

L'Harpoon può essere lanciato dalla superficie terrestre, e il Tomahawk bgm-109 poteva essere lanciato da un B-52. L'aim120 amraam può essere lanciato da terra, come anche l'AGM-45, o l'AGM-78 che anzi era il missile terra-aria navale Standard.

Che differenza sostanziale c'è tra un missile antinave e uno superficie-superficie?

Quando nella testata c'è una bomba nucleare la differenza credo si riduca unicamente al peso dell'ordigno, che ne permette oppure ne impedisce l'imbarco su un aereo.

I sovietici avevano diversi missili aria-superficie che almeno concettualmente mi paiono più avanzati dello Snark, salvo il fatto che però dipendevano da un bombardiere per arrivare a tiro degli obbiettivi.

Per non sprecare tempo i russi presero i loro Mig (cioè formule tecniche aerodinamiche già sperimentate) e bontà loro li privarono del pilota.

Il Raduga as-1 Kometa (nient'altro che un Mig-15) poteva essere lanciato dal b29-tu4 Bull e aveva già una guida inerziale e radar-passiva.

L'as-3 Kangaroo era pure peggio: un Mig-19 monogetto supersonico con guida inerziale e radar passiva. Specifiche versioni del Tu95 Bear vennero costruite per il lancio e la guida a distanza di questi missili, come il Tu-95K, KD e KM (Bear-B).

Il raggio d'azione dell'as-3 era di 600 km ad alta quota, ma a questo va aggiunto il raggio operativo del Bear ...

La guida astronomica non è una guida particolare: è un sistema di navigazione (prima navale e poi aerea) vecchio come il mondo. Va ancora bene quando bisogna trovare cose grandi come un'isola (e anche lì può rivelarsi molto problematica la cosa) ma quando si deve centrare un bersaglio lontanissimo si rivela poco accurato a meno che non ci sia qualcuno sul posto ad apportare continuamente le dovute correzioni in tempo reale. Io avrei emesso un bel bando di concorso per volontari (ma con posti a parte specificatamente riservati ai soli progettisti del sistema) da far sedere nella testa dello Snark per guidarlo in fondo era grosso come un aereo, perché privarlo di un confortevole abitacolo per voli intercontinentali? Non è un sistema molto diverso dai tizi che guidavano i motoscafi esplosivi o i "maiali" slc dell'ultima guerra. E mi raccomando appena vedete il nemico, tirate sta leva! Dulce et decorum est pro patria mori! E via dritto e sicuro parte il siluro, contro l'immensità ...

 

Lo Snark mi pare che avesse la predisposizione a un carrello d'atterraggio assiale simile a quello del B-47 e del B-52: volendo era il ricognitore ideale.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Lo Snark mi pare che avesse la predisposizione a un carrello d'atterraggio assiale simile a quello del B-47 e del B-52: volendo era il ricognitore ideale.

 

Più che di un carrello era fornito di un sistema di pattini ....

 

 

 

Although it did not employ landing gear, the Snark was able to safely skid to a landing on any flat, level surface. Indeed, many Snark missiles made successful landings at Cape Canaveral, the first missiles to be recovered at the Cape in this way.

 

It is perhaps the most enduring legacy of the Snark that to this day, the runway at Cape Canaveral is still referred to as the "skid strip" in memory of the Snark missiles that "skidded" along its surface many years ago.

 

Fonte .... http://www.spaceline.org/rocketsum/snark.html

 

1ypair.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×