Jump to content

Libri: il combustibile dei poveri


Guest galland
 Share

Recommended Posts

Guest galland

India, ondata di gelo provoca 55 morti. I più poveri bruciano libri per riscaldarsi

 

Reuters - da 2 ore 37 minuti

PATNA, India (Reuters) - Almeno 55 persone sono morte negli ultimi quattro giorni nel nord e nell'est dell'India a causa dell'ondata di freddo che si è abbattuta nella regione.

 

Lo hanno riferito oggi alcuni funzionari.

 

Nello stato settentrionale dell'Uttar Pradesh, 24 persone hanno perso la vita a causa del gelo nelle aree rurali, come riferito dai funzionari di Lucknow, capitale dello stato, mentre le autorità dell'adiacente stato di Bihar hanno detto di aver ricevuto notizia di 31 decessi negli ultimi quattro giorni.

 

Secondo quanto ha riferito la polizia, un gruppo di insegnanti ha utilizzato, per accendere un falò, i libri destinati ai bambini poveri del misero stato di Gaya.

 

"(Gli insegnanti) hanno bruciato circa 500 libri impacchettati in due sacchi per mantenersi al caldo", ha detto Hansnath Singh, un alto funzionario di polizia.

 

La nebbia densa in gran parte dell'India ha già compromesso il servizio aereo e ferroviario, e le persone senza fissa dimora vengono viste riunirsi intorno ai falò dopo il crepuscolo, nella capitale New Delhi e in altre grandi città.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Se i libri erano quelli di Baricco o della Tamaro (ma si potrebbe fare un lungo elenco di inutili raccomandati che se la tirano senza avere nulla da dire), suggerisco gliene mandino presto degli altri.

Link to comment
Share on other sites

Guest galland

Credo che se anche fosse stata un'edizione pregiata della Divina Commedia cosa me ne faccio di una somma opera dell'ingegno umano se non ho da sopperire ad un bisogno primario, quello di non morire di freddo?

Poi con gli scrittori che circolano oggi verrebbe voglia di parlare di "arte degenerata"... e mi fermo qui.

Link to comment
Share on other sites

La cosa triste è che ci sia gente che muore di freddo!

Avessero qualcos'altro da bruciare, magari un tetto sotto cui stare non dovremmo fare certi discorsi.

Forse prima dell'istruzione si dovrebbe pensare a garantire a certa gente uno standard di vita accettabile.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
La cosa triste è che ci sia gente che muore di freddo!

Avessero qualcos'altro da bruciare, magari un tetto sotto cui stare non dovremmo fare certi discorsi.

Forse prima dell'istruzione si dovrebbe pensare a garantire a certa gente uno standard di vita accettabile.

 

 

In India di solito non fa tanto freddo da morirci, è da qualche anno che succedono di queste cose, dicono siano gli sconvolgimenti climatici...

Link to comment
Share on other sites

Guest galland

L'India non è climaticamente omoenea, quando spirano i venti dalla catena dell'Himalaja le temperature scendono eccome!

Comunque, se si trattasse di salvare una vita i miei brucerei i miei libri, in fondo non si tratta di esemplari unici!

Link to comment
Share on other sites

Il problema è che l'ignoranza e la miseria vanno di pari passo, è difficile per l'una prescindere dall'altra...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...