Jump to content

Armilio

Membri
  • Content Count

    25
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0

About Armilio

  • Rank
    Recluta

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Milano
  1. E poi il costo in dollari è rapportato al tenore di vita? 4.10 miliardi nella ww2 valgono molto di più dei 4.10 miliardi di adesso.
  2. Quello del tiger I 1,05kg/cm^2. Ma oltre a questo è anche una questione di velocità: se pesi il doppio ma hai un buon rapporto peso/potenza, ok. Ma il maus ha un rapporto peso/potenza della metà del tiger I.
  3. Sì certo, il problema è che l'autonomia dei super-carri tedeschi era minore rispetto ad un panzer, ma anche ad un Tiger. Ripeto, lo voglio vedere il Maus nella fanghiglia ucraina, col peso che aveva e col motore che aveva...Il Tiger 2 aveva una usura del motore assurda, dovendo sempre il motore girare al massimo.
  4. In realtà non ha proprio sancito la sua indipendenza, ha detto che la dichiarazione di indipendenza in sè non va contro nessuna legge, ma la sovranità sul territorio, formalmente, rimane ancora serba, come affermato dalla risoluzione ONU 1244 che, per quanto è di "qualche" anno fa, fa comunque ancora giurisprudenza e rimane vincolante, e probabilmente c'è da aspettarsi un riferimento a ciò nella motivazione della sentenza. Poi ovvio, nella politica internazionale contano di più le situazioni "de facto". Non credo poi possa causare un effetto a catena, il Kosovo è una situazione a dir poco
  5. Beh guarda dipende in che scenario vuoi giocare ma sopratutto a che livello di difficoltà e di realismo vuoi arrivare... Per esempio: Per le battaglie navali usando sottomarini, Dangerous Waters è il must di realismo, ma può essere pesante da imparare e non facile da giocare, anche perchè la guerra sottomarina è fatta di luuuunghe attese... quindi se vuoi qualcosa di più facile vai su Silent Hunter, che comunque non è immediato. Sempre nelle battaglie navali moderne il must di realismo è Harpoon, che ha anche una versione destinata alla U.S Navy, ma realismo=difficoltà ed ha una grafi
  6. Non si possono definire efficaci per una offensiva se erano poco autonomi, avevano continuamente bisogno di sostituzione di pezzi per l'usura del motore o dei cingoli dovuta al peso, e fuoristrada diventavano vere e proprie lumache. Anche il Tiger I era un carro pesante ma non con le caratteristiche estremizzate dei mostri che arrivarono a fine guerra.
  7. Beh ma come già detto da qualcuno per la Germania ormai era chiaro che una guerra di movimento era impossibile. I Maus nei territori del Reich potevano essere trasportati anche attraverso il trasporto ferroviario. Erano ormai bunker semovibili più che carri, mezzi inutili in una offensiva in territori ucraini ma che in difesa dei territori del reich con infrastrutture relativamente in buono stato e con le linee di rifornimento molto corte potevano essere di qualche utilità. Certo, magari invece che sviluppare e produrre il maus e tutti gli altri mostri, i tedeschi avrebbero dovuto incentrarsi
  8. Bhè, i merkava sono famosi per l'alta probabilità di sopravvivenza degli equipaggi, per l'altrettanto famosa storia del motore messo davanti e non dietro il carro.
  9. Non avendo tu quotato direttamente il primo messaggio pensavo parlassi con me, ho capito male, sorry.
  10. Concordo sui corsi e ricorsi, e chi ha detto in contrario? fatto sta che ogni corso e ricorso storico non nasce per motivi "magici", perchè tutto si deve ripetere per volere divino, ma nasce per motivi ben specifici del periodo. Poi siamo noi a voler trovare una somiglianza tra i vari processi storici (che sicuramente ci sono), per fare quello che al nostro cervello piace tanto, cioè "schematizzare". Tra l'altro capire a che "ricorso" stiamo andando incontro è un'altro paio di maniche. Detto questo, la mia era semplicemente una osservazione, osservazione che tra l'altro non sono stato l'un
  11. Ok, ma fatto sta che da un pò di tempo i partiti di sinistra europei, sono in crisi di identità e di voti. E nello stesso tempo sono cresciuti partiti di destra, diciamolo, populista. E non lo dico solo io, fino a un pò di tempo fa se ne parlava abbastanza spesso anche sui giornali, cercando di trovare i perchè e i per-come. Poi potrebbe essere colpa solo dell'alternanza democratica, ma visto che il crollo è arrivato in vari paesi contemporaneamente, è una tendenza, e quindi fa pensare. Tutto qui.
  12. In verità sono i partiti di sinistra ad aver perso molti voti negli ultimi anni, vedere le situazioni drammatiche del partito labourista, del partito social-democratico tedesco, di quello socialista francese e del PD italiano. Nell'est europeo poi, per motivazioni storiche, di sinistre se ne vedono poche. Anche in Scandinavia (non mi ricordo pi se in Norvegia o in Svezia), da sempre social-democratica, ha vinto la destra, anche se la loro è molto social-liberale. In Occidente di governi di sinistra ne sono rimasti pochi: Zapatero, Obama, e adesso i democratici Giapponesi. Zapatero sta perdendo
  13. Bhè, probabilmente per la famosa questione della Santa Barbara... i russi non sono mai stati i più attenti alle esigenze dei propri equipaggi, in tutti i sensi. Ma intendi per difese di posizioni statiche o per esempio anche per la difesa di un convoglio?
  14. Hai ragionissima, ovviamente sto parlando di conflitti convenzionali. Se si parla di conflitti anti-insurgent allora secondo me bastano APC, jeepponi e IFV, con qualche mortaio e il supporto elicotteristico ed aeronautico. Anche facendo un abrams IFV, che sarebbe costosissimo, non basterebbe per difendersi dagli RPG sul retro, sulla sommità della torretta e anche sui fianchi. Contro questi ci vorrebbero difese attive che però in città potrebbero dare problemi. Il namer è un signor apc, però non basta. Certo, meglio che niente, su questo son d'accordo, però non tutti possono permetterselo. O me
×
×
  • Create New...