Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
diavolo rosso

SM-3 Scores Hit After Fixes Implemented

Messaggi consigliati

The U.S. Missile Defense Agency (MDA) successfully intercepted a subscale short-range ballistic missile target with an Aegis destroyer-launched SM-3 Block IA during a flight test July 30.

 

 

sm3dod.th.jpg

 

The target missile was launched at 11:40 p.m. EDT at the Pacific Missile Range Facility in Kauai, Hawaii. Two minutes later, the USS Hopper fired the interceptor, which collided with the target about 100 miles above the Pacific Ocean, according to MDA officials.

 

This test was added to the schedule to evaluate changes made after last year’s failed attempt to intercept a target with an SM-3 Block IA launched by a Japanese Aegis-equipped ship (Aerospace DAILY, Nov. 21, 2009). After the Nov. 19 test, MDA officials said, “Target performance, interceptor missile launch and flyout, and operation of the Aegis Weapon System by the crew were successful, but an intercept was not achieved.”

 

A root cause has not been identified, and an MDA spokesman did not say whether fixes have been made to hardware or operational procedures resulting from the failure review. It is also unclear why a subscale target was used in the July 30 trial.

 

During the test, three U.S. Navy Aegis ships, the cruiser USS Lake Erie and destroyers USS Hopper and USS O’Kane detected and tracked the target with their SPY-1 radars, and each developed fire control solutions.

 

This was the first test in which the USS Lake Erie employed its upgraded software, which is needed to introduce the SM-3 Block IB into service. This interceptor, with an advanced seeker, will be flight tested in late 2010. During the test, the USS Lake Eerie exercised all fire control functions of this new software, MDA officials say.

 

http://www.aviationweek.com/aw/generic/sto...channel=defense

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

adesso questo sistema risulta operativo,oppure è tutto sspeso?

Non è vbenchiaro,poi,se l'intercettazione è avvenuta utilizzando solo i radar di bordo delle navi coinvolte,oppure anche di stazioni di sorveglianza a terra

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Simone sta tutto scritto nell'articolo e si capisce anche chiaramente... magari leggilo prima di porre domande.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dai documenti accessibili pubblicamente- globalsecurity e siti derivati, sostanzialmente- consultati sembra di capire che lo Standard missile 3 sia di dimensioni "relativamente conntenute", comunque minori rispetto all'intercettore dell'S-400, e secondo me potrebbe valere la pena condurre quantomeno uno studio di fattibilità sul lancio dello SM3 da un aeroplano. Questo perchè da alte quote la minore resistenza dell'aria porterebbe ad un sostanziale aumento della quota massima raggiungibile, e in subordine della portata complessiva, ed in più un aereo, a maggior ragione se di grandi prestazioni, potrebbe raggiungere il desiderato punto di partenza -ottimale in base ai calcoli- in tempi molto ristretti.

Un altro vantaggio potrebbe essere il fatto che questo "sistema" legalmente sarebbe definibile come "aria-aria" e non anti-balistico/anti-satellite (i trattati fanno riferimento a missili intercettori con base sulla SUPERFICIE),mentre de facto sarebbe proprio anti-balistico.

Ancora, potendo essere lanciato da aerei, e non esistendo limitazioni legali su dove gli aerei militari NATO possono stazionare nell'ambito del territorio dell'alleanza, sarebbe effettivamente disponibile un sistema anti-balistico dislocabile sul territorio continentale europeo senza che la Russia possa obiettare alcunchè.

Che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×