Jump to content
Sign in to follow this  
Giovanni86

Valcamonica, Precipita Ultraleggero: 3 Morti

Recommended Posts

BRESCIA - Nuova sciagura aerea in Lombardia. Tre persone sono morte in un incidente aereo avvenuto in mattinata in alta montagna in Lombardia. Un velivolo di piccole dimensioni è precipitato nella zona del passo del Gavia, in alta Valcamonica. I sanitari del 118 che lo hanno raggiunto con l'eliambulanza hanno trovato tre corpi carbonizzati: sono tre bresciani residenti nel capoluogo e in comuni del lago di Iseo e della Franciacorta. Il pilota del Piper in dotazione all'Aeroclub «Brescia» di Montichiari è Ilario Bianchi, 58 anni, anni di volo all'attivo. Bianchi abitava a Iseo. I due passeggeri sono Mauro Gavazzi, di 45 anni di Monticelli Brusati e Guido De Vivo, di 64 anni di Brescia. L'aereo, secondo una prima ricostruzione, è entrato nella valle delle Messi e, dopo esser finito contro un pino si è schiantato contro la montagna. Nella zona i volontari della protezione civile, i vigili del fuoco, i soccorritori del 118 e i carabinieri sono stati impegnati per ore nella ricerca dei resti delle vittime. L'aereo era decollato da Montichiari per una gita.

Edited by Giovanni86

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto la notiziaq sul TG di mezzogiorno. Una vera tragedia.

 

Piccolo appunto: Il Piper può anche essere piccolissimo, ma è un AG non ULM

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli incidenti aerei succedono purtroppo...

 

e spesso accadono perchè gli alti costi costringono a volare poco

 

Confermo che il Piper è un aereo di AG e non un velivolo ULM.

 

Devo dire che ultimente c'è in atto una campagna denigratoria nei confronti degli ULM e devo ammetere che ciò non è giusto.

 

Come dissi in passato il velivolo ULM è sicuro è l'addestramento e le infrastrutture che spesso sono scadenti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

da www.ansv.it

 

Tre persone decedute nell’incidente di un PA-28 precipitato nelle vicinanze di Ponte di Legno (BS)

 

 

L’Agenzia ha aperto l’inchiesta tecnica di competenza sull’incidente in cui è stato coinvolto l’aeromobile PA-28, marche I-JESC, decollato dall’aeroporto di Brescia Montichiari alle 08.35 UTC di oggi e precipitato alle 11.10 in località Valle delle Messi, nelle vicinanze di Ponte di Legno.

Decedute le tre persone che si trovavano a bordo.

Un investigatore dell’ANSV è stato inviato sul posto per ricostruire la dinamica e appurare le cause dell’incidente.

 

 

 

il PA 28 è un aereo di AG (ed è bellissimo!!!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco è come dici tu, pultroppo succedono perchè per volare bisogna tirare a campare per questo Governo e per tutti gli altri precedenti. Nel paese di Leonardo bisognerebbe avere più accesso al mezzo, è una vergogna come venga soffocata l'AG, poi si ripercuote tutto negativamente sul settore intero. Governo ladro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ultraleggeri a motore prego....se no il mio ex istruttore s'incazza come una belva

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono profondamente dispiaciuto per loro :(:(:(

Purtroppo è il rischio del mestiere -_-

Share this post


Link to post
Share on other sites
Voli ULM?

 

Si, Davide vola ULM con un Attestato di Volo (che non equivale alla Licenza di Pilota di Aeromobile).

 

Lo ha detto più volte ed è uno strenuo sostenitore della categoria. Io non disprezzo gli ULM ritengo semplicemente che l' AG sia la naturale evoluzione del ULM in qualcosa di più prestante e sicuro ( e purtroppo più costoso ) come evidenziato dal Comandante Leoni, Presidente Straordinario ( ma BRAVISSIMO !!! :D ) dell' Aeroclub d' Italia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche se ti ha già risposto Tillo voglio dire Siiiiiiiiiiiiiiii. Volo ULM e ne sono fiero, ho provato grazie ad un amico il Cessna 172 N e il C-172 RG CUTLASS, ma veramente mi diverto troppo a bordo del mio ULM, avendo molta meno potenza disponibile e molta meno energia cinetica, risente molto di più degli spostamenti d'aria ed è continuamente da aggiustare.

 

è vero però che se vuoi diventare bravo ti devi iscrivere a una scuola seria. Con seri istruttori.

 

Il pericolo maggiore quando si vola ULM è la eccessiva fiducia in se stessi, l'attenzione cala spaventosamente e con poco motore e poca quota a disposizione basta un niente per cascare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ti prego Davide so già che la pensiamo diversamente su alcune cosette e basta

 

io sono in possesso sia dell'Attestato VDS (due assi, tre assi + passeggero ), sia della Licenza PPL(A) ICAO.

 

Ho avuto esperienze di volo su entrambe le categorie e concordo con te che non è la differenza di ULM e AG che guasta, ma il fatto che vi fanno volare dopo poco addestramento (solo poche decine di ore), senza radio nella maggior parte dei casi e sopratutto a quote troppo basse (ma quest'ultimo è un problema sentitissimo in AG perchè anche noi abbiamo il limite 1000 ft ground sotto la TMA di milano che è purtroppo vastissima...).

 

A mio parere per cominciare a dire di essere davvero un pilota con la p maiuscola bisogna essere in possesso della licenza CPL di tipo professionale con la quale si ha un approccio del volo sotto tutti i punti di vista ( SEP, MEP, VFR, IFR e VFR-N).

 

Si possono avere anche 2000 ore di volo da PPL(A), ma non valgono quanto una licenza CPL, perchè lì capisci cosa vuol dire volare in maniera professionale.

 

ciao ciao ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eilà quante belle sigle ragazzi. Senza nulla togliere a ULM e AG, volevo capire sta cosa delle limitazioni delle quote perpiacere, esempio: Davide dice che si vola bassi, ma quanto? Ed è vero che non si possono sorvolare i centri abitati e le autostrade? Tillo scusa invece in AG ci sono limiti di quote?

-_- thx

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il VDS (Volo Diporto Sportivo) che annovera:

- ULM = ultraleggeri a motore

- parapendio e paramotore

- deltaplani

 

ha alcune limitazioni operative:

- max 1000 ft ground nei giorni sab e dom e max 500 ft ground da lun a ven

- no radio di bordo (anche se alcuni la hanno e la usano)

- no sorvolo centri abitati

- no permesso entrare negli spazi aerei controllati

- divieto di atterraggio sugli aeroporti ( anche se in qust'ultimo caso alcuni aeroporti minori si sono aperti ai soli ULM che sono velivoli affini agli aeromobili).

 

Per il pilotaggio dei velivoli VDS è sufficiente frequentare un corso di volo per l'ottenimento dell'Attestato di Volo VDS rilasciato da AeCi e valido in Italia (no estero e no riconosciuto da AMI).

 

 

Il volo di AG (Aviazione Generale) annovera:

- aeromobili per uso turistico;

- aeromobili per uso scuola;

- aeromobili per uso sportivo (acrobatico);

- aeromobili per lavoro aereo ( traino, lancio para, executive, ecc. ecc.)

 

le limitazioni in questo caso le fanno l'aereo (la sua strumentazione) e la Licenza di Pilota (riconosciuta a livello europeo e dagli Enti dell'AMI) con le sue abilitazioni ( solo volo a vista, oppure anche strumentale, ecc. ecc.)

 

L'Italia è un po' particolare (specalmente la zona attorno a Milano)... in pratica attorno a Linate e Malpensa c'è uno Spazio Aereo Controllato di classe A (quindi vietato al volo AG) che parte da 1000 ft ground a salire, tranne poche piccole eccezioni in prossimità dei rilievi... a livello di sicurezza è SCANDALOSO!!! Visto che per riuscire ad atterrare con un motore in panne su un campo al suolo e con tempo sufficiente per pensare tutto si parte da almeno 1500 ft ground ( e quindi 500 ft in più rispetto al normale...)

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie tillo77 per la precisione; sono d'accordo con te per lo scandaloso 1000ft di Milano visto quello che mi dici per il motore in panne. E mi scende la tristezza... <_

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con gli ULM possiamo attraversare le autostrade solo ortogonalmente.

 

Vietati sorvolo di edifici qualsiasi e agglomerati di persone.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono accettabilissime.

 

Devo però dire che spesso le quote non vengono rispettate alla lettera.

 

Nei giorni feriali, i 500 Ft in realtà sono 700 750.

Poi c'è la questione nel casco che negli aerei cabinati non viene mai messo, quasi mai in quelli scoperti.

Non si può volare di notte (sempre rispettato)

Limite di vento al traverso 15 Kts, io sono andato su tranquillamente con 18Kts.

Limite di peso massimo al decollo per ultraleggeri a motore biposto non idrovolante 450Kg, considerando il peso a vuoto di circa 230Kg due persone a bordo 160Kg, rimangono 60Kg per carburante e strumentazione. La capacità dei serbatoi è circa 70 Kg, e la strumentazione è generalmente Six Basic (orizzonte non sempre), radio, strumenti motore. Capisci che si decolla spesso sui 500Kg a pieno carico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma certo, il mitico eurostar. Ce lo abbiamo al club del campo.

Ho fatto anche qualche voletto.

Davvero niente male, ha un ottima linea per i viaggi veloci a breve e medio raggio.

Si fanno anche acrobazie semplici senza rischi: looping, tounneau li ho anche sentiti sulla carne.

Tutto questo senza perdere le caratteristiche STOL

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fantastico, addirittura ce lo avete al campo.

Sono rimasto piacevolmente ippressionato dalle acrobazie che gli ho visto fare, tanto che mi sembra meglio un ULM avanzato metallico come quello, piuttosto che un semplice aereo per AG da turismo.

 

Non ho visto sul sito se c'è il prezzo, forse tu ne hai un idea...?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusami Legolas, ma ho cercato per te il prezzo dell'eurostar.

Indicativamente viene sui 50000€, ma poi il prezzo può variare anche di molto a seconda dell'equipaggiamento di cui hai bisogno: radio, avionica, paracadute balistico.

Poi non sono sicuro se il prezzo che ho trovato è con o senza motore...

Molti pensano che per un ULM basti un "motorino" 2 tempi abbastanza potente, ma per velivoli "avanzati" (come lo hai definito tu) ci vuole qualcosa di serio e questo qualcosa è il ROTAX912 da 100 HP, indubbiamente il motore più affidabile, il cui prezzo si aggira attorno ai 5000€.

L'elica dovrebbe essere compresa nel prezzo, comunque un ottima Hoffman viene sui 2000€.

Inifine bisogna vedere se sei capace di montartelo da solo in kit, o hai bisogno del semiassemblato, oppure ti devi pagare tutta la manodopera e comprarlo già pronto al volo. Se non te la cavi bene con la meccanica dei velivoli ti conviene fartelo costruire da chi lo fa di mestiere già da molti anni, ma il rischio è che il portafoglio pianga un po' troppo, e che la consegna tardi anche di molto.

Un signore si è fatto costruire un ULM acrobatico "puro", per la consegna ha aspettato 1 anno e ha speso 80000€.

 

Se non vuoi spendere tanto ci sono ottime offerte nell'usato, ma ti devi preoccupare per bene di farlo controllare adeguatamente da chi se ne intnde più di te, guardare sia le ore cellula che quelle motore,

farti dire chi lo ha costruito (IMPORTANTISSIMO).

 

Naturalmente devi prendere l'attestato VDS, va bene un qualsiasi ULM su tre assi, poi magari compri il tuo giocattolo, e non sarebbe male farci un po' di ambientamento con il tuo istruttore prima e soprattutto non ti azzardare a fare acrobazia se non sei seguito da qualcuno e se non sei a quota di sicurezza.

 

Se mi dici di dove sei ti posso dire quali sono i campi di volo ULM e le scuole VDS vicino alla tua zona.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...