Jump to content
Sign in to follow this  
Guest intruder

Intelligence, Surveillance and Reconaissance

Recommended Posts

Guest intruder

Gates Plans ISR Boost for Fiscal 2010

 

By Amy Butler

Maxwell AFB, Ala

www.aviationweek.com

 

One year after establishing an intelligence, surveillance and reconnaissance (ISR) task force, Defense Secretary Robert Gates is continuing his push by outlining up to six new platforms that will be funded in his Fiscal 2010 budget proposal.

 

Details on the platforms are scant, and most of them are and will remain classified, his aides said. However, during a brief press conference en route to Ft. Rucker, Ala., Gates says he plans to add funding for new full-motion video sensors; these are in high demand by commanders in Iraq and Afghanistan. Also, he is pushing in Fiscal 2010 for new technologies to distribute and disseminate intelligence around the battlefield.

 

A year after complaining that getting the Air Force to pay for and provide more intelligence support for the wars in Afghanistan and Iraq was “like pulling teeth,” Gates returned last week to speak to Air War College students here and handed out some measured praise. “I would be remiss if I did not give credit where credit is due for what has been accomplished over the past year,” he said. “We’ve seen a dramatic increase in UAV orbits in-theater—from 23 combat air patrols 12 months ago to 34 today.” Among them are new General Atomics Predator and Reaper systems, and the company is hard at work at developing a new, stealthy variant.

 

He also noted the fielding of more sensor-laden C-12s—some through the Army’s Task Force Odin focused on Iraq—and now through Task Force Liberty, primarily led by the Air Force, to send systems to Afghanistan. “We’ve seen how a modest expenditure to mate advanced sensors to turboprop aircraft can made a huge difference to the men and women at the front,” Gates says.

 

The U.S. Air Force received its first MC-12W under the Project Liberty program earlier this month, though without its mission systems. It is headed to L-3 Integrated Systems to receive its sensor payload. The delivery of the first MC-12W misses the Air Force’s goal of deploying the first Project Liberty aircraft to the field this month. “There is no way of knowing what that day would be,” said an Air Force official. In parallel with work on the system, the service is training pilots and crews for the deployment.

 

Aircraft 1 through 7 will be built on used King Air 350 aircraft. The eighth airframe will also be used but will mark a shift to the King Air 350 ER configuration. These aircraft are designed to provide 6 hr. of flying time, 5 of which are dedicated to intelligence collection.

 

The first seven aircraft will carry the Wescam MX-15i to capture full-motion video in the visible and infrared spectrums and a laser pointer. The remaining platforms will carry the MX-15D, which will include a laser designator suitable for directing a laser-guided munition to its target. The system will also carry a basic signals intelligence capability.

 

The total cost to build 37 MC-12W aircraft for the Air Force is estimated at $950 million. All of the aircraft were scheduled to be delivered to the service by January 2010, though this plan has probably slipped as well.

 

While the Pentagon is aggressively fielding more ISR, efforts to develop a Next-Generation Bomber and Combat Search and Rescue-X (CSAR-X) helicopter have stalled.

 

These and a host of other issues will be given a “more rigorous analytical framework before moving forward,” Gates said during the speech at Maxwell.

 

Gates expects to sign the terms of reference for the Quadrennial Defense Review—which will set the way forward for a sweeping study of military needs—soon, according to a senior defense official. “This will be the first QDR to fully incorporate the numerous lessons learned on the battlefield over the past few years,” he said.

 

Michelle Flournoy, the deputy under- secretary of defense for policy, and vice chairman of the Joint Chiefs of Staff USMC Gen. James Cartwright will jointly oversee the QDR.

 

Gates says he expects the study to call for more “hybrid” tactics that pull from conventional warfare lessons as well as new concepts developed during encounters with insurgents. This approach will also shape requirements for future weapon systems, and some key decisions are expected to be ready enough to “inform” building the Fiscal 2011 budget, a process that begins this fall, a senior defense official says.

 

This focus on hybrid tactics and weapon systems is partly what drove the decision to end production of the twin-engine stealthy F-22, made by Lockheed Martin, at 187 aircraft. “The F-22 is, in effect, a niche, silver-bullet solution required for a limited number of scenarios—to overcome advanced enemy fighters and air defense systems,” Gates said.

 

After days of silence on the issue, Air Force Secretary Michael Donley and Chief of Staff Gen. Norton Schwartz voiced their support for the F-22 decision in an op-ed in the Washington Post. Schwartz had previously endorsed a plan to buy about 60 more aircraft, costing $13 billion. “Buying more F-22s means doing less of something else,” they wrote. Also, last week Schwartz publicly reiterated that “243 is the military requirement as articulated by the U.S. Air Force” during a luncheon hosted by the National Aeronautic Assn. This indicates the F-22 decision assumes additional risk for executing war plans.

 

However, it isn’t clear the rank and file of the U.S. Air Force is entirely agreeable. Some officers exchanged skeptical looks during Gates’s presentation addressing the F-22 decision. But he didn’t receive a single question on the F-22 during a 20-min. question-and-answer session following his speech.

 

He did, however, get a question about his decision to accelerate fielding of the Joint Strike Fighter and sideline acompetition to build a new bomber. One officer advocated developing a longer-range, persistent strike capability sooner.

 

In his response, Gates questioned three tenets of the Air Force’s approach on the Next-Generation Bomber: Should it be purchased, should it carry nuclear weapons and should it be manned?

 

“Maybe a manned bomber isn’t an answer,” Gates says. The U.S. nuclear triad relies on bombers and silo-based and submarine-launched intercontinental ballistic missiles (ICBMs). Gates says he decided to keep 76 B-52s in service.

 

“The last thing the secretary wants to do is to buy another $2-billion bomber,” said one senior defense official, referencing the stealthy Northrop Grumman B-2. Lockheed Martin/Boeing, and Northrop are separately developing teams for new bomber concepts.

 

The Pentagon bought 21 B-2s, and 19 are now operational. The high cost was largely driven by a decision to procure fewer than the 165 bombers originally planned. But the requirements for stealth and nuclear delivery are expensive.

 

The outcome of the ongoing negotiations with Russia to renew the Strategic Arms Reduction Treaty (Start), which sets limits on the numbers of nuclear missiles each nation may deploy, will determine whether more nuclear-capable aircraft are needed. Start expires at the end of the year. If a new bomber is needed for nuclear delivery, that mission will drive an overarching set of specifications, as nuclear-capable aircraft require more control and communication systems redundancy, as well as hardening from electromagnetic pulses.

 

During an interview with Aviation Week in December, Gates said he wanted to avoid having less than 1,500 strategic nuclear missiles on alert.

 

“I think that there is a real possibility of going down below the 1,700 to 2,200 deployed warheads now,” he says. “I’d begin to get pretty nervous if we begin to talk about below 1,500 just in view of the array of countries developing these systems and modernization programs in both Russia and China.”

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intelligence, Surveillance and Reconnaissance

 

Quella che viene comunemente definita "intelligence militare", trova una sua precisa definizione nell'acronimo ISR.

La "fuzione ISR" può essere definita come lo svolgimento di tutte le attività volte all'acquisizione di informazioni sensibili relative ad un determinato teatro delle operazioni.

In particolare, l'ISR è un "segmento" dei sistemi C4ISR e C4RISTA-EW, volto al continuo aggiornamento della "Common Operational Picture" condivisa da tutte le entità del "Battlespace".

 

In estrema sintesi, i predetti sistemi C4ISR e C4RISTA-EW, definiscono la struttura operativa impiegata in un dato teatro, costituita da:

C4: Command, Control, Communications, Computer applications; ovvero la funzione di comando e controllo delle unità, per mezzo di apparati di comunicazione ed ausilio di sistemi informatici. Tale funzione rappresenta il momento di output del processo decisionale, consistente in piani, decisioni ed informazioni, generato dalle cognizioni del decisore.

ISR: Intelligence processing, Surveillance, Reconneissance; ovvero la funzione ISR, costituita dall'analisi dei dati ottenuti dai vari processi di intelligence (HUMINT, SIGINT, IMINT, ELINT, TECHINT, MASINT), dalla sorveglianza del teatro e dalle operazioni di ricognizione (aerea e terrestre).

Ciascun processo di intelligence consiste nello svolgimento della raccolta, della valorizzazione, dell'analisi, e della disseminazione delle informazioni elaborate; inoltre

la valorizzazione dipende dall'accuratezza dei sensori utilizzati per l'acquisizione dei dati "grezzi", e la disseminazione può essere diretta alle singole unità (in ambiente "platform-centric"), oppure può configurarsi come una disseminazione d'area (in ambiente "network-centric", in cui le informazioni elaborate sono condivise in network, e consultate dalle singole unità operanti; v.definizioni nell'articolo "AGS a Sigonella"). Gli acronimi distinguono i diversi processi di raccolta ed acquisizione dei dati "sul campo", e stanno per:

 

HUMINT: HUMan INTelligence: intelligence "umana", ovvero dati raccolti da agenti operanti sul campo. Le informazioni raccolte possono essere di prima mano, se raccolte direttamente da agenti operativi, o di seconda mano, se ottenute da informatori. Gli agenti operativi possono essere "infiltrati" in formazioni od organizzazioni ostili, per controllarle in maniera diretta, oppure per acquisire informazioni utili da fonti secondarie (informatori consapevoli e non); possono operare come "antenne", inserendosi in un dato contesto (per esempio un villaggio) e sorvegliando una situazione in occultamento; possono agire in operazioni paramilitari di osservazione con l'ausilio di apparecchiature per intercettazioni ambientali o, ancora, in operazioni militari di acquisizione obiettivi. Provenendo da singoli operativi o da cellule (nel caso di cellule RAO), le informazioni sono classificate di "intelligence umana".

 

SIGINT: SIGnals INTelligence: acquisizione ed analisi dei segnali elettromagnetici. Nel ramo SIGINT operano i velivoli da ricognizione speciale, come il nostro G-222VS, che analizzano lo spettro elettromagnetico acquisendo tutte le emissioni di segnali (tv, radio, telefono) nell'area sorvegliata.

 

IMINT: IMagery INTelligence: acquisizione ed analisi di immagini raccolte da piattaforme aerospaziali, nonché "ground based". In pratica, si tratta della fotointerpretazione di immagini acquisite in voli di tactical/strategic recon, da piattaforme orbitanti o da cellule RAO.

 

ELINT: ELectronic INTelligence: acquisizione ed analisi dei dati relativi agli impulsi elettromagnetici captati. In pratica, è la funzione "passiva" della Guerra elettronica, quella volta all'individuazione, geolocalizzazione e classificazione degli apparati emittenti gli impulsi (come possono essere i radar di una rete di difesa aerea).

 

TECHINT: TECHnical INTelligence: intelligence tecnica; in pratica, si tratta della raccolta e catalogazione in banche dati di informazioni tecniche relative ad equipaggiamenti ed armamenti, nel loro aggiornamento con tutte le informazioni successivamente disponibili, e nella loro integrazione con dati MASINT.

 

MASINT: Measurement And Signature INTelligence: misurazione di tracce su vari elementi raccolti e non classificabili da altre branche di intelligence (nda!). In pratica, le attività MASINT consistono nella raccolta e catalogazione in banche dati di informazioni fisico-chimiche relative ad equipaggiamenti ed armamenti, e nel loro aggiornamento con tutte le successive misurazioni.

 

Un discorso differente va fatto per l'area informazioni, differente dall'intelligence processing perchè privato delle fasi di analisi approfondita, valorizzazione e disseminazione diretta delle informazioni raccolte. Al contrario, l'area informazioni è costituita da tutte le informazioni raccolte sul campo direttamente consultabili ed utilizzabili dagli assetti. Per fare un esempio, si pensi alla prossima futura capacità dei Foward Air Controllers di acquisire immagini degli obiettivi circostanti e di trasmetterle agli assetti aerei presenti in area per condurre azioni CAS con la massima precisione e minimi danni collaterali.

 

TA/EW: Target Acquisition / Electronic Warfare: si tratta della fase operativa di acquisizione dei bersagli (continuazione diretta delle attività di intelligence) e di guerra elettronica.

 

La "Common Operational Picture" di cui prima, è l'immagine della situazione nel teatro delle operazioni disponibile in near-real time, che viene formata con il contributo di tutti i sensori impiegati, ed è condivisa tra tutte le entità del "Battle-space".

"Battle-space" è l'espressione con cui si indica l'insieme degli ambienti fisico, informativo ed informatico, nei quali si svolge un determinato conflitto. Evito di dilungarmi su questi ultimi due argomenti, perchè richiederebbero un approfondimento a parte.

 

Relativamente al programma di acquisizione degli MC-12W "Project Liberty" riportato nel primo post, è uscito anche un articolo su A&D di Aprile 2009. In pratica, si tratta di un nuovo assetto SIGINT/IMINT delle Forze Armate USA, dotato del sistema "Wescam" MX-15i (successivamente MX-15D) della "L-3 Communications", consistente in una "camera stabilizzata in grado di trasmettere video full-motion in tempo reale a tutte le forze presenti sul teatro" (fonte:A&D), probabilmente tramite l'uso di "tactical data link". I primi 7 esemplari saranno designati MC-12T (cellula del "King Air 350", integrata col sensore MX-15i), i successivi 30 saranno MC-12W (cellula del "King Air 350ER", integrata col sensore MX-15D). Il sensore MX-15D sarà dotato di un illuminatore laser di maggiori capacità, idoneo alla guida di GBU trasportate dagli assetti da combattimento.

L'acquisizione e l'impiego di tale assetto-sensore rientra nei programmi di trasformazione network-centrica delle forze intrapresa dall'US DoD.

 

Autore: C.D. (utente 1811)

Edited by Folgore89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nella ottima panoramica fatta da Folgore, manca la branca COMINT, ovvero Communication Intelligence, sottocategoria del SIGINT (che comprende appunto COMINT e ELINT / ESM), che consiste nell'intercettamento e nell'analisi delle comunicazioni radio avversarie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

RC-135 V/W Rivent Joint dell'USAF.

RC-12 Guardrail Common Sensor dello US Army.

EP-3E Aries II della US Navy.

 

G-550 SEMA della IAF.

C-160G Gabriel dell'Armeè de Air.

Oltre al nostro G222 VS.

 

Poi c'è il programma EP-X volto a sostituire gli Aries nella USN, il ACS per sostituire i Guardrai e altri sistemi nello US Army, oltre a un nuovo progetto per sostituire i Gabriel francesi che non so però a che punto è.

 

Ovviamente nel mondo ce ne sono altri, ma questi sono i principali aerei SIGINT occidentali.

Edited by Little_Bird

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oltre al G 222 VS e al MC 12 ci sono altri aerei SIGINT.

 

Innanzi tutto, specifichiamo che la SIGINT è un'attività molto affine all'ELINT, alle attività di EW (Electronic Warfare), e di PSYOP (Psycological Operations). Tutte e quattro le tipologie di missione, nella loro funzione "passiva" (SIGINT ed ELINT, v.sopra le differenze), sono svolte studiando lo spettro elettromagnetico, discriminando le frequenze utilizzate dall'avversario, acquisendo dati ed informazioni. Se si tratta poi di assetti EW, questi interferiranno con le frequenze per mezzo dei propri apparati, o sfrutteranno i segnali captati per geolocalizzare gli emittenti e condurre un attacco volto a degradarli o distruggerli. Se invece si tratta di assetti PSYOP, questi interferiranno con le emittenti per mezzo dei propri apparati, oscurando segnali di propaganda avversaria e, se previsto, trasmettendo i propri messaggi alla popolazione o alle forze avversarie.

 

 

Come abbiamo visto nel corso della "Trial Imperial Hammer 2008", gli assetti SIGINT dei Paesi NATO sono:

 

 

- G.222VS (unico esemplare in forza all'8° Gruppo del 14° Stormo dell'Aeronautica Militare Italiana);

fn16983-10.jpg

(spero non me ne vorranno all'AM, tanto è prossimo alla radiazione... :P )

 

 

- C-160G "Gabriel" (Francia, Armée de l'Air);

- C-160 (Turchia, Turkish Air Force);

0986951.jpg

 

 

- C-130 "Senior Scout" (Stati Uniti, Delaware Air National Guard);

ec-130-00000002.jpg

 

 

- B707-351C "Santiago" (Spagna, Escuadron 408 - Centro de Inteligencia Aerea, Ejercito del Aire);

1186121.jpg

 

 

- Br.1150 Atlantic (Germania, Marineflieger);

- Atlantique MG (Francia, Aéronavale);

Atlantique_ATL_2_-_Marine_Nationale_91.jpg

(so che non c'entra nulla col SIGINT, ma quest'immagine mi è piaciuta troppo!!!)

Edited by Folgore89

Share this post


Link to post
Share on other sites

A questi, vanno aggiunti quelli indicati da Little Bird:

 

 

- RC-135 V/W "Rivet Joint" (Stati Uniti, USAF);

da [www.globalsecurity.org]: "The RIVET JOINT aircraft are capable of conducting ELINT and COMINT intercept operations against targets at ranges of up to 240 kilometers (in contrast to the 280 kilometer intercept range of the higher-flying U-2).".

RC-135W%2062-4130%20800x600.jpg

 

 

 

- RC-12 "Guardrail" (Stati Uniti, US Army);

rc-12n.jpg

 

 

 

- MC-12W "Project Liberty" (Stati Uniti, USAF);

mc12w_takeoff.jpg

 

 

 

- EP-3E Aries II (Stati Uniti, US Navy);

1103538.jpg

 

 

 

- G-550 SEMA (Israele, Heyl Ha'Avir);

g550sema-4.jpg

(che, si dice, possa interessare anche l'Italia)

 

 

 

Altri aerei SIGINT/ELINT:

 

 

- BritishAerospace Nimrod R.1 (Regno Unito, RAF);

nimrod_03_1280.jpg

 

 

- Lockheed U-2S "Dragon Lady" SIGINT;

U-2,_ASARS-2_radar_(2139646014).jpg

 

 

... il P-3C Us Navy (con SIGINT Capability);

air_p-3c_orion_lg.jpg

Edited by Folgore89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi vanno aggiunte le versioni ELINT e PSYOP del C-130:

 

 

ELECTRONIC WARFARE

 

 

- EC-130H "Rivet Fire" o "Compass Call";

060617-F-9999X-003.jpg

 

 

PSYOPS

 

 

- EC-130E "Rivet Rider" o "Commando Solo";

ec130.jpg

 

 

- EC-130J "Commando Solo II";

ec-130j_071126-f-6470s-003.jpg

 

 

........ se me ne ricordo altri li posto!

 

P.S.: Scusate per il... triplo post :ph34r: , è stato necessario per pubblicare le foto.

Edited by Folgore89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Compass Call è però un aereo per il disturbo delle comunicazioni radio (communication jammers), è tra l'altro l'unico assetto esclusivamente dedicato a ciò in tutte le forze armate americane.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Compass Call è però un aereo per il disturbo delle comunicazioni radio (communication jammers), è tra l'altro l'unico assetto esclusivamente dedicato a ciò in tutte le forze armate americane.

 

... e, in quanto assetto da "communication jammer", rientra nella categoria "electronic warfare" (come indicato).

 

Non ho aggiunto il Grumman EA-6B ed il Tornado ECR, in quanto non si tratta di assetti SIGINT, ma solo da guerra elettronica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
... e, in quanto assetto da "communication jammer", rientra nella categoria "electronic warfare" (come indicato).

 

Mai detto il contrario, però va specificato che è non considerato un aereo COMINT (ne tantomento ELINT perchè queste capacità non le ha proprio), anche se queste capacità ce le ha, perchè prima di disturbarle le comunicazioni nemiche deve intercettarle.

E' un aereo prettamente offensivo, che ha il compito di degradare le capacità C2 nemiche durante campagne aeree.

 

Tanto per chiarire le idee.

 

I compiti SIGINT (quindi ELINT e COMINT) stand-off / strategici sono svolti dagli RC-135 V/W Rivent Joint.

 

Sempre missioni SIGINT ma a livello minore sono svolte dagli MC-12W e RC-12 della US Air Force e US Army.

 

Le identiche missioni SIGINT ma in ambito navale sono svolte dagli EP-3E Aries II della US Navy.

 

Tutto questo per quanto riguarda la parte passiva della EW.

 

 

Passano alla parte attiva, o meglio di attacco, gli assetti principali sono:

 

EC-130 Compass Call, che intercetta le comunicazione nemiche e le disturba (quindi COMINT e COMM Jamm, fa sia parte passiva che attiva).

 

E-6 Prowler e E/A-18G Growle, intercettano le emissioni radar e le disturbano (quindi ELINT e radar Jamm, anche quì passvo e attivo), entrambi inoltre fanno missioni SEAD per la soppressione delle difese aeree nemiche.

 

Infine ci sono gli F-16CJ, che grazie a un pod apposito individuano le emittenti radar nemiche, e le sopprimono grazie agli Harm, in questo caso questi aerei fanno solo SEAD.

 

I nostri Tornado ECR fanno lo stesso lavoro degli F-16CJ ma lo fanno meglio.

 

 

Tutto questo per quanto riguarda gli assetti "dedicati".

Poi come è già stato detto molte altre piattaforme hanno capacità da EW.

Edited by Little_Bird

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...