Jump to content

freenick

Membri
  • Posts

    175
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by freenick

  1. In un post precedente si faceva riferimento ad un eventuale scontro fra i 12 Su-30MK2 + 12 Mig-29 libici contro i nostri attuali 22 (+1 IPA) Typhoon. Tenuto conto delle macchine e del livello addestrativo dei piloti (a meno che i jet libici non siano pilotati da russi) direi che i Typhoon potrebbero gestire la cosa tranquillamente. Leggevo infatti (su www.airpower.at sito molto ben fatto ma solo in lingua tedesca), che i Typhoon sono in grado di tenere a bada un numero di caccia della "teen-generation" 4 volte superiore al loro senza troppi grattacapi. Inoltre anche i 30 F-16 ed i 15 AV-8B+ armati di AIM-120B/C non sono da sottovalutare. Ma veniamo al punto che volevo sollevare: se questi 24 sono al momento voci di un possibile acquisto, significa che (anche se il contratto fosse firmato oggi stesso) gli aerei non sarebbero certo immediatamente disponibili, ma ci vorebbe qualche anno per produrli, consegnarli, addestrare il personale navigante e di terra, impiantare la logistica, etc. A quel punto l'AMI potrà contare su ben più di una ventina di Typhoon: tutti e 29 gli esemplari della Tranche 1 saranno consegnati entro fine anno e senza soluzione di continuità inizieranno le consegne della seconda Tranche. Nel frattempo i Typhoon Tranche 1 stanno venendo tutti portati al Block 5 FOC con full-DASS, Pirate, piene funzionalità A-A e le capacità A-G "Austere" volute dalla RAF. Detto questo vedete bene che i 24 caccia russi dovrebbero vedersela con almeno una 50ina di Typhoon e francamente non mi sembrano rappresentare una grande minaccia. Credo piuttosto che tale acquisto da parte libica non vada interpretato in chiave anti-italiana, bensì per mantenere la "balance of powers" in nord africa, dove l'Algeria ha ordinato diverse decine di quegli stessi caccia ed il Marocco è vicino ad ordinare i Rafale.
  2. Forse sono stato un po' pessimista, pare che le chances del Typhoon in Giappone siano sempre più concrete, il ministero della difesa giapponese a ristretto la rosa dei candidati a F-15E Strike Eagle, F/A-18E/F Super Hornet ed EF-2000 Typhoon escludendo Rafale, F-35 e evoluzioni dell'F-2; inoltre gli analisti della Jane's dicono: According to Jane's Defence Forecasts, the Eurofighter Typhoon is favourite to win the contest for Japan's next-generation fighter requirement. If Eurofighter were to win the contract, the cost of the aircraft - based on the 80 aircraft Japan would need to replace its current F-4EJ fighters - could reach more than USD9 billion
  3. Le notizie sul giappone sono vere e confermate, tuttavia resto scettico sul fatto che i giapponesi arrivino effettivamente a comprare i Typhoon. Nel dopoguerra non hanno comprato nulla che non fosse americano o "giapponese" (vedi F-2). Penso che ora stiano adottando una strategia tesa a mettere pressione sul congresso usa per ottenere il via libera all'acquisto dell'F-22 Raptor. Altrimenti se dovessero davvero procedere all'acquisto del Typhoon sarebbe un successo strepitoso per l'industria europea penetrare in un mercato considerato feudo esclusivo delle aziende americane.
  4. Beh in effetti non ne abbiamo mai avute, i Nike Hercules tutto saranno tranne che missili con reali capacità ABM. Comunque se l'attacco avvenisse fra qualche anno saremmo protetti dalle batterie MEADS (con missili patriot PAC-3 evoluti) e SAMP-T (Aster-30) a terra e PAAMS (Aster 15/30) sulle unità navali. Vi è in oltre allo studio una versione evoluta dell'Aster denominata block 3 e composta da 3 stadi con capacità ABM ben più spinte dell'attuale Aster-30. Infine le batterie amricane che saranno basate in Polonia dovrebbero coprire anche il nord-centro Italia lasciando però pericolosamente scoperto il centro-sud, sarà quindi bene provvedere a rimediare con un'ulteriore coppia di unità navali tipo Horizon (magari integrandovi il missili Standard SM-3 montando 16 celle Mk.41 nello spazio ancora libero).
  5. In effetti è vero a Singapore l'aereo volava in configurazione pulita. Cionondimeno aveva molto impressionato perchè si trattava di aerei dei primissimi blocks quindi con FCS che non consentiva l'apertura dell'intero spettro di prestazioni del velivolo (limite a + 8G etc.) e le condizione cliamtiche tropicali inficiano le performace di tutti i velivoli. Inoltre tutte le fonti che ho avuto modo di leggere sostengono che la supercruise sia alla portata del Typhoon in configurazione aria-aria ovvero 4 missili BVR e due a corto raggio. i valori pare siano di poco oltre mach 1,2 certo non in mach 1,5-1,6 che raggiunge il Raptor, ma comunque meglio di qualsiasi altro aereo.
  6. Ciao, sono Niccolò da Milano è il mio primo post qui per cui vi saluto tutti. Veniamo al punto: Io dubito francamente che l'India sia in grado di minacciare l'Italia oggi. Dispongono solo della vecchia HMS Hermes (oggi INS Viraat) dotata di Sea Harrier di vecchio tipo. Questa dovrebbe avere ragione del Garibaldi con i suoi AV-8B+ (con AIM-120), dei sottomarini classe Todaro e Sauro, Cacciatorpediniere e Fregate con missili antinave Teseo Mk.2A ed elicotteri Eh.101 e AB-212ASW con i missili MARTE. Inoltre verrebbe bersagliata anche dai Tornado IDS di Gioia del Colle armati con gli antinave Kormorant. Direi anche che la ventina abbondante di Typhoon ed i 31 F-16 sono più che sufficienti per avere ragione di una quindicina di vecchi sea harrier. In futuro la marina Indiana sarà megli equipaggiata con la nuova portaerei (in collaborazione con fincantieri) e la rinnovata Admiral Gorshkov, entrambe dotate di Mig-29K. Per avere questi mezzi in servizio dovranno però passare circa 10 anni ed a quel punto la nostra marina avrà anch'essa 2 portaerei STOVL dotate di F-35B e l'aeronautica potrà contare su tutti e 121 i Typhoon più un consistente numero di F-35A ed una quarantina di Tornado IDS it-MLU. Senza dimenticare le fregate da difesa aerea Orizzonte e le FREMM entrambe dotate dei formidabili missili sup-aria ASTER-15 e -30. L'esercito inoltre dovrebbe già aver sostituito le proprie batterie antiaeree con il SAMP-T (Aster-30) ed il MEADS (dotati di Patriot Pac-3 migliorati). Il Mig-35 è un formidabile caccia così come lo è anche il Su-30MKI. Tuttavia il Typhoon è stato progettato con l'intento preciso di battere le future versioni avanzate della famiglia Su-27 Flanker. Uno studio della britannica DERA sostiene che in combattimento il rateo di scambio fra Typhoon e derivati del Su-27 sarebbe di 4-5 a 1 mentre solo l'F-22A sarebbe in grado di fare ancora meglio. Il Typhoon (o EFA che dir si voglia) è decisamente più moderno dei suoi rivali russi, che per quanto eccezionali e aggiornatissimi, si basano su cellule disegnate negli anni '70. Il Typhoon pertanto possiede una configurazione aerodinamica molto più moderna ed intrisecamente instabile che gli consente una manovrabilità eccezionale (non parlo dei trucchetti buoni solo per gli airshow come fanno i russi grazie agli ugelli orientabili): si considera qui cio che serve in combattimento ovvero rateo di virata istantaneo e continuo nuomero di G sostenuti (9 ma in caso di emergenza fino a 12), maneggevolezza alle velocità supersonica (seconda solo all'F-22A), accelerazione garantita dall'esuberanza di spinta (18t di spinta rispetto alle 15t di peso dell'aereo in configurazione aria-aria), carico alare estremamente basso. Inoltre il Typhoon dispone di un radar molto potente ed in futuro quando l'antenna sarà sostituita dalla CAESAR (Captor-AESA-Radar) offrirà prestazioni eccezionali, di un ottimo sitema IRST/FLIR, di un avanzatissima suite di ECM/ESM/ECCM, di un buon data-link il tutto grazie alla "sensor fusion" viene comunicato al pilota in un'unica immagine della situazione migliorando sensibilmente la "situational awareness" rispetto ai caccia della teen-generation. Il pilota può inoltre contare su casco visore, comandi HOTAS e comandi vocali DVI. Entro i prossimo anni il Typhoon potrà far fuoco con gli avanzatissimi missili a medio-lungo raggio METEOR e già ora si sta procedendo ad integrare gli IRIS-T e gli Aim-132 ASRAAM (missili a breve raggio dotati di guida imaging infrared e capacità di ingaggio High off-boresight collegata al casco visore del pilota). Il Typhoon inoltre pur non essendo un vero stealth, grazie alla forma al largo uso di materiali compositi ed all'applicazione di vernici RAM (radar absorbent material) ha una RCS (radar cross section) molto ridotta specialmente nell'arco frontale (si parla di 0,5-1 M^2) mentre i caccia russi così come i vari F-16, F-15, etc. hanno una RCS compresa fra i 5 ed 15 m^2. I nostri caccia avranno quindi la possibilità di lanciare i propri missili Meteor verso il nemico senza che questo sia stato nemmeno in grado di individuarne la presenza (first-look, first-shot, first-kill) impegnandosi subito dopo in manovre ad elevato numero di G per disingaggiarsi, evitare la risposta nemica e riposizionarsi in una posizione vantaggiosa per un eventuale nuovo attacco. La capacità di volare in supercruise (oltre mach 1,2 provato anche nelle condizioni estreme di Singapore, ma EADS sostiene che con l'evoluzione del EJ-200 si arriverà fra breve a mach 1,5) da maggiore energia ai missili BVR lanciati ampliando così la loro no-escape-zone. Scusate se mi siono dilungato ma ritenevo giusto sottolineare come l'AMI si sia cautelata per il futuro acquistando un caccia davvero ottimo e secondo solo all'F-22A. Per cui chiunque pensi di attacarci con qualcosa di meno del Raptor magari potrà anche vincere grazie al sovrannumero schiacciante ma dovrà mettere in conto di subire quantità di perdite drammatiche.
×
×
  • Create New...